Consigli fantacalcio | TUTTI I CONSIGLIATI per la 14^ giornata

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Consigli fantacalcio 14^ giornata – Archiviato il 13° turno di campionato, la Serie A è pronta a ritornare subito nel vivo con le sfide della 14^ giornata di campionato. Occhio alle vostre strategie, scelte e valutazioni in chiave fantacalcio: sarà fondamentale curare al meglio ogni dettaglio per superare la concorrenza diretta dei vostri avversari.

Si partirà con la sfida tra Cagliari-Salernitana, autentico scontro salvezza. Massima attenzione alla super sfida di sabato sera tra Juventus-Atalanta, con i bianconeri chiamati a riscattare il clamoroso passo falso di Champions League contro il Chelsea. Chiuderà il 14° turno di campionato la sfida tra Napoli-Lazio.

Prima di valutare le vostre idee e strategie, date uno sguardo anche alle probabili formazioni che possono rivelare sempre novità e retroscena.

Consigli fantacalcio 14^ giornata: la PREVIEW di giornata

Cagliari-Salernitana (venerdì 26 novembre, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Cagliari

TOP, Keita Balde e Nandez: dopo lo straordinario gol contro il Sassuolo, l’attaccante rossoblù è pronto a confermare il suo ottimo stato di forma. 7,44 di fantamedia, 3 gol, 1 assist, 92 passaggi completati e 13 tiri totali. Schieratelo. Dentro anche Nandez, rivitalizzato dal recente assist nella sfida contro il Sassuolo. Schieratelo. 6,13 di fantamedia, 2 assist stagionali, 364 passaggi completati. Schieratelo nel vostro undici.

FLOP, la difesa e Strootman: da bocciare l’intero pacchetto arretrato dei rossoblù, ad eccezione di Bellanova. Pollice verso il basso anche per Strootman, decisamente lontano dalla migliore condizione fisica. Solo 8 presenze per il centrocampista olandese. 61 passaggi sbagliati e 1 solo tiro in porta.

SCOMMESSA, Bellanova: puntate su di lui. Mazzarri gli affiderà ancora una volta una maglia da titolare. La sua intraprendenza offensiva potrebbe rivelarsi fondamentale e decisiva. 16 duelli vinti in 7 presenze. Spiccano anche i 4 tiri in porta.

Salernitana

TOP, Simy e Di Tacchio: l’attaccante nigeriano potrebbe ritrovare la via del gol dopo un inizio di stagione leggermente al di sotto delle aspettative. Schieratelo e occhio ai possibili calci di rigore. 33 duelli vinti, 8 falli procurati e 11 tiri in porta. Schieratelo, potrebbe rivelasrsi decisivo. Dentro anche di Di Tacchio: la sua abilità sui calci piazzati potrebbe creare alcune problematiche alla difesa del Cagliari. 509 palle recuperate e 8 tiri in porta. Pollice verso l’alto.

FLOP, la difesa: bocciate l’intero pacchetto difensivo della compagine granata. Poca solidità e troppa pericoli dietro l’angolo.

SCOMMESSA, Gondo: Con l’assenza di Ribery potrebbe essere lui la vera novità del tridente offensivo di Colantuono. Per gli amanti del rischio: puntate su di lui, ma solo in caso di stretta necessità.

Empoli-Fiorentina (sabato 27 novembre, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Empoli

TOP, Pinamonti e Ricci: l’ex Inter e Genoa potrebbe rendersi pericoloso grazie alla sua abilità negli ultimi 16 metri. Puntate su di lui anche perchè primo rigorista della squadra toscana. 4 gol in 12 presenze, 24 duelli aerei vinti, 22 tiri in porta e 2 rigori conquistati. Dentro anche Ricci: 6,27 di fantamedia, 1 gol e 45 duelli vinti.

FLOP, la difesa: da escludere l’intera retroguardia del club toscano: poche garanzie e sicurezza.

