Consigli fantacalcio | TUTTI I CONSIGLIATI per la 21^ giornata

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Consigli fantacalcio 21^ giornata – Archiviato il 21° turno di Serie A, spazio al nostro appuntamento settimanale con i consigli, strategie e analisi dettagliate per cercare di mettere al tappeto il vostro diretto avversario in vista della prossima giornata.

Il 21° turno partirà venerdì sera alle 20:45 con la sfida tra Fiorentina-Inter. Viola a caccia di conferme, nerazzurri chiamati alla caccia al primato in classifica. Sabato sarà il turno di Atalanta-Torino, Sassuolo-Spezia, Juventus-Roma e Genoa-Napoli. Chiuderà la 21^ giornata la sfida tra Lazio-Cagliari, sfida in programma all’Olimpico domenica alle 20:45.

Ecco i nostri consigli fantacalcio per questo turno di campionato. Attenzione anche alle probabili formazioni che possono sempre nascondere delle insidie.

Consigli fantacalcio 20^ giornata: la PREVIEW di giornata

Fiorentina-Inter (venerdì 5 febbraio, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Fiorentina

TOP, Ribery e Bonaventura: il primo, reduce dal gol contro il Torino, potrebbe confermare l’ottimo stato di forma: schieratelo! 6,38 di fantamedia, 4 assist, 38 dribbling riusciti e 11 tiri in porta. Da schierare anche un ritrovato Bonaventura: 1 gol, 2 assist, 74 duelli vinti e 719 palloni toccati, statistica che sottolinea la centralità del centrocampista nella manovra viola. Semaforo verde anche per lui.

FLOP, Biraghi e Ge.Pezzella: il terzino viola potrebbe pagare lo strapotere fisico, tecnico e atletico di Hakimi: cliente decisamente scomodo, meglio evitare. 52 passaggi sbagliati e 58 duelli persi, bocciatelo. Fuori anche Pezzella, malus costantemente dietro l’angolo: 11 falli commessi, 61 passaggi sbagliati e 4 tackle falliti.

SCOMMESSA, Kokorin: il neo attaccante viola potrebbe trovare spazio nell’ultima parte di gara. Perchè puntare su di lui? Difesa interista vulnerabile sui calci piazzati, Kokorin potrebbe fare valere le sue capacità nel gioco aereo nella parte finale del match.

Inter

TOP, Hakimi e Barella: pollice verso l’alto per l’esterno marocchino, pronto a fare ritorno dal 1′ dopo aver scontato un turno di squalifica in Coppa Italia. 7,42 di fantamedia e numeri d’attaccante: 6 gol, 3 assist, 19 cross di prima, 20 tiri in porta e 612 passaggi completati. Dentro anche Barella, autentico motore del centrocampo nerazzurro: 6,57 di fantamedia, 2 gol, 3 assist, 115 duelli vinti e 34 falli procurati. Occhio alla sua completa maturità anche in zona gol.

FLOP, Vidal e Bastoni: fuori entrambi. Il cileno continua ad alternare buone prestazioni ad altre praticamente disastrose: 1 solo gol in 18 presenze, 70 duelli persi e 88 passaggi sbagliati. Fuori anche Bastoni, disastroso nella sfida di Coppa Italia contro la Juventus: 6,12 di fantamedia per lui, ma pesano i 40 duelli persi e le 138 palle perse.

SCOMMESSA, Sanchez: l’attaccante cileno, nonostante un andamento decisamente a singhiozzo, potrebbe convincere Conte ad affidargli una maglia da titolare. La sensazione è che possa ritrovare la via del gol o dell’assist. Per gli amanti del rischio, andate controcorrente e concedetegli una chance: 2 gol, 4 assist e 12 dribbling riusciti in 648 minuti giocati.

