Lazio, Acerbi all’attacco: “Adesso basta, vogliamo risposte…”

www.imagephotoagency.it

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

La decisione del Governo di rinviare ulteriormente la ripresa degli allenamenti in gruppo ha creato una forte divisioni, tra i club favorevoli e quelli che invece vorrebbero ripartire al più presto.

Tra questi ultimi c’è sicuramente la Lazio che ha affidato, nella giornata di oggi, il proprio pensiero a Francesco Acerbi.

Il difensore biancoceleste e della Nazionale italiana ha parlato ai microfoni della radio ufficiale del club, ponendo alcuni importanti interrogativi.

A partire dalla decisione del Governo di permettere gli allenamenti nei parchi, ma non nei centri sportivi.

Provvedimenti che hanno lasciato Acerbi senza parole.

Siamo sbalorditi, è difficile da accettare. Perché si può correre nei parchi e non in campo? A Formello ci sono sei campi, tanti spogliatoi. E lo stesso vale anche per i centri sportivi delle altre squadre. Ci si potrebbe allenare uno alla volta, in assoluta solitudine, senza neanche vedersi con gli altri compagni. Vogliamo risposte“.

Dello stesso avviso anche Patric, intervenuto anche lui a Lazio Style Radio.

“C’è amarezza per le ultime decisioni governative. La gente può andare nei parchi e noi non possiamo andare al centro sportivo con tutte le tutele che ci sarebbero”.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!