SCOMMESSA, Mancuso: l’attaccante potrebbe subentrare nel corso della ripresa e rivelarsi decisivo. Attenzione ai possibili bonus: 1 gol in 7 presenze, 48 passaggi completati e 9 tiri in porta.

Fiorentina

TOP, Saponara e Biraghi: rivitalizzato dalla cura Italiano, Saponara partirà ancora titolare. Schieratelo senza ombra di dubbio: 7,44 di fantamedia, 2 gol e 2 assist in 11 partite, 21 duelli vinti, 5 dribbling riusciti e 4 tiri nello specchio della porta avversaria. Pollice verso l’alto, assoluta garanzia. Dentro anche Biraghi: il terzino viola potrebbe rendersi pericoloso con i soliti cross al veleno, schieratelo. 39 corner conquistati, 15 cross di prima riusciti e 9 tiri in porta.

FLOP, Nico Gonzalez e Torreira: l’attaccante argentino, non al meglio fisicamente dopo la recente positività, potrebbe faticare anche contro l’Empoli. Schieratelo solo in caso di stretta necessità, altrimenti escludetelo: 2 gol e 2 assist in 9 presenze, ma pesano le 91 palle perse e i soli 6 tiri nello specchio della porta avversaria.

SCOMMESSA, Castrovilli: la sensazione è che stia tornando su ottimi livelli e stia raggiungendo un ottimo stato di forma. Potrebbe essere lui la rivelazione di questo match: schieratelo. 26 duelli vinti in sole 9 presenze e 121 passaggi di prima completati correttamente.

Sampdoria-Verona (sabato 27 novembre, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Sampdoria

TOP, Candreva e Augello: inizio da sogno per l’ex Inter che finora ha collezionato 5 reti e 2 assist in 13 presenze per una fantamedia di 7,77. Il bonus è alla portata anche contro il Verona visti i 14 cross di prima riusciti verso i compagni e le 22 conclusioni vero la porta avversaria. Il terzino sinistro ha un solo gol all’attivo, ma potrebbe arrivare il primo assist stagionale: 7 i dribbling riusciti e 365 i passaggi completati nei 958 minuti giocati finora.

FLOP, Bereszynski ed Ekdal: il terzino polacco se la vedrà con Lazovic che è tra gli scaligeri più in forma del momento. Preoccupano le 148 palle perse vicino all’area di rigore, ma anche i 17 cross sbagliati verso i compagni. Rischio malus per il mediano che ha già collezionato 4 cartellini gialli grazie ai 12 falli commessi finora e ai 6 tackle falliti in 542 minuti.

SCOMMESSA, Gabbiadini: l’attaccante è alla ricerca del primo gol stagionale e deve giocarsi bene le opportunità che D’Aversa potrebbe dargli anche a gara in corso. Per lui finora 7 conclusioni in porta in appena 368 minuti giocati, oltre che ben 9 passaggi decisivi.

Verona

TOP, Barak e Lazovic: magic moment per il ceco reduce dal gol rifilato all’Empoli nello scorso turno. Dai suoi piedi passano quasi tutte le manovre gialloblù (540 passaggi), ma mai come quest’anno si sta facendo sentire in fase realizzativa: 23 tiri in porta finora, di cui ben 15 terminati nello specchio della porta. L’esterno arriva dall’assist per il gol vittoria di Tameze contro i toscani e vorrà riconfermarsi. Puntate su di lui: 248 passaggi corti riusciti e 158 passaggi in avanti ai compagni fanno pensare che un altro assist sia alla portata contro la Samp.

FLOP, Veloso e Kalinic: il portoghese ha ceduto a Barak il ruolo di primo rigorista e quindi ha perso buona parte dei bonus che era in grado di portare. Resta il cervello della squadra (422 palle toccate in 533 minuti giocati), ma davanti manca di precisione visto che su 5 tentativi di conclusione in porta, nessuna ha inquadrato lo specchio della porta. Il croato ritorna dal turno di squalifica, ma Tudor dovrebbe preferirgli Simeone dal 1′.Fate altre scelte se potete visto che con i suoi 5 duelli aerei persi e i soli 3 tiri nello specchio difficilmente impensierirà Audero.

