Moratti: “Messi? L’Inter ci proverà. Eriksen ha bisogno di tempo. Conte…

www.imagephotoagency.it

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Dichiarazioni Moratti – intervistato dal quotidiano iberico AS, Massimo Moratti ha parlato del cammino dell’Inter in Europa League, di Messi, il grande sogno della Suning, e la situazione Conte.

L’ex presidente dei nerazzurri non ha nascosto un po’ di rammarico per l’occasione mancata: “L’Inter era arrivata molto bene alla finale, giocando sempre più con sicurezza e battendo avversari molto difficili. Ma il Siviglia ha una grande tradizione nelle competizioni europee e questo nel calcio fa la differenza. La squadra di Lopetegui è una squadra che lavora molto bene, per me era una delle favorite in finale per tutto quello che aveva ottenuto come entità in questi anni in Europa League. Un vero peccato perché questa coppa dà ai giocatori la sensazione di poter vincere. È anche una grande spinta per la stagione che viene”.

Sul fronte Messi, Moratti avverte la Suning che cercherà di piazzare il colpaccio: “Immagino che l’Inter ci abbia già provato. Ho visto quella pubblicità di Suning con la sagoma dell’argentino in Duomo e questo mi fa pensare che sia già stata presa un’iniziativa. E se non è stata presa, penso che lo faranno presto. Non è un’operazione semplice economicamente, è chiaro. Ma il più grande ostacolo è la volontà di Messi. Bisogna capire se vuole davvero lasciare il Barça“.

Le dichiarazioni di Moratti riprendono anche il tema Conte che dovrebbe salutare il club nerazzurro. Non mancano gli elogi all’allenatore salentino: “In questi casi, tutto dipende dal tuo rapporto con il presidente, ma le sue capacità non possono essere discusse. Ha fatto molto bene in questa stagione, ha ottenuto ottimi risultati“.

Dichiarazioni Moratti: “Eriksen? Grande talento ma ha bisogno di tempo”

Moratti ha trattato anche gli argomenti Eriksen e Lautaro. Sul talento danese, l’ex patron nerazzurro predica la calma: “Il danese ha una classe enorme, forse avrà bisogno di tempo per adattarsi alla Serie A. È migliorato molto in questi mesi, bisogna avere pazienza”.

Riguardo Lautaro, cercato dal Barcellona, Moratti ha ripreso il paragone con l’operazione Ibrahimovic-Eto’o dell’estate 2009: “Ha un potenziale incredibile, è un talento. Ora ha fatto vedere cose molto buone, ma esploderà ancora di più. Il Barcellona sulle sue tracce? Uno scambio alla Ibra-Eto’o?  Non lo so. Quell’operazione è stata favorevole da qualsiasi punto di vista. Ci siamo separati da un giocatore eccezionale come era ed è Ibrahimovic, ma l’operazione ha avuto condizioni fantastiche per l’Inter. Dipende da come verrebbe sostituito Lautaro, l’abbiamo scambiato con Eto’o. Suarez? Samuel non aveva 33 anni. Certo, l’uruguaiano è fantastico. È intelligente e tecnicamente molto forte”.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!