Il Palermo oggi la Fiorentina ieri: 5 club falliti e rinati dalle macerie

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

La decisione della Covisoc di respingere la domanda d’iscrizione del Palermo al prossimo campionato di Serie B spinge i rosanero verso il baratro del fallimento e della Serie D. Una situazione che fa riflettere e che fa calare un’ombra nera sopra il nostro calcio troppo spesso affetto dal male dei conti irregolari, penalizzazioni e fallimenti. Il Palermo oggi, ma ieri tanti altri fallimenti importanti che hanno scosso il calcio italiano. Per i tifosi rosanero ora è il momento di stare vicino alla squadra, alla maglia, e spingere con il proprio calore e affetto il Palermo per tornare il prima possibile dove gli spetta. Ed è proprio questo il punto centrale: tornare in Serie A come tanti club, prima del Palermo, sono riusciti a fare. Ecco i 5 fallimenti calcio italiano più memorabili.

www.imagephotoagency.it

Fiorentina

www.imagephotoagency.it

A Firenze le prime avvisaglie di pericolo rfallimento si avvertirono nell’estate 2001 quando la Procura iniziò a indagare sui conti della società viola e affermò che nemmeno la cessione, poi bloccata, di Toldo e Rui Costa al Parma per 140 miliardi avrebbe salvato i conti. Per poter iscrivere la squadra al campionato 2001/2002 l’allora presidente Cecchi Gori si indebitò ulteriormente e la stagione successiva l’iscrizione al campionato di Serie B venne rigettata. Venne fondata così una nuova società, la Florentia Viola, che venne rilevata dai fratelli Della Valle e ripartì dalla C2 prima di tornare in Serie A, poi le notti di Champions League e quelle di Coppa UEFA.

 

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!