Inter, la confessione di Lukaku: “Non ho parlato per 4 giorni”

www.imagephotoagency.it

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Romelu Lukaku, intervistato sulle pagine della “Gazzetta dello Sport“, ha colto l’occasione per sottolineare il suo punto di vista sulla stagione appena terminata e sull’inizio della prossima.

Grande voglia di mettersi in discussione e di mettere alle spalle la sconfitta in finale di Europa League contro il Siviglia, decisa proprio da un suo autogol: “Non ho parlato nei quattro giorni successivi a quella partita, è stato un momento molto difficile a livello personale. Poi però mi sono svegliato, mi sono dato una ragione e mi sono detto: perdere sì può ma solo per imparare a vincere“.

SU CONTE: “Per me Conte è un mentore, un padre, entrambi ci capiamo alla perfezione. Giocare per lui è la realizzazione di un sogno. Dobbiamo migliorare, Conte è l’allenatore giusto per farlo” .

OBIETTIVI E VIDAL“L’anno scorso abbiamo fatto bene ma se c’è qualcosa in cui migliorare è in qualità ed esperienza. Ecco quindi che l’arrivo di Vidal per noi è molto importante: non si vince tanto e con squadre diverse se non si è giocatori di livello”.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!