Consigli fantacalcio | TUTTI I CONSIGLIATI per l’8^ giornata

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Consigli fantacalcio 8^ giornata – Archiviato il 7° turno di campionato, la Serie A è pronta a ritornare subito nel vivo con le sfide dell’ 8^ giornata di campionato. Occhio alle vostre strategie, scelte e valutazioni in chiave fantacalcio: sarà fondamentale curare al meglio ogni dettaglio per superare la concorrenza diretta dei vostri avversari.

La sfida tra Spezia-Salernitana inaugurerà l’8° turno di campionato. Poi a seguire la super sfida dell’Olimpico tra Lazio-Inter e spazio anche al match di domenica sera tra Juventus-Roma, altro appuntamento di spicco del weekend di Serie A. Il Milan ospiterà il Verona, mentre il Napoli proverà a centrare l’ottava vittoria consecutiva nella sfida contro il Verona.

Prima di valutare le vostre idee e strategie, date uno sguardo anche alle probabili formazioni che possono rivelare sempre novità e retroscena.

Consigli fantacalcio 8^ giornata: la PREVIEW di giornata

Spezia-Salernitana (sabato 16 ottobre, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Spezia

TOP, Antiste e Verde: pollice verso l’alto per il giovane attaccante messosi in luce in questa prima parte di stagione: 6,50 di fantamedia, 1 gol e 9 tiri verso la porta avversaria. Puntate su di lui, potrebbe mettere in difficoltà la difesa della Salernitana. Da schierare anche Verde: 7,21 di fantamedia, imprevedibilità nell’uno contro e 2 gol e 1 assist nelle prime 7 giornate. Da sottolineare anche i 20 corner conquistati, 138 passaggi riusciti e i 17 tiri in porta.

FLOP, la difesa: escludete l’intero pacchetto arretrato della formazione ligure. Poca affidabilità e malus dietro l’angolo.

SCOMMESSA, Nzola: dopo un inizio di campionato decisamente complicato, l’attaccante francese potrebbe ritagliarsi nuovamente una parte d’assoluto protagonista. Puntate su di lui in questa 8^ giornata, potrebbe ritrovare la via del gol. 63 palle toccate e 29 passaggi riusciti in sole 4 presenze.

Salernitana

TOP, Di Tacchio e Simy: il centrocampista potrebbe rendersi pericoloso su calcio piazzato o in chiave assist su palla inattiva. Puntate su di lui qualora foste in chiara emergenza a centrocampo. 6,00 di fantamedia con 5 presenze stagionali: 20 duelli vinti e 177 palle toccate. Puntate forte anche su Simy, ancora alla ricerca del primo gol in campionato: 11 tiri totali in 7 partite, 18 duelli vinti e 46 passaggi riusciti, a testimonianza dell’ottimo rendimento a prescindere dalla poca fortuna in zona gol.

FLOP, la difesa: stesso discorso fatto per il reparto arretrato dello Spezia, evitate l’intero pacchetto arretrato dei granata per possibili malus e prove insufficienti.

SCOMMESSA, Djuric: considerata l’assenza di Ribery, Castori potrebbe concedergli una chance da titolare. Puntate su di lui qualora foste in chiara emergenza offensiva, non è escluso che possa regalarvi la gioia di un bonus soprattutto grazie alle sue qualità nel gioco aereo.

Lazio-Inter (sabato 16 ottobre, ore 18:00)

www.imagephotoagency.it

Lazio

TOP, Felipe Anderson e Milinkovic Savic: dribbling, imprevedibilità e senso del gol; Felipe Anderson è pronto a trascinare il reparto offensivo della Lazio in vista della sfida contro l’Inter. Schieratelo nonostante l’ottima organizzazione difensiva dei nerazzurri. 7,29 di fantamedia in 7 partite, 2 gol, 2 assist, 294 passaggi completati e 8 tiri in porta. Da promuovere anche Milinkovic Savic: occhio ai suoi inserimenti e alla sua abilità sulle palle inattive. 2 gol e 2 assista anche per lui, spiccano i 19 duelli aerei vinti e i 358 passaggi completati correttamente.

