Conferenze stampa 8^ giornata | Corini: “Balotelli? Ha avuto un piccolo problema al ginocchio, valuterò. Tremolada…”

www.imagephotoagency.it

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Un nuovo turno di Serie A è immediatamente alle porte e lo fanno anche gli allenatori che, oltre a preparare tutte le gare, si apprestano anche a condividere nelle consuete conferenze stampa 8^ giornata tutte le informazioni utili per decifrare il probabile undici che scenderà in campo e qualche indicazione decisiva per i “colleghi” fantallenatori. Oltre alla probabili formazioni per scegliere la miglior formazione titolare al fantacalcio, sarà fondamentale anche dare un occhio alle parole dei protagonisti di giornata e leggere attentamente tutti i nostri consigli.

Ad aprire le danze delle conferenze stampa 8^ giornata è stato Juric. Attesa anche per le parole di Pioli e Ranieri per cercare di capire qualche novità di formazione, in vista del debutto in campionato. Ecco allora tutte le conferenze stampa della 8^ giornata.

Conferenze stampa 8^ giornata, le parole degli allenatori

ATALANTA, GASPERINI

www.imagephotoagency.it

“È evidente che Muriel abbia superato quella striscia di tre settimane in cui ha avuto delle difficoltà, era un momento buono per lui. La mancanza di Zapata lo costringerà a superare gli ostacoli. Queste partite saranno fondamentali. Ilicic? Si sta bene. Muriel? Con lui abbiamo perso un po’ di tempo, tra convocazioni e infortuni. Era partito molto bene all’inizio. Questi giocatori hanno sempre giocato. Muriel si è fermato quando è stato infortunato, quando sono stati disponibili hanno giocato tutti. Non vedo differenza, deve dare il suo contributo. Purtroppo ci sono anche questi momenti. Zapata? Abbiamo delle alternative e le utilizzeremo, sono tutte soluzioni che abbiamo già provato. È difficile pensare di cambiare molto in questo momento”.

BOLOGNA, MIHAJLOVIC

www.imagephotoagency.it

“Come sostituire Medel? Abbiamo la possibilità di effettuare una serie di rotazioni. C’è massima disponibilità da parte di tutti, anche di Svanberg che è un giocatore duttile. Dijks? Si è fatto male nel penultimo allenamento e contiamo di averlo per la prossima sfida. Sicuramente Soriano è più offensivo. Probabilmente Svanberg può offrire più duttilità. Ci sono diverse soluzioni ma comunque noi dobbiamo mirare ad avere un certo equilibrio soprattutto contro una squadra importante come la Juve”.

BRESCIA, CORINI

www.imagephotoagency.it

“Balotelli come sta? Anche lui avrebbe preferito giocare, ma il calendario è così e ti mette davanti 3 partite in sei giorni. Dobbiamo solo lavorare per prepararci al meglio. Ha avuto un piccolo problema al ginocchio, nei giorni scorsi ha fatto delle terapie. Valuterò per bene chi schierare, la Fiorentina lavora bene la palla dunque ho bisogno di giocatori con determinate caratteristiche. A me piacciono i giocatori generosi che lavorano per la squadra. Tremolada ha una lussazione, mentre Magnani, Torregrossa e Martella devono ancora essere valutati. Ci sarà un periodo di adattamento, dovranno ritrovarsi anche dal punto di vista della condizione. Chancellor ha bisogno di lavorare di più. C’è sempre un percorso da fare, la serie A sulla velocità di esecuzione, ma anche su altri aspetti, ha un livello differente”.

CAGLIARI, MARAN

www.imagephotoagency.it

Quanti sono gli assenti? Sono 6: Cragno, Pavoletti, Cacciatore, Mattiello, Deiola e Lykogiannis. Devo verificare ancora bene i nazionali, deciderò nelle prossime ore. Come sta Joao Pedro? Ha dovuto sbloccare qualche fastidio alla schiena, ma ha risolto tutti i problemi”.

FIORENTINA, MONTELLA

www.imagephotoagency.it

Come sta Chiesa? Federico sta bene, lo sto valutando. Forse non è libero al 100% ma oggi lo valuterò e domani tutto sarò più chiaro. Pedro? Per migliorare bisogna cambiare ma non è detto che si migliori cambiando. Penso che giocherò sempre con 14 giocatori visto che le partite spesso si vincono nei minuti finali. Dipende dalle situazioni: il nostro obiettivo è quello di migliorarlo perché pensiamo che sia un calciatore forte. Venuti si merita il rinnovo. E’ un calciatore che ha forte identità e farà parte del futuro della Fiorentina”.

GENOA, ANDREAZZOLI

www.imagephotoagency.it

“Le parole di Pandev? Fanno piacere. È sotto gli occhi di tutti che la squadra si sia sempre comportata molto bene. Ora dobbiamo alzare l’asticella. È un bel segnale il fatto che produciamo molte azioni da gol. Ora vogliamo concretizzare, e i ragazzi ne hanno voglia. Il ruolo dell’attaccante è spesso legato alla contingenza, vedremo arrivare anche gli episodi positivi. La situazione degli indisponibili è quella nota: Barreca ha fatto quasi tutta la settimana in gruppo. Porteremo con noi Vasco Da Cunha dalla Primavera. Goldaniga? Mi ha fatto ottime impressioni dal primo giorno. Sono soddisfatto di lui. La testa non è una componente secondaria. Ma abbiamo così tanta concentrazione per raggiungere l’obiettivo che supereremo ogni problematica”.

