Consigli fantacalcio | TUTTI I CONSIGLIATI per la 33^ giornata

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Consigli fantacalcio 33^ giornata – Archiviato il 32° turno di Serie A, spazio ai consigli, strategie e analisi dettagliate per cercare di mettere al tappeto il vostro diretto avversario in vista della 33^ giornata di Serie A.

Si partirà con la sfida tra Genoa-Spezia, poi a seguire il match tra ParmaCrotone e Sassuolo-Sampdoria. Domenica pomeriggio spazio alle sfide tra Fiorentina-Juventus e Inter-Verona. Chiuderanno il 33° turno di campionato i match di lunedì sera tra Torino-Napoli e Lazio-Milan.

Ecco i nostri consigli fantacalcio per questo turno di campionato. Attenzione anche alle probabili formazioni che possono sempre nascondere delle insidie.

Consigli fantacalcio 33^ giornata: la PREVIEW di giornata

Genoa-Spezia (sabato 24 aprile, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Genoa

TOP, Destro e Pandev: 11 gol in stagione per l’ex Roma e Bologna, 27 tiri in porta di cui 20 nello specchio della porta avversaria. Schieratelo. Dentro anche Pandev, reduce da una clamorosa doppietta contro il Benevento: l’attaccante macedone potrebbe confermarsi: 6 gol e 2 assisti in stagione. 14 tiri in porta e 61 palle recuperate.

FLOP, la difesa: da evitare l’intero pacchetto difensivo dei rossoblù.

SCOMMESSA, Zajc: il trequartista genoano potrebbe mettere in serie difficoltà la retroguardia dello Spezia con i suoi inserimenti. 23 dribbling riusciti e 82 duelli vinti. Puntate su di lui, potrebbe rivelarsi decisivo.

Spezia

TOP, Piccoli: il giovane attaccante dello Spezia sarà chiamato a sostituire Nzola dal 1′. Forza fisica e abilità all’interno dell’area di rigore, schieratelo. 4 gol in 610 minuti giocati. 12 tiri in porta di cui 10 nello specchio. Solo 7 presenze da titolare.

FLOP, Ricci M: il centrocampista continua ad attraversare un periodo piuttosto altalenante. Bene solo a sprazzi: 1 solo assist in stagione. Pesano i 197 passaggi sbagliati e le 256 palle perse.

SCOMMESSA, Gyasi: l’esterno offensivo di Italiano potrebbe creare delle difficoltà sulla fascia sinistra del Genoa. Il suo spunto e la sua rapidità potrebbero rivelarsi decisivi. Per gli amanti dei rischi e degli azzardi, schieratelo titolare! 4 gol e 6 assist in stagione, 20 tiriverso la porta avversaria.

Parma-Crotone (sabato 24 aprile, ore 18:00)

www.imagephotoagnecy.it

Parma

TOP, Pellè: poco brillante contro la Juventus, ma la sensazione è che l’ex centravanti della Nazionale possa ritrovare la via del gol proprio contro i calabresi. 6,67 di fantamedia, 1 solo gol in stagione in 7 presenze, ma attenzione ai 44 duelli vinti, ai 10 falli procurati e ai 9 tiri in porta, più di uno a partita. Dategli fiducia.

FLOP, Gervinho e Kurtic: l’esterno ivoriano continua il suo periodo a dir poco disastroso. Mai pericoloso contro la Juventus, lento persino nelle ripartenze. Bocciatelo ancora una volta: Solo 4 gol in stagione e un solo assist. Pesano i 79 duelli persi. Da evitare anche Kurtic, 114 duelli persi, 254 palle perse e solo 10 tiri totali nello specchio della porta avversaria.

SCOMMESSA, Man: occhio alla mossa a sorpresa di D’Aversa. Ballottaggio serrato per una maglia da titolare, ma il giovane attaccante dei ducali potrebbe trovare spazio nel corso della ripresa. Massima attenzione alla sua velocità al suo fiuto del gol e alla sua abilità nell’uno contro uno. 2 gol in 13 presenze.

Crotone

TOP, Simy: 7,67 di fantamedia, 17 gol in 32 presenze e 48 tiri in porta complessivi, di cui 28 nello specchio. Garanzia assoluta, schieratelo. Occhio anche ai 116 duelli vinti e ai 32 falli procurati.

FLOP, la difesa: da evitare l’intero pacchetto difensivo della compagine rossoblù. Poca affidabilità e rendimento altalenante.