FLOP, Pedro e Luis Alberto: l’esterno offensivo spagnolo potrebbe riscontrare diverse difficoltà soprattutto nell’attaccare gli spazi e nell’uno contro uno. Meglio evitarlo contro la difesa interista. 27 duelli persi in stagione, 39 passaggi sbagliati e 69 palle perse. Escludete (a sorpresa) anche Luis Alberto: 1 gol e 3 assist in stagione, ma ultime prestazioni decisamente sottotono rispetto ai suoi standard: spiccano i 17 duelli persi, le 74 palle perse e solo 2 tiri verso lo specchio della porta avversaria.

SCOMMESSA, Zaccagni: Sarri potrà contare sull’ex Verona dopo il lungo infortunio di inizio stagione. Puntate su di lui: potrebbe subentrare in campo nel corso della ripresa e mettere in difficoltà la fase difensiva dell’Inter con i suoi inserimenti.

Inter

TOP, Dumfries e Barella: velocità, tecnica e qualità nel cross, aspetti che spingeranno Inzaghi a preferire l’esterno olandese a Darmian. Massima attenzione alla sua qualità nel cross e alla sua imprevedibilità nell’uno contro uno. 5 dribbling riusciti in 6 presenze, 137 palle toccate e 58 passaggi di prima completati. Spiccano anche i 16 duelli vinti: pollice verso l’alto. Da schierare anche Barella, solito punto fermo del centrocampo nerazzurro, ma cresciuto tantissimo anche in zona gol e in chiave bonus: 7,79 di fantamedia, 5 assist e 1 gol in 7 partite e 268 passaggi riusciti: garanzia assoluta.

FLOP, Correa e Calhanoglu: l’attaccante argentino potrebbe alzare bandiera bianca a causa di un leggero problema muscolare accusato con la Nazionale argentina. Bocciatelo a prescindere dalla sua disponibilità: stato di forma non ancora ottimale 10 duelli persi in 4 presenze. Da escludere anche Calhanoglu, apparso lontano dalla miglior condizione fisica e non perfettamente a suo agio nel contesto tattico dell’Inter: spiccano i 19 duelli persi, i 42 passaggi sbagliati e i soli 3 tiri nello specchio della porta avversaria.

SCOMMESSA, Perisic: Inzaghi potrebbe decidere di puntare su di lui nel ruolo di seconda punta. A prescindere da questa nuova idea tattica, l’esterno croato potrebbe rivelarsi decisivo e fondamentale con le sue accelerazioni. 26 palle recuperate, 111 passaggi riusciti e 24 palloni toccati in area di rigore, a testimonianza della sua assiduità negli ultimi 16 metri di campo.

Milan-Verona (sabato 16 ottobre, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Milan

TOP, Tonali e Leao – il momento magico di Tonali non si interromperà certamente contro il Verona. L’ex Brescia è il faro del centrocampo rossonero con i suoi 320 passaggi riusciti e le 504 palle toccate finora. Numeri che lo mettono al centro dell’azione e in grado di innescare i compagni quando serve. Il portoghese è un altro dei rossoneri che hanno cambiato marcia: 18 dribbling riusciti e 15 tiri in porta in 511 minuti giocati.

FLOP, Saelemaekers e Giroud – il belga non ha ancora trovato il primo gol in campionato per via dei soli 2 tiri nello specchio fatti finora. Troppe le palle perse (68) che possono essere letali contro un avversario come Lazovic. Il francese dovrebbe finalmente rientrare anche se non al meglio della condizione. Nei 224 minuti giocato finora ha centrato lo specchio solo in occasione delle due reti segnate al Cagliari.

SCOMMESSA, Pellegri – L’emergenza in attacco dei rossoneri potrebbero spingere Pioli a lanciare il giovane attaccante nel secondo tempo. Una scommessa affascinante visto che nei soli 62 minuti giocati ha vinto due duelli e provato una conclusione nello specchio della porta.

Verona

TOP, Faraoni e Caprari – l’eterno destro può approfittare dell’assenza di Theo Hernandez per spingere e trovare un bonus. Sono tre i cross risusciti e due le reti messe a segno da Faraoni grazie alle 6 conclusioni nella porta avversaria. Due gol e due assist invece il bottino di Caprari che, coni suoi 5 dribbling riusciti e i 122 passaggi di prima, riesce spesso a creare superiorità sulla trequarti.

FLOP, difesa e ilic – anche se contro lo Spezia Montipò è rimasto imbattuto, l’attacco del Milan fa paura ed è reduce dalle tre reti inflitte all’Atalanta. Meglio fare altre scelte se si può. A centrocampo meglio evitare di mettere Ilic che potrebbe soffrire il momento straordinario di Tonali e la vivacità di Kessiè. Sei i falli commessi finora e quindi alto rischio malus.

