Consigli Fantacalcio | TUTTI I CONSIGLIATI per la 31^ giornata

www.imagephotoagency.it

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Consigli Fantacalcio 31^ giornata – Archiviata la 30^ giornata, la Serie A si prepara a far ritorno in campo. Aprirà le danze la sfida tra Lecce-Lazio, con padroni di casa obbligati a far punti per tenere vive le speranze salvezza. Stesso discorso per gli uomini di Inzaghi, pronti a vendicare il passo falso con il Milan.

Massima attenzione anche alle sfida tra Milan-Juventus. Super sfida a San Siro con rossoneri in uno strepitoso stato di forma. Juventus pronta a confermare il suo primato in classifica. Occhio anche al match tra Genoa-Napoli, con i rossoblù reduci dal pareggio last minute contro l’Udinese.

Infine, focus anche sulle sfide tra SPAL-Udinese, vero e proprio scontro salvezze e poi spazio all’ultimo match della 31^ giornata tra Verona-Inter, con nerazzurri chiamati a vendicare il ko contro il Bologna. Ecco i nostri consigli fantacalcio per questo turno di campionato.

Consigli Fantacalcio 31^ giornata: la PREVIEW di giornata

Lecce-Lazio (martedì 7 luglio, ore 19:30)

www.imagephotoagency.it

Lecce

TOP: Barak e Mancosu– 6,06 di fantamedia per il primo e ben 13 tiri verso la porta avversaria in 16 presenze e 377 passaggi utili. Schieratelo. Ok anche a Mancosu: 7,50 di fantamedia, 11 gol e 1 assist, e ben 20 tiri in porta. Pochi dubbi, puntate su di lui!

FLOP: Babacar e Falco– Attacco sterile e condizioni fisiche precarie sia da parte di Babacar, sia per quel che riguarda Falco. 2 soli gol e 108 palle perse per l’ex centravanti della Fiorentina, 6,78 di fantamedia e solo 3 gol in stagione per il numero 10 giallorosso. Bocciateli entrambi.

SCOMMESSA: Saponara– L’ex Fiorentina e Sampdoria potrebbe rappresentare la mossa a sorpresa di questa 31^ giornata: rischiatelo. 13 dribbling riusciti e 31 contrasti vinti.

Lazio

TOP: Caicedo e Luis Alberto– La Lazio ritroverà Caicedo dopo il turno di squalifica. Puntate forte su di lui, forti dei suoi 8 gol in campionato, 29 dribbling riusciti e 34 palle recuperate. Da schierare anche Luis Albero, re degli assist, 14 in stagione e ben 1649 passaggi effettuati. Garanzia assoluta!

FLOP: Lucas Leiva e Parolo– Il primo potrebbe partire dalla panchina in favore di Cataldi. 7 ammonizioni e ben 147 passaggi sbagliati in stagione. Evitatelo. Da escludere anche Parolo, il quale potrebbe incappare in una serata complicata: 47 contrasti persi in stagione.

SCOMMESSA: J.Lukaku– L’esterno sinistro biancoceleste potrebbe rivelarsi una mossa totalmente a sorpresa: velocità, prestanza fisica e voglia di ritagliarsi una parte da protagonista in questo finale di stagione. 1 assist in sole 6 presenze, schieratelo!

Milan-Juventus (martedì 7 luglio, ore 21.45)

www.imagephotoagency.it

Milan

TOP: Ibrahimovic e Romagnoli- Nessun biglietto da visita per l’attaccante svedese, pronto a confermare il suo carisma anche in vista della sfida contro la Juve: 7,80 di fantamedia e ben 290 passaggi utili. Da schierare anche Romagnoli: 58 contrasti vinti e 144 palle recuperate. Combo perfetta, promuoveteli!

FLOP: Kessie e Rebic– Campionato a corrente alternata per il centrocampista rossonero. Evitatelo: 5,76 di fantamedia e solo 1 gol all’attivo. Da evitare anche Rebic: bocciatura a sorpresa, ma l’attaccante croato potrebbe partire dalla panchina. Pesano anche le 59 palle perse in campionato e i 12 dribbling falliti nell’uno contro uno.

