CONSIGLI FANTACALCIO: Dodicesima Giornata di Serie A

PORTIERI

 

Le gare della 12esima giornata si preannunciano vibranti, dagli esiti non proprio scontati. Tutto può accadere in questo turno e la scelta di un buon portiere diventa complicata. Il Torino ha un avversario duro come il Parma ma un Sirigu in forma smagliante può far dormire sonni tranquilli a Mazzarri. Il record come miglior pararigori d’Europa (4 neutralizzati su 5) lo ha galvanizzato.

La Spal cercherà di riscattarsi dopo le batoste subite contro Frosinone e Lazio. Antenucci ha ritrovato la via del gol ed è pronto a colpire la difesa sarda ma non sarà facile impensierire il buon Cragno. Empoli-Udinese sarà uno scontro salvezza interessante con Iachini il quale vorrà partire col piede giusto sulla panchina toscana. Musso ha mostrato di non essere uno sprovveduto tra i pali tirando fuori delle parate straordinarie contro il Milan. Farà di tutto per ripetersi anche nel match di domenica pomeriggio.

Chievo e Bologna sono 2 squadre in cerca di punti, specialmente i clivensi di Ventura che sono ancora fermi a -1. I portieri reciteranno un ruolo importante in questo match perché di occasioni ne verranno create tante e gli interventi degli estremi difensori non mancheranno. Sia Sorrentino che Skorupski possono regalarvi un voto importante se utilizzate il modificatore di Difesa.

 

  1. SIRIGU
  2. CRAGNO
  3. MUSSO
  4. SORRENTINO VS SKORUPSKI

 

DIFENSORI

 

Napoli e Inter possono contare su 2 autentici muri. In Champions  League, Koulibaly e Skriniar sono stati a dir poco straordinari annullando giocatori di livello mondiale come Neymar e Suarez. Cambieranno gli avversari e gli attaccanti da fermare ma il loro apporto resterà immutato. 

Continua la crescita di Milenkovic con Pioli il quale sta compiendo un lavoro sapiente per renderlo uno dei migliori difensori della Serie A. Il centrale serbo non dovrà fare l’errore di sottovalutare questo Frosinone che sta iniziando ad ingranare dopo un inizio balbettante. La concentrazione sarà il massimo, la stessa che metterà Romagnoli contro la Juventus. Il difensore rossonero, nelle ultime uscite, è diventato l’uomo della provvidenza siglando reti pesanti contro Genoa e Udinese.  Con i bianconeri di Allegri sarà difficile ripetersi in zona gol mentre fermare la Cristiano Ronaldo &CO. non si tratterà di una missione impossibile.  

 

  1. KOULIBALY
  2. SKRINIAR
  3. MILENKOVIC
  4. ROMAGNOLI

 

CENTROCAMPISTI-TREQUARTISTI

 

2 personaggi in cerca di una prestazione convincente. Giaccherini e Milinkovic-Savic stanno viaggiando nell’anonimato: giocatori i quali promettevano bonus a raffica ad inizio di stagione si stanno rivelando dei flop senza precedenti. I gol e gli assist scarseggiano e la loro media voto è da incubo. L’esterno del Chievo potrebbe rivedere la luce contro il Bologna e magari segnare dalla porta giusta mentre il centrocampista serbo cercherà di segnare una doppietta al Sassuolo come fece nella passata stagione. Può bastare anche una prova sopra la sufficienza.

De Paul può rendere indigesto il primo boccone a Iachini. Come l’Empoli, anche l’Udinese ha bisogno di punti per abbandonare le zone calde della classifica. Ci vorrà una super partita del numero 10 argentino il quale ha recentemente rinnovato il contratto con il club friulano. Un altro argentino che può esaltarsi in questo turno di campionato è Castro: la difesa spallina non è più quel muro di inizio stagione e il centrocampista offensivo potrebbe abbattere quel che è rimasto insieme ai suoi fidi scudieri Joao Pedro e Pavoletti.

 

  1. GIACCHERINI
  2. MILINKOVIC-SAVIC
  3. DE PAUL
  4. CASTRO

 

ATTACCANTI

 

Belotti è riuscito ad aprire lo scrigno dei gol. La doppietta rifilata alla Sampdoria sa di liberazione per il Gallo il quale ha dato un calcio alla crisi che lo attanagliava. Il Parma difficilmente stopperà la furia granata. Chi deve ancora ritrovare la rete è Simeone: procurarsi un rigore non equivale a segnare. Lo sa benissimo l’attaccante viola e spera che lo “Stirpe” diventi il teatro della sua rinascita.

Desterà curiosità la sfida tra Antenucci e Pavoletti: la punta spallina ha ripreso ad offrire buone prestazioni per la felicità di Semplici ma i risultati positivi stentano ad arrivare mentre il Pavoloso sta viaggiando come un treno grazie a Maran. Entrambi possono portare bonus preziosi così come Lasagna il quale troverà una difesa “working in progress” dell’Empoli con Iachini che non possiede una bacchetta magica per tappare i buchi della retroguardia toscana.

 

  1. BELOTTI
  2. LASAGNA
  3. ANTENUCCI VS PAVOLETTI
  4. SIMEONE