Consigli Fantacalcio | I Top per reparto della 31^ giornata

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Consigli Fantacalcio 31^ giornata – Torna il massimo campionato, con le gare valide per la 31^ giornata di Serie A. Riprende la giostra di un torneo giunto ormai al rush finale, con gli ultimi obiettivi da raggiungere prima di poter finalmente staccare la spina.

Dieci gare tutte da seguire, ma anche tanti consigli da fornire al fantacalcio. Andiamo allora a scoprire i giocatori suggeriti per questo turno di Serie A e i nostri consigli al fantacalcio della 31^ giornata, per trovare qualche idea utile per il classico bonus. Se avete altre incertezze, consultate tutti i consigliati e le probabili formazioni di giornata.

Anche questa settimana abbiamo scelto cinque giocatori per ruolo. Tutti elementi che a nostro parere vanno assolutamente schierati in questo nuovo turno di Serie A. Noi ci abbiamo provato, non vi resta che lasciarvi trascinare dai nostri consigli!

Consigli fantacalcio 31^ giornata, la Top 5 per reparto di FantaMaster

Attaccanti

www.imagephotoagnecy.it

Quagliarella (Sampdoria)

Il bomber stabiese è pronto a tornare a gonfiare le reti avversarie, specialmente in una sfida importante per la sua Samp come quella contro il Verona. C’è bisogno dei gol del capitano per vincere la partita e chiudere la pratica salvezza, e i numeri sorridono parzialmente a Quaglia: fin qui per lui 10 gol, ma anche 81 duelli vinti e 84 palle toccate in area.

Barrow (Bologna)

L’attaccante gambiano è la freccia che Mihajlovic ha messo al proprio arco per provare a sconfiggere lo Spezia. Una partita importante in cui l’atalantino proverà a imporre nuovamente la sua legge. Fin qui il suo campionato parla di 6 gol e 7 assist, conditi da 31 dribbling riusciti e 86 palle recuperate

Raspadori (Sassuolo)

Il bomber di scorta, divenuto anche capitano, prova a prendere per mano i neroverdi per la terza gara consecutiva. La sfida contro la Fiorentina potrebbe portarlo a gioire un’altra volta. Ma a dispetto della poca esperienza, i numeri sono con lui: due gol con un minutaggio molto scarso, ai quali si aggiungono 12 dribbling riusciti e 44 palle toccate in area.

Osimhen (Napoli)

Il centravanti nigeriano è in un ottimo stato di forma, tanto da costringere alla panchina un vero e proprio big come Mertens. Contro la capolista proverà a sfruttare le sue doti da sprinter nella sfida a distanza con Lukaku. I dati sono in netto miglioramento: 5 gol con 14 tiri nello specchio per lui, in mezzo a tanti problemi, ma anche 91 duelli vinti.

Correa (Lazio)

Nella Lazio che cerca punti pesanti in chiave quarto posto, El Tucu non può non essere giocatore chiave. In primis per i numeri: appena tre gol e tre assist, ma anche 26 dribbling riusciti e 457 passaggi completati su 547 tentati. E poi c’è la sua capacità di cambiare passo, fondamentale per l’attacco biancoceleste.

Centrocampisti

www.imagephotoagnecy.it

Zielinski (Napoli)

Nella partita contro la capolista, il fantasista polacco cercherà di brillare ancora una volta. Il numero 20 azzurro prepara la sfida contro l’Inter, Gattuso punta su di lui e fa benissimo, a giudicare dai numeri. Zielinski ha fin qui totalizzato 6 reti e altrettanti assist, conditi da 51 dribbling riusciti e 817 passaggi completati su 954 tentati.

Luis Alberto (Lazio)

A proposito di fantasia al centro delle speranze di vittoria, il Mago spagnolo torna al meglio per trascinare la sua Lazio contro il Benevento. Il numero 10 non è stato benissimo nei giorni scorsi, ma si è preservato per tornare a far sentire forte la propria voce. Già otto gol per lui in un campionato in cui l’iberico cerca ancora il primo assist, che solitamente è la specialità della casa.

Veretout (Roma)

Rientro importante, quello del regista francese con il vizietto del gol. Con le sue 10 reti in campionato è il centrocampista più prolifico della Serie A nonchè uno dei più costanti d’Europa sotto porta. E poi ci sono altri numeri importantissimi: 109 palle recuperate e 1.019 passaggi riusciti su 1.156 tentati. Un vero e proprio geometra del centrocampo.

Calhanoglu (Milan)

Il turco ha bisogno di ritrovare la continuità espressa nel girone di andata e perduta con l’inizio del 2021, tra problemi fisici e l’inevitabile calo del Diavolo. Ma in una gara come quella interna contro il Genoa non si può non puntare su di lui: finora 2 reti e ben 8 assist in campionato, con anche 27 dribbling riusciti e 91 duelli vinti.

Locatelli (Sassuolo)

Di lui si è parlato tanto in ottica mercato in questi ultimi giorni, ma sappiamo bene quanto sia alta la sua concentrazione sul campo e sulle ultime gare. Sarà ancora lui il trascinatore del centrocampo neroverde contro la Fiorentina, dall’alto di numeri importanti: tre reti fin qui in campionato, condite da 21 dribbling riusciti e 1.811 passaggi riusciti su 2.066 tentati.

Difensori

www.imagephotoagnecy.it

Colley (Sampdoria)

Finora il suo campionato non è stato esaltante, ma la Samp sta bene e può fornire un’ottima prova contro il Verona, il cui annoso problema è stato il centravanti. Ecco allora che lo statuario centrale può fare una buona partita dall’alto di alcuni numeri interessanti: 98 duelli vinti (di cui 63 aerei) e 9 tackle riusciti.

Tomori (Milan)

Il suo campionato continua a essere di altissimo spessore, tanto che il riscatto a fine stagione da parte del club è dietro l’angolo. Restando sul campo, nonostante le sole nove presenze totalizzate l’ex Chelsea ha già mostrato il suo potenziale: per lui fin qui 17 disimpegni eseguiti, 41 duelli vinti e 13 tackle riusciti.

Bastoni (Inter)

Il centrale mancino è diventato ormai imprescindibile per Conte nella sua linea a tre. Il più giovane tra i difensori della capolista è diventato il più importante. E i numeri sono decisamente dalla sua parte: sia in fase difensiva (105 duelli vinti e 18 tackle riusciti) che sul piano dell’impostazione (23 disimpegni riusciti e 1.616 passaggi completati su 1.796 tentati).

Nuytinck (Udinese)

Rientro importante per la difesa bianconera, quello dello statuario centrale olandese. Con lui la retroguardia di Gotti sarà decisamente più completa e pronta per la sfida di Crotone. Considerando anche alcuni dati come i 46 duelli vinti, le 45 palle recuperate e i 9 tackle riusciti.

Ibanez (Roma)

Concludiamo con uno dei pilastri ritrovati della retroguardia della Roma. Considerando la doppia stoica prova contro l’Ajax meriterebbe un po’ di riposo, ma ormai Fonseca non può fare a meno di lui. E i numeri spiegano anche il perchè: 142 duelli vinti e 32 tackle riusciti, ma anche 1.297 passaggi completati su 1.491 tentati e ben 67 disimpegni.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!