Consigli fantacalcio | TUTTI I CONSIGLIATI per la 32^ giornata

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Consigli fantacalcio 32^ giornata – Archiviato il 31° turno di Serie A, spazio ai consigli, strategie e analisi dettagliate per cercare di mettere al tappeto il vostro diretto avversario in vista della 32^ giornata di Serie A.

Il turno infrasettimanale prenderà il via con la sfida tra Verona-Fiorentina, match in programma martedì sera alle 20:45. La Juventus ospiterà il Parma, l’Inter farà visita allo Spezia. Giovedì, invece, sarà il turno del doppio super match tra Roma-Atalanta e Napoli-Lazio.

Ecco i nostri consigli fantacalcio per questo turno di campionato. Attenzione anche alle probabili formazioni che possono sempre nascondere delle insidie.

Consigli fantacalcio 32^ giornata: la PREVIEW di giornata

Verona-Fiorentina (martedì 20 aprile, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Verona

TOP, Barak e Lasagna: il centrocampista potrebbe ritrovare la via del gol proprio contro i viola. 7 centri e 2 assist in stagione, occhio anche ai 27 tiri in porta e ai 976 passaggi completati con successo. Schieratelo. Dentro anche Lasagna nonostante la sua verve realizzativa decisamente insufficiente. L’ex Udinese potrebbe sbloccarsi proprio contro la Fiorentina. 80 duelli vinti e 9 dribbling riusciti.

FLOP, la difesa: da evitare l’intero pacchetto arretrato della difesa veronese.

SCOMMESSA, Lazovic: l’esterno sinistro continua a evidenziare un ottimo stato di forma. Puntate su di lui, bonus dietro l’angolo. La sua presenza sulla corsia mancina potrebbe mettere in difficoltà la retroguardia della Fiorentina. 3 gol, 4 assist e 17 tiri in porta in stagione.

Fiorentina

TOP, Vlahovic: viola risucchiati in piena lotta salvezza, serviranno i gol del giovane attaccante serbo per evitare un finale di stagione da brivido. Schieratelo: 15 gol e 2 assist in 30 presenze, 59 tiri in porta e 31 nello specchio. Garanzia assoluta.

FLOP, Pezzella e Caceres: da bocciare entrambi difensori viola. L’inserimento dei centrocampisti del Verona potrebbe complicare l’assetto tattico della retroguardia della Fiorentina. 24 falli commessi e 167 palle perse per il primo, 31 cross sbagliati e 54 duelli persi per il secondo, bocciateli.

SCOMMESSA, Pulgar: il centrocampista viola potrebbe rendersi pericoloso su calcio piazzata. Occhio anche ai possibili calci di rigore. Pollice verso l’alto.

Milan-Sassuolo (mercoledì 21 aprile, ore 18:30)

www.imagephotoagency.it

Milan

TOP, Kessie e Calhanoglu: massima attenzione agli inserimenti del centrocampista ivoriano e anche alla possibile soluzione dagli undici metri. 10 gol e 3 assist in 30 presenze, non solo, balzano all’occhio anche i 141 duelli vinti. Da schierare anche Calhanoglu: il centrocampista turco sta ritrovando lo smalto dei tempi migliori. Occhio ai bonus su palla inattiva. 28 dribbling riusciti e 35 falli procurati.

FLOP, Romagnoli: il centrale difensivo potrebbe partire dal 1′ contro il Sassuolo al posto di Tomori. Condizioni fisiche non ottimali, meglio evitarlo di fronte all’attacco del Sassuolo. 18 falli commessi e 107 palle perse. Bocciatelo.

SCOMMESSA, Leao: l’attaccante portoghese potrebbe rivelarsi la carta vincente di Pioli nell’ultima mezz’ora di gara. Per gli amanti del rischio: schieratelo! 6,96 di fantamedia e 31 tiri in porta.

Sassuolo

TOP, Berardi e Raspaodori: dopo la doppietta contro la Fiorentina, il numero 25 neroverde potrebbe ripetersi anche contro il Milan, altra vittima illustre del capitano del Sassuolo. 8,28 di fantamedia, 13 gol, 4 assist e 51 tiri in porta in 23 presenze. Da schierare anche Raspadori, il quale prendere il posto di Caputo. 226 passaggi completati, 10 tiri in porta e 13 dribbling riusciti.

FLOP, Boga e la difesa: l’esterno offensivo potrebbe riscontrare diverse difficoltà di fronte all’ottima organizzazione difensiva del Milan. Evitatelo. Solo 3 gol in 21 presenze, pesano anche le 191 palle perse e i 44 dribbling sbagliati. Da evitare anche l’intero pacchetto difensivo dei neroverdi.

SCOMMESSA, Defrel: l’attaccante potrebbe rivelarsi decisivo nell’ultima parte di gara. Occhio alla sua velocità e alla sua imprevedibilità nell’uno contro uno. Se schierato nell’ultima mezz’ora potrebbe impensierire la difesa rossonera.

Bologna-Torino (mercoledì 21 aprile, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Bologna

Top, Soriano e Schouten: il primo è il capocannoniere del Bologna e non potete lasciarlo fuori. I 9 gol e 3 assist in stagione meritano rispetto soprattutto al fantacalcio. Ok anche all’olandese che da gennaio ad oggi ha preso solo 5 insufficienze e nelle ultime quattro si è sbloccato con 1 gol e 1 assist.

Flop, Dijks e Palacio: non convincono. Il primo avrà a che fare anche con Singo e date le 4 ammonizioni e 29 falli commessi in 16 presenze è tutto fuorché un elemento affidabile. No anche all’ex Inter: fondamentale per il gioco di Mihajlovic, ma non per il fantacalcio. Pochi 1 gol e 4 assist in 30 giornate.

Scommessa, Orsolini: un gol non fa primavera. Orsolini ha collezionato appena 5 marcature in questa stagione. Non è un elemento di assoluta affidabilità, ma le ultime prestazioni ci portano a credere che sia in crescita. Un’idea, niente di più.

Torino

Top, Sanabria e Mandragora: 8 presenze in campionato, 5 gol e 1 assist. Con la maglia del Genoa, nell’ultimo precedente contro i rossoblu, trovo la via della rete: anche per la cabala va schierato. Ok anche all’ex Udinese: in 10 presenze con i granata ha segnato 2 gol, fornito 1 assist, raccolto solo due insufficienze e 2 cartellini gialli.

Flop, Ansaldi e Rincon: due giocatori a rischio malus. Il primo avrà a che fare con Orsolini e Tomiyasu e probabilmente dovrà usare le cattive: nonostante in stagione i cartellini gialli sventolatigli sia stato solo 1 e i falli commessi 19. Il secondo è tra i più fallosi del campionato: 6 cartellini gialli e 6’0 falli commessi. Non fatevi ingannare dal gol segnato con la Roma.

Scommessa, Zaza: quando entra segna. Sta diventando determinante per questo Torino. Il gol contro la Roma lo dimostra. Potete confermarlo sperando possa confermare il bonus dell’andata, ma attenzione perché è troppo discontinuo. Nel girone di rotorno ben 9 le insufficienze.

Crotone-Sampdoria (mercoledì 21 aprile, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Crotone

Top, Simy e Messias: non servono molti numeri per consigliarvi di schierare le colonne portanti di questo Crotone. Il primo segna da 7 gare consecutive e in campionato sono ben 17 le reti. Il brasiliano, invece, è il secondo miglior marcatore della squadra con 8 gol.

Flop, la difesa: l’ultima partita chiusa a reti inviolata fu a dicembre contro l’Udinese. I gol subiti in 31 giornate sono 79 e a questo aggiungete che nessuno dei centrali di Cosmi ha una fantamedia superiore al 6.

Scommessa, Ounas: assieme a Simy e Messias può essere un pericolo. Attenzione ai momenti di pausa. Dal suo arrivo a Crotone ha fatto bene, ma non ha mai trovato continuità sottoporta. Pochi bonus, ma pericolosità: c’è di meglio.

Sampdoria

Top, Candreva e Keità Balde: possono essere due ottime alternative ai soliti titolari. Stanno bene e il loro ingresso in campo contro il Verona ha cambiato il match. Schierateli: possono portare bonus importanti.

Flop, nessuno

Scommessa, Ekdal: non un titolare inamovibile, ma il classico giocatore ‘pericoloso quando non te lo aspetti’. Schieratelo se avete poche idee e cercate idee vincenti, ma capiremmo se le 8 ammonizioni e i 42 falli commessi in 27 giornate vi facessero desistere.

