Fantacalcio | Focus Fiorentina: scheda per l’asta

Twitter @acffiorentina

Come si può definire il girone d’andata della Fiorentina? Soddisfacente. Il club viola sembra il classico scolaro che studia tanto ma raccoglie poco. Vuoti di memoria? Può darsi. La squadra di Pioli ha tutto per stare tra il quarto e il sesto posto e, invece, galleggia in un’indecorosa decima posizione. Nelle partite dove dovrebbe alzare il tiro, stecca con la classifica che diventa preoccupante.

I gol di Benassi e Veretout, la carica di Chiesa non bastano per tirare avanti la carretta e l’incostanza di Simeone è una pugnalata inferta al cuore dell’allenatore gigliato il quale non sa più quali pesci pigliare. La salvezza potrebbe chiamarsi Muriel oppure si attende un risveglio di Pjaca, finora la più grande delusione di questa prima parte di campionato.

Una piazza come quella di Firenze merita di vivacchiare nelle zone alte della classifica: ha i mezzi per competere con squadre del calibro di Milan, Atalanta, Sampdoria e Roma ma serve quella scossa, quella scintilla capace di ardere il fuoco viola. Pioli dovrà motivare al massimo i suoi ragazzi.

Focus Fiorentina: scheda per l’asta

Top

Benassi: il giocatore che toglie la castagne dal fuoco alla Fiorentina. Quando serve un gol, Benassi risponde “presente”. Ne ha siglati ben 6 prendendo il posto di Simeone impegnato a fare il fantasma intorno al campo. I fantallenatori sperano di vedere altri suoi nuovi exploit nel girone di ritorno.

Sorpresa

Biraghi: una sorpresa che si sta trasformando in una certezza. E’ uno dei simboli della Fiorentina oltre ad essere uno dei talenti più interessanti. Raramente Pioli lo lascia in panchina sintomo della fiducia che pone nei confronti del terzino sinistro scuola Inter. Spesso, è in competizione con Veretout per i calci di punizione: il suo delicato mancino ha già colpito una volta e ha sfiorato la rete in altre occasioni.

Delusione

Pjaca: Aspettavate Simeone, eh? Il Cholito è una delusione ma Pjaca è il vero flop. L’attaccante croato doveva essere il trascinatore, l’uomo che avrebbe reso magica la stagione della Fiorentina e, invece, si sta vedendo tutt’altro. E’ tragico il ruolino di marcia del talento balcanico di proprietà della Juventus: solo 1 rete e un assist in 16 gare. Un disastro su tutti i fronti con i fantallenatori rimasti profondamente delusi dal suo andamento.

Punizioni

Da lontano: Veretout 

Da vicino (sinistra): Biraghi

Da vicino (destra): Veretout

Rigori

Veretout, Simeone

Calci d’angolo

Da sinistra: Biraghi

Da destra: Veretout