SCOMMESSA, Reca: l’esterno mancino potrebbe creare diversi grattacapi alla fascia destra del Parma, schieratelo. Bene anche nell’ultima sfida contro la Sampdoria, giusto concedergli un’altra possibilità. 2 gol e 2 assist in stagione, 15 crosso di prima riusciti e 32 dribbling portati a termine con successo.

Sassuolo-Sampdoria (sabato 24 aprire, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Sassuolo

Top, Berardi e Raspadori: i due giocatori più in forma, in questo momento, in casa Sassuolo. Il numero 25, dal suo rientro dopo l’infortunio patito in nazionale, in due partite ha dimostrato quanto importante sia per questa squadra e determinante al fantacalcio: 2 gol e 1 assist. In campionato, ora, sono 13 reti e 6 passaggi vincenti. Ok anche al talentino del vivaio neroverde: se lo avete acquistato per completare l’attacco è il momento di dargli fiducia. Da quando De Zerbi gli ha affidato la fascia in 4 presenze i gol sono stati 3: 5 in tutta la stagione.

Flop, nessuno

Scommessa, Rogerio: può essere un’idea vincente. Commette pochi falli (praticamente 1 a partita), ma è spesso pericoloso in zona offensiva. Ben 55 i cross provati. Può essere un’idea vincente a sorpresa.

Sampdoria

Top, Gabbiadini e Jankto: stanno bene entrambi. Il primo ha regalato un assist a Quagliarella nell’ultimo turno di campionato. Un gol e un assist nelle ultime due. Ok anche a Jankto che può ripetersi dopo le ultime due ottime prestazioni. In 28 presenze anche 24 conclusioni tentate verso la porta avversaria che possono essere un fattore contro un Sassuolo che comunque concede qualcosa in difesa.

Flop, Augello e Colley: 20 dribbling sbagliati su 53, 11 falli commessi e 103 cross sbagliati. Servirà precisione per fare male al Sassuolo e lui non è sempre impeccabile in questo. Attenzione anche al centrale di Ranieri: 221 palle perse e 28 falli commessi (che gli sono costati 6 ammonizioni). Non essere lucidi, soprattutto in area di rigore può essere un problema.

Scommessa, Candreva: in calo nelle ultime uscite, ma resta sempre uno dei centrocampisti più pericolosi della Samp. I 5 gol e 6 assist lo dimostrano. Attenzione perché dovrà tenere a bada anche Boga, non potrà pensare solo ad attaccare.

Benevento-Udinese (domenica 25 aprile, ore 12:30)

www.imagephotoagency.it

Benevento

Top, Viola: già 4 gol e 1 assist in 12 partite. E’ mancato tanto in questo campionato al Benevento, ma da quando c’è lui la qualità è salita: non è un caso che solo in cinque occasioni abbia presa l’insufficienza. In questo momento è veramente l’unica vera alternativa (certa) al fantacalcio nei giallorossi.

Flop, difesa: nelle ultime 15 (dall’ultima vittoria in campionato prima di quella con la Juventus) solo due clean sheet (contro Roma e Juventus) e 33 gol subiti. Troppi anche per una squadra che deve salvarsi: contro l’Udinese sarà decisiva. Attenzione dunque a scegliere elementi difensivi della rosa di Inzaghi.

Scommessa, Gaich: era partito forte il Tanque argentino, poi si è un po’ eclissato. Dopo il gol contro la Juventus solo una sufficienza, poi tutte insufficienze pesanti.

Udinese

Top, De Paul: sembra una scelta ‘scontata’. In qualche modo lo è, ma in quest’Udinese senza lui si fatica. La gara è da dentro o fuori, può fare la differenza perché è quello con più continuità nella squadra di Gotti: non un caso che nel 2021 le gare concluse con un’insufficienza siano state solamente due e i bonus (tra gol e assist) ben 9.

Flop, nessuno

Scommessa, Pereyra: insieme a De Paul è l’unico che può trovare la soluzione giusta per salvare l’Udinese. Anche lui ha raccolto solo tre insufficienze da gennaio ad oggi, ma non ha continuità. Un po’ da ‘compitino’. Si può schierare ma non aspettatevi scintille.

Fiorentina-Juventus (domenica 25 aprile, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Fiorentina

Top, Vlahovic e Castrovilli: i giovani sono una delle poche note positive in un’altra stagione da dimenticare per la Fiorentina. L’attaccante classe 2000 è il secondo miglior bomber Under 21 di tutti i campionati europei (16 gol, solo Haaland ha fatto meglio), mentre il centrocampista (in una stagione in cui non ha brillato) ha messo a segno comunque 5 gol e 3 assist.