SCOMMESSA: Saelemaekers– Piacevole scoperta nell’ultima sfida contro la Lazio, l’esterno offensivo rossonero potrebbe mettere in seria difficoltà la retroguardia bianconero. Schieratelo: 117 passaggi in sole 6 presenze.

Juventus

TOP: Higuain e Bentancur– Dente avvelenato per il Pipita, pronto a ritagliarsi un ruolo da protagonista nella sfida contro il suo recente passato: 6 gol e 3 assist in stagione, e condizione fisica ormai totalmente ritrovato. Da schierare anche Bentancur, faro totale del centrocampo bianconero: 1175 passaggi e ben 89 contrasti vinti.

FLOP: Rabiot e Danilo– Per il centrocampista francese resta serrato il ballotaggio con Matuidi, bocciatelo a prescindere: 5,93 di fantamedia e solo 4 tiri in porta in 21 presenze. Da escludere anche Danilo, apparso in netta difficoltà sulla fascia sinistra: 21 contrasti persi e 133 palle perse.

SCOMMESSA: Bernardeschi– Bene solamente a fasi alterne, ma la sfida contro il Milan potrebbe regalare una serata da protagonista all’ex Fiorentina. Schieratelo, soprattutto ora che ha ritrovato una maglia da titolare in maniera costante. Fantamedia in ascesa: 5,61, 35 cross in stagione e 14 dribbling messi a segno.

Fiorentina-Cagliari (mercoledì 8 luglio, ore 19.30)

www.imagephotoagency.it

Fiorentina

TOP: Milenkovic-Castrovilli – Il difensore viola sta soffrendo un po’, dal punto di vista fisico. Storicamente non fa mai buone prestazioni contro i sardi, ma attenzione alle scorribande offensive che il Cagliari spesso concede agli avversari: su 20 conclusioni provate 10 finiscono verso la porta. Un pericolo in più per una delle difese più battute della Serie A. Il centrocampista, invece, vuole tornare ad essere protagonista: può essere protagonista con i suoi dribbling che spesso mettono in difficoltà gli avversari (87 provati e riusciti in stagione).

FLOP: Igor-Duncan: l’ex Spal scenderà in campo dal 1’ data anche l’assenza di Pezzella, ma non ci convince molto: le sue disattenzioni costano spesso caro: 8.12 è la media dei palloni persi a partita. Il centrocampista, invece, rischia di rimanere più in difesa che in avanti e questo rischia di penalizzarvi, in stagione, in appena 19 presenze: 20 falli commessi e 4 cartellini gialli.

SCOMMESSA: Pulgar – Il centrocampista cileno viene da un’ottima prestazione dove ha raccolto due gol su calcio di rigore, difficile possa ripetersi, ma attenzione perché contro il Cagliari, con la maglia del Bologna ha già segnato.

Cagliari

TOP: Nainggolan-Simeone: il primo va messo, fuori discussione un suo ballottaggio con un altro centrocampista. Deve essere la vostra punta di diamante: 6 gol e 5 assist in 24 presenze dovrebbero bastarvi. Simeone, invece, per qualcuno potrebbe aver smesso di sparare le sue cartucce, ma anche contro l’Atalanta è stato fenomenale: può confermarsi anche perché su 65 tiri provati, 25 finiscono in porta.

FLOP: Klavan-Pisacane – Non ci sentiamo di consigliarvi la difesa del Cagliari che soffre gli attaccanti veloci e dinamici, non è un caso che sia una delle squadre del nostro campionato che concede più tiri agli avversari portando il portiere a impegnarsi (113). Klavan e Pisacane, nello specifico, perdono troppi palloni: 120 il primo e 146 il secondo.

SCOMMESSA: Lykogiannis: tanti cross provati (30) nonostante le poche presenze in campionato, traversoni spesso diretti al bersaglio, un problema per la Fiorentina che nonostante abbia dei difensori molto altri soffre spesso questo tipo di situazioni.

