Sampdoria, Quagliarella presenta ‘The Untold Truth’, il film sulla sua vita

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Film Quagliarella – ‘The Untold Truth’ non è solo il film su un calciatore, su una carriera, ma un film su un uomo e su un’avventura. Fabio Quagliarella ha vissuto in tutta Italia, emigrato dalla sua città, Napoli. All’interno di questo film racconta la sua storia.

Quagliarella, infatti, non ha potuto vivere la vita e la carriera che avrebbe desiderato a Napoli, lui che è di Castellammare di Stabia. Come abbiamo scoperto negli ultimi anni, infatti, Quagliarella si è tenuto dentro a lungo un segreto. L’attuale attaccante della Sampdoria è passato dal Napoli alla Juventus nel 2010 a causa di uno stalker, il quale lo ha perseguitato con gravi minacce per svariati anni.

Successivamente, nel corso della sua carriera, è passato dalla Juventus al Torino, per poi stabilizzarsi a Genova. Nella Sampdoria ha trovato una famiglia in cui ritrovare se stesso, tanto da aver deciso di raccontare a tutti la sua storia e il suo passato. Come nella prima di ‘The Untold Truth’, dove Quagliarella era circondato da amici.

www.imagephotoagnecy.it

Film Quagliarella, gli amici presenti alla presentazione

Alla prima del film erano presenti i compagni del presente e del passato. Non solo i giocatori della Samp, ma tutti i tesserati, compreso D’Aversa. Prima dell’inizio del film, sono passati alcuni videomessaggi di amici preziosi come Buffon, ma anche di ex allenatori come Ranieri, Giampaolo e Lippi.

Presente alla prima del film anche l’amico Leonardo Bonucci, il quale ha rivolto parole al miele proprio all’attaccante blucerchiato. Bonucci ha definito Quagliarella un “compagno di vita e di spogliatoio”, definendolo scherzosamente un “vecchietto troppo forte in tutto ciò che fa”.

Film Quagliarella, le parole dell’attaccante blucerchiato

L’attaccante della Samp non era inizialmente convinto di creare un film su di lui.
“Inizialmente ero molto scettico: non avevo avuto la carriera di Totti, di Del Piero, ma avevo questa particolarità negativa della mia vita di cui faccio fatica a parlare anche con la mia famiglia. Quindi, in primis, avevo detto ‘poi vediamo’.

Successivamente, è stato convinto del progetto. “Dopo un po’ ho capito che potevo fidarmi di Goffredo (D’Onofrio, ideatore del progetto) e, pian piano, io e la mia famiglia ci siamo aperti. Sono due ore di film, ma forse andava fatta una serie tv. Credo comunque che ne sia uscita una bella cosa”.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!