Flop, Martinez Quarta e Amrabat: la retroguardia della Fiorentina continua ad avere problemi e contro un attacco forte come quello della Juve potrebbe pagare. Il clean sheet in casa viola non si vede da 10 partite. Colpa anche del centrocampo, dove l’ex Verona è una delle delusioni più grandi (5.85 di fantamedia).

Scommessa, Caceres: in gol nell’ultimo turno contro il Verona e in gol all’andata nel trionfale 0-3 dell’Allianz Stadium. Le condizioni ci sono tutte per scommettere sull’ex della partita.

Juventus

Top, Alex Sandro e Ronaldo: la doppietta segnata contro il Parma è il manifesto dell’ottimo momento dell’esterno brasiliano. Attenzione anche all’attaccante portoghese, che raramente sbaglia due partite consecutivamente. Contro il Parma è uscito con un 5 in pagella, la sua voglia di riscatto e di fare sempre la differenza non ha bisogno di spiegazioni.

Flop, Bentancur e Rabiot: il centrocampo continua a faticare e anche contro il Parma non ha fornito una prestazione super. Soltanto 6 per entrambi i calciatori (oltre al 5.5 di McKennie), segno che il reparto sia in difficoltà a prescindere dagli interpreti.

Scommessa, Dybala: partirà dalla panchina ma se, come prevedibile, quella del Franchi dovesse essere una partita bloccata e scorbutica, Pirlo si affiderà alla sua classe a partita in corso. Tenetelo in caldo, può esservi molto utile.

Inter-Verona (domenica 25 aprile, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Inter

Top, Perisic e Lukaku – Il gol segnato contro la Spezia è benzina ulteriore per un calciatore come Perisic, che sembrava essere finito ai margini e invece sta diventando decisivo per lo scudetto nerazzurro. Lukaku avrà invece voglia di spaccare letteralmente la porta: due pali a Napoli e due gol annullati a La Spezia. Non serve aggiungere altro…

Flop, Nessuno – Complicato indicare un flop in una squadra che sta letteralmente dominando il campionato. Attenzione ad Handanovic, non irreprensibile nelle ultime 2 partite dell’Inter con un paio di errori costati 4 punti ai nerazzurri.

Scommessa, Eriksen – Come Perisic, anche lui si è preso l’Inter in corso d’opera. Da quando è stato inserito da titolare con continuità, la formazione di Antonio Conte ha cominciato a volare. 6.36 di fantamedia, da uno come lui ci si aspetta anche di più, ma viste le premesse di gennaio…

Verona

Top, Faraoni e Lazovic: gli esterni sono da sempre il punto forte del calcio di Juric, che rigenera chiunque passi da quelle corsie. Se non sono gol (come quello di Lazovic contro la Sampdoria), sono assist (come quello di Faraoni nell’ultimo turno per Salcedo).

Flop, Lasagna e Zaccagni: Verona che si è un po’ fermato in classifica a causa di un momento difficile di tutto il reparto offensivo. Soli 4 gol realizzati nelle ultime 5 partite, segno che Lasagna e Zaccagni (i principali deputati a buttare la palla in rete) non attraversano un gran periodo.

Scommessa, Ilic: prima parte di stagione ottima, poi è finito un po’ in ombra anche a causa del rientro di Veloso. Il portoghese è però ora di nuovo ai box e il giovane di proprietà Manchester City è tornato titolare. Non dimentichiamo i suoi numeri, classe 2001 e 2 gol in 23 presenze.

Cagliari-Roma (domenica 25 aprile, ore 18:00)

www.imagephotoagency.it

Cagliari

Top, Joao Pedro e Pavoletti: il brasiliano ha segnato il gol vittoria a Udine e vorrà ripetersi per trascinare i suoi alla salvezza. Sono 14 le reti finora per lui, messe a segno grazie alle 30 conclusioni nello specchio provate da inizio stagione. Pavoletti non ha segnato a Udine, ma ci è andato vicino in diverse occasioni. La difesa della Roma concede sempre qualcosa agli avversari ed ecco che potrebbe arrivare la spizzicata giusta (84 i duelli aerei vinti dall’attaccante) per regalare il +3 ai fantallenatori.