Atalanta-Torino (sabato 6 febbraio, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Atalanta

TOP, Ilicic e Gosens: l’attaccante sloveno è pronto a recitare nuovamente una parte da protagonista. Schieratelo a prescindere dal suo stato di forma non ancora eccezionale. 7,14 di fantamedia, 3 gol e 5 assist. L’ex Palermo ha voglia di incrementare il suo score-bonus. 44 falli procurati e 42 dribbling riusciti: garanzia, affidatevi alla sua classe. Ok anche a Gosens, 7,22 di fantamedia, 5 gol, 4 assist, 74 duelli vinti e 630 passaggi completati. Pollice verso l’alto anche per lui.

FLOP, Pessina e Freuler: il primo potrebbe giocarsi una maglia da titolare con Miranchuk, Malinovskyi e Pasalic: meglio evitarlo. 1 solo gol in 12 presenze, pesano i 60 duelli persi. Fuori anche il centrocampista svizzero: 10 dribbling sbagliati e 170 palle perse in una zona nevralgica del gioco. Meglio evitarlo.

SCOMMESSA, Muriel: pochi dubbi e assoluta certezza. Difficilmente partirà dal 1′, ma giusto schierarlo titolare. Media gol da capogiro e 8,77 di fantamedia. Contro il Torino potrebbe rivelarsi decisivo con i suoi strappi e ripartenze. Come sempre: non fatevi spaventare dalla sua mancata titolarità!

Torino

TOP, Belotti e Singo: il capitano granata ha ritrovato lo smalto dei tempi migliori e nuovo feeling con il gol: 8,24 di fantamedia, 10 gol e 5 assist in 19 partite. 16 passaggi decisivi e 41 tiri in porta. Garanzia assoluta. Dentro anche Singo, autentica rivelazione di questa prima parte di stagione. Velocità, strapotere fisica e imprevedibilità nell’uno contro uno: 118 duelli vinti e 91 palle recuperate, sinonimo di grande temperamento anche in fase difensiva.

FLOP, la difesa: bocciate tutta la retroguardia granata ad eccezione di Singo.

SCOMMESSA, Zaza: l’ex Sassuolo e Juventus sembrerebbe aver ritrovato lo smalto dei tempi migliori. La sua presenza in area di rigore potrebbe costringere la difesa dell’Atalanta a presidiare maggiormente l’area di rigore. Scommettete su di lui e sul suo ottimo stato di forma: 3 gol in 11 presenze, 24 tiri in porta e 17 palle recuperate.

Sassuolo-Spezia (sabato 6 febbraio, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Sassuolo

Top, Caputo e Traorè: Stagione difficile per l’attaccante neroverde che ha messo a segno solamente 7 gol e 3 assist. All’andata però fu assoluto protagonista con 1 gol e 1 assist, oltre ai 3 gol annullati dal Var. Può ripetersi. Ok anche all’ivoriano: sta trovando più continuità rispetto alla scorsa stagione, pochi bonus ma può fare male con i suoi dribbling (32 in 18 presenze).

Flop, Chiriches e Obiang: il difensore romeno all’andata fu tra i peggiori. Commette troppe ingenuità e i 32 passaggi sbagliati nella propria metà campo lo testimoniano. Può essere un fattore che creerà pericoli contro i velocisti di Italiano. No anche all’ex Samp: 17 presenze (10 da subentrato), 3 gialli e un cartellino rosso. Numeri negativi avvallati anche dal dato sulle palle perse: 53. Lo Spezia dovrà giocare su di loro per fare male alla squadra di De Zerbi.

Scommessa, Boga: spesso parte dalla panchine per provare a risolvere la gara in corsa. I 50 dribbling riusciti e i 7 corner conquistati testimoniano che può fare male allo Spezia. Eppure 64 duelli persi, le 139 palle perse e i soli 9 tiri tentati ci fanno propendere a consigliarvi di non puntare tutto su di lui.

Spezia

Top, –

Flop, Galabinov e Bastoni S.: il primo all’andata fu protagonista con un gol e in generale contro i neroverdi (in tre precedenti) ha sempre fatto benissimo trovando anche una rete con la maglia del Genoa. Dal suo rientro però è in netto calo: solo insufficienze. Momento no. Pericoloso schierare anche Bastoni, nonostante sia uno dei difensori low cost più interessanti: 46 palle perse sono tante e rischiano di creare grossi pericoli.

