Roma, Mourinho svela un retroscena: “Chiamato subito dopo l’esonero al Tottenham”

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

José Mourinho racconta come sia nata la sua storia d’amore con la Roma. Il ritorno nel nostro campionato del tecnico portoghese è una delle storie più intriganti che ci regalerà la Serie A almeno nella prossima stagione.

Un ritorno a sorpresa, che è stato accolto con il consueto mix di clamore mediatico e scetticismo, che accompagna ormai da anni le scelte fatte dallo Special One. Ma è anche un modo per ricominciare praticamente da zero, per un tecnico abituato a giocare sempre per vincere.

E in un’intervista rilasciata per il mensile GQ, Mourinho ha raccontato alcuni dettagli importanti sul suo approdo nella Capitale. Uno sbarco legato a doppio filo con la sua più recente delusione, ovvero l’esonero da parte del Tottenham.

Mourinho alla Roma, il legame con i Friedkin

Il tecnico portoghese ha svelato qual è stato il momento in cui è iniziato il flirt con i giallorossi: “La Roma mi ha voluto fortemente, è stata una cosa istantanea o quasi, la mattina il Tottenham mi ha esonerato e il pomeriggio la Roma mi ha chiamato. Loro mi hanno voluto, mi hanno fatto risentire la passione per il calcio che c’è in Italia e che conosco, specialmente a Roma dove non si vince un trofeo da 20 anni“.

In particolare, a colpire Mourinho è stata la ferma volontà da parte della famiglia Friedkin nel portarlo a Roma: “I Friedkin, i nuovi proprietari con un approccio professionale e umile, mi hanno trasmesso il loro entusiasmo per questo nuovo incredibile capitolo professionale della loro vita, sono stati veramente obiettivi, onesti e sinceri con me, mi hanno fatto sentire la passione per questo lavoro, mi hanno colpito per come si sono approcciati con me“.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!