Genoa-Benevento (mercoledì 21 aprile, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Genoa

Top, Badelj e Destro: sono stati probabilmente i due migliori in campo nell’ultima gara contro il Milan. Il centrocampista ha gestito un quantitativo enorme di palloni, portando a casa la sufficienza in una gara complicata. L’attaccante ha segnato ancora, bruciando Tomori sul tempo e dimostrando il suo ottimo periodo di forma.

Flop, Ghiglione e Scamacca: periodo di forma non straordinario per questi due calciatori, entrambi a rischio panchina contro il Benevento. L’esterno destro non ha convinto e dovrebbe essere sostituito da Biraschi, mentre l’attaccante (dopo il goffo autogol di San Siro) dovrebbe avere un turno di riposo.

Scommessa, Pandev: e se Scamacca restasse a riposo, il favorito per sostituirlo è proprio il macedone. Potrebbe essere lui la carta a sorpresa di Ballardini. Entrato bene nel finale contro il Milan, è un calciatore che nelle partite che contano non delude mai.

Benevento

Top, Lapadula e Sau: entrambi in gol nella gara contro la Lazio dovrebbero essere riproposti come attacco titolare anche contro il Genoa. Lapadula in più avrà il dente avvelenato per una recente esperienza in rossoblù non da incorniciare, mentre l’ex Cagliari ha punito il Genoa già all’andata.

Flop, Difesa: retroguardia da dimenticare per il Benevento, come testimoniano i 5 gol subiti anche contro la Lazio. In totale fanno 60 (peggio hanno fatto soltanto Parma e Crotone, rispettivamente con 63 e 79).

Scommessa, Viola: infallibile su calcio di rigore e spesso portatore di ottimi voti in pagella. Anche se la trasferta di Genova è complicata potrebbe essere una scommessa interessante alla quale affidarsi.

Juventus-Parma (mercoledì 21 aprile, ore 20.45)

www.imagephotoagnecy.it

Juventus

Top, Morata e Kulusevski: l’attaccante spagnolo è sembrato uno dei più attivi nella gara del Gewiss Stadium e guiderà nuovamente l’attacco contro una difesa in grave difficoltà come quella del Parma (63 gol subiti in campionato). E se la legge dell’ex funziona sempre, allora sarà anche la serata di Kulusevski.

Flop, Arthur e McKennie: è opinione ormai condivisa che la difficile stagione della Juventus sia da appuntare soprattutto a un centrocampo che non si è rivelato all’altezza della situazione. Arthur continua a deludere, McKennie va a corrente alternata. Difficile puntare su di loro.

Scommessa, Ronaldo: Cristiano Ronaldo tra le scommesse? Ovviamente questa valutazione è legata alle sue condizioni fisiche. Da capire se ci sarà o meno, ma schierarlo già oggi in formazione potrebbe essere un rischio calcolato. State pur certi che lui farà di tutto per esserci.

Parma

Top, Pellè e Gervinho: rimasti in panchina nell’ultima gara contro il Cagliari avranno grande voglia di riscatto, anche nei confronti del proprio allenatore. Per di più la Juventus non chiude una partita con un clean sheet da 7 gare consecutive. Gli attaccanti del Parma potrebbero colpire.

Flop, Difesa: la difesa è sicuramente il reparto in maggiore difficoltà nel Parma. 63 gol subiti, seconda peggior retroguardia del campionato che va a spiegare il penultimo posto in classifica e una retrocessione che si avvicina sempre di più

Scommessa, Man: E’ la sorpresa del Parma in questa seconda parte di campionato. Grande prova anche contro il Cagliari promette di fare sfracelli anche all’Allianz Stadium, grazie alla sua velocità abbinata a una straordinaria tecnica.

Spezia-Inter (mercoledì 21 aprile, ore 20:45)

www.imagephotoagnecy.it

Spezia

Top, Maggiore: i liguri hanno bisogno di punti per  allontanarsi dalla zona calda e lo spezzini doc farà di tutto per fare punti anche contro l’Inter. Il centrocampista unisce qualità e quantità come dicono le 106 palle recuperate e i 442 passaggi riusciti. Inoltre ci terrà a fare bene contro una grande del nostro campionato per confermarsi in ottica Nazionale.

