Milan, Pioli: “Ibra? Non so cosa succederà nel futuro. Europa League? Vogliamo vincerla”

www.imagephotoagency.it

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Stefano Pioli è l’uomo del momento in casa Milan assieme a Zlatan Ibrahimovic. L’allenatore ex Fiorentina è entrato nel mondo rossonero in punta di piedi e grazie alla sua calma e al carisma che ha trasmesso alla squadra è riuscito a far rinascere un Milan in seria difficoltà da tempo.

L’arrivo di Zlatan Ibrahimovic poi ha fatto il resto. L’allenatore sa che Zlatan non è eterno e i suoi 39 anni pesano come un macigno, impossibile programmare il futuro con lui, ma Pioli non ci vuole pensare. Godersi il momento è la priorità poi verrà il resto.

Intervistato nella trasmissione Radio Anch’Io di Radio 1 ha parlato del momento del Milan, ma senza sbilanciarsi sul futuro: Ibra al Milan anche nel futuro? Questo non lo so, è difficile pensare al futuro, nemmeno lui ci sta pensando. Giusto essere concentrati sul presente, la cosa più bella è vedere Zlatan felice, contento di allenarsi e di stare con i compagni. Da qui alla prossima stagione c’è tanto tempo, ora non è il momento”.

Poi una battuta anche sui rinnovi di contratto: Gigio, Zlatan e Calhanoglu? Sono dei giocatori importantissimi. La società farà di tutto per cercare di andare avanti insieme“.

Sull’Europa League:Ci teniamo a far bene in Europa, l’Europa è il giardino del Milan. Siamo nell’Europa che conta di meno ma cercheremo di far bene e provare a vincerla, perché questa è la nostra mentalità. Siamo in un girone molto equilibrato, in quarta fascia c’è il Lille che è in vetta alla Ligue 1 in Francia. Sarebbe importante cominciare bene, la nostra attenzione è rivolta al debutto con il Celtic”.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!