Scommessa, Ricci M.: idea se non avete di meglio in mezzo al campo. Può essere una soluzione perché tira i rigori e la squadra di De Zerbi è tra le più fallose del campionato con 47 cartellini.

Juventus-Roma (sabato 6 febbraio, ore 18:00)

www.imagephotoagency.it

Juventus

Top, McKennie e Cuadrado: la gara contro la Roma si giocherà anche e soprattutto a centrocampo. L’americano è tra i migliori della Serie A per duelli vinti (55), interventi difensivi (20) e palle intercettate (11). Tenete conto anche della sua propensione al bonus. Una garanzia anche il colombiano. Ben 5 gli assist forniti in stagione a cui vanno aggiunti anche i 17 totali riusciti sui 29 tentati. Può essere un fattore.

Flop, Rabiot: potete non schierarlo. Troppi falli (20) e cartellini (5 tra cui un rosso proprio contro la Roma). Può andare in difficoltà.

Scommessa, Danilo: all’andata il suo cross al bacio per la testa di Cristiano Ronaldo regalò il 2-2 finale alla Juventus. In generale la sua stagione è molto positiva, ma… i 9 falli per tentato tackle e le 160 palle perse possono causare danni anche al fantacalcio.

Roma

Top, Mkhitaryan e Veretout: 19 presenze, 9 gol e 8 assist in stagione. In Europa è secondo solo a Bruno Fernandes del Manchester United. Non lasciate fuori l’armeno. Ok anche a Veretout protagonista all’andata con una doppietta. Può fare bene.

Flop, Pedro e Ibanez: lo spagnolo non convince tanto. Non gioca da un po’ e potrebbe risentire un po’ i ritmi di una partita importante. La sua esperienza potrebbe anche sopperire alla mancanza, è vero ma i numeri parlano di un attaccante falloso (14 falli commessi più di quelli di Danilo della Juve) e 142 palle perse. No anche al brasiliano: reduce da una prestazione positiva contro il Verona, ma troppo discontinuo… soprattutto nei big match.

Scommessa, Dzeko: gioca, non gioca? Cosa fare? Schieratelo dal 1′ perché avrà voglia di rispondere alle vicende degli ultimi giorni sul campo. Tutelatevi con un titolare in panchina.

Genoa-Napoli (sabato 6 febbraio, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Genoa

Top, Destro e Strootman: l’ex attaccante del Bologna è rigenerato dalla cura Ballardini. Da quando è arrivato il nuovo allenatore ha segnato più di Lukaku e Cristiano Ronaldo. L’ex Roma si sta invece già imponendo a centrocampo: già 100 passaggi effettuati in 3 partite, il 78% riusciti.

Flop, Nessuno

Scommessa, Czyborra: partito con qualche difficoltà, sta recuperando alla grande nelle ultime settimane. 5.5, 6 e 6.5 i voti delle ultime tre partite (al netto di bonus e malus). Segno di crescita, impreziosita dal gran gol di Crotone.

Napoli

Top, Zielinski e Politano: periodo difficile per il Napoli, che si aggrappa ai suoi uomini di maggiore qualità. Il polacco si è un po’ spento ultimamente, ma rimane uno dei centrocampisti più precisi (85% di passaggi riusciti) e pericolosi (20 tiri verso la porta in 17 presenze). Ottimo momento invece per Politano che, nonostante abbia giocato da titolare solo 8 volte, ha già messo a segno 5 gol e 1 assist.

Flop, Di Lorenzo e Manolas: il Napoli ha chiuso nuovamente la porta contro il Parma, dopo aver subito 7 gol nelle precedenti 3 partite tra campionato e coppe. Da due come Di Lorenzo e Manolas è lecito però aspettarsi qualcosa in più, visto che le fantamedie dicono rispettivamente 5.89 e 6.03: poco per due difensori quotati come loro

Scommessa, Elmas: in gol contro il Parma, potrebbe essere schierato nuovamente da titolare a Genova. E’ una scommessa interessante visto che, nonostante il suo ruolo da centrocampista, arriva spesso alla conclusione: in media un tiro in porta ogni 75 minuti.