SCOMMESSA, Simeone – l’argentino sta ritrovando fiducia e i rossoneri in difesa concedono sempre qualcosa agli avversari senza contare che a dirigere la retroguardia non ci sarà Maignan. Ben 19 le palle toccate in area avversaria che lo rendono un pericolo costante per le difese.

Cagliari-Sampdoria (domenica 17 ottobre, ore 12:30)

www.imagephotoagency.it

Cagliari

TOP, Keita Balde e Marin – l’ex Sampdoria è il giusto mix tra quantità e qualità come dimostrano i suoi 16 duelli vinti e i 5 tiri in porta da cui sono arrivate le due reti messe a segno finora. Contro i blucerchiati poi può esserci il più classico dei gol dell’ex. Il centrocampista ex Ajax è sempre più importante per Mazzarri visto che aiuta tanto la manovra offensiva. Grazie ai suoi 10 dribbling riusciti e gli 89 passaggi in avanti cerca, infatti, di ribaltare sempre il fronte d’attacco.

FLOP, Strootman e Dalbert – l’olandese non ha ancora portato quello che si aspettavano i tifosi sardi. Tanti falli commessi (7) che gli sono constati già tre ammonizioni, ma soprattutto tante palle perse (49). L’esterno arrivato dall’Inter se la vedrà con Candreva che è forse il più in forma dei suoi. Potrebbe anche avere qualche occasione di sfondare, ma i 6 dribbling sbagliati e gli 11 cross sbagliati non fanno pensare a nulla di buono.

SCOMMESSA, Ceceres – l’uruguaiano potrebbe sbloccare una gara che si preannuncia equilibrata grazie alle sue incursioni aeree. Un assist finora per lui che resta uno degli ultimi a mollare in ogni partita (12 duelli ingaggiati dall’inizio del campionato).

Sampdoria

TOP, Candreva e Quagliarella – l’esterno destro arriva dallo splendido gol contro l’Udinese, ma non solo. Dall’inizio del campionato è uno dei migliori della Samp con i suoi tre gol e due assist. Ance contro il Cagliari può andare a bonus grazie alla precisione nei cross e nei corner (21 quelli riusciti). Contro l’Udinese è andato a segno anche Quagliarella dopo averci provato in ogni partita (9 i tiri in porta). Le tante assenze nella difesa sarda possono portare a un nuovo +3.

FLOP, Yoshida e Thorsby – il giapponese può soffrire la vivacità dell’attacco cagliaritano. Sono 11 i duelli in campo persi e 6 i falli commessi, quindi attenzione all’eventualità di un malus. il centrocampista potrebbe essere lanciato come sterno sinistro e vedersela con uno tra Nandez e Zappa, discorso analogo al compagno di squadra visto che sono 6 i cartellini gialli ottenuti in 7 presenze (16 falli commessi).

SCOMMESSA, Torregrossa – l’ex Brescia può essere una delle scommesse vincenti di questa 8^ giornata visto che, almeno nel secondo tempo, potrebbe avere spazio. Solo 67 minuti per lui in questo inizio di campionato nei quali ha vinto 7 duelli ed effettuato 25 passaggi di prima.

Empoli-Atalanta (domenica 17 ottobre, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Empoli

TOP, Stojanovic e Ricci: il terzino destro è uno dei punti di riferimento degli azzurri. Fin qui ha messo a segno dati importanti, oltre a un assist già collezionato ci sono anche 9 dribbling riusciti, 46 duelli vinti e 47 palle toccate. Passiamo ora al cervello del centrocampo, che ha recuperato dal problema accusato in Under 21. Dai suoi piedi passano tutte le azioni dei toscani, potrebbe arrivare un altro bonus dopo il gol contro il Bologna.

FLOP, Cutrone e Romagnoli: decidiamo di non puntare sull’ariete di scuola Milan in quanto non dovrebbe partire dal primo minuto, oltre che per il suo pessimo rendimento da quando è tornato in Serie A. L’esperto centrale difensivo, invece, dovrebbe soffrire e non poco al cospetto di Muriel e Zapata (o anche entrambi).

