Porto, infarto per Casillas: ecco le diagnosi del cardiologo e del medico sociale

Fonte: WikiCommons

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Dopo il grande spavento di ieri, oggi la diagnosi del cardiologo: Casillas non tornerà a giocare. Come vi avevamo raccontato, durante la seduta di allenamento del Porto, squadra in cui è tesserato, il portiere spagnolo Iker Casillas ha avuto un infarto ed è stato portato d’urgenza in ospedale. Curato prontamente con una procedura particolare, l’ex madridista era già fuori pericolo nel pomerggio.

Intervistato in esclusiva da TVE, il cardiologo Juan Antonio Corbalan ha spiegato: “Non si gioca a calcio con uno stent coronarico. Iker Casillas potrà condurre una vita assolutamente normale ma non tornerà a giocare a livello professionistico“. Una notizia che era nell’aria in queste ultime ore, proprio a causa del grave infortunio che ha visto protagonista l’estremo difensore trentasettenne.

Di parere differente invece il medico sociale del Porto, il dottor Nelson Pulga, il quale non ha escluso l’ipotesi di un ritorno in campo spiegando: “Casillas può recuperare nel giro di tre mesi anche se dovrà essere lui a decidere se continuare a giocare o meno“. La speranza di tutti gli appassionati è certamente quella di rivederlo sul terrno di gioco almeno una volta ma, proprio perchè è così amato, si potrà anche accettare il suo ritiro senza rimpianti.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!