Kean, un gol contro il razzismo e un’esultanza sciocca: la crescita passa anche da qui

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Nelle ultime ore sembra essersi aperto un caso dal titolo “esultanza Kean“. Nella sfida di ieri sera in casa del Cagliari, l’attaccante della Juventus ha siglato il gol del raddoppio e ha esultato polemicamente nei confronti della curva roosoblù. Diversi supporters sardi, a partire da quel momento, lo hanno quindi bersagliato di “buu” dal tono razzista e di fischi, così come per altri calciatori di colore avversari come il centrocampista Blaise Matuidi e Alex Sandro.

L’esultanza di Kean, e i cori conseguenti, hanno portato subito ad un litigio. Nel post-partita infatti, dagli studi di Sky Sport, il presidente rossoblu Giulini si è scontrato con l’ex difensore Lele Adani: al dirigente non sono piaciuti i “moralismi” con cui i presenti in studio avrebbero trattato la vicenda mentre l’opinionista ha risposto in maniera stizzita, sottolineando come la loro fosse una condanna esclusivamente nei confronti di pochi supporters.

Il modo in cui Kean ha esultato lascia pensare che quelli dopo il gol non fossero i primi buu razzisti avvertiti fino a quel momento, checchè ne dica il presidente Giulini. In ogni caso i suoi compagni della Juventus hanno subito cercato di “fermarlo”, richiamandolo alla compostezza. Nel post partita e tramite i social network, da Cancelo a Pjanic passando per Benatia, i suoi colleghi bianconeri hanno voluto fargli avvere il loro appoggio.

View this post on Instagram

The best way to respond to racism ? #notoracism ?

A post shared by K M B 9 ? (@moise_kean) on

Esultanza Kean, i compagni lo difendono

Intervistato da Sky Sport nel post partita, il difensore Leonardo Bonucci non ha voluto condannare completamente l’esultanza di Kean spiegando: “Bisogna esultare solo con la squadra quando si fa gol, Moise lo sa, avrebbe potuto fare altro e basta. Credo che la colpa sia da dividere al 50%, ha sbagliato lui ed ha sbagliato la curva. Dobbiamo dargli l’esempio e crescere come sistema calcio“. L’ex milanista ha quindi dato una lettura lucida dell’accaduto.

Tramite il proprio profilo Instagram invece, il compagno di squadra Blaise Matuidi ha voluto subito esprimere la sua solidarietà nei confronti di Kean in un post con la didascalia: “Bianco+Neri #notoracism“. Anche lo stesso Kean ha voluto pubblicare una foto con il medesimo significato, indicando proprio che esultare dopo un gol segnato agli avversari è il modo migliore per rispondere al razzismo.

View this post on Instagram

BIANCO + NERI ⚪️⚫️???? #NoToRacism

A post shared by Blaise Matuidi Officiel (@blaisematuidiofficiel) on

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!