SCOMMESSA, Di Francesco: non lo segniamo come top perchè non è sicuro del posto dal primo minuto, ma il figlio d’arte dovrebbe fare bene contro la Dea. Anche perchè è apparso ispirato prima della sosta.

Atalanta

TOP, Palomino e Malinovskyi: il centrale offensivo dovrebbe prendere la situazione in mano nel reparto difensivo e magari cercare qualche situazione favorevole in zona offensiva. Passiamo ora a fantasista ucraino: ha detto chiaramente di voler invertire il trend e vogliamo chiedergli sulla fiducia. Anche perchè un gol e un assist è chiaramente un bottino magro.

FLOP, Pasalic e Miranchuk: il croato potrebbe avere una chance importante in una fase di calendario ricca di impegni, ma non ci aspettiamo exploit da parte sua, come abbiamo già visto finora. Il russo continua invece a essere un oggetto misterioso e fa ancora fatica a trovare spazio alla corte del Gasp. Difficile per lui ottenere spazio al “Castellani” domenica.

SCOMMESSA, Piccoli: nel weekend in cui tornano a disposizione sia Zapata che Muriel, il giovane centravanti di scuola Dea dovrebbe ritagliarsi comunque dello spazio. Puntiamo su di lui per qualche bonus inaspettato.

Genoa-Sassuolo (domenica 17 ottobre, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Genoa

TOP, Destro e Cambiaso: il centravanti sta provando a trascinare il Grifone con gol e giocate importanti. 4 gol in altrettante presenze con appena 7 tiri in porta e 11 palloni toccati in area: una sicurezza. Così come lo è il giovane terzino ex Empoli, divenuto titolare inamovibile anche con il passaggio alla difesa a quattro. Potrebbe arrivare un altro bonus?

FLOP, Rovella e Badelj: il giocatore di proprietà della Juve potrebbe fare fatica a incidere in una partita contro una squadra che fa della densità in mediana e della rapidità di esecuzione due veri mantra. Discorso simile per il mediano croato, giunto a una delle prime uscite stagionali e dunque ancora un po’ in ritardo rispetto ai compagni di squadra.

SCOMMESSA, Kallon: per lui potrebbe esserci una nuova chance dal primo minuto. Qualora venisse confermata l’ipotesi, ci aspettiamo da lui qualche spunto degno di nota.

Sassuolo

TOP, Raspadori e Djuricic: il giovane attaccante è reduce dalla titolarità in nazionale ma ha bisogno di sbloccarsi con il club: fin qui un solo gol per lui, urge un rilancio. Discorso diverso per il serbo, che è uno dei più in forma della squadra in fase realizzativa con due reti. Anche da parte sua, però, ci si aspetta il salto di qualità per salvare Dionisi.

FLOP, Toljan e Defrel: il terzino ritrova il suo posto in squadra ma potrebbe non essere nelle migliori condizioni. Motivo per cui non crediamo in una sua grande prestazione. Chi invece torna in panchina dopo l’ultima titolarità è l’ex doriano. Per lui dovrebbe essere un derby personale, ma a dire il vero la fatica a incidere lo porterà a ridimensionare lo spazio a sua disposizione.

SCOMMESSA, Scamacca: il centravanti romano ha bisogno di un po’ di spazio per farsi notare e scalare le gerarchie. Contro la sua ex squadra potrebbe arrivare l’acuto tanto atteso da lui e dal suo tecnico.

Udinese-Bologna (domenica 17 ottobre, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Udinese

TOP, Deulofeu e Pereyra: lo spagnolo sembra aver messo alle spalle il suo principale difetto, la discontinuità. A confermarlo sono la sua fantamedia (7.50) ed il fatto che in 7 partite non ha mai rimediato un’insufficienza. Una certezza per Gotti. L’argentino ha preso in mano il centrocampo dopo la partenza di De Paul: 2 gol e tante giocate importanti.

FLOP, Molina e Larsen: l’esterno destro, messosi in mostra nel corso dell’ultima Copa America, non riesce più a brillare: 14 cross sbagliati e 81 palloni regalati agli avversari. Ci si attende di più da lui. Anche il danese sta attraversando un periodo complicato: autogol nell’ultimo turno di campionato e, più in generale, poca brillantezza in fase offensiva. A referto un solo assist, a fronte di 18 duelli in campo persi e 6 dribbling non andati a buon fine. 

