Consigli fantacalcio | TUTTI I CONSIGLIATI per la 30^ giornata

www.imagephotoagnecy.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Consigli fantacalcio 30^ giornata – Archiviato il 29° turno di Serie A, spazio ai consigli, strategie e analisi dettagliate per cercare di mettere al tappeto il vostro diretto avversario in vista della 30^ giornata di Serie A.

Si partirà con la sfida tra Spezia-Crotone, poi a seguire il match tra Parma-Milan, con i padroni di casa chiamati alla vittoria per cercare di tenere vive le speranze salvezza. Rossoneri pronti a difendere con le unghie i primi quattro posti in classifica. Juventus impegnata contro il Genoa, mentre l’Inter ospiterà il Cagliari. Chiuderà la 30^ giornata la sfida tra Benevento-Sassuolo.

Ecco i nostri consigli fantacalcio per questo turno di campionato. Attenzione anche alle probabili formazioni che possono sempre nascondere delle insidie.

Consigli fantacalcio 30^ giornata: la PREVIEW di giornata

Spezia-Crotone (sabato 10 aprile, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Spezia

TOP, Nzola e Maggiore: l’attaccante francese, a caccia della migliore condizione fisica, potrebbe ritrovare la via del gol proprio contro i calabresi. 9 gol in 19 presenze e 26 tiri in porta. Dentro anche Maggiore, 106 duelli vinti in stagione, 27 tiri in porta, 2 gol e 1 assist.

FLOP, la difesa: da escludere l’intero pacchetto difensivo dei padroni di casa.

SCOMMESSA, Piccoli: il centravanti dell’under 21 potrebbe trovar spazio nella parte finale di gara. Occhio alla sua abilità nel gioco aerea e alla sua prestanza fisica in area di rigore. 4 gol in 16 presenze, 12 tiri in porta e 17 duelli vinti.

Crotone

TOP, Simy e Messias: momento magico per il centravanti rossoblù, impossibile rinunciarci. 15 gol in 29 partite, 44 palle recuperate e 43 tiri in porta. Pollice verso l’alto. Ok anche a Messias, 7,04 di fantamedia, 8 gol, 3 assist e 231 duelli vinti.

FLOP, difesa e centrocampo: da escludere tutti i difensori e anche il reparto di metà campo.

SCOMMESSA, Di Carmine: l’ex centravanti del Verona, salvo colpi di scena, partirà ancora dalla panchina, ma potrebbe trovare spazio nella parte finale di gara. Nessun gol in questo campionato, potrebbe sbloccarsi proprio nella sfida contro lo Spezia? 11 tiri in porta e 26 palle recuperate.

Parma-Milan (sabato 10 aprile, ore 18:00)

www.imagephotoagency.it

Parma

TOP, Gervinho: l’attaccante ivoriano potrebbe mettere in seria difficoltà la fascia destra del Milan. 4 gol in 20 presenze, ma attenzione alla sua imprevedibilità nell’uno contro uno. Schieratelo: 54 duelli vinti e 19 tiri in porta.

FLOP, Pellè e la difesa: escludete il centravanti del Parma perchè potrebbe faticare totalmente contro la coppia Tomori-Kjaer. 1 gol in 4 presenze. Da escludere anche l’intera difesa dei padroni di casa.

SCOMMESSA, Man: l’esterno offensivo potrebbe evidenziare le problematiche sinistre di Theo Hernandez. Schieratelo solamente in caso di stretta necessità. 1 gol in 10 presenze e 12 tiri in porta.

Milan

TOP, Kessie e Tomori: pochi dubbi e assolute conferme. Da schierare entrambi. Il primo potrebbe trovare la via del gol su calcio di rigore, il secondo, in grande stato di forma, potrebbe annullare le iniziative dell’attacco del Parma. 9 gol e 7,2o di fantamedia per il primo (132 duelli vinti), 37 duelli vinti in sole 8 presenze per il centrale difensivo ex Chelsea. Pollice verso l’alto per entrambi.

FLOP, Castillejo e Bennacer: l’esterno spagnolo potrebbe partire dalla panchina, l’ex centrocampista dell’Empoli, invece, potrebbe andare incontro a un nuovo malus. Evitateli. 1 solo gol in 24 presenze per il primo (58 passaggi sbagliati e solo 7 tiri nello specchio della porta avversaria), nessun bonus per il secondo, con fantamdia di 5,88 e 105 palle perse.

SCOMMESSA, Hauge: occhio al finale di gara. L’esterno rossonero potrebbe rivelarsi un’arma decisiva grazie alla sua velocità e abilità nell’uno contro uno. 2 gol in 522 minuti giocati. Sono ben 22 le palle recuperate.

Udinese-Torino (sabato 10 aprile, ore 20:45)

www.imagephotoagnecy.it

Udinese

Top, Pereyra e De Paul: le due colonne portanti della squadra di Gotti: 4 gol e 4 assist per il primo e 6 gol e 6 assist per il secondo. Dei 32 gol fatti dai friulani in 20 c’è la loro firma. Impossibile non confermarli.

Flop, Walace e Llorente: per quanto riguarda il centrocampista meglio non rischiare. Se qualcuno di voi lo ha preso per avere un titolare a centrocampo su cui puntare in emergenza è meglio comunque non rischiarlo in un match che vale tanto. In 21 presenze buoni voti, ma zero bonus. No anche a Llorente che ha segnato solo una rete dal suo arrivo a Udine e che contro il Torino non è mai riuscito a segnare.

Scommessa, Bonifazi: l’ex di giornata può essere una carta vincente per la cabala. Attenzione però perché non è una certezza: tanti 15 falli in 21 presenze così come bassa è la fantamedia (5.82). La giornata del riscatto può avercela chiunque, quindi se ve la sentite…

Torino

Top, Belotti e Sanabria: i due attaccanti di Nicola possono essere la vostra certezza in questo finale di stagione. Pochi gli 11 gol del Gallo che contro l’Udinese però viene da due gare consecutive a segno e dunque va messo. Sanabria è in un momento di forma perfetto: 5 presenze, 4 gol e 1 assist.

Flop, Ansaldi e Vojvoda: non convincono. Sulle fasce potrebbero far molto meglio gli esterni di Gotti e, dunque, entrambi potrebbero soffrirli. Il primo perde spesso la concentrazione come dimostrano le 148 palle perse ed è molto incerto al cross (36 quelli di prima provati e sbagliati). L’argentino, invece, oltre a sbagliare molti cross (89) commette anche troppi falli (16 in 22 presenze).

Scommessa, Mandragora: anche lui, come ex di giornata, può essere un’idea. A differenza di Bonifazi vive un momento di forma migliore e anche i dati lo confermano: non prende un’insufficienza da sei giornate e nel contempo ha regalato alla sua squadra 2 gol e 1 assist. Momento d’oro, ma gli avversari sono temibili…

Inter-Cagliari (domenica 11 aprile, ore 12:30)

www.imagephotoagnecy.it

Inter

Top, Hakimi e Eriksen: il primo ha l’occasione per rivedere il suo score personale in Serie A. Al momento, in 28 presenze, 6 gol e 4 assist. All’andata una partita anonima ma può riscattarsi. Ok anche all’ex Tottenham che ha fatto una seconda parte di stagione perfetta. Niente bonus per lui in campionato, ma i dati parlano di un giocatore decisivo: 51 corner conquistati, 15 cross riusciti verso l’area, 486 passaggi riusciti su 565 e 9 tiri in porta. Può fare la differenza.

Flop, nessuno

Scommessa, Sanchez: dalla panchina come rincalzo di Lautaro o Lukaku. Conte lo elogia spesso, lui risponde sempre presente e non delude le attese. Può segnare e creare occasioni da gol come testimoniano i 21 dribbling riusciti. Attenzione solo al minutaggio che potrebbe concedergli Conte.

Cagliari

Top, nessuno

Flop, Simeone e Lykogiannis: rischiano il voto negativo. Il primo si è perso e cerca continuità dal punto di vista realizzativo. Difficile possa trovarla contro l’Inter a cui ha fatto un solo gol in 9 precedenti. No anche all’esterno greco: in due precedenti contro l’Inter solo insufficienze e contro Hakimi difficile possa invertire la tendenza.

Scommesse, Godin e Nainggolan: i due ex in cerca di vendetta. Stanno faticando a mettere a disposizione del Cagliari la loro esperienza, ma contro l’Inter potrebbero invertire il trend negativo data la grande voglia di rivalsa. Se credete nelle belle favole di rivincita… schierateli.

Verona-Lazio (domenica 11 aprile, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Verona

TOP, Lasagna e Barak: reduci dalle reti contro il Cagliari, i due vorranno sfruttare il momento positivo e tornare subito al bonus. L’attaccante ex Udinese, nonostante le sole 4 reti dimostra di essere sempre pericoloso grazie alle 40 conclusioni nella porta avversaria. Il ceco, invece, è capace di fare male grazie alle sue incursioni come dimostrano le 63 palle toccate nell’area avversaria e i 7 gol stagionali. 

FLOP, Tameze: il camerunense può andare in difficoltà contro il centrocampo della Lazio e andare verso il malus. Attenzione alle palle perse che sono ben 270 così come ai passaggi sbagliati (182), che potrebbero permettere ai laziali qualche pericolosa ripartenza. 

SCOMMESSA, Lazovic: il serbo può sfruttare la scarsa condizione dei laterali laziali (a seconda di dove Juric deciderà di inserirlo) e con i suoi 17 dribbling riusciti può servire i compagni all’interno dell’area di rigore o cercare la conclusione personale (14 finora i tentativi).

Lazio

Top, Milinkovic Savic e Luis Alberto: le stelle del centrocampo di Simone Inzaghi sono chiamate all’ennesima grande prova. Il serbo oltre al proprio bottino di 6 gol e 7 assist, ha calciato 41 volte verso la porta avversaria, ma ha anche recuperato ben 156 palloni in mezzo al campo. Lo spagnolo, ancora a secco di assist, ha però realizzato 8 gol grazie ai suoi 42 dribbling riusciti nei 1916 minuti giocati finora.

FLOP, Lulic e Fares: l’assenza di Lazzari per squalifica, consentirà di rivedere in campo Lulic dal 1’. Solo 8 presenze per lui dall’inizio del campionato, ma segnate dalle 64 palle perse (contro le 22 recuperate) e 40 passaggi sbagliati. Fares, anche a causa di diversi problemi fisici, non ha mai convinto Inzaghi. Troppi 25 cross sbagliati per chi era arrivato alla Lazio per essere l’arma in più sugli esterni per la Lazio. 

SCOMMESSA, Caicedo: l’ecuadoregno ha segnato il gol decisivo contro lo Spezia, rivelandosi anche un rigorista infallibile. Considerata la squalifica di Correa, dovrebbe essere lui ad affiancare Immobile per cercare di chiudere la stagione in doppia cifra. Sono 8 le reti finora per lui, di cui 4 con il destro e 4 con il mancino.

Juventus-Genoa (domenica 11 aprile, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Juventus

Top, Dybala e McKennie: esclusi dal derby per le note vicende extracalcistiche, sono rientrati alla grande contro il Napoli. La Joya ha ritrovato il gol e il centrocampista statunitense ha giocato 20 minuti finali di grande qualità. Probabile che Pirlo rilanci entrambi dal primo minuto.

Flop, Morata e Kulusevski: se Dybala dovesse giocare dal primo minuto, a farne le spese sarebbe Morata (impossibile pensare a Ronaldo fuori). Anche Kulusevski rischia la panchina, d’altronde i numeri sono impietosi: non mette a segno un bonus da 13 partite di campionato consecutive e il gol manca addirittura da 16.

Scommessa, Rabiot: spesso criticato, è uno degli elementi cardine della formazione di Pirlo. Contro il Genoa giocherà ancora e la fantamedia è dalla sua parte (6.33 in casa). Ci si aspetta qualcosa in più sul piano dei bonus.

Genoa

Top, Destro e Criscito: sono i due giocatori più pericolosi sotto il profilo dei bonus. L’attaccante ex Bologna è tornato al gol nell’ultimo turno dopo un digiuno di 6 giornate e vorrà festeggiare il rinnovo di contratto, il capitano rossoblù è sempre da tenere d’occhio in caso di calcio di rigore.

Flop, Behrami e Biraschi: il Genoa farà partita prettamente difensiva e i cartellini saranno un pericolo costante per i rossoblù. Attenzione a chi non gioca spesso. L’ex Lazio dovrà infatti sostituire Strootman, mentre il difensore verrà impiegato come esterno alto a destra, con Zappacosta spostato a sinistra. Meglio non puntare su di loro.

