Lazio, Inzaghi: “C’è mancato solo il gol. Il modulo? Conta poco”

www.imagephotoagency.it

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Tanto gioco, qualche occasione dalla rete ma alla fine zero gol. Potrebbe essere riassunta così la gara della Lazio nella semifinale d’andata di Coppa Italia contro il Milan. La squadra di Inzaghi ha dominato sul piano del possesso ma non è riuscita scalfire la difesa rossonera. Al termine della gara per analizzare Lazio-Milan Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa. “Siamo scesi bene in campo, abbiamo fatto una grande partita. Io penso che ci siano stati meriti della Lazio, sapevamo che il Milan ci avrebbe aspettato con delle linee strette, i ragazzi sono stati bravi ad avere pazienza. Le nostre giocate le abbiamo fatte, in questo momento si vede che doveva andare così, ora dobbiamo pensare che in un mese e mezzo avremo modo di preparare il ritorno”.

IL MODULO – Il modulo conta relativamente, l’interpretazione è la cosa più importante: in questo modo l’anno scorso siamo stati il primo attacco in Italia e il quarto in Europa. Abbiamo sempre qualità per segnare in tutte le partite, poi le annate possono venire in un modo o in un altro. Penso che possiamo far togliere qualche soddisfazione ai nostri tifosi. Il discorso vale anche per gli uomini, certe cose lasciano il tempo che trovano”.

POLEMICHE ARBITRALI – “Non ne voglio parlare, l’anno scorso ce ne sono successe di tutti i colori e avevo detto che non sarei voluto tornare sull’argomento. Sul contatto Paquetà-Correa penso che comunque abbia deciso bene l’arbitro. Su quello Musacchio-Milinkovic un tempo non si sarebbe fischiato il rigore, forse adesso sì però: il difensore colpisce l’avversario col braccio”.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!