SCOMMESSA, Arslan: la stagione è in chiaroscuro tuttavia il centrocampista si inserisce spesso nell’area avversaria: 6, in particolare, le conclusioni tentate. Prima o poi si sbloccherà ma se volete puntare su di lui occhio ai cartellini (2 ammonizioni in partite).

Bologna

TOP, Arnautovic e Theate: l’austriaco è l’autentico trascinatore dei rossoblù. In 7 apparizioni ha messo a referto 3 gol ed un assist. In più 2 pali, 201 passaggi e 189 passaggi di prima. Fondamentale. Il giovane difensore è una delle rivelazioni del torneo, al punto da essere convocato pure in Nazionale. Nell’ultima partita contro la Lazio, per lui, gol e assist. Non serve dire altro.

FLOP, Soriano e Dominguez: il trequartista è lontanissimo parente del giocatore ammirato nella scorsa stagione. Ancora a secco in fase realizzativa, in 6 partite ha ottenuto 4 insufficienze. Crisi nera. L’argentino non riesce ad uscire dall’anonimato. Per Mihajlovic è una colonna portante, per voi non dovrebbe esserlo: 3 cartellini gialli, 240 passaggi corti riusciti e 419 palloni toccati. Potete farne a meno.

SCOMMESSA, Hickey: lo scozzese è tra le liete novelle dei felsinei. Una crescita costante la sua, condita da 2 reti nelle ultime 3 partite. Deve migliorare ancora in fase difensiva ma in quella offensiva sta producendo buoni risultati: 5 conclusioni tentate e 7 palloni intercettati.

Napoli-Torino (domenica 17 ottobre, ore 18:00)

www.imagephotoagency.it

Napoli

TOP, Fabian Ruiz e Anguissa: lo spagnolo, con l’arrivo di Spalletti, è rinato offrendo un rendimento sempre oltre la sufficienza. A segno 2 volte, ha anche servito un assist e vinto 25 contrasti. Granitico. Accanto a lui, l’altro gioiello degli azzurri: arrivato nel silenzio generale, il camerunese si è imposto ottenendo un bel 7 in pagella in 4 delle ultime 5 partite disputate. Il motivo? Basta dare uno sguardo ai numeri: 12 dribbling riusciti e 29 palloni sradicati dai piedi degli avversarsi. Se lo avete, tenetevelo stretto.

FLOP, Di Lorenzo e Mario Rui: il terzino destro non è tornato ai livelli toccati in estate con la Nazionale. La spinta sulla fascia è minima (zero bonus e solo 3 corner conquistati): a Spalletti l’onere di rivitalizzarlo. Il portoghese è un titolare inamovibile ma domenica gli spetterà il compito di provare a contrastare Singo: missione difficile, con i malus che appaiono dietro l’angolo. Non corriamo inutili rischi.

SCOMMESSA, Insigne: il capitano è un separato in casa a causa della nota vicenda riguardante il rinnovo del contratto. Con il presidente De Laurentiis, nelle ultime ore, sono aumentate le incomprensioni. Riuscirà a restare concentrato focalizzandosi soltanto sul campo? Sta a lui dimostrarlo. Intanto, finora, il bilancio è in attivo: 2 gol ed altrettanti passaggi vincenti.

Torino

TOP, Brekalo e Ansaldi: il croato si è calato subito bene nella nuova realtà, diventando in tempi rapidi un elemento importante per Juric. Una rete, 6 dribbling riusciti e 6 tiri in porta alcune delle sue statistiche più interessanti. L’esterno, quando viene chiamato in causa, è una certezza. Lo dimostrano le prestazioni nel rettangolo di gioco (non ha mai preso un brutto voto), i 2 assist forniti e i 195 palloni toccati. 

FLOP, Rodriguez e Mandragora: lo svizzero, va detto, il suo lo ha sempre fatto. Il problema è che non si spinge mai oltre il compitino: nessun contributo in fase realizzativa e poca qualità nelle giocate. Uscito sconfitto da 11 duelli, ha sbagliato pure 10 cross. Il centrocampista è in possesso di un gran tiro dalla distanza ma dopo 7 partite non ha regalato grandi soddisfazioni ai fantallenatori che avevano deciso di puntare su di lui. Ha conquistato 11 corner ma non basta.

SCOMMESSA, Bremer: sfida interessante, quella che attende il brasiliano. È di gran lunga uno dei giocatori più importanti a disposizione di Juric ma gli toccherà il compito di marcare Osimhen. Nel bilancio complessivo va considerato che il difensore è molto abile nel gioco aereo e spesso riesce a trovare il modo di bucare la porta degli avversari. Il rischio è alto ma alla fine potrebbe portare dividendi inaspettati.