Flop, la difesa: è vero che Vicario ha mantenuto la sua porta imbattuta contro l’Udinese, ma nei friulani mancava anche il giocatore più pericoloso che risponde al nome di De Paul. Godin e Rugani sono ancora lontani da essere delle certezze al fantacalcio, tanto che nelle ultime 7 giornate i sardi hanno subito una media di quasi due gol a partita: troppo per chi punta a restare in Serie A.

Scommessa, Nandez: l’uruguaiano se spostato sulla corsia sinistra può dare molto fastidio a Karsdorp che ha qualche limite in copertura. Le sue doti che uniscono qualità e quantità (come ci dicono i 154 duelli vinti, ma anche i 31 dribbling riusciti), possono essere l’arma in più di Semplici per la sfida dell’Olimpico.

Roma

Top, Borja Mayoral e Veretout: lo spagnolo, da qui fino alla fine della stagione, sarà sempre in ballottaggio con Dzeko per una maglia da titolare. Mayoral vede facilmente la porta (su 17 tiri in porta, 10 hanno centrato lo specchio), motivo per cui ha messo a segno 8 reti in 1243 minuti giocati. Il francese è a quota 10 reti, frutto dei 31 tiri in porta provati finora, ma anche della sua bravura negli inserimenti viste che tutti i gol di movimento sono stati segnati da dentro l’area di rigore.

Flop, Dzeko: l’ultima rete in campionato del bosniaco risale addirittura al 3 gennaio. Vero che c’è stato un infortunio di mezzo (e non solo…), ma è davvero troppo per un giocatore abituato a prestazioni di ben altro spessore. Preoccupa il numero di palle perse (217) che mettono in evidenza quanto ormai gli sia difficile fare quel lavoro di boa che lo ha sempre contraddistinto.

Scommessa, Mkhitaryan : l’armeno sembra aver perso un po’ di smalto dopo l’infortunio, ma col Cagliari potrebbe sfruttare le praterie che si presenteranno, considerando che i sardi devono assolutamente vincere. Con i suoi 39 dribbling riusciti, infatti, può capovolgere l’azione in ogni momento. I fantallenatori possono scommettere su di lui, sperando che le prestazioni tornino a essere quelle viste nel girone d’andata.

Atalanta-Bologna (domenica 25 aprile, ore 20:45)

www.imagephotoagnecy.it

Atalanta

Top, Malinovskyi e Zapata: l’ucraino nelle ultime 5 gare di campionato ha messo a segno 3 reti e 5 assist, motivo per cui Gasperini continua giustamente a dargli fiducia. I numeri sono tutti dalla sua parte: 39 dribbling riusciti, 574 passaggi riusciti e soprattutto 31 tiri in porta in appena 1398 minuti giocati. Il colombiano non segna da due giornate, ma davanti si trova la difesa del Bologna che può soffrire la sua fisicità: sono 119 i duelli vinti finora, ma tante soprattutto le 182 palle toccate in area di rigore che lo mettono sempre in condizione di creare pericoli agli avversari.

Flop, Nessuno

Scommessa, Ilicic: lo sloveno gioca a corrente alternata, ma ultimamente sembra essere tornato in ottima forma. Nel suo caso sono 51 i dribbling riusciti che permettono spesso ai bergamaschi di creare superiorità numerica: per questo Ilicic può essere la scommessa giusta anche da subentrante come ha dimostrato nella sfida con la Juventus.

Bologna

Top, Barrow e Soriano: anche contro il Torino la rete dei felsinei è stata confezionata dalla premiata ditta Barrow-Soriano. Il gambiano è arrivato a quota 8 gol, mentre il trequartista ha segnato un gol in più. Entrambi, inoltre, tirano appena ne hanno la possibilità: 53 le conclusioni per l’attaccante ex Atalanta, mentre per i centrocampista nel giro della Nazionale sono ben 34 (di cui metà finite nello specchio).

Flop, Orsolini: l’esterno, a parte il gol su calcio di rigore con lo Spezia, sta deludendo quelle che sono le aspettative del proprio allenatore. Il numero 7 bolognese sembra molto impreciso nei dribbling (21 quelli sbagliati), come nei cross (58 finora). Numeri che potrebbero spingere MIhajlovic a preferirgli Skov Olsen.

Scommessa, Svanberg: la doppietta contro lo Spezia lo ha fatto arrivare a quota 5 gol che, uniti ai due assist stagionali, ne fanno un buon giocatore in ottica fantacalcio. Di fronte c’è l’Atalanta, ma potrebbe ancora trovare il jolly sfruttando le sue incursioni in area avversaria (15 i tiri nello specchio).