Genoa-Napoli (mercoled’ 8 luglio, ore 19:30)

www.imagephotoagency.it

Genoa

TOP: Iago Falque-Pandev – Due attaccanti che possono fare sicuramente la differenza contro il Napoli grazie alla loro velocità e qualità. Il primo ha già trovato due gol da quando Nicola è tornato a schierarlo titolare, il secondo sta diventando sempre più decisivo anche a gara in corso. Il primo è un pericolo per la sua dinamicità: 8 dribbling riusciti in 8 presenze e 2 falli guadagnati, il secondo trova spesso la porta quando calcia con i suoi 14 tiri nello specchio su 28.

FLOP: Sturaro-Biraschi – hanno il cartellino troppo facile e possono soffrire gli uomini di Gattuso. L’ex Juventus commette 2.69 falli a gara e ha già guadagnato 7 cartellini gialli in campionato e come lui anche Biraschi non è attentissimo: 1.26 falli a gara, 2 cartellini gialli e 1 rosso in 19 presenze.

SCOMMESSA: Pinamonti – ha ritrovato gol e continuità sta diventando una pedina importante pe il Genoa anche a gara in corso: su 5 gol fatti, infatti, 2 sono stati decisivi per portare a casa punti pesanti.

Napoli

TOP: Callejon-Milik – lo spagnolo dirà addio al Napoli a fine stagione, ma il suo contributo in questa ultima patrte di stagione è davvero fondamentale: contro il Genoa i suoi cross possono essere un fattore (155 provati, 45 a segno e 6 decisivi). Un grande pericolo anche a gara in corso. L’attaccante manca al gol da qualche giornata e contro il Genoa può trovare la via della reta: il Napoli è la seconda squadra della Serie A che calcia di più verso la porta (412) i rossoblù tra quelle che subiscono di più.

FLOP: Manolas-Di Lorenzo – rientra dopo l’infortunio e potrebbe non essere ancora al top. Commette quasi un fallo a partita e data la qualità del Genoa può essere un problema. Il terzino, invece, perde troppi palloni (11.43 a partita) e rischia spesso il dribbling perdendo poi il contrasto (2.93 a partita) un rischio per il Genoa.

SCOMMESSA: Insigne – Il capitano del Napoli è in forma e anche Gattuso lo ha ammesso. Recupera tanti palloni (128) e cerca spesso il dribbling (83) può impensierire il Genoa, ma attenzione ai suoi ‘cali di tensione’.

Atalanta-Sampdoria (mercoledì 8 luglio, ore 21:45)

www.imagephotoagency.it

Atalanta

Top: Zapata-Gomez: Dopo la panchina contro il Cagliari, potrebbe essere arrivato il momento di fare qualche gol per il Panterone Con una difesa della Samp in difficoltà, l’attaccante colombiano potrebbe mettere a frutto la propria fiiscità e colpire. Impossibile non inserire nei top anche Gomez, che anche se non è determinante è pur sempre una garanzia.

Flop: Toloi-De Roon: Difficile in questo momento storico inserire nei flop qualcuno della rosa nerazzurra. Il difensore brasiliano e il centrocampista olandese potrebbero soffrire una partita insidiosa come quella contro la Samp, e dei giocatori a disposizione di Gian Piero Gasperini sembrerebbero quelli che convincono meno.

Scommessa: Malinovskyi: O da titolare o da subentrato è sempre determinante, e poi fa solo gol belli. Contro la Samp potrebbe essere l’occasione giusta per tornare a segnare, dopo il buon voto contro il Cagliari: protagonista assoluto della Sardegna Arena con il rigore che si è procurato e l’immediata espulsione di Carboni. Determinante.

Sampdoria

Top, Ramirez-Gabbiadini: Gli uomini decisivi di Ranieri. I gol decisivi stanno diventando di entrambi sono l’arma in più della Sampdoria e con il Lecce e la SPAL il loro contributo è stato eveidente. Il trequartista uruguaiano e l’ex attaccante dell’Atalanta possono essere l’unica spina nel fianco per gli orobici.

Flop, Colley-Bertolacci: la retroguardia blucerchiata ha mostrato delle difficoltà evidenti in questa stagione. Colley, nonostante l’ottima prova contro la SPAL non convince soprattutto con un Zapata che ha voglia di segnare. Anche Bertolacci non potrebbe risentire della fantasia degli uomini di Gasperini: 51 palle perse, 38 passaggi sbagliati e 3 ammonizioni

Sorpresa, Linetty: con Ranieri, è tornato ad essere una pedina fondamentale. Le sue qualità contro la SPAL sono state determinati: doppietta ma non solo, è capace di aiutare anche la mediana quando serve 25 interventi riusciti e 99 palle recuperate.