SCOMMESSA, Bessa: il centrocampista gode della stima di Tudor che, appena può, lo getta volentieri nella mischia. Può essere la scommessa di giornata per il vostro centrocampo: con i suoi 6 dribbling riusciti e le 165 palle toccate in appena 214 minuti potrebbe davvero spaccare la partita.

Juventus-Atalanta (sabato 27 novembre, ore 18:00)

www.imagephotoagency.it

Juventus

TOP, Cuadrado e Chiesa: il colombiano con l’assenza di Danilo può giocare sulla linea difesa, ma questo non significa che non si farà vedere dalle parti di Musso. Nell’Atalanta, inoltre, mancherà Zappacosta e quindi con i suoi 15 dribbling riusciti e le 21 palle toccate in area avversaria, rappresenterà uno dei pericoli maggiori per la Dea. Ancora da capire se Chiesa verrà inserito nel tridente o se giocherà sulla corsia sinistra del centrocampo bianconero, ma in ogni caso è tanta la voglia di tornare al bonus. Tanti i tentativi finora visto che sono 13 i tiri in porta provati finora, arricchiti da ben 19 dribbling riusciti.

FLOP, Locatelli e Alex Sandro: l’ex Sassuolo dopo il grande inizio ha visto calare il suo rendimento. In mediana potrebbe soffrire il palleggio della Dea dato che finora ha perso 105 palle in 895 minuti, ma attenzione anche alla poca precisione nei passaggi: 89 quelli sbagliati. Il brasiliano continua a rappresentare una delusione per i fantallenatori che hanno puntato su di lui: zero bonus ancora dopo 791 minuti. A colpire sono i cross sbagliati (12) e i soli 7 dribbling andati a buon fine.

SCOMMESSA, Kulusevski: lo svedese ci tiene a fare bene contro la sua ex squadra anche per quello che potrebbe essere il suo futuro a gennaio. Non ha certo brillato finora, ma con i suoi 10 dribbling riusciti e gli 8 tiri in porta ha almeno provato a rendersi pericoloso quando ne ha avuto l’occasione.

Atalanta

TOP, Pasalic e Zapata: impossibile lasciare fuori il croato dopo la doppietta rifilata allo Spezia nell’ultimo turno. Il suo bottino finora è di 4 gol e 5 assist, per una fantamedia di 7,75. Da sottolineare la grande precisione sotto porta dato che con soli 6 tiri nello specchio della porta ben 4 sono finiti in rete. Il colombiano sta andando a segno con regolarità sia in campionato che in Champions e la sua fisicità potrebbe mettere in difficoltà l retroguardia juventina. Un cliente scomodo per chiunque visti i 21 duelli vinti in campo, ma anche le 103 palle toccate in area avversaria.

FLOP, Maehle e Djimsiti: il danese può essere dirottato a destra per l’assenza di Zappacosta e trovarsi di fronte Chiesa. Attenzione al rischio insufficienza visto che finora ha perso 146 palle che contro l’ex Fiorentina potrebbero costare caro. Il difensore albanese può andare verso il malus: 6 falli commessi e e altrettanti tackle falliti in 612 minuti giocati. Meglio fare altre scelte.

SCOMMESSA, Demiral: la scommessa della gara è il difensore turco che potrebbe far valere la pesante legge dell’ex. Temibile soprattutto nel gioco aereo come dimostrano i 33 duelli aerei vinti finora, contro i soli 12 persi.

