Inter, Spalletti: “Keita a disposizione dalla prossima partita”

www.imagephotoagency.it

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Vigilia di campionato per l’Inter di Spalletti: i nerazzurri non stanno sicuramente attraversando un buon periodo di forma. Gioco e gol mancano: Icardi è a secco da sei giornate, i centrocampisti e gli esterni faticano a trovare la porta; Nainggolan e Perisic su tutti. L’allenatore di Certaldo si auspica un inversione di rotta: servirà il risultato, ovviamente, mettendo i contenuti che hanno portato la squadra a migliorare. Il problema gol è dovuto ai particolari: non si realizza ciò che si crea. Una prestazione importante: piccole missioni all’interno della partita per ottenere la vittoria. Nainggolan, secondo Spalletti, sta migliorando: ci si aspetta una reazione e grandi cose.

Si dovrà lavorare molto sulla testa, le piccole modifiche tattiche serviranno ad aiutare la squadra a gestire meglio la palla. L’Inter deve mandare in campo, oltre che tecnica e tattica, il cuore: ovvero ciò che fa sempre la differenza. Umiltà ed orgoglio per la maglia neroazzura sono i tasti che Spalletti vuole toccare. I miglioramenti devono essere fatti con urgenza. La squadra ha il dovere di onorare maglia, club e tifosi. Il Parma schiererà il classe 1999 Bastoni: Spalletti si dice contento dello sviluppo delle qualità del calciatore.

Ci sono molte cose da migliorare: ed hanno tutte la stessa urgenza. Si deve lottare contro qualsiasi squadra, per qualsiasi risultato. Anche contro il Rapid Vienna sarà una gara difficile. Nel 2019 è mancata qualità, l’ultimo passaggio per arrivare in porta e fare gol. Icardi ha talento, è forte e fa gol ma è sempre la conseguenza del lavoro di squadra: se la squadra non funziona anche lui viene meno. Keita, come Borja Valero, sarà a disposizione dalla prossima partita.

Inter, la conferenza stampa di Spalletti

La testa. L’obiettivo della settimana è stato questo: lavorare sulla testa. L’allenatore dell’Inter lo ribadisce tante volte in conferenza:

“E’ chiaro che in partite come queste in campo bisogna mandarci oltre alla conoscenza tattica e la tecnica un po’ di cuore. Bisogna tirar fuori l’orgoglio per la maglia che vestiamo, assumendoci le nostre responsabilità.”

Testa e cuore e senso di rivalsa: soprattutto per alcuni calciatori che non stanno attraversando un momento felice. All’Inter mancano i gol di Icardi: Spalletti spiega così questo momento no:

“Il talento, il calciatore forte, quello che fa gol, viene sempre in conseguenza del lavoro di squadra. Se non funziona non c’è bomber che mossa rimettere a posto le sorti della squadra. Può fare quel gol che può aiutare per quella partita lì, poi se ognuno di noi ci mette qualcosa sono tante le cose che possono migliorare, ma è tutto l’assieme che deve migliorare”

Infine Spalletti chiosa circa l’infermeria dell’Inter: se Nainggolan sembra aver ripreso la forma, non c’è nulla da fare per Keita e Borja:

“Keita sarà a disposizione dalla prossima partita di Europa League. E’ chiaro che dopo l’inattività un po’ di contesto reale per rimettersi a posto ci vuole, ma averlo a disposizione vuol dire avere qualità che oggi mancano un po’ alla squadra. Borja Valero Bisogna vederlo: C’è da valutare cosa verrà fuori, dato che sta persistendo questa infiammazione”

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!