Scommessa, Scamacca: assist nell’ultimo turno contro la Fiorentina potrebbe essere confermato in coppia con l’altra prima punta Destro. Attenzione alla voglia di rivalsa del giovane attaccante, sedotto (e poi abbandonato) proprio dalla Juventus a gennaio.

Sampdoria-Napoli (domenica 11 aprile, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Sampdoria

Top, Damsgaard e Quagliarella: l’esterno danese è reduce da ottime prestazioni in nazionale e giocherà, l’eterno bomber nell’ultimo turno ha raggiunto la doppia cifra per la sesta volta con la maglia della Sampdoria. Soltanto Vialli e Mancini c’erano riusciti in passato. Impossibile non puntare su di lui.

Flop, Difesa: quello che è sempre stato il punto di forza delle formazioni di Ranieri è diventato nelle ultime settimane un punto debole. Soltanto 1 clean sheet nelle ultime 10 partite, difficile fare affidamento sui blucerchiati contro il secondo miglior attacco del campionato.

Scommessa, Keita Balde: giocatore imprevedibile, potrebbe essere decisivo in qualunque momento. Probabilmente partirà dalla panchina, con Gabbiadini favorito, ma potrebbe essere la mossa a sorpresa vostra e di Ranieri.

Napoli

Top, Insigne e Politano: nelle ultime settimane si sono dimostrati i due giocatori più in forma. Il capitano è andato a segno anche contro la Juventus (5 gol e 2 assist nelle ultime 6 partite), l’ex Inter è rimasto a secco ma nel girone di ritorno è già andato a bonus in 7 occasioni (4 gol e 3 assist).

Flop, Mertens e Lozano: niente da dire sul valore dei calciatori, ma le scelte di Gattuso ci costringono a inserirli tra i flop. Non sono al meglio, partiranno ancora una volta dalla panchina in un parco attaccanti foltissimo come quello azzurro.

Scommessa, Di Lorenzo: è la sorpresa della stagione, che gli sta consentendo di conquistare anche un posto da titolare in Nazionale. Gol e assist contro il Crotone prima del recupero contro la Juventus. Impossibile non scommettere qualche fiches su di lui.

Roma-Bologna (domenica 11 aprile, ore 18:00)

www.imagephotoagency.it

Roma

TOP, Veretotut e Pellegrini: il francese torna in campo dal 1′ e Fonseca ritrova il suo bomber. Sono infatti 10 le reti in campionato dell’ex Fiorentina che si rende sempre pericoloso con le sue 19 conclusioni nello specchio della porta. Anche Pellegrini si sta confermando uno dei migliori centrocampisti del torneo, grazie ai suoi 37 dribbling riusciti e i 5 assist serviti finora.

FLOP, Ibanez e Pedro: il difensore si è perso per strada e non sta rispettando le aspettative di inizio anno. Male, oltre alla fantamedia di 5,69, il numero di palle perse (229) e quello dei falli commessi. Lo spagnolo, dopo un buon inizio, è in netto calo: solo 12 i tiri nello specchio per lui.

SCOMMESSA, Mayoral: lo spagnolo manca al gol da un po’, ma in questo rush finale deve dare il meglio. Il confronto con la difesa fisica del Bologna non lo deve spaventare, come dimostrano i 40 duelli vinti nei 1079 minuti giocati.

Bologna

TOP, Barrow e Soriano: sono i due trascinatori della squadra di Mihajlovic e ci tengono a chiudere bene la stagione. L’attaccante torna sull’out di sinistra dove può sfruttare la sua velocità e la sua capacità di saltare l’uomo (31 dribbling finora). Tanti anche i tiri in porta per lui: ben 50. L’italiano è fermo a 9 reti in campionato e vuole toccare la doppia cifra. Un giocatore duttile che recupera tante palle (143) e che partecipa ad ogni manovra (1591 palle toccate).

FLOP, Danilo e De Silvestri: per fantamedia sono tra i peggiori difensori della Serie A. Il primo ha un numero di duelli aerei persi troppo alto (60), ma anche 273 palle perse. Il terzino destro, nonostante il ruolo, ha collezionato solo un assist con i suoi 27 cross sbagliati.

SCOMMESSA, Orsolini: da titolare o sa subentrante, Orsolini cercherà di lasciare il segno e approfittare dei minuti a disposizione. Dotato di un ottimo tiro ci prova sempre (30 i tentativi) ed è solo questione di tempo per il ritorno al bonus.

