Juventus, Buffon: “Dovevamo fare meglio”. Pjanic: “Sarri? Tutti sapevano…”

www.imagephotoagency.it

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Parole amare anche dai protagonisti in campo dopo l’eliminazione della Juventus, in Champions League, per mano del Lione. Dopo il presidente, Andrea Agnelli, e l’allenatore, Maurizio Sarri, anche i giocatori si sono presentati ai microfoni mostrandosi delusi per il risultato inaspettato.

A parlare, in primis, è stato Buffon, senatore ed ex capitano di questa Juventus, che non ha nascosto la sua delusione per un traguardo, quello della Final Eight, alla portata dei bianconeri: “L’abbiamo preparata con la consapevolezza di non dover concedere gol al Lione.

Questo tipo programma è saltato dopo dodici minuti senza agevolare in nostro compito. Siamo stati bravi ad avere la forza e l’ordine per riprendere la partita, abbiamo creduto fortemente di passare il turno dopo la rete del 2-1 ma non ci siamo riusciti“. Ha detto ai microfoni di Sky Sport.

Non siamo arrivati dove pensavamo e dove volevamo, questo è certo. C’è tanta amarezza in ognuno di noi, ogni volta che si parte per giocare questa competizione l’idea è quella di vincerla. Sembra sempre possa essere la stagione buona per arrivare fino in fondo. 

E’ chiaro che ci sono gli avversari, anche molto forti, ma il Lione era una squadra ampiamente alla nostra portata. La qualificazione di questa sera è stata fortemente condizionata dalla partita dell’andata dove avevamo l’obbligo di fare meglio

Quando si riesce per la nona volta a vincere lo Scudetto vuol dire che si sta facendo qualcosa di straordinario. Vincere non è scontato e vincere nove Scudetti non è una cosa comune. In questa stagione ci sono state luci e ombre, dobbiamo quindi lavorare per limitare gli errori.

Futuro? Penso che le indicazioni che il mercato sta dando significano qualcosa. C’è la consapevolezza che serve una scossa nella squadra anche con l’arrivo di calciatori giovani. E’ il percorso naturale di ogni club che ha l’obiettivo di vincere“.

Juventus, Pjanic critico: “Stagione difficile. Con Sarri tutti sapevano come fermarci. Non voglio contraddire Bonucci, ma…”

www.imagephotoagnecy.it

Dopo Buffon anche Miralem Pjanic ha detto la sua nel post-gara: “È una grande delusione per noi, ci tenevamo molto a passare questo turno. Siamo sempre rimasti in partita, ci è mancato il gol negli ultimi minuti. È una grandissima delusione, ci spiace tantissimo. È difficile da accettare.

Non voglio smentire Bonucci sull’importanza dello Scudetto, ma questo club deve ambire a molto di più. So come è costruito questo gruppo e so cosa potrà fare. In questo caso ha pesato l’andata, il Lione è e deve essere alla nostra portata. 

Gli ultimi mesi non sono andati come pensavo, non so neanch’io per quale motivo. Speravo di giocare di più, ma sono scelte da accettare. Al Napoli tutta la squadra era coinvolta, quest’anno avevamo qualche difficoltà. Gli avversari sapevano che tutto passa dal regista, abbiamo giocato un calcio diverso.

Serve tempo, vincere non è mai semplice e lo abbiamo visto quest’anno. Questo club deve continuare a fare queste cose straordinarie, in Europa la Juve deve ambire a vincere. Per arrivare in fondo servono tutti a disposizione, negli ultimi anni magari non li abbiamo avuti”.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!