Consigli fantacalcio | TUTTI I CONSIGLIATI per la 31^ giornata

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Consigli fantacalcio 31^ giornata – Archiviato il 30° turno di Serie A, spazio ai consigli, strategie e analisi dettagliate per cercare di mettere al tappeto il vostro diretto avversario in vista della 31^ giornata di Serie A.

Si partirà sabato con la sfida tra Crotone-Udinese, poi a seguire i match tra Sampdoria-Verona, Sassuolo-Fiorentina e la sfida salvezza tra Cagliari-Parma. Domenica doppia super sfida tra Atalanta-Juventus e Napoli-Inter.

Ecco i nostri consigli fantacalcio per questo turno di campionato. Attenzione anche alle probabili formazioni che possono sempre nascondere delle insidie.

Consigli fantacalcio 31^ giornata: la PREVIEW di giornata

Crotone-Udinese (sabato 17 aprile, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Crotone

TOP, Simy e Messias: momento magico per l’attaccante del Crotone, impossibile rinunciarci, 16 gol in 30 presenze, 44 tiri in porta e 111 duelli vinti. Da schierare anche Messias, pronto a incidere sul match con la sua velocità e abilità nell’uno contro uno: 8 gol e 84 dribbling riusciti.

FLOP, la difesa: meglio escludere l’intero pacchetto difensivo della formazione rossoblù.

SCOMMESSA, Reca: ultime prestazione leggermente altalenanti, ma lo sprint dell’esterno sinistro potrebbero mettere in difficoltà la difesa dell’Udinese. Puntate su di lui: 111 duelli vinti e 21 tiri in porta.

Udinese

TOP, De Paul: luce e qualità nella manovra offensiva dell’Udinese. Da schierare soprattutto perchè rigorista. 7,26 di fantamedia, 6 gol e 6 assist in stagione. 87 corner conquistati, 26 cross di prima completati e 179 palle recuperate. Pollice verso l’alto, sempre!

FLOP, Llorente: l’attaccante spagnolo potrebbe riscontrare grosse difficoltà contro la difesa del Crotone, soprattutto a causa della sua staticità. Meglio valutare alternative. 1 solo gol in stagione.

SCOMMESSA, Pereyra: qualche infortunio di troppo, ma ottimo rendimento, soprattutto nelle ultime partite. Schieratelo, i suoi inserimenti potrebbero complicare i piani della difesa del Crotone: 4 gol e 4 assist in stagione, da evidenziare anche gli 85 duelli vinti.

Sampdoria-Verona (sabato 17 aprile, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Sampdoria

TOP, Candreva e Gabbiadini: il centrocampista blucerchiato, dopo un periodo di forma altalenante, potrebbe ritrovare la via del gol o dell’assist: puntate su di lui. 5 gol e 6 assist in stagione, da non sottovalutare anche i 27 tiri in porta. Chance anche per Gabbiadini: l’attaccante ha rispolverato il suo mancino tagliente, occhio ai bonus!

FLOP, la difesa: il reparto arretrato potrebbe soffrire l’intraprendenza dell’attacco del Verona, meglio evitare i difensori blucerchiati.

SCOMMESSA, Keita Balde: L’ex Monaco e Inter potrebbe partire ancora dalla panchina, ma attenzione alla sua velocità e al suo strapotere atletico nell’ultima mezz’ora. 5 gol in 18 presenze. Concedetegli una chance.

Verona

TOP, Barak: 6,85 di fantamedia, 7 gol e 2 assist in 26 presenze. Rendimento decisamente positivo, schieratelo ancora una volta. La sua abilità nell’attaccare gli spazi potrebbe sorprendere la difesa blucerchiata. In chiave bonus da non sottovalutare i 27 tiri in porta stagionali.

FLOP, Zaccagni e Tameze: momento negativo per il trequartista del Verona, a secco ormai da diverso tempo. Meglio escluderlo: pesano anche i 172 duelli persi. Fuori anche Tameze, non al meglio fisicamente e in ballottaggio per una maglia da titolare. 1 solo gol in 27 presenze, 11 dribbling sbagliati e 129 duelli persi.

