Coccolo, Caviglia, Gozzi e Kastanos: i giovani che possono regalare il titolo alla Juve

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

“A Ferrara giocherà uno tra Coccolo e Nicolussi“: ieri in conferenza stampa Massimiliano Allegri è stato piuttosto chiaro, anche se nelle probabili formazioni di Spal-Juventus c’è la presenza di entrambi dall’inizio. Il primo è un difensore classe 1998, il secondo invece è un centrocampista classe 2000. I due giocano nella Juventus Under 23 che disputa il campionato di Serie C. Occhio però che potrebbe partire titolare anche Gozzi: l’allenatore deve scegliere chi schierare in difesa viste le numerose assenze, con la presenza del solo Bonucci come centrale. Convocato anche Kastanos che partirà dal primo minuto nel pomeriggio del possibile scudetto. Il centrocampista è il primo cipriota della storia della Juventus, ma non si tratta di esordio in A in quando ha giocato con il Pescara. Scopriamo chi sono Coccolo e Gozzi.

Qualche mese fa non lo avrebbero nemmeno immaginato. Ma ora il sogno potrebbe diventare realtà.  Non novanta minuti qualsiasi bensì quelli che potrebbero essere storici e consegnare l’ottavo scudetto di fila alla Vecchia Signora. Ecco allora chi sono Coccolo e Gozzi, con un approfondimento anche su Nicolussi.

Chi sono Coccolo e Gozzi: il nuovo che avanza della Jvuentus

Luca Coccolo: il difensore che studia sulle orme di Chiellini

View this post on Instagram

⚽️

A post shared by Luca Coccolo (@luca_coccolo) on

Nato terzino sinistro, cresciuto come difensore centrale. Modello di riferimento? Non uno qualunque, ma bensì il capitano della Juventus Giorgio Chiellini. Nato a Ciriè il 23 febbraio 1998, 187 centimetri e 12 anni di trafila bianconero: vittoria nel Viareggio del 2016. Conta 27 presenze nell’Under 23 in Serie C. Qualche curiosità su di lui: ha già firmato un contratto con New Balance ed è un appassionato di musica. Tra gli artisti preferiti, Gué Pequeno.

Paolo Gozzi: il nigeriano che arriva dalla Primavera

View this post on Instagram

🦍🤝😉 #NIG👑

A post shared by Paul Gozzi (@paul.gozzi) on

Paolo Gozzi è il più piccolo tra i tre, addirittura classe 2001 Professione? Difensore centrale. C’è la possibilità di vederlo insieme a Coccolo come centrali. Bravo in marcatura e deciso nell’uno contro uno: 22 presenze e 1 gol nel campionato Primavera. È nato a Torino da genitori nigeriani, ha fatto tutto il percorso nel settore giovanile del club bianconero e già da diverse annate è nel giro delle nazionali azzurre.

Hans Nicolussi Caviglia: l’italianissimo che imita Pjanic

View this post on Instagram

A dream come true🌟 @championsleague

A post shared by Hans Nicolussi Caviglia (@hansnicolussi) on

Hans Nicolussi Caviglia ha già avuto il suo battesimo nei professionisti: 15′ allo Stadium in Juventus-Udinese. Modello di riferimento? Non uno qualunque ma Cruijff ed è per questo motivo che indossa il 41… 14 al contrario. Apprende da Miralem Pjanic, e studia De Bruyne e De Jong, che ad Amsterdam gli ha donato la sua maglia. Centrocampista valdostano quasi 19enne che predilige la fase offensiva. 24 presenze e sei gol tra campionato e Youth League, con seguente passaggio nella Juventus Under 23 con cui ha totalizzato cinque gettoni.

Grigoris Kastanos: il primo cipriota della storia della Juve con Modric in testa

Un ragazzo di 20 anni dalla barba lunga e un cuore grande. Grigoris Kastanos è in Italia da quando ne ha 16 sponda bianconera per ambire al professionismo. A 17 anni militava nel Pescara, dove con Massimo Oddo ha giocato 8 partite. Poi, un altro prestito in Belgio allo Zulte Waregem: una serie di infortuni che gli hanno compromesso la stagione. E in seguito la decisione di fare ritorno alla base nel gennaio 2018, scegliendo l’Under 23 della Juventus, di cui è stato anche il capitano in qualche circostanza. Il suo sogno è quello di assomigliare a Modric, fresco vincitore del Pallone d’Oro.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!