Venezia-Inter (sabato 27 novembre, ore 20:45)

www.imagephotoagency.it

Venezia

TOP, Okereke e Haps: l’attaccante nigeriano è in forma smagliante. Le reti contro Roma e Bologna rappresentano solo una parte di quanto di buono si è visto finora in stagione. In totale sono quattro i suoi gol finora con una fantamedia di 7,17 costruita grazie anche a 13 dribbling riusciti e 57 duelli vinti. Il terzino sinistro sta facendo a sua volta bene in questa fase. Zanetti non fa a meno di lui, anche perchè i dati lo supportano: fantamedia del 6,17 in sei presenze in cui ha raggranellato 32 duelli vinti e 107 passaggi riusciti.

FLOP, Ceccaroni e Vacca: se Caldara sta facendo bene, il suo compagno di reparto un po’ meno. Inoltre potrebbe soffrire il brio di Lautaro Martinez. Aver perso 32 duelli e perso 113 palloni con 7 tackle falliti non aiuta a sceglierlo. Il rientrante mediano, invece, pur essendo un giocatore di grande carattere non è utile allo scopo fantacalcistico. Due cartellini gialli in 8 presenze non sono un buon biglietto da visita, così come la fantamedia da 5,94 che lo rende un giocatore poco appetibile.

SCOMMESSA, Henry: il centravanti si è un po’ perso dopo le buone fiammate iniziali. Un gol e un assist ma anche tanta voglia di riscattarsi. Contro i campioni d’Italia sarà dura, ma con 13 tiri in porta e 24 palloni toccati in area rappresenta un’alternativa per Zanetti.

Inter

TOP, Perisic e Calhanoglu: il croato sta vivendo forse il suo miglior periodo da quando è in Italia. Contro il Napoli ha segnato il gol numero 3 del suo campionato e si candida a essere ancora protagonista, forte di una fantamedia di 7,18. Purtroppo per chi lo ha al fantacalcio ha perso il posto da rigorista a vantaggio del turco, freddissimo nel derby e contro i partenopei. Un altro giocatore fondamentale per Inzaghi e per chi lo schiera al fanta: 3 gol, altrettanti assist e ben 313 passaggi riusciti. Tanta roba.

FLOP, Ranocchia e Vidal: non parliamo del difensore centrale come anello debole dei campioni d’Italia, ma sappiamo bene quanto possa essere un problema giocare tre partite di fila per chi non è abituato a farlo con continuità. I suoi dati non sono pessimi, ma la stanchezza potrebbe essere un problema. Di contro il centrocampista cileno sembra essere arretrato nuovamente nelle gerarchie. Un solo gol e un assist in 7 presenze, ma anche 22 duelli persi e 24 palle perse. Non roba di poco conto.

SCOMMESSA, Correa: l’argentino è in grado di spaccare le partite anche entrando a gara in corso. Contro il Napoli ha servito il suo primo assist stagione, a cui si aggiungono 4 gol che lo rendono molto appetibile in chiave fanta.

Udinese-Genoa (domenica 28 novembre, ore 12:30)

www.imagephotoagency.it

Udinese

TOP, Deulofeu e Beto: il nuovo numero 10 dei bianconeri vuole fare ancora bene. Sta crescendo in una posizione di campo nuova e sa di doversi prendere delle responsabilità. Un giocatore dalla fantamedia di 7,32 con tre gol e altri dati (su tutti 19 dribbling riusciti) può fare il salto di qualità. Coadiuvato da un centravanti che ha una fantamedia simile (7,27 per lui) e dati leggermente migliori: i gol sono 4, con 16 tiri in porta e 40 palle toccate in area. Un pericolo costante per le difese.

FLOP, Makengo e Udogie: il mediano francese non è il genere di giocatore che sceglieresti per la tua squadra al fantacalcio. Falloso, autore di tanti errori (50 palle perse) e con una fantamedia molto bassa, di 5,88. Anche il laterale sinistro, nonostante sia un giocatore in grado di cambiare passo, non è una scelta adatta. 5,95 è la sua fantamedia, frutto di 33 duelli persi e 84 palle perse. Da scartare.

