Le Valutazioni Discutibili delle Redazioni nella nona Giornata di Serie A

ASSIST

 

  • MERTENS: il Napoli chiude la pratica Udinese con la rete di Rog a pochi minuti dal termine. Il gol è arrivato grazie all’intraprendente Mertens il quale vede il centrocampista croato meglio posizionato e lo lascia calciare battendo Scuffet. Non si tratta di un assist dell’attaccante belga perché non è un passaggio bensì un tentativo di dribbling. (GOL ROG)

 

  • MEITE: la prima rete stagionale di Iago Falque è un vero gioiello. Una palla che va dritta nel sette lasciando impietrito Skorupski il quale non poteva fare nulla. La rete è nata da un passaggio di Meitè che ha servito perfettamente il fantasista iberico e ha pescato il jolly. Non è stato assegnato il bonus al centrocampista granata perché trattasi di un’azione personale di Iago Falque. E’ stato abile ad accentrarsi e a resistere alla marcatura stretta di Helander. (GOL IAGO FALQUE)

 

  • FREULER: i gol di Ilicic sono state delle chicche di assoluta bellezza. Ha annichilito il Chievo del neo tecnico Ventura con una tripletta di pregevole fattura. L’intesa con Freuler è stata impeccabile con il centrocampista svizzero bravo a pescarlo sia alla prima che alla seconda rete del trequartista sloveno. Se al 2-0 Atalanta, l’assist era evidente, sul 3-0 le cose cambiano perché Ilicic prende palla, avanza, porta la sfera sul sinistro e scaglia un siluro imparabile per Sorrentino(GOL ILICIC)

 

VOTI

 

  • CASTRO: questa volta, la luce non si è accesa. E’ svanito l’effetto Bologna ed è tornato ad offrire prestazioni anonime e poco brillanti. E’ veramente difficile assegnargli un voto sufficiente ma la fonte Giornalisti è riuscita a trovare qualcosa positivo nella sua prova. Ci piacerebbe tanto saperlo cosa hanno visto.

 

  • PERISIC: l’Inter continua a vincere ma Perisic propone sempre lo stesso copione. L’esterno croato ha sfornato l’ennesima partita scialba e con pochi spunti diventando, a tratti, irritante. Giusta la decisione della Gazzetta (5), inspiegabile la valutazione della fonte Giornalisti (6). La sua prova sufficiente non l’ha notata nessuno. 

 

  • MILIK: è stato l’anello debole dell’attacco partenopeo, un corpo estraneo che non ha contribuito al successo prezioso del Napoli in quel di Udine. In questo caso, la Gazzetta ha toppato assegnando un 6 arrotondato per eccesso grazie all’eccellente risultato ottenuto dalla squadra di Ancelotti. Un 5 o un 5,5 sarebbe stata una valutazione corretta ma la redazione milanese si è rivelata generosa. 

 

  • MILINKOVIC-SAVIC: ci si chiede ancora che fine abbia fatto quel giocatore sensazionale della passata stagione. Continua a scendere in campo la brutta copia di Milinkovic-Savic, quella normale che si limita a fare il compitino. I fantallenatori lo hanno acquistato per avere un centrocampista dal bonus facile e, per ora, sta collezionando solo insufficienze. La Gazzetta gli ha messo un 6 d’incoraggiamento in attesa che arrivi il vero Milinkovic.