Bologna-Sassuolo (mercoledì 8 luglio, ore 21.45)

Bologna

Top, Barrow-Orsolini: sono i giocatori più in forma del Bologna e l’Inter ne sa qualcosa. Barrow calcia molto in porta 17 su 48 totali: in più 11 falli guadagnati, 43 palle recuperate e 25 dribbling riusciti. Orsolini crea sempre superiorità numerica, un fattore che può portare a sfruttare al meglio il suo mancino fatato: 8 gol e 4 assist, e nelle ultime due gare con il Sassuolo ha portato sempre bonus.

Flop, Dijks-Danilo: sono entrambi molto fallosi: 8 ammonizioni, 1 espulsione e 32 falli commessi, il secondo, e 3 ammonizioni e 10 falli commessi, il primo (considerando le partite giocate). Numeri non confortanti per il fantacalcio: questi due del Bologna di Sinisa Mihajlovic meglio evitarli in questa giornata.

Scommessa, Juwara: prestazioni di pregevole fattura contro Juve e Inter. Contro il Sassuolo, deve crescere nella continuità. Ma è in gare come quella contro il Sassuolo che può sfruttare tutto il suo valore. Può essere la gara ideale a scommettere su di lui.

Sassuolo

Top, Berardi-Boga: Le certezze di giornata. Dopo essere stati determinanti contro il Lecce, con il Bologna promossi a pieni voti. Per Boga e Berardi non ci sono dubbi: momento di forma strepitoso, la loro classe metterà in crisi la difesa dei felsinei.

Flop, Marlon-Traorè: il difensore reduce da due 5.5 consecutivi contro il Bologna, con la velocità di Barrow e Orsolini e l’intraprendenza di Sansone può andare in tilt. 18 falli commessi, 6 ammonizioni, 2 rigori provocati e 68 palle perse. Traorè non è pimpante come la prima parte di stagione: 3 cartellini gialli, 23 falli commessi e 86 passaggi sbagliati.

Scommessa, Muldur: Toljan finito nel dimenticatoio dopo l’infortunio ma soprattutto dopo le prestazioni incredibili del turco, che oltre a fare un lavoro sporco, è determinante in fase offensiva con tanto di gol contro Lecce e Fiorentina. Può essere una soluzione da bonus contro il Bologna.

Roma-Parma (mercoledì 8 luglio, ore 21.45)

www.imagephotoagency.it

Roma

TOP: Kolarov-Pellegrino Lo. – Il terzino della Roma crea spesso pericoli sulla sinistra, avrà un cliente scomodo come Kulusevski, ma lo sarà altrettanto lui con Darmian. Il Parma, inoltre, è una squadra che concede tanti falli anche pericolosi come contro la Fiorentina e lui sui calci piazzati può essere determinante. Attenzione anche Pellegrini che può essere una soluzione vincente con i suoi assist, già 9 in campionato

FLOP: Veretout-Zappacosta – Il francese può essere sicuramente un’arma in più in fase offensiva, ma attenzione a quella difensiva dove perde ancora troppi palloni (8.04 di media) e commette anche tanti falli (1.09). Solo 5 partite in stagione per l’ex Chelsea e ben 43 palloni persi a cui si aggiungono i 13 contrasti persi, assolutamente evitabile contro una squadra abile in contropiede come il Parma.

SCOMMESSA: Carles Perez –  Solo 8 partite in stagione, ma tanti numeri di alta classe: 11 dribbling vinti, 15 cross tentati e 5 conclusioni verso la porta. Un cliente scomodissimo per chiunque e che può seriamente impensierire il Parma.

Parma

TOP: Kucka-Kulusevski – È vero, l’ex Milan commette troppi, tanti falli: 2.05 a partita, ma le sue prestazioni, in fase offensiva, meritano la vostra fiducia: 102 contrasti vinti, 28 disimpegni riusciti, 39 tiri verso la porta, 15 diretti allo specchio, 5 gol fatti e 3 assist. Il futuro centrocampista della Juventus non si discute: anche in partite come questa va messo.