SCOMMESSA, Pussetto: è tornato a farsi notare con l’assist firmato sette giorni fa per Forestieri. Giocatore sul quale fare affidamento, come dimostrano i 10 dribbling riusciti e i 12 tiri in porta. Dunque attenzione a Nacho.

Genoa

TOP, Pandev e Rovella: finora il macedone non ha brillato, anche perchè Destro e Caicedo gli hanno portato via spazio. È pur sempre un elemento da 17 palle toccate in area e 31 duelli vinti nonostante il poco spazio a sua disposizione. Gli diamo una chance, mentre sul giocatore di “proprietà” juventina andiamo sul sicuro. Fantamedia di 6,42 con tre assist già smazzati. A questi dati si aggiungono i 22 cross riusciti e i 49 duelli vinti. Una certezza.

FLOP, Sabelli e Masiello: se è sceso in campo appena cinque volte in questa stagione, un motivo deve pur esserci. In questo momento Shevchenko lo sta testando, ma i numeri non lo premiano: fantamedia di 5,60 con 7 cross sbagliati e 16 duelli persi. Discorso diverso ma condivisibile anche per il difensore, che ha una fantamedia dei 5,50 con due ammonizioni in 4 gare giocate. Uno score che di certo non alletta chi teme i malus in difesa.

SCOMMESSA, Hernani: fin qui il brasiliano non ha confermato quanto di buono si è visto a Parma. Solo cinque presenze ma un recupero fisico importante in vista di questa fase della stagione.

Milan-Sassuolo (domenica 28 novembre, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Milan

TOP, Leao e Tonali: il portoghese (fantamedia di 7.54) in questa stagione non ha mai preso un’insufficienza. In attacco si fa sentire: 30 tiri in porta e 31 dribbling riusciti. Il centrocampista è tra le principali rivelazioni del torneo ed è un perno della squadra in fase di costruzione del gioco (698 palloni toccati e 476 passaggi di prima completati). Imprescindibile.

FLOP, Kessie e Kalulu: l’ivoriano continua a restare lontano dai livelli d’eccellenza dell’ultimo campionato. Appena 2 gol (fantamedia di 6.33) ed tanti errori (22 lanci lunghi non andati a buon fine). Il terzino sostituisce Calabria ma non offre le stesse garanzie (20 duelli persi). Pioli si fida di lui mentre noi possiamo farne a meno.

SCOMMESSA, Diaz: lo spagnolo è reduce da tre insufficienze consecutive in pagella, che hanno interrotto la striscia di belle prestazioni offerte. La fantamedia resta alta (7.44) ma in fase di copertura lascia a desiderare (4 tackle riusciti). Non appare al massimo della forma.

Sassuolo

TOP, Berardi e Lopez: l’attaccante, quando è disponibile, va schierato sempre e comunque. Il Milan, inoltre, è una delle sue vittime preferite. Non serve aggiungere altro. Fidatevi di lui. Il centrocampista avrà il compito di far girare la palla velocemente e mettere in azione i trequartisti: un compito che finora ha svolto bene (804 passaggi riusciti). A volte, poi, si mette pure in proprio (6 tiri ed un solo).

FLOP, Raspadori e Chiriches: che fine ha fatto la stellina classe 2000? In settimana il dirigente Carnevali l’ha difeso pubblicamente ma la pazienza non durerà all’infinito. L’ultimo gol risale alla prima partita di campionato, poi una sequela di brutte prestazioni e alcune panchine che hanno fatto scendere la fantamedia a livelli preoccupanti (6.15). Deve ritrovarsi. Per quanto riguarda il rumeno, già in crisi di suo (fantamedia di 5.65), basta dire che dovrà marcare Ibrahimovic. Saranno 90 minuti di sofferenza. 

SCOMMESSA, Scamacca: per lui, grosso modo, vale lo stesso discorso fatto per Raspadori. Il Sassuolo, per metterlo nelle condizioni di esplodere, ha fatto a meno di Caputo eppure la punta fatica ad imporsi. La differenza, rispetto al compagno di reparto, è che nell’ultimo turno contro il Cagliari è tornato a segnare. Basterà per invertire la tendenza? In campo, in ogni caso, fatica: 31 duelli persi e 58 palloni non gestiti al meglio.