INTER, CONTE

www.imagephotoagency.it

Ibra? Parlare di altri giocatori oggi sarebbe una grande mancanza di rispetto dei miei calciatori, per quello che mi stanno dando e che mi hanno dato in questi tre mesi. Non è giusto. Con tutto il rispetto per Ibra, un giocatore che rimarrà nella storia del calcio quando deciderà di smettere, ho grandissima fiducia e rispetto dei miei. A volte alcune tegole e disavventure possono dare ancora maggiori stimoli e opportunità, per responsabilizzarci tutti quanti. Dobbiamo sfruttare questo, cercare di essere più forti. Esposito? Tante persone parlano senza sapere: tre settimane fa è venuto qua Viscidi, che conosco bene dai tempi della Nazionale e fa il responsabile tecnico. Era stato avvisato della possibilità che Esposito rimanesse in caso di infortuni, lui ha dato piena disponibilità e non so dove possa essere venuta fuori questa polemica. Un ragazzo con qualità, che ha fatto tutto il precampionato con noi, è un ragazzo importante per il futuro ma anche per il presente dell’Inter. È cresciuto tanto a livello di mentalità e anche fisicamente, non avrei paura a farlo giocare. È inevitabile che avendo davanti Lukaku, Sanchez, Lautaro e Politano, a inizio stagione l’ho avvertito che avrebbe fatto la spola tra noi e Primavera. Lo stavo per far esordire a Barcellona… deve viaggiare molto terra-terra, ma non mi dà segni di presunzione, è un ragazzo che sta lavorando, avrà le sue chanches. Dovrà apportarci qualcosa, se lo farò giocare sarà perché penserò che potrà darci qualcosa. Bastoni? E’ un giocatore con un campionato di Serie A alle spalle, giocato al Parma e anche molto bene. Io ci credo ciecamente, e per questo non è andato in prestito. Possiamo giocare contro la Juve, con il Barcellona, con il Sassuolo o il Milan e lui ha le identiche chances di giocare”.

JUVENTUS, SARRI

www.imagephotoagency.it
“Il ruolo di Cuadrado? Continuerò a farlo allenare da difensore esterno, se mi gioca più alto ha le caratteristiche per farlo. Da difensore sta facendo dei passi in avanti enormi, nel tenere la linea e rapportarsi con i compagni di reparto. Deve ancora crescere su alcune cose, prende rischi che si possono evitare, ma credo abbia la necessità di allenarsi per questo ruolo più che per quello in avanti. Matuidi? È uno dei giocatori che si adatta a tutte le tipologie di gioco. Ha dei numeri e delle doti fisiche straordinarie, capisce le situazioni ed è pronto a mettersi a disposizione della squadra. Capisce i movimenti che deve fare nelle varie situazioni, per un allenatore è importante perchè ti da solidità e equilibrio. Pjaca non è disponibile, si è allenato poco con noi. Mandzukic non si allena con noi per un accordo con la società, se dovesse cambiare sono aperto a tutto. In difesa abbiamo dato continuità per trovare stabilità e metterci a posto. Rugani lo conosco bene, ha grandi prospettive e uno degli obiettivi stagionali è il suo recupero. Douglas Costa? Non c’è stato il rientro in gruppo di Douglas Costa, quindi è una domanda da prendere per il futuro. Durante la settimana abbiamo avuto il rientro di Danilo e ieri di De Sciglio, arrivano notizie confortanti su Costa ma ancora non c’è stato il rientro il gruppo”.

LAZIO, INZAGHI

www.imagephotoagency.it

“Correa è in un momento delicato per dei problemi suoi. Stava vivendo un periodo un po’ così. Non era improvvisato sul dischetto, lui si ferma sempre con Luis Alberto, Immobile e Jony a calciare. Abbiamo voluto che lo tirasse tutti insieme”. Berisha è rientrato due giorni dopo, perché? Ha chiesto un permesso di due giorni per un indolenzimento. Rientrando oggi, non so ancora se sia in grado di rientrare tra i convocati per domani. Ha fatto una buona gara contro il Montenegro, l’ho vista personalmente ha finito la partita affaticato”.

LECCE, LIVERANI

www.imagephotoagency.it

Come sta Babacar? Ha lavorato parecchio in queste due settimane, così come Farias: i due alzano il tasso qualitativo della nostra rosa. Oggi la loro condizione è sicuramente migliore. Chi gioca in quella posizione del campo, oltre alla qualità, deve avere grinta e personalità. Ho Tachtsidis e Petriccione, che per caratteristiche sono differenti. Devono migliorare nelle loro pause durante la partita, devono essere sempre un punto di riferimento per il resto della squadra nel corso della gara”.

MILAN, PIOLI

www.imagephotoagency.it

Piatek? Li ho sempre fatti i colloqui individuali, ho detto a lui di avere grande fiducia. Se siamo al Milan significa che abbiamo dei valori e bisogna tirarli fuori. Gioca dal primo minuto? Non ancora, solitamente quando giochiamo la sera, al mattino dò la formazione. Sarà oggi la giornata decisiva per capire chi giocherà dall’inizio, sarà un Milan che vorrà fare la gara. Un match difficile contro un allenatore che fa giocare bene come Liverani, si conoscono benissimo tra di loro. Leao può giocare con Piatek? E’ più un attaccante centrale che un attaccante esterno, ha grande potenziale e tante doti, è un prospetto importante per darci subito dei risultati. Calhanoglu dove può giocare? Sia più da sfruttare nella metà campo offensiva, bravo per mettere in difficoltà le difese avversarie. Le mie scelte saranno in base alle caratteristiche dei giocatori. Paquetà come lo ha visto? L’ho visto bene, ho avuto pochi giorni a disposizione e nessun giocare che non abbia dato il massimo. Si aspettano tutti di poter giocare, dovrà essere così fino alla fine del campionato. Tutti devono essere pronti, perchè a inizio settimana posso avere un’idea che può cambