Juventus, Ronaldo è un bene o un male? Leader atipico e ingaggio folle: bianconeri al bivio!

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Il trasferimento di Cristiano Ronaldo alla Juventus ha permesso ai bianconeri di accrescere il proprio prestigio a livello di marketing, numeri social e fama mondiale, ma giusto approfondire l’analisi anche dal punto di vista dei benefici espressi sul terreno di gioco.

Numeri devastanti fuori dal rettangolo verde, meno quelli sul campo. Negli ultimi due anni la Juventus ha vinto due scudetti (succedeva anche senza Ronaldo) e, in due anni, è stata eliminata ai quarti e agli ottavi di Champions League. Numeri alla mano: senza Ronaldo, con la gestione Allegri, la Juventus raggiunse persino due finali, accedendo sistematicamente almeno ai quarti di finale della massima competizione Europea.

La Juventus paga Ronaldo 31 milioni di euro netti a stagione per ottenere dei risultati inferiori rispetto agli anni precedenti, sia in Europa, sia in Italia (due finali di Coppa Italia perse dopo 4 Coppe consecutive): questo il verdetto dei numeri.

Cristiano Ronaldo-Juventus, un matrimonio di record personali e marketing

Come accennato, fino a questo momento, Cristiano Ronaldo ha fruttato maggiori risultati dal punto di vista del “brand” e “appeal”, piuttosto che quelli sul campo.

La sensazione è che con l’arrivo del 5 volte Pallone d’Oro la Juventus abbia smesso di essere squadra, puntando tutto sull’intraprendenza e carisma dell’attaccante portoghese. Giusto sottolineare un dettaglio fondamentale: Cristiano Ronaldo continua e continuerà a scrivere i suoi record personali, così come già accaduto in questi due anni e mezzo alla Juventus. Impensabile poter criticare Cristiano Ronaldo o metterlo in discussione da solista.

Record personali che spesso fanno a pugni con il gioco di squadra e gli obiettivi comuni. La Juve ha perso il suo carattere, il suo carisma e la sua cattiveria agonistica: la colpa non è di Cristiano Ronaldo, ma forse di chi ha pensato che il portoghese potesse risolvere ogni tipo di lacuna.

Cristiano Ronaldo: un leader che sbuffa e allarga le braccia nei confronti dei compagni

31 milioni di euro a stagione per essere leader e trascinatore assoluto. Questo ciò che servirebbe alla Juventus, questo ciò che dovrebbe mostrare Cristiano Ronaldo verso i propri compagni di squadra. Da circa tre anni, ormai, capita di vedere il portoghese scuotere il capo, sbuffare e allargare le braccia verso gli errori dei compagni: insomma, uno strano modo di essere leader, di trascinare la squadra e di addossarsi le responsabilità. Un modo decisamente atipico.

Juventus al bivio: a fine anno i bianconeri dovranno valutare se proseguire il matrimonio con il portoghese o voltare pagina ridimensionando anche il monte ingaggi. La sensazione è che il piano bianconero non abbia funzionato come ci si aspettava. Lo dicono i numeri, lo sottolineano i risultati.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!