Spezia-Bologna (domenica 28 novembre, ore 15:00)

www.imagephotoagency.it

Spezia

TOP, Kovalenko e Nzola: il centrocampista, dopo un avvio complicato a causa dei tanti infortuni subiti, ha preso in mano il centrocampo bianconero con buoni risultati (fantamedia 6.71). Per lui finora un gol, due assist e tanta qualità (221 passaggi di prima ben eseguiti). La punta si è risvegliata contro l’Atalanta, segnando un’importante doppietta. Diamogli fiducia: se ingrana, per lo Spezia sarà più facile conquistare la salvezza. 

FLOP, Maggiore e Colley: il capitano dei liguri il suo lo fa ma chi si attendeva un contributo migliore in fase realizzativa è rimasto deluso (solo 2 passaggi vincenti). Spesso arriva in ritardo:18 falli per tentato tackle. L’attaccante esterno non offre grandi garanzie e nelle ultime due gare ha rimediato due brutti voti in pagella. La fantamedia è preoccupante (5.75).

SCOMMESSA, Verde: l’ultima rete risale al 22 ottobre ma fino a quel momento il suo percorso era stato ottimo. A secco nelle ultime tre sfide di campionato, con il Bologna proverà sicuramente a tornare ai suoi livelli: la spinta sulla fascia, in ogni caso, è costante (32 corner conquistati).

Bologna

TOP, Barrow e Arnautovic: il gambiano rappresenta una delle certezze di Mihajlovic. Finora ha totalizzato 4 reti e 3 assist, per una fantamedia di 7.62. Di recente ha accusato una inevitabile flessione ma in campo sa sempre come rendersi utile. Tanti i tiri verso la porta avversaria (22) e i passaggi conclusi con esito positivo (251). L’austriaco è il top-scorer della squadra con 5 reti e contribuisce attivamente alla fase di costruzione (192 passaggi nella metà campo avversaria). Se lo avete in rosa, schieratelo senza paura.

FLOP, Orsolini e Dominguez: l’attaccante, che in estate aveva chiesto di poter andare via, fatica molto ad imporsi ed il nuovo modulo adottato dal tecnico non lo sta aiutando. Non serve aggiungere molto alto: basta dire che è una delle principali delusioni fantacalcistiche: un solo assist in 8 presenze e fantamedia calata a picco (5.79). L’argentino è un titolare inamovibile ma fin qui ha lasciato molto a desiderare: 116 palloni perduti e 17 tackle riusciti. Lasciamolo in panchina. 

SCOMMESSA, Soriano: il trequartista sembra essersi finalmente adattato alla nuova posizione in cui lo ha sistemato l’allenatore rossoblù, come testimoniato dall’assist firmato nella partita con la Sampdoria. Fuoco di paglia o effettivo rilancio in vista? Nel dubbio, occhio che la fantamedia è negativa (5.86) e i contrasti persi numerosi (46).

Roma-Torino (domenica 28 novembre, ore 18:00)

www.imagephotoagency.it

Roma

TOP, Mancini e Mkhitaryan: Gianluca Mancini è un difensore interessante per la 14^ giornata, anche perché è il difensore centrale che tira di più in tutta la Serie A (16 volte, di cui 4 in porta). Fiducia anche a Mkhitaryan che da trequartista agisce molto più vicino alla porta e può far male: fino a che giocherà in quella posizione rimane un ottima scelta.

FLOP, El Shaarawy e Zaniolo: El Shaarawy giocherà sulla fascia di Singo. L’ivoriano è un treno e quindi il Faraone può accusare molto da un punto di vista difensivo. Difficile pensare ad uno Zaniolo titolare contro il Toro, per questo motivo è meglio puntare altrove: il centrocampista italiano, infatti, potrebbe avere a disposizione meno minutaggio.