Torino-Napoli (lunedì 26 aprile, ore 18:30)

www.imagephotoagnecy.it

Torino

Top, Sanabria e Singo: il bomber paraguaiano ha ancora tanti gol pesanti nella sua valigia e vuole metterli a disposizione dei granata. Tonni è già andato a segno 5 volte in 8 partite e promette di farne altri. Così come l’esterno ivoriano, al rientro nel turno infrasettimanale, promette un’altra ottima partita sulla scorta delle precedenti: già 2 assist nel suo bottino, oltre a 40 dribbling riusciti e 138 duelli vinti.

Flop, la difesa: con ogni probabilità saranno ancora Izzo, Nkoulou e Bremer a stare davanti al rientrante Sirigu. Ma mentre il portiere sardo dovrà metterci un po’ prima di trovare il ritmo, i suoi colleghi difensivi fanno tremare i polsi. L’ex genoano arriva a questa gara con 195 palle perse e 88 duelli persi; il centrale camerunense ha collezionato 63 palle perse mentre il brasiliano “vanta” 79 duelli persi e 13 tackle falliti.

Scommessa, Verdi: a Bologna da ex ha steccato, ora ha davanti un’altra squadra del suo passato, decisamente meno rigoglioso. Un motivo in più per fare bene, sulla scorta di quattro assist stagionali ai quali si aggiungono 33 dribbling riusciti e 71 duelli vinti,

Napoli

Top, Lozano e Osimhen: il messicano potrebbe avere la sua occasione allo Stadio Olimpico per far rifiatare Politano. Ci si aspetta un’ottima prova da lui per rinverdire i fasti del girone di andata in cui segnò 9 reti. Il nigeriano, invece, si riprende la maglia da titolare dopo averla lasciata a Mertens contro la Lazio. Anche i suoi numeri sono importanti: 6 reti dopo una serie di stop per infortunio, ma anche 91 duelli vinti e 70 palle toccate in area.

Flop, Mario Rui: il portoghese resta in continuo ballottaggio con Hysaj per il ruolo di terzino sinistro. In ogni caso la sua scelta non è del tutto consigliabile sulla base delle sue statistiche: 60 cross sbagliati, 55 duelli persi e 281 palle perse.

Scommessa, Demme: il tedesco rientra dopo il turno di squalifica e può essere la carta vincente per il centrocampo azzurro. Anche perchè fin qui ha fatto un ottimo campionato: due reti e altrettanti assist, ma anche 83 duelli vinti e 85 palle recuperate.

Lazio-Milan (lunedì 26 aprile, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Lazio

Top, Caicedo e Lazzari: l’ecuadoregno è stato risparmiato nella serata di Napoli e potrebbe giocare contro i rossoneri. Una scelta sensata sulla base dei numeri: 8 reti in campionato condite da 52 palle toccate in area. L’esterno destro potrebbe giocare la sua consueta partita fatta di qualità e quantità. Anche in questo caso il giocatore è supportato da statistiche importanti: 4 assist oltre a due gol, ma anche 18 cross e 22 dribbling riusciti.

Flop, Radu: l’esperto difensore romeno dovrebbe essere messo alla prova dall’attacco milanista. Nel suo caso non mancano gli aspetti negativi legati alla sua scelta, sempre sulla base delle statistiche: 227 palle perse e 15 tackle falliti.

Scommessa, Muriqi: il discorso legato a Caicedo potrebbe riguardare anche il kosovaro. Nella gara di andata fu gettato nella mischia e fece bene, ora spera di concedere il bis.

Milan

Top, Rebic e Calabria: il croato vuole replicare l’ultima gran giornata a San Siro, culminata con il gol contro il Genoa. Quello è stato il suo gol numero 7 in campionato, ai quali si aggiungono 3 assist, 67 duelli vinti e 96 palle toccate in area. Il terzino destro vuole tornare a essere protagonista dopo l’infortunio. Fino ad allora i numeri hanno parlato per lui: 155 duelli vinti, 156 palle recuperate e 972 passaggi riusciti.

Flop, Tonali: il centrocampista ex Brescia si gioca ancora il posto con Meitè. Nel caso in cui partisse titolare, però, non vanta di certo ottime statistiche: 52 duelli persi, 168 palle perse e appena 5 tiri in porta.

Scommessa, Leao: il portoghese aspetta di capire come sta Ibrahimovic. In ogni caso si potrebbe puntare su di lui anche per un ingresso a partita in corso. Fin qui per lui 6 gol e 5 assist, ma anche 35 dribbling riusciti.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!