Benevento-Sampdoria (domenica 7 febbraio, ore 12:30)

www.imagephotoagency.it

Benevento

Top, Viola e Caprari: un punto nelle ultime 4 e tanti gol subiti. Momento difficile per il Benevento che si aggrappa agli uomini di qualità. Viola da quando è rientrato ha già tirato 3 volte verso la porta (1 ogni 50 minuti). Caprari non segna da più di un mese, ma i suoi numeri rimangono ottimi: 4 gol, 3 assist in 17 presenze e fantamedia del 6.5.

Flop, Lapadula e Insigne: non può essere un caso se il Benevento ha spinto forte sul mercato per l’arrivo di un’altra punta. Un solo gol negli ultimi 3 mesi e ora rischia di perdere il posto. Troppo poco anche per Insigne: 2 soli gol, nonostante ben 22 tiri verso la porta.

Scommessa, Iago Falque: spesso infortunato, non è stato grande protagonista in questo girone d’andata. Sta recuperando e parliamo di un giocatore che, l’anno scorso al Genoa, ha fatto 3 gol in sole 10 presenze. Segno che quando c’è, sa come regalare bonus.

Sampdoria

Top, Keita e Jankto: sole 9 presenze, di cui appena 4 da titolare, per l’ex Inter ma già 3 gol e 1 assist (fantamedia splendida in trasferta, 7.17). Bene anche l’esterno ex Udinese, che sta trovando finalmente continuità: in 18 partite 4 gol e 3 assist, merita dei 40 cross effettuati in stagione.

Flop, Damsgaard e Bereszynski: i numeri del giovane talento non sono male (2 gol e 3 assist in 19 partite), ma Ranieri sembra aver trovato ora un equilibrio senza di lui. Chi continua a faticare è invece il terzino polacco che, non solo non ha messo a segno nemmeno un assist finora, ma ha messo insieme prestazioni negative che portano la fantamedia a 5.90.

Scommessa, Torregrossa: finora è stato impiegato poco (soli 70 minuti), ma è già andato a segno nella gara d’esordio. Ranieri lo farà entrare ancora dalla panchina, è un rischio ma ha già dimostrato di poter fare male.

Milan-Crotone (domenica 7 febbraio, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Milan

Top, Ibrahimovic e Hernandez: è vero che lo svedese è reduce dal calcio di rigore sbagliato contro il Bologna, ma resta il pericolo numero uno a disposizione dei rossoneri. Non solo 12 gol in 10 presenze, ma in tutto sono 37 i tiri in porta di Ibra che per 22 ha centrato lo specchio della porta. Theo ha una media di 2,12 dribbling riusciti a partita che gli permettono di saltare l’avversario per crossare o tirare in porta: 11 i tiri in porta dall’inizio del torneo. 

Flop, Saelemaekers: il belga non incide ancor come potrebbe, colpa anche delle 10,53 palle perse a partita di media. Troppi anche i passaggi sbagliati: ben 80 dall’inizio della stagione.

Scommessa, Tomori: vista l’indisponibilità di Kjaer, Pioli dà ancora fiducia all’inglese arrivato dal Chelsea. Buoni i numeri del suo debutto con 7 palle recuperate e altrettanti duelli vinti contro uno solo perso. Si può ripetere contro l’attacco del Crotone.

Crotone

Top, Nessuno

Flop, Djidji e Marrone: solo 6 presenze per il primo, ma i numeri sono da dimenticare. Ben 13 i duelli persi in campo (2,17 a partita) e 40 palle perse in 308 minuti giocati. Il compagno di reparto Marrone ha fatto 15 presenze, ma con le stesse prestazioni. Sono 59 i duelli persi e 28 i falli commessi dal difensore calabrese. Ben 124 le palle perse in difesa che giustificano la sua fantamedia di 5,27.