Flop, Nzola e la difesa: il suo rendimento è calato drasticamente dopo le aste di riparazione, in cui il suo nome è stato tra i più ambiti. Dal suo rientro dall’infortunio (27 febbraio) non è più andato a segno e l’occasione più propizia non sembra quella contro i primi in classifica. La difesa ligure rischia di soffrire molto contro l’attacco nerazzurro, considerando il fatto che arriva dalle quattro reti subite dal Bologna.

Scommessa, Verde: l’esterno cresciuto alla Roma può essere la scommessa dei liguri e, con la sua velocità, sfruttare qualche inserimento per trovare la sesta rete stagionale (43 le palle toccate in area avversaria).

Inter

Top, Eriksen e Barella: il danese è reduce dalla rete del pareggio col Napoli e ormai è una certezza di Conte. Nonostante non giochi vicino alla porta sono 15 le conclusioni provate, di cui 8 finite nello specchio (ha colpito anche 2 legni). Barella è il centrocampista più completo della rosa nerazzurra e puntualmente cercato dai compagni (1930 palle toccate). Tante anche le palle recuperate (156) che possono dare il via alle ripartenze dei compagni. 

Flop, Nessuno

Scommessa, Sanchez: il cileno si è sempre fatto trovare pronto finora, realizzando 5 reti e 6 assist in soli 961 minuti giocati. Molto preciso sotto porta (14 tiri nello specchio sui 21 totali), può essere l’arma in corsa (o dal 1’) di Conte.

Udinese-Cagliari (mercoledì 21 aprile, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Udinese

Top, Nuytinck e Pereyra: il centrale olandese è il vero talismano dei friulani che, con il suo rientro, hanno fatto risultato a Crotone. Merito sicuramente dei 31 duelli aerei vinti e dei 10 tackle riusciti contro i 4 falliti. Senza De Paul (squalificato) toccherà a Pereyra prendersi la squadra sulle spalle: grazie ai suoi 28 dribbling riusciti e le 1353 palle toccate può essere in gradi di farcela.

Flop, Okaka: l’attaccante è fermo a 3 reti e non sta approfittando dell’andamento deludente di Llorente per mettersi in mostra. Sono 98 le palle persa dall’ex Roma che si è visto respingere 6 degli 8 tiri nello specchio provati da inizio stagione. Un momento di crisi che riguarda tutto l’attacco dell’Udinese, tanto che i tre punti di Crotone portano la firma di De Paul.

Scommessa, Larsen: l’esterno danese sta disputando una buona seconda parte di campionato e col Cagliari può arrivare il bonus. Il Cagliari dovrà fare la partita e quindi sulle fasce potrebbero aprirsi delle praterie che Larsen, grazie ai suoi 10 tiri nello specchio, cercherà di trasformare in occasioni da gol.

Cagliari

Top, Pavoletti e Nainggolan: l’attaccante arriva dalla rete con il Parma e vorrà ripetersi nella trasferta friulana. Sarà molto bella la sfida con la difesa udinese, visti gli 84 duelli aerei vinti da Pavoletti in questo campionato. Il Ninja è il leader del centrocampo e, anche se sta mancando l’apporto dal punto di vista realizzativo, continua a garantire quantità e qualità: 80 duelli vinti, ma ben 22 tiri in porta e 119 palle recuperate. 

Flop, Rugani e Godin: la difesa sarda subisce troppo e purtroppo a causa di alcuni errori individuali di quelli che sono i difensori di maggior esperienza. L’ex Rennes ha perso 103 palloni, mentre l’uruguaiano ben 222 (10,09 a partita), ma attenzione anche ai tackle falliti: 11 e 24. 

Scommessa, Marin: dopo un inizio timido, l’ex Ajax si sta ritagliando un ruolo importante nel centrocampo dei sardi e inizia a essere un oggetto interessante in chiave fantacalcio. Contro il Parma è stato premiato con un gol e un assist, ma in generale è sempre nel cuore dell’azione (1790 palle toccate) e ha un alto numero di dribbling riusciti (30) che consentono di creare superiorità numerica.

Roma-Atalanta (giovedì 22 aprile, ore 18:30)

www.imagephotoagnecy.it

Roma

Top, Borja Mayoral e Mancini: la maglia da titolare in attacco dovrebbe tornare sulle spalle di Dzeko, ma lo spagnolo fin qui ha dimostrato di poterci stare perfettamente nell’undici giallorosso. Anche perchè i numeri sono dalla sua parte: ben otto reti in campionato ai quali si aggiungono tre assist. Uno degli ex di giornata è il difensore, anche lui fin qui protagonista di una grande stagione con 4 reti e due assist, a cui si aggiungono 27 tackle riusciti.

Flop, Villar: è forse uno dei giocatori maggiormente contestati in questa stagione, nonostante sia di fatto un debuttante nel nostro campionato. In ogni caso, fin qui lo spagnolo non ha brillato sotto l’aspetto delle statistiche: un solo assist ma anche 112 duelli persi e 161 palle perse.

Sorpresa, Spinazzola: puntiamo sull’eventuale recupero del laterale sinistro, che è anche ex di turno. Un giocatore fondamentale per la spinta che offre e per l’aiuto in fase offensiva. Già 2 gol e 4 assist per lui, oltre a 57 dribbling riusciti e 24 cross andati a buon fine.

Atalanta

Top, Pessina e Malinovskyi: al momento sono loro i designati a ispirare il tandem offensivo Muriel-Zapata. E possiamo senza dubbio fare affidamento su entrambi. Una rete e un assist per l’azzurro, che aggiunge anche 128 palle recuperate e 629 passaggi riusciti su 754 tentati. Molto bene l’ucraino che ha collezionato 4 gol e 7 assist oltre a essere in forma smagliante in questa fase della stagione.

Flop, Djimsiti: il centrale ex Frosinone verrà rilanciato in una partita non semplice, con un avversario di livello. Per lui, tra le altre cose, non è stata una stagione semplice: 271 palle perse e diversi tackle falliti finora.

Scommessa, Pasalic: il cursore croato può dire la sua a partita in corso, se non altro per dare quel mix di cambio di passo e fisicità che può tornare utile contro una squadra non al meglio delle proprie condizioni. Quattro gol in campionato ma anche un rendimento esterno da migliorare, visto che Mario cerca il primo acuto esterno.

Napoli-Lazio (giovedì 22 aprile, 20:45)

www.imagephotoagency.it

Napoli

Top, Lozano e Di Lorenzo: la catena di destra potrebbe essere l’ago della bilancia in casa partenopea contro i biancocelesti. Il fulmineo esterno messicano torna da titolare e vuole lasciare il segno per tornare ai livelli dell’andata: ben 9 gol e 2 assist fin qui nel suo taccuino. Il terzino, invece, vuole dare seguito alle recenti belle prove: in totale per lui 2 reti e altrettante assistenze decisive ai compagni.

Flop, Hysaj e Bakayoko: due rientri dal primo minuto ma anche due giocatori poco affidabili sul piano statistico. L’albanese torna a sinistra ma non è del tutto a proprio agio, come dimostrano i 15 cross sbagliati e le 176 palle perse. Il mediano francese storicamente non è stato un giocatore abbordabile al fantacalcio: per lui 156 palle perse e pochi tiri in porta, appena 6.

Scommessa, Elmas: proprio per il bisogno di un giocatore che dia vivacità e ritmo al centrocampo, a gara in corso Gattuso potrebbe puntare sulla freschezza del macedone. Giocatore imprevedibile e con il colpo sempre in canna: già due reti per lui, che aggiunge 12 dribbling riusciti e 34 palle recuperate.

Lazio

Top, Correa e Lazzari: El Tucu è tornato al gol – seppur su rigore – contro il Benevento ma si sta pian piano ritrovando. E poi parliamo pur sempre di un giocatore dai dati importanti: 4 gol e 3 assist, ma anche 27 dribbling riusciti e ben 120 palle toccate in area. Occhio anche all’esterno destro, sempre uno dei più pericolosi. Quattro assist e due gol fin qui in campionato, con anche 80 duelli vinti e 511 passaggi riusciti su 607 tentati.

Flop, Fares: dovrebbe toccare a lui sulla fascia sinistra del centrocampo laziale. Ma considerando la presenza di due frecce come Di Lorenzo e Lozano, l’ex spallino potrebbe andare in crisi. Appena 15 presenze ma numeri poco esaltanti per lui: 32 cross sbagliati, 43 duelli persi e 112 palle perse.

Scommessa, Caicedo: ormai l’ecuadoregno di scommessa ha ben poco, ma considerando che entrerà quasi certamente a gara in corso è un elemento da tenere in considerazione last minute. Anche perchè i suoi numeri sono esaltanti: ben otto reti corredate da 61 duelli vinti e 52 palle toccate in area.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!