Juventus-Roma (domenica 17 ottobre, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Juventus

TOP, Chiesa e Cuadrado: la forza in più della Juventus possono essere gli esterni. Chiesa ha una fantamedia di 7.00 e fin qua ha già portato un gol e un assist, mentre Cuadrado ha una fantamedia di 6.80, anche lui con un gol segnato. La Juventus mette le ali e vuole trovare il gol con più continuità grazie agli esterni, proprio in mancanza di due attaccanti come Morata e Dybala.

FLOP, Kean e Bentancur: Moise Kean non ha convinto nella sfida contro il Torino ed è stato sostituito al 45′ da Allegri. Fino ad ora ha perso troppe palle, avendo solo il 50% di dribbling riusciti. Rodrigo Bentancur, invece, non riesce ancora a raggiungere la fantamedia del 6.00: sono più i duelli persi (4,2 a partita) che quelli vinti (3 a partita) per l’uruguagio.

SCOMMESSA, Bernardeschi: l’esterno bianconero è una scommessa interessante da giocare anche in un big match come quello contro la Roma. Manca ancora il bonus per l’italiano, ma grazie al braccetto destro che formerà con Cuadrado potrebbe sfruttare le sovrapposizioni del colombiano per avvicinarsi all’area di rigore.

Roma

TOP, Pellegrini e Veretout: Lorenzo Pellegrini è stato fino a questo momento il miglior centrocampista per fantamedia, con un bel 8,58. L’italiano ha segnato ben 4 gol, così come Veretout. Il francese ha anche totalizzato due assist.

FLOP, Cristante e Vina: il centrocampista giallorosso potrebbe subire le incursioni juventine, e fino ad ora ha preso 4 cartellini gialli. Sono troppe anche le palle perse dell’italiano, ben 10.71 a partita contro le 4.29 recuperate. Sconsigliato anche Vina che ha una media voto di 5.90 e potrebbe subire Cuadrado dalla sua parte.

SCOMMESSA, Shomurodov: l’uzbeko potrebbe avere una chance vista la condizione non ottimale di Tammy Abraham. Nonostante il poco spazio, ha già consegnato 2 assist ai propri compagni.

Venezia-Fiorentina (lunedì 18 ottobre, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Venezia

TOP, Johnsen e Aramu: mentre il centrocampista italiano è una garanzia perché rigorista e grazie alla sua buona fantamedia di 6.80, Johnsen porta con sé ancora qualche incertezza. Nonostante ciò, è uno dei migliori da schierare nel Venezia. Zanetti crede molto in lui: ha collezionato fin qua 582 minuti, ovvero una media di 83 a partita.

FLOP, Caldara e Mazzocchi: il difensore italiano è una piccola delusione fantacalcistica. Fino a questo momento ha una fantamedia di 5.70 con 0 bonus e 2 ammonizioni all’attivo. Sconsigliato anche Mazzocchi, soprattutto perché da quella parte troverà Nico Gonzalez. Il difensore ha una fantamedia di 5.83 ed è molto impreciso in fase offensiva, con ben 13 cross sbagliati in campionato.

SCOMMESSA, Okereke: l’attaccante del Venezia è sceso in campo 6 volte fino ad oggi. È un ottimo dribblatore, con 6 dribbling riusciti e solo 2 sbagliati: è sufficiente pensare al gol contro l’Empoli per notare le sue doti.

Fiorentina

TOP, Gonzalez e Bonaventura: Nico Gonzalez ha già trovato 1 gol e 1 assist in campionato. L’argentino non molla mai: ha vinto 30 duelli in campo contro i 17 persi. Occhio anche a Jack Bonaventura, il quale ha una fantamedia di 6,64 e anche lui ha segnato 1 gol e portato a casa 1 assist.

FLOP, Pulgar e Duncan: potrebbero giocare titolare, ma non ispira molto fantacalcisticamente. Hanno portato solo 1 assist in due (del cileno), e non sono loro ad inserirsi tra i centrocampisti viola.

SCOMMESSA, Martinez Quarta: il difensore ha una fantamedia di 6.50 e ha anche segnato 1 gol. Può essere una buona scelta contro il Venezia.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!