SCOMMESSA, Karsdorp: in questo inizio di stagione Karsdorp ha totalizzato una buona fantamedia di 6.19. In questo 3-4-2-1 Karsdorp ha più libertà offensiva e può riempire di cross l’area attaccata da Abraham. E’ il primo giocatore della Roma per cross effettuati (36) e il 4° in tutta la Serie A.

Torino

TOP, Singo e Brekalo: Singo ha un’ottima fantamedia di 6.58. Sulla destra può mettere in netta difficoltà El Shaarawy ed infatti è il difensore del Torino che conclude di più verso la porta (15 tiri), anche se gli manca la precisione (solo 1 in porta). Molto interessante anche Brekalo: il trequartista croato ha una fantamedia di 7.44 e ha già segnato 3 gol in solo 8 partite disputate.

FLOP, Ola Aina e Buongiorno: contro la Roma non convince Ola Aina, che giocherà sulla fascia di Karsdorp. L’esterno del Toro ha una fantamedia di 5.75 e non ha ancora portato bonus. Discorso simile per Buongiorno, anche lui con una fantamedia sotto la sufficienza (5.93) ed è anche uno dei difensori granata a tentare meno contrasti.

SCOMMESSA, Pjaca: potrebbe partire dalla panchina, ma Pjaca ha totalizzato fino ad ora una fantamedia di 7.08 e ha segnato 2 reti, rivelandosi una delle sorprese delle prime gare. Torna dall’infortunio e vorrà mettersi di nuovo in mostra, già contro la Roma.

Napoli-Lazio (domenica 18 novembre, ore 20:45)

Napoli

www.imagephotoagency.it

TOP, Mertens e Lozano: Mertens ha giocato poco in questo inizio di campionato, ma quando ha giocato ha sempre provato a segnare: prova 3.38 tiri ogni 90 minuti. Senza Osimhen il Napoli si appoggerà su di lui. Può avere molto spazio inoltre Lozano: il messicano ha già segnato 2 gol e portato 2 assist nonostante sia subentrato in 7 partite su 13. Contro la Lazio, però, potrà giocare titolare.

FLOP, Petagna e Mario Rui: Petagna potrebbe giocare titolare, ma non è una delle migliori scelte per avere un bonus. In queste prime 10 partite (tutte da subentrato) ha trovato la via del gol solo in un’occasione. Meglio puntare su Mertens. Non convince nemmeno Mario Rui: il napoletano ha accumulato 4 ammonizioni in questo inizio di campionato. Nonostante sia un terzino, ha tentato solo 9 dribbling in stagione: per fare un paragone, Di Lorenzo dall’altra parte ne ha tentati 27.

SCOMMESSA, Elmas: ha segnato anche in Europa League e potrebbe giocare titolare contro la Lazio. Si può dare fiducia al centrocampista del Napoli sperando in un altro bonus.

Lazio

TOP, Felipe Anderson e Luis Alberto: il centrocampista brasiliano ha una fantamedia di 7.04 maturata grazie a 3 gol e 3 assist in questo inizio di campionato. Può far male a Mario Rui da quella parte. Fiducia anche a Luis Alberto: 2 gol e 4 assist nelle prime 13 gare.

FLOP, Cataldi e Hysaj: nonostante sia un centrocampista, Cataldi ha provato il tiro solo 4 volte in campionato e da una distanza media di 24.1 metri: veramente difficile portare un bonus pesante da quella distanza. D’altro canto Hysaj ha una brutta fantamedia di 5.79 e non ha ancora creato occasioni da gol ai propri compagni in campionato.

SCOMMESSA, Zaccagni: sarà ancora in ballottaggio, ma ancora fiducia a Zaccagni, anche se dovesse partire dalla panchina. Nelle prime 7 uscite ha maturato l’ottima fantamedia di 7.17 grazie anche a 2 gol segnati.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!