FLOP: Bruno Alves-Hernani – Se a Kucka perdoniamo un po’ di irruenza, al portoghese no. Il suo ruolo comporta più equilibrio: dall’altra parte ci sono battitori di calci piazzati letali e lui con i suoi 18 falli commessi e i 2 rigori provocati non ci ispira fiducia. Come lui anche il brasiliano, troppo sornione: ben 316 i palloni persi in stagione.

SCOMMESSA: Kurtic – prova spesso la giocata e non è da sottovalutare. Cerca spesso la porta come Kucka (56) anche se segna meno. Può essere un azzardo contro la Roma, ma vincente.

Torino-Brescia (mercoled’ 8 luglio, ore 21:45)

www.imagephotoagency.it

Torino

TOP: Belotti-Sirigu – il Gallo non si ferma più, segna sempre e molti temono una brusca frenata, ma non temete non vi deluderà. I dati parlano di un giocatore in salute e che percorre tanti chilometri, se Longo non lo fa riposare non fatelo voi. Sirigu, invece, cerca il riscatto, ma contro il Brescia giusto dargli fiducia: d’altronde una media di 6.87 parate decisive a gara lo meritano.

FLOP: Nkoulou-Meitè – il primo commette troppi falli (30) e provoca troppi rigori (2), le 107 palle perse poi rischiano di diventare velenosissime quando difronte ci sono attaccanti come Donnarumma e Torregrossa. Occhio anche al nigeriano: perde troppi palloni (213) e contrasti (85). Il centrocampo del Brescia non sarà tecnico, ma molto fisico e questo può fare davvero la differenza.

SCOMMESSA: Verdi – sta bene ed è in forma, non è la sua stagione migliore ed è alla ricerca del vero se stesso. Noi puntiamo sul la sua voglia di riscatto per la gara dell’andata quando il Torino strappò un netto 4-0 e lui fu l’unico insufficiente.

Brescia

TOP: Donnarumma-Torregrossa – segnano e stanno bene. Contro la difesa granata che è quinta nella classifica delle parate effettuate in campionato (126) possono fare la differenza contando anche che loro due quando calciano spesso centrano la porta: 14/29 tiri in porta per Donnarumma e 16/32 per Torregrossa.

FLOP: Bjarnasson-Dessena – il centrocampo bresciano è da evitare sia per dinamicità, è quello che percorre meno km a partita in Serie A (107.7 km/h) e che fa meno possesso palla nella metà campo avversaria (7’ 46’’ di media). Loro due rischiano l’insufficienza.

SCOMMESSA: Tonali – Potrebbe salvarsi lui. La stellina del Brescia ha incantato nella sua prima stagione in Serie A. Può sicuramente essere un’alternativa importante ad altri centrocampisti, ma resta una scommessa perché nonostante i 6 assist è riuscito a segnare 1 solo gol in campionato. Pochi bonus, ma tanti buoni voti.

SPAL-Udinese (giovedì 9 luglio, ore 19:30)

www.imagephotoagency.it

SPAL

Top, Petagna-Strefezza: in questa Spal, Petagna non può assolutamente mancare. La prova è arrivata nell’ottimo spezzone di gara disputato dall’attaccante contro la Sampdoria. Per sperare nella salvezza, il suo apporto sarà fondamentale vista la sua grande incisività in avanti (93 conclusioni in porta, 29 cross e 60 falli guadagnati). Anche Strefezza può giocare un ruolo importante grazie alla sue spiccate doti offensive e anche in fase difensiva sa dire la sua (87 palle recuperate, 133 contrasti vinti)

Flop, Vicari-Bonifazi: la retroguardia spallina sta vivendo una stagione incolore. Le prestazioni di Vicari sono ben al di sotto delle aspettative: preoccupano i dati “passaggi sbagliati” (134) e “palle perse” (141). Bonifazi condivide questi record negativi con il compagno di reparto. Con Lasagna e De Paul in grande forma, rischiano di inanellare l’ennesima prova insufficiente.