SCOMMESSA, Dimarco: rivelazione assoluta del Verona e di tutto il fantacalcio. 4 gol e 3 assist in campionato e 52 cross completati. Contro la Sampdoria potrebbe rendersi pericoloso in zona offensiva. Schieratelo.

Sassuolo-Fiorentina (sabato 17 aprile, ore 18:00)

www.imagephotoagency.it

Sassuolo

Top, Traorè e Boga: il primo, prima della squalifica, era in uno stato di forma alla Simy, tre gol in tre partite. Va confermato anche perché, nell’1-1 dell’andata, fu lui a segnare e può ripetersi. Ok anche all’ex Chelsea che non ha mai preso un’insufficienza contro i viola.

Flop, Marlon: il Sassuolo può fare molto bene in questa gara, visto anche il momento della Fiorentina. Tra tutti scegliamo come possibile anello debole: marcare Vlahovic non è facile e i 17 falli commessi in 19 presenze sono evidentemente un rischio.

Scommessa, M. Lopez: idea che può rivelarsi la chiave di volta della vostra giornata. Tanti i 6 cartellini gialli e 19 falli commessi, ma ha una buona capacità di dribbling (13 quelli riusciti) e quando può prova la conclusione (5 i tiri provati). Dati che possono essere un fattore verso il bonus.

Fiorentina

Top, Vlahovic: momento d’oro per il serbo. In stagione sono 15 gol e 2 assist in 29 presenze: ben 6 nelle ultime tre gare. Assolutamente da confermare.

Flop, difesa: gli uomini di Iachini subiscono gol da sette giornate consecutive (14). Numeri alti per una squadra che deve salvarsi e che contro il Sassuolo rischia di subire.

Scommessa, Bonaventura: può essere una soluzione risolutiva inaspettata. Stagione non super positiva, ma resta uno degli uomini più pericolosi e la difesa del Sassuolo subisce gli inserimenti. Lo dimostrano i 20 tiri in porta tentati.

Cagliari-Parma (sabato 17 aprile, ore 20:45)

www.imagephotoagnecy.it

Cagliari

Top, Godin e Rugani: il primo non prende un’insufficienza da tre giornate (e di mezzo ci sono state anche gare complesse), il secondo in 10 presenze ne ha prese solo 4. Insomma, stanno facendo il massimo nonostante il momento stagionale del Cagliari. Giusto dar loro fiducia.

Flop, attacco: solo 4 gol per Joao Pedro nel 2021, l’ultimo alla 26^ giornata. Uno solo per Pavoletti, alla 24^ giornata, come lui anche Simeone che però l’ultima rete in campionato l’ha trovata alla 27^ giornata. Prima ancora il suo ultimo gol risaliva alla 6^ giornata, contro il Bologna. Momento no, non forzate la mano schierandoli.

Scommessa, Nandez: può essere un’alternativa per provare a strappare la sufficienza e sperando possa trovare il bonus. Con il Parma non ha mai preso un’insufficienza, si può schierare ma non aspettatevi follie.

Parma

Top, Kucka: l’unica idea di qualità e da bonus in questo Parma. In 25 presenze sono 6 le reti e 2 assist. In tre precedenti con la maglia del Parma contro il Cagliari i gol sono 2. Può ripetersi anche dal dischetto (4/4 in stagione).

Flop, Osorio e Gervinho: non convincono. Il primo viene da due insufficienze negli scontri diretti. A questo aggiungete i 12 falli commessi e i 61 duelli persi (non pochi su 145) e capirete che potreste trovare difensori più efficaci in questa giornata. No anche all’ex Roma: solo 4 reti in campionato (due doppiette), da gennaio ad oggi ha giocato solo 9 gare con ben 6 insufficienze.

Scommessa, Pellè: La rete contro il Genoa ha dato l’idea che potesse essere la soluzione ai problemi realizzativi del Parma. Invece non ha trovato la giusta continuità sotto porta. Solo 8 tiri provati in 5 presenze con una percentuale di trovare lo specchio del 50%. E’ sempre pericoloso, ma non è un top. Se non avete alternative migliori, contro il Cagliari, si può schierare.