Scommessa, Simy: l’attaccante cerca di rendersi sempre pericoloso, tanto che sono 29 i tiri in porta dall’inizio della stagione di cui 15 finiti nello specchio della porta. Vero che davanti avrà Donnarumma, ma Simy ci va sempre vicino come dimostrano anche i due legni colpiti finora.

Udinese-Verona (domenica 7 febbraio, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Udinese

Top, Pereyra e Deulofeu: l’argentino è una delle armi a cui si affida Gotti vista anche l’assenza del connazionale De Paul. Pereyra è importante nelle due fasi come dimostrano le 93 palle recuperate e le 51,06 toccate a partita. Davanti ci prova spesso: 9 i tentativi finora. Lo spagnolo sta tornando a essere importante per Gotti che gli sta dando finalmente fiducia. Solo 418 minuti giocati, ma 7 tiri in porta di cui 4 nello specchio. Un rigore concesso per un fallo subito da lui, quello decisivo contro lo Spezia. 

Flop, Walace e Bonifazi: il centrocampista friulano può essere l’anello debole del centrocampo bianconero: sono 59 le palle perse e 38 i passaggi sbagliati. Solo due i tiri in porta che dimostrano quanto non sia un giocatore avvezzo al bonus. Il difensore ex Spal ha perso 29 duelli in mezzo al campo, ma soprattutto ha perso 66 palle che sono troppe per un difensore.

Scommessa, Zeegelar: l’esterno di Gotti ha una media di un dribbling riuscito a partita che gli permette di liberarsi per il cross. Sono ben 54 i palloni recuperati e 4 i tiri in porta: numeri positivi per un giocatore che macina tutta la fascia sinistra.

Verona

Top, Zaccagni e Barak: oltre che per i 5 gol e ai 5 assist messi a segno finora, Zaccagni è davvero fondamentale per Juric. Ecco qualche numero: 30 dribbling riusciti, 89 palle recuperate e 817 palloni toccati dall’inizio della stagione. Barak ha dalla sua 18 dribbling portati a termine e 74 duelli vinti in campo. Importante nelle due fasi come ci dicono le 102 palle recuperate e i 18 tiri in porta provati.

Flop, Gunter: il difensore centrale sta viaggiando sotto le aspettative tanto che è in ballottaggio molto spesso. Negativo il dato sulle palle perse (6,08 a partita) come quello dei passaggi sbagliati (71): con lui in campo il Verona ha tenuto la porta imbattuta solo in una circostanza.

Scommessa, Lasagna: per lui potrebbe essere la prima da titolare con la nuova maglia e vorrà festeggiare il debutto al meglio. Vero che sono solo due i gol finora segnati (con l’Udinese), ma il giocatore è in crescita. Lasagna lotta su ogni pallone come dimostrano i 1 duelli vinti e le 32 palle recuperate agli avversari. Davanti ci prova sempre e comunque: 29 tiri in porta (12 nello specchio). 

Parma-Bologna (domenica 7 febbraio, ore 18:00)

www.imagephotoagency.it

Parma

Top, Gervinho e Kucka: l’ivoriano ha una delle migliori fantamedie della squadra (6,63) e potrebbe sfruttare al meglio una difesa notoriamente statica come quella del Bologna. Il suo bottino di 4 gol può essere aumentato. Il centrocampista slovacco è uno dei più attivi in casa ducale sul fronte offensivo, anche se è stato un po’ sfortunato (ha colpito due legni contro la Sampdoria). Dall’alto dei suoi 28 tiri in porta dimostra di trovare spesso lo specchio.

Flop, Bruno Alves ed Hernani: l’esperto difensore portoghese è al rientro dopo un lungo infortunio, potrebbe giocare titolare ma non è al meglio della forma. E poi ci sono i dati che parlano per lui: fantamedia di 5,71, tre ammonizioni (un po’ tante vista la prolungata assenza) e ben 112 palle perse. Il brasiliano si gioca il posto in mediana ma anche se giocasse non sarebbe una scelta prioritaria: già 5 cartellini gialli per lui, che si aggiungono ad altri dati negativi come le 186 palle perse.

