Juventus, Dybala attacca il suo ex allenatore: “Non mi salutava nemmeno”

www.imagephotoagency.it

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

“La verità fa male lo sai” Cantava così una famosa canzone e effettivamente quando si dice la verità non sempre è bello e a volte lascia tutti di sasso. Nel mondo del calcio poi, parlare senza restrizioni, è ancora peggio. L’ultimo in ordine di tempo a togliersi qualche sassolino dalla scarpa è stato l’attaccante della Juventus. Dybala attacca Sampaoli e lo fa senza mezzi termini mirando dritto al bersaglio. Ai microfoni di Fox Sport ha parlato del rapporto professionale che c’era tra lui e l’ormai ex allenatore dell’ArgentinaJorge Sampaoli: “Ci avevo parlato quando era venuto a Torino prima del Mondiale, ma in Russia non c’è stata nessuna comunicazione tra me e lui. Non è mai venuto da me, non mi ha detto mai niente. Non ho più parlato con lui”.

Sampaoli non mi salutava neanche. È raro che l’allenatore non saluti mai un giocatore anche solo per chiedergli come sta. Non mi era mai successo prima. Non volevo avvicinarmi, non è stato facile nemmeno per lui. Penso che ci fosse una distanza. Ho pensato che fosse successo qualcosa e alle mie dichiarazioni precedenti, magari avevo detto qualcosa di sbagliato. Tutto è finito com’è cominciato e sono tornato a casa”. Dybala attacca Sampaoli ma elogia Scaloni per essere sempre stato diretto e sincero con lui: “Abbiamo parlato prima della Copa América, mi ha detto che voleva che giocassi da nove ed è stato così sia prima del torneo che durante la competizione”.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!