Milan-Genoa (domenica 18 aprile, ore 12:30)

www.imagephotoagency.it

Milan

Top, Kessiè e Leao: il centrocampista ha raggiunto quota 10 gol e sta vivendo un momento magico. Con Ibra squalificato non c’è dubbio che sarà lui eventualmente a tirare un calcio di rigore. Assenza dello svedese che favorirà anche Leao, impiegato da Pioli come prima punta.

Flop, Dalot e Saelemaekers: il terzino dovrebbe finire ancora in panchina in favore di Kalulu, nonostante l’assenza per infortunio di Calabria. Impiegato come terzino nelle ultime settimana anche Saelemaekers, che tornerà in zona offensiva ma non sta convincendo.

Scommessa, Mandzukic: attenzione al croato, ha recuperato dall’infortunio e sarà a disposizione di Pioli. Non partirà titolare, ma con la squalifica di Ibra potrebbe anche giocare un bello spezzone di gara.

Genoa

Top, Strootman e Scamacca: il centrocampista da quando è arrivato ha dato una vera e propria svolta in casa Genoa, con la squadra che ha cominciato a tenere una media punti europea. L’attaccante ha segnato 3 gol nelle ultime 3 partite ed è in grandissima condizione.

Flop, Destro e Zajc: condizione che non sta supportando molto Destro, out contro la Juventus e autore di un solo gol nelle ultime 7 partite. Discorso simile per Zajc, inamovibile fino a qualche settimana fa ma partito dalla panchina nelle ultime due uscite dei rossoblù.

Scommessa, Pandev: attenzione al vecchio Goran, che non partirà titolare ma sente sempre queste partite contro le big. Chiedere informazioni al Napoli di Gattuso per saperne di più. A San Siro contro il Milan ha già segnato lo scorso anno.

Atalanta-Juventus (domenica 18 aprile, ore 15:00)

www.imagephotoagnecy.it

Atalanta

Top, Zapata e Malinovskyi: grandi protagonisti dell’ultima vittoria contro la Fiorentina, sono i due calciatori più in forma in casa nerazzurra: doppietta per Zapata contro la Viola, su doppio assist di Malinovskyi. Gasperini non rinuncerà a loro per nulla al mondo.

Flop, Difesa: sarà una partita aperta tra due squadre che vorranno vincere e mettere un tassello importante nella corsa a un posto in Champions League. Possibile anche un risultato pirotecnico, dove le due difese potrebbero soccombere in favore dei rispettivi attacchi.

Scommessa, Pasalic: il nuovo ruolo da trequartista alle spalle dell’unica punta favorisce gli inserimenti di un calciatore che già ne faceva a decine giocando più arretrato. Avrà sicuramente qualche occasione da gol contro la Juventus, può essere la scommessa giusta.

Juventus

Top, Chiesa e Kulusevski: l’Atalanta ha uno stile di gioco molto offensivo, soprattutto sugli esterni. Gasperini però da qualche settimana ha modificato lo schieramento, proponendo una difesa a 4 che costringerà Toloi e Gosens a rimanere più bassi. Chiesa e Kulusevski potrebbero attaccarli con maggiore facilità, concentrandosi meno sulla fase difensiva.

Flop, Difesa: lo stesso discorso fatto per la difesa dell’Atalanta vale anche per quella della Juventus. Si prospetta una gara aperta, con nessun risultato scontato sulla carta. Possibile che le due difese vadano in difficoltà

Scommessa, McKennie: ha già dimostrato in passato di essere in grado di risolvere le partite anche dalla panchina. Contro il Genoa gli sono bastati 2 minuti di gioco per andare in gol, può essere decisivo anche contro l’Atalanta (anche con un minutaggio ridotto).

Bologna-Spezia (domenica 18 aprile, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Bologna

Top, Soriano e Barrow: il Bologna per tornare a fare punti deve affidarsi ai suoi due trascinatori. Il centrocampista vuole andare in doppia cifra: missione alla portata grazie alla media di 1,10 tiri in porta a partita. Il gambiano, invece, ha segnato meno (6 le reti finora), ma con le sue ripartenze e i suoi dribbling (31 quelli riusciti) è sempre in grado di recare danno. 

Flop, Palacio e Danilo: ci troviamo davanti a due dei flop di questo fantacalcio. L’argentino ha una fantamedia del 6, sulla quale influiscono i 166 passaggi sbagliati e i soli 16 tiri nello specchio. Danilo viaggia sul 5,62 grazie alle 291 palle perse che, molto spesso, hanno dato il via alle reti degli avversari.

Scommessa, Orsolini: le condizioni non ottimali di Skov Olsen, possono dare l’occasione ad Orsolini di riprendersi una maglia da titolare dopo le panchine contro Inter e Roma. Si può scommettere su di lui che, con le sue 30 conclusioni in porta, può centrare il bonus da un momento all’altro.

Spezia

Top, Verde e Maggiore: l’esterno arriva da due reti consecutive (contro Lazio e Crotone) e un’antica legge del fantacalcio impone di non lasciar fuori chi sta attraversando un buon momento di forma. Merito anche delle 2,40 palle toccate in area che lo mettono nelle condizioni di trovare spesso la conclusione. Maggiore viene da due gol nelle ultime tre partite. Ben 28 tiri in porta per lui, ma anche tante palle toccate (907).

Flop, Nzola: l’attaccante dei liguri è in fase calante, come dimostrano le sette gare senza reti da quando è rientrato dall’infortunio. La difesa del Bologna si sta dimostrando molto solida e Nzola potrebbe raccogliere un’altra insufficienza, soffrendo la marcatura di Soumaoro. Non ancora al top come ci dicono i 65 duelli aerei persi e le 173 palle perse (8,65 ogni 90 minuti).

Scommessa, Gyasi: l’esterno di Italiano non segna da un mese e mezzo e la sfida col Bologna può essere l’occasione giusta. Mihajlovic, infatti, ha qualche problema sugli esterni e il ghanese, con i suoi 38 dribbling all’attivo, può andare tranquillamente a bonus.

Lazio-Benevento (domenica 18 aprile, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Lazio

Top, Acerbi e Correa: il difensore centrale è uno dei leader di questa squadra, oltre che una delle poche garanzie nel reparto per Inzaghi. I fantallenatori aspettano il primo +3 stagionale: gol che potrebbe arrivare grazie ai 52 duelli aerei vinti finora. Il Tucu, molto probabilmente, partirà dal 1’ per la squalifica di Caicedo e la sua velocità potrà essere letale per i centrali del Benevento che temono i 26 dribbling riusciti e le 5,43 palle toccate in area di rigore ogni 90 minuti.

Flop, Leiva: il brasiliano è poco avvezzo al bonus e, proprio per questo motivo, si può pensare di escluderlo dal proprio undici titolare. Inoltre è sempre dietro l’angolo rischio malus, come ci dimostrano i 33 falli commessi e le 7 ammonizioni collezionate finora.

Scommessa, Lazzari: l’esterno destro torna dopo il turno di squalifica e deve sfruttare queste ultime partite per giocarsi le possibilità anche in nazionale. La Lazio, per restare attaccata al treno europeo ha bisogno dei suoi assist e dei suoi dribbling (21) sulla fascia destra.

Benevento

Top, Gaich: la Lazio, in questa stagione, sta avendo molti problemi in difesa (ad eccezione per Acerbi) e l’argentino può fare male grazie al suo mix di velocità e forza fisica. Inoltre ha dimostrato di saper colpire le big, come nel caso del gol vittoria contro la Juventus. 

Flop, Glik e Lapadula: il difensore polacco rischia di passare un brutto pomeriggio, soprattutto se Immobile e Correa saranno ispirati al punto giusto. Glik, infatti, perde troppi palloni (139) e gli attaccanti laziali cercheranno di approfittare di ogni eventuale errore per portare a casa la vittoria. L’attaccante sta giocando ancora sotto le aspettative a al contrario di Gaich, non sembra poter mettere in difficoltà la Lazio. Troppi i duelli aerei persi (70) che nello scontro con Acerbi sembrano destinati ad aumentare.   

Scommessa, Viola: il numero dieci sannita potrebbe essere la scommessa giusta per il match dell’Olimpico. Il centrocampista può andare a bonus anche da subentrante, tenendo conto che resta il primo rigorista della squadra e che può indovinare il passaggio giusto per mettere un compagno in condizione di segnare (164 passaggi riusciti).

