Consigli fantacalcio | I Flop difesa, centrocampo e attacco della 4^ giornata

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Tutto pronto per la 4^ giornata di Serie A. Fantallenatori pronti a giocarsi al meglio le mosse e le strategie per il 4° turno di campionato. Massima cura del dettaglio e cura maniacale di ogni minima scelta.

Oltre a tutti i consigli generali, con la nostra analisi dei consigli fantacalcio riguardanti i top e flop di giornata, vogliamo indirizzarvi in modo corretto su chi non schierare in questo primo turno di campionato.

Come ragionare? Cosa considerare nel dettaglio? Quali dovrebbero essere le vostre valutazioni e il vostro punto di vista in vista di questa seconda giornata di campionato? I nostri consigli fantacalcio riguardanti i flop di giornata si basano su un’analisi dettagliate con i nostri numeri e statistiche.

Giusto valutare attentamente anche il calendario e ogni singolo match, giusto analizzare con estrema calma anche lo stato di forma e mentale dei vostri giocatori, aspetti fondamentali per avere la meglio sui vostri rivali di giornata; aiutatevi prendendo come riferimento le nostre probabili formazioni.

Consigli fantacalcio I Flop per reparto della 4^ giornata

ATTACCANTI

www.imagephotoagency.it

Quagliarella (Sampdoria)

L’arrivo di Caputo gli ha tolto parte dei riflettori a cui ormai era abituato. Ancora zero gol per lui dopo tre partite, con 7 scontri perduti con gli avversari. In 28 occasioni, inoltre, ha vanificato l’azione dei blucerchiati non riuscendo a mantenere il possesso del pallone. La difesa dell’Empoli non è insuperabile tuttavia non si può nemmeno escludere un altro giro a vuoto del capitano della Samp. 

Pedro (Lazio)

Male con il Milan, lo spagnolo fin qui ha fornito soltanto un assist. Sarri lo ha fortemente voluto, dopo il periodo vissuto assieme al Chelsea, ma non gli garantirà il posto fisso a vita. Con il Cagliari avrà l’opportunità per rifarsi ma occhio: Zaccagni, alle sue spalle, freme per giocare dal primo minuto. Saprà sopportare la pressione?

Orsolini (Bologna)

Resto o vado via? Alla fine l’esterno, molto corteggiato in fase di mercato, è rimasto risultando però importante per i suoi compagni soltanto nella prima partita (assist per De Silvestri). Poi, due insufficienze consecutive. Se consideriamo il fatto che in tutte e tre le gare è stato sempre sostituito, ecco che emerge il motivo per il quale possiamo farne a meno.

Pandev (Genoa)

Il macedone, nonostante i suoi 38 anni, continua ad essere un’arma importante per il tecnico Ballardini, che lo ha sempre schierato ricavandone però poco in termini concreti. Sabato al “Ferraris” arriva la Fiorentina, che punta al bis dopo il 2-1 rifilato all’Atalanta. Una sfida complicata per i rossoblù, che in attacco potrebbero avere poco spazio.

Raspadori (Sassuolo)

Non è al meglio della condizione: Dionisi lo ha recuperato e sicuramente lo farà giocare ma alla luce dei problemi che ha avuto in settimana non ci sentiamo di consigliarvelo.

Centrocampisti

www.imagephotoagency.it

Tonali (Milan)

Dopo il primo gol in rossonero, trovato nel corso della partita vinta 4-1 ai danni del Cagliari, l’ex Brescia si è riconfermato offrendo una bella prestazione contro la Lazio. Ora lo attende il test con la Juventus: una partita che si deciderà molto probabilmente a centrocampo. I bianconeri, dopo l’avvio choc, vogliono rifarsi e possono disporre di un Locatelli in grande spolvero che rischia di metterlo in difficoltà: per questa volta, non ci sentiamo di consigliarvi il nome di Tonali.

Soriano (Bologna)

Lunedì sera, nella sfida che ha visto i felsinei affrontare il Verona, ci è andato vicino scheggiando il palo con una bella conclusione di sinistro. Vuole sbloccarsi il prima possibile ma la partita contro l’Inter non ci sembra la partita più adatta a lui. Valutate bene se schierarlo.

Mandragora (Torino)

Colonna portante del nuovo Toro di Juric, finora ha giocato con ordine senza però riuscire a regalare soddisfazioni ai propri fantallenatori. I numeri da lui registrati finora non sono del tutto positivi: 17 duelli persi, 32 palloni consegnati agli avversari. Il Sassuolo transiterà spesso dalle sue parti: occhio ai possibili malus.

McKennie (Juventus)

Contro il Napoli ha faticato molto, confermando il fatto di attraversare un periodo di scarsa forma. Ancora a secco in campionato, Allegri crede in lui ma il probabile ritorno di Chiesa rischia di relegarlo in panchina: dovrà lottare per essere nell’undici titolare ma da lui, finora, non sono arrivati segnali confortanti.

Callejon (Fiorentina)

La cura Italiano ha rivitalizzato tutti tranne lui. Contro l’Atalanta ha causato il rigore che ha consentito ai nerazzurri di rientrare nel match e le sue statistiche, così come le sue prestazioni, continuando ad essere largamente insufficienti. Si prospetta un’altra stagione di passione per lo spagnolo.

Difensori

www.imagephotoagency.it

De Ligt (Juventus)

Entrato nella ripresa nella sfida contro il Napoli, l’olandese è andato in difficoltà come il resto dei compagni. Si trova in un momento delicato della sua carriera, come testimonia anche il fatto di aver perso il posto da titolare in Nazionale. In Champions ha ritrovato alcune certezza ma gli attaccanti del Milan non sono quelli del Malmo: se avete altri nomi in rosa, fate affidamento su di loro.

Smalling (Roma)

Al rientro dopo l’infortunio subito ad agosto, che lo ha costretto a saltare i play-off di Conference League e le tre partite di campionato, l’inglese torna al centro della difesa. La ruggine accumulata in queste settimane di inattività potrebbe però farsi sentire ed il Verona dispone di un attacco molto veloce. Passiamo oltre.

Maksimovic (Genoa)

Preso a parametro zero, l’ex Napoli è sceso in campo contro il Cagliari non demeritando affatto. Ve lo sconsigliamo semplicemente perché dovrà affrontare un uragano di nome Vlahovic, autore di 5 gol in 4 partite stagionali e mattatore dell’Atalanta. 

Rodriguez (Torino)

Il terzino non ha iniziato male la stagione tuttavia avrà il compito di contenere Berardi: compito assai duro e che potrebbe costargli qualche sanzione da parte dell’arbitro. Se proprio non siete costretti, non schieratelo.

Tomori (Milan)

In altre condizioni non lo avremmo mai inserito in questa speciale classifica. Domenica, però, dovrà affrontare insieme al collega Kjaer il duo Morata-Dybala, apparso in grande spolvero in Champions. Lo spagnolo è anche andato a segno con il Napoli. Sarà una serata complicata per lui: evitiamo di incorrere in malus e facciamo affidamento su altri elementi.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!