Scommessa, Missiroli: un profilo esperto come Missiroli ha il compito di riordinare le idee ad una squadra smarrita. Nel delicato match con l’Udinese, sarà l’anello di congiunzione tra centrocampo e attacco: la mira non è delle migliori quest’anno (solo 2 tiri in porta su 11 tentativi) ma in passato ha messo in difficoltà molti portieri con le sue conclusioni pericolose. Da tenere d’occhio

Udinese

Top, Lasagna-De Paul: l’Udinese sta ponendo le basi per la salvezza grazie alle prestazioni di Lasagna e De Paul. L’argentino crea (4 assist, 171 cross effettuati, 1212 passaggi) e l’ex Carpi colpisce (a segno nelle ultime 3 gare). I numeri poco rassicuranti della difesa spallina (53 reti subite) possono spianare la strada al tandem friulano.

Flop, Zeegelaar-Nuytinck: l’esterno olandese sostituirà lo squalificato Sema. Contro il Genoa è stato colui che ha tolto il sorriso all’Udinese a causa del fallo da rigore nei minuti finali. Può tendere altre brutte sorprese perdendo alcuni duelli con Petagna. Lo stesso discorso vale per Nuytinck che può soffrire la fisicità del possente centravanti spallino e prendere degli scomodi cartellini gialli. Meglio evitarli.

Scommessa, Fofana: è un centrocampista dalle mille risorse. Un giocatore universale capace di fare legna sulla mediana e di effettuare degli inserimenti offensivi tali da spaccare in 2 le difese avversarie. Fofana possiede anche un tiro potente e preciso che lo porta spesso a provare la conclusione dalla distanza (40).

Verona-Inter (giovedì 9 luglio, ore 21.45)

www.imagephotoagnecy.it

Verona

Top, Pessina-Zaccagni: per colpire la fragile difesa nerazzurra, Juric giocherà le carte Pessina e Zaccagni. Tutte le trame offensive degli scaligeri partono dai loro piedi, in particolare dal trequartista scuola Milan (915 passaggi per Pessina). Zaccagni ha il pregio di essere un dribblomane efficace (50 riusciti su 72 tentativi) e questa sua caratteristica spinge i difensori ad usare le manieri forti per fermarlo (72 falli guadagnati).

Flop, Veloso-Gunter: la fisicità di Lukaku e la rapidità di Lautaro e Sanchez possono mettere in seria difficoltà la buona difesa del Verona. L’anello debole Gunter può cadere nella loro trappola rimediando un giallo pesante (31 falli commessi e 6 ammonizioni). Da evitare l’impiego di Veloso che potrebbe rimanere travolto dalla reazione rabbiosa dell’Inter dopo la sconfitta casalinga contro il Bologna.

Scommessa, Lazovic: i maggiori pericoli per l’Inter possono giungere dalla fascia sinistra. Lazovic possiede dei piedi educati tali da sfornare cross precisi per gli avanti scaligeri (112 cross e 6 assist) e non disdegna l’azione personale con tanto di conclusione in porta (32 tiri).

Inter

Top, Lukaku-Young: le prove di Lukaku e Young sono state una della poche note liete dell’ultima debacle casalinga dell’Inter. La generosità dell’attaccante belga e l’intraprendenza dell’esterno inglese possono imbrigliare la perfetta organizzazione tattica del Verona.

Flop, Godin-Gagliardini: le squalifiche di D’Ambrosio e Bastoni aprono le porte a Godin. L’avversario di turno non è dei migliori vista la grande rapidità delle azioni offensive del club scaligero. L’ex Atletico potrebbe spendere dei falli per stoppare i vari Pessina, Zaccagni e Verre (23 falli commessi). Anche Gagliardini rischia di prendere un cartellino ma il dato preoccupante è quello delle “palle perse” (141 – 8 a partita).

Scommessa, Sanchez: non è “El Nino Maravilla” ammirato con la maglia dell’Udinese ma l’Inter sta iniziando a vedere il miglior Sanchez. La sua velocità nel saltare l’uomo lo rende un pericolo costante (11 dribbling riusciti su 13 tentativi) e dati come i falli guadagnati (15) e le palle recuperate (15) sono in costante crescita.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!