Torino-Roma (domenica 18 aprile, ore 18:00)

www.imagephotoagency.it

Torino

Top, Belotti: il Gallo sembra essersi sbloccato ed è pronto per perforare anche la difesa giallorossa. Il capitano granata sembra vivere un buon momento che gli sta restituendo serenità in fase offensiva. Finora per lui 12 reti e 5 assist, ma anche 40 dribbling riusciti e 232 duelli vinti.

Flop, la difesa: Lyanco, Izzo, Bremer. Dovrebbe essere questa la linea per Nicola, che contro il tridente giallorosso potrebbe andare in difficoltà. In particolare il rientrante brasiliano e l’ex genoano, la cui fantamedia casalinga di 5,69 non rassicura.

Scommessa, Verdi: l’ex milanista ha ritrovato il sorriso con una bella prova sul campo dell’Udinese. Da una sua giocata è nato il rigore decisivo di Belotti. Sono quattro i suoi assist in un campionato che vede anche 30 dribbling riusciti e 312 passaggi riusciti su 403 tentati.

Roma

Top, Borja Mayoral e Mkhitaryan: lo spagnolo si è preso la Maggica con una fase favorevole sul piano realizzativo. Un giocatore da 7 gol, 3 assist e 60 palle toccate in area sta diventando una garanzia. Il rientrante armeno spingerà per tornare quello del girone di andata, con 9 gol e 8 assist che lo hanno reso un autentico craque di questo campionato.

Flop, Bruno Peres: il brasiliano tornerà a Torino da ex, ma di certo non in una situazione favorevole. Anche perchè di fronte a lui c’è un furetto come Singo. E poi ci sono dati poco confortanti: 38 cross sbagliati, 52 duelli persi e 142 palle perse.

Scommessa, Pedro: occhio al canterano del Barcellona, che proverà a far ricredere gli scettici. Il suo girone di ritorno è andato ben al di sotto delle aspettative, ma i suoi numeri non sono male: quattro gol con diverse partite fuori squadra, a Torino potrebbe arrivare il quinto.

Napoli-Inter (domenica 18 aprile, ore 20:45)

www.imagephotoagnecy.it

Napoli

Top, Osimhen e Zielinski: il nigeriano sta chiaramente salendo di colpi, tanto che dal rientro dall’infortunio contiamo già quattro gol. Sono in totale 5 quelli messi a segno in stagione, con anche tanta voglia di fare bene. Anche perchè a ispirarlo ci sarà il polacco, grande protagonista di questo girone di ritorno: per lui 6 gol e altrettanti assist, una vera garanzia.

Flop, Manolas e Hysaj: in generale è la difesa a preoccupare Gattuso per la sfida alla capolista. Ma in particolare il centrale greco non rassicura: ben 48 duelli persi e 10 tackle sbagliati, non benissimo. E poi c’è l’albanese, costretto ancora una volta a sinistra fuori ruolo contro Hakimi. 176 palle perse, contro uno spauracchio del genere, sono troppe.

Scommessa, Mertens: il belga è ormai diventato un rincalzo, a vantaggio di un Osimhen in gran forma. Ma è impossibile non puntare su di lui, magari con squadre stanche e la ricerca di un lampo. Anche perchè 8 gol e 7 assist in stagione, nonostante tanti piccoli problemi, non si fanno mica da soli.

Inter

Top, Bastoni e Barella: il difensore mancino ha la possibilità di giocare “smarcato” da obblighi difensivi grazie a Darmian. Così può sfruttare le sue doti di palleggiatore: già due assist, 23 disimpegni riusciti e 1.616 passaggi completati su 1.796 tentati. Il mediano sardo torna dopo la squalifica e si propone per una gara da protagonista: finora per lui 3 gol, altrettanti assist e ben 152 palle recuperate.

Flop, de Vrij: il gran momento di Osimhen potrebbe mettere in difficoltà il centrale olandese, che però non ha mai sbagliato un colpo quest’anno. Sarà un banco di prova importante per un giocatore da 67 duelli persi e 115 palle perse.

Scommessa, Perisic: puntiamo sull’ingresso del croato, che al momento parte dietro a Darmian nelle gerarchie da esterno sinistro. L’ex Bayern vanta due reti e altrettanti assist, ma anche 77 palle toccate in area che per un laterale di centrocampo non sono male.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!