Fiorentina-Atalanta (domenica 11 aprile, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Fiorentina

Top, Vlahovic: il bomber serbo è sempre più una certezza per la formazione viola. Un giocatore che, nonostante la giovane età e una squadra alle spalle in difficoltà, sta facendo grandi cose: sono 13 i suoi gol in campionato, arricchiti da 146 duelli vinti e 132 palle toccate in area.

Flop, Caceres e Martinez Quarta: i due ruoli in cui i viola potrebbero soffrire sono la fascia destra di centrocampo e la difesa. L’uruguaiano dovrà fronteggiare lo spauracchio Gosens, partendo da un poco rassicurante 5,55 di fantamedia casalinga. L’argentino dovrà vedersela con Muriel e Zapata, sta giocando bene ma potrebbe soffrire: 151 palle perse e 64 palle perse finora per lui.

Scommessa, Eysseric: potrebbe essere la scommessa vincente per Iachini, nella gara in cui sostituirà il connazionale Ribery. Finora il francese ha accumulato solo due reti ma in appena 11 presenze. Vedremo se darà filo da torcere alla linea difensiva atalantina.

Atalanta

Top, Muriel e Zapata: sono i due principi del gol per la Dea, nonchè i componenti di uno dei tandem più prolifici in Europa. 18 gol e 7 assist per il grande ex della sfida del “Franchi”, ai quali si aggiungono gli 11 gol con altri 7 assist da parte di Duvan. Un tandem al quale non si può rinunciare.

Flop, Romero: la presenza di Vlahovic al centro dell’attacco viola potrebbe essere una minaccia per l’argentino, che finora ha dimostrato doti da grande stopper. Ben nove, però, sono le ammonizioni accumulate in un campionato che segna anche 115 duelli persi e 23 tackle falliti.

Scommessa, Pasalic: il trequartista croato è in costante ballottaggio per giocarsi una maglia da titolare o quantomeno una porzione di partita. È comunque molto probabile che scenda in campo al “Franchi”: un giocatore da 4 gol e 70 palle recuperate potrebbe essere una valida opzione.

Benevento-Sassuolo (lunedì 12 aprile, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Benevento

Top, Gaich: El Genocida del Gol vuole cogliere la sua prima soddisfazione anche tra le mura amiche. Il match winner della sfida contro la Juventus ha segnato solo lontano da casa, ma due gol in 6 presenze sono già un buon bottino, specie se consideriamo le 14 palle toccate in area e gli appena 4 tiri nello specchio.

Flop, la difesa: la retroguardia della Strega dovrebbe soffrire e non poco contro la vivacità dell’attacco del Sassuolo. Barba, Glik e Tuia non sono esattamente il trio difensivo che vorreste schierare contro una “front-line” dinamica e insidiosa come quella proposta da De Zerbi.

Scommessa, Caprari: qualcuno potrebbe parlare di grande delusione a proposito del giocatore di scuola Roma. A dire la verità Caprari ha messo a segno 5 gol con altrettanti assist, ma in queste settimane è in calo e partirà dalla panchina. In ogni caso, il suo ingresso a gara in corso è da tenere in considerazione.

Sassuolo

Top, Boga e Locatelli: l’ala francese può rappresentare uno dei punti di forza per i neroverdi in terra campana. Finora per lui appena tre gol e un assist in una stagione falcidiata da tanti problemi, ma la forma sta crescendo. E poi c’è il big del centrocampo emiliano, in recupero dopo lo stop forzato post-Nazionale. Anche in questo caso le reti firmate sono tre, ma è la sua sola presenza a trasformare il Sassuolo.

Flop, Marlon: il difensore brasiliano arriverà alla terza partita in una settimana. Non facile per un giocatore che forse avrebbe bisogno di riposo dopo l’esame rappresentato da Lukaku e Lautaro. La sua stagione fin qui non è stata esaltante: fantamedia esterna da 5,88 con 41 duelli persi e 56 palle perse.

Scommessa, Raspadori: in attesa di capire se Caputo rientrerà, la scommessa di giornata in casa emiliana potrebbe essere proprio la baby punta, capitano contro Roma e Inter. I suoi numeri non sono male: due gol in qualche spezzone di gara, compreso quello del definitivo 2-2 contro i giallorossi.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!