Scommessa, Conti: l’ex milanista è alla terza presenza in gialloblu, ma si sta già segnalando in positivo. Sta cercando molto spesso il cross, ben 9 in due partite. La sua grinta lo ha portato a vincere 9 duelli.

Bologna

Top, Barrow e Soriano: tre gol e tre assist in campionato per il gambiano, che però fa anche un gran lavoro per la squadra. Come si vede dai 64 corner conquistati e dalle innumerevoli palle toccate, ben 959. I sei gol fin qui realizzati rendono Roberto Soriano una scelta quasi obbligata per le vostre fantasquadre. A questo dato si aggiungono anche le 109 palle recuperate e i 96 duelli vinti, che lo rendono un vero combattente.

Flop, Danilo e Schouten: gara non facile per il centrale brasiliano, che parte da una fantamedia di appena 5,50. L’ex udinese giocherà con la diffida dall’alto delle 4 ammonizioni e le tante palle perse (177) non fanno dormire sonni tranquilli. Il centrocampista olandese ha un fantamedia in trasferta di 5,83 e non ha mai spiccato lontano dal “Dall’Ara”. 93 passaggi sbagliati e 78 duelli persi (entrambi i dati sopra il 50% rispetto al totale) non lo rendono una buona scelta.

Scommessa, Skov Olsen: quella del “Tardini” potrebbe essere l’occasione giusta per il danese, che con ogni probabilità sostituirà Orsolini. Finora ha giocato poco (appena 8 presenze) però ha un buon rendimento nelle giocate, come i 91 passaggi riusciti su 112 tentati. L’assist per il gol di Poli contro il Milan è un buon biglietto da visita.

Lazio-Cagliari (domenica 7 febbraio, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Lazio

Top, Immobile e Luis Alberto: il bomber biancoceleste è implacabile, come dimostrano i 13 gol in campionato. Come sappiamo, Ciro è un giocatore totale: lo vediamo da dati come i 28 falli procurati, i 346 passaggi riusciti e i 4 rigori conquistati. Il fantasista spagnolo è la sua spalla ideale, soprattutto in casa. All’Olimpico l’ex Liverpool ha realizzato 4 dei suoi 6 gol totali. Con il pallone ai piedi è quasi infallibile, con 662 passaggi riusciti e appena 172 sbagliati.

Flop, nessuno

Scommessa, Caicedo: il bomber ecuadoregno ha ormai perso il posto da titolare che si era conquistato sul finire del 2020. Ma anche subentrando dalla panchina è una scelta certa. In casa è devastante: 4 dei 6 gol totali li ha segnati all’Olimpico, con ben tre subentri su 8 presenze totali.

Cagliari

Top, Joao Pedro: il brasiliano è tornato al gol contro il Sassuolo e si è ripreso la squadra sarda. In trasferta finora ha fatto abbastanza bene, come dimostra la fantamedia di 7,40 oltre ai 5 gol su 11 stagionali. In partita, poi, è sempre sul pezzo anche lontano dalla porta: 25 palle intercettate, 119 duelli vinti e 419 passaggi riusciti.

Flop, Lykogiannis e Ceppitelli: partita dura per il terzino sinistro greco. Anche le statistiche non depongono in suo favore. Sia in attacco, con ben 51 cross sbagliati, sia in difesa con 257 palle perse e 10 tackle falliti su 21. Anche il centrale potrebbe vivere una brutta gara contro lo spauracchio Immobile. Il fatto di aver giocato poco (solo 3 presenze in trasferta) non lo aiuterà, così come altri dati: 24 duelli persi, 51 palle perse e 4 tackle falliti.

Scommessa, Marin: il croato stringe i denti per tenersi il posto in squadra. La sua scelta al fantacalcio non è poi così scontata, nonostante diversi dati positivi: due assist, 19 dribbling riusciti, 108 palle recuperate e ben 762 passaggi riusciti su 853 tentati. Vale la pena tentarci!

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!