CONSIGLI FANTACALCIO: Undicesima Giornata di Serie A

PORTIERI

 

  • OSPINA: l’Empoli è un avversario da non sottovalutare.
    La Juventus ne sa qualcosa
    perché i toscani sono stato ad un passo nel compiere il colpaccio
    .
    Il portiere colombiano renderà la vita difficile a Caputo. Lo stesso discorso vale anche per Karnezis in caso di turnover tra i pali. 

 

  • HANDANOVIC: la solidità difensiva nerazzurra è un sollievo per Handanovic che ha visto la drastica riduzione delle parate salva-risultato.
    Non deve fare l’errore di rilassarsi troppo perchè il Genoa ha i giocatori che possono colpire da un momento all’altro.
    Con Piatek dovrà tenere gli occhi aperti.

 

  • STRAKOSHA: troverà una Spal che giocherà col coltello tra i denti dopo la cocente sconfitta casalinga contro il Frosinone.
    Strakosha potrebbe recare un altro dispiacere alla squadra di Semplici.
    Non sarà tenero nei loro confronti. 

 

  • SEPE: l’estremo difensore emiliano spera che gli attaccanti ciociari abbiano sparato tutte le cartucce a Ferrara.
    Un Frosinone propositivo darà tanto filo da torcere a Sepe con Ciofani e Ciano i quali vogliono regalare un’altra gioia ai loro tifosi.
    Non sarà una passeggiata visto l’ottimo stato di forma che sta attraversando l’ex Napoli.

 

DIFENSORI

 

  • MANCINI: Gasperini ha tra le mani il sostituto ideale di Masiello.
    Il giovane centrale non sta facendo rimpiangere il capitano orobico e ne ha dato ampia dimostrazione contro il Parma.
    E’ in forma smagliante e non schierarlo sarebbe una pazzia

 

  • CANCELO: si è sentita la sua mancanza sulla fascia destra.
    De Sciglio ci ha provato ma l’esterno portoghese è decisamente di un altro pianeta.
    Il Cagliari dovrà mettere una palla al piede per fermarlo.

 

  • ACERBI: era un difensore dal gol facile fino a 2 stagioni fa ma pare abbia perso quella scintilla, quel suo essere decisivo su calcio d’angolo.
    La Spal potrebbe risvegliare quella versione di Acerbi in letargo da diverso tempo. 

 

  • DE VRIJ: ritrova una maglia da titolare dopo 2 panchine consecutive.
    Spalletti ha preferito l’esperienza di Miranda e la sua mossa non è stata errata.
    Ora il tecnico nerazzurro ha bisogno degli interventi impeccabili del centrale olandese per stoppare l’attuale capocannoniere della Serie A.

 

CENTROCAMPISTI-TREQUARTISTI

 

  • STULAC: D’Aversa non riesce a fare a meno del talento sloveno.
    E’ un punto fermo del centrocampo per via della sua grande visione di gioco e del suo sinistro fatato capace di scoccare fucilate dalla distanza.
    Non ha ancora siglato la prima rete in A, domenica potrebbe essere il suo giorno fortunato.

 

  • SAPONARA: Giampaolo non vedeva l’ora che tornasse a disposizione.
    L’ex Fiorentina è perfetto per i suoi schemi offensivi e il Milan ha faticato nel contrastare il numero 5 blucerchiato, finalmente in forma dopo mesi di acciacchi muscolari.
    Può ripetere la prestazione eccellente del San Siro anche contro il Toro di Mazzarri.

 

  • FABIAN RUIZ: Ancelotti lo ha tenuto nascosto per un po’ prima di schierarlo con continuità.
    Ruiz è un centrocampista dalle qualità innate che non disdegna l’intervento rude per ottenere il pallone.
    Un giocatore completo che il tecnico partenopeo sa quando chiamare in causa.
    Contro l’Empoli sarà molto utile.  

 

  • PERISIC: sta mostrando segnali di ripresa dopo diverse prestazioni opache.
    Manca solo il gol per dare definitivamente un calcio alla crisi.
    I fantallenatori sperano in un suo bonus prezioso.

 

ATTACCANTI

 

  • GERVINHO: il Parma ha bisogno del giocatore che spacca le difese e non quello inconcludente di Bergamo.
    L’esterno ivoriano si farà perdonare con una sgroppata delle sue colpendo al cuore la retroguardia frusinate. 

 

  • IMMOBILE: l’Inter è riuscita a rendere docile la furia biancoceleste.
    Il duo Skriniar-Miranda ha annullato Immobile il quale è uscito dal campo sconsolato.
    La macchina da gol si è temporaneamente inceppata ma con la Spal tornerà in funzione.

 

  • MILIK: l’attaccante polacco sta attraversando un momento di crisi.
    Le sue prestazioni poco convincenti sono una manna per Mertens che si sta rivelando decisivo quando viene gettato nella mischia.
    E’ giunta l’ora di cambiare registro! L’Empoli troverà un Milik tarantolato.

 

  • BERARDI: sembra essere allergico al gol.
    Non mancano le occasioni per colpire ma la sfera colpisce il legno oppure il portiere avversario si esalta.
    La difesa del Chievo, ancora in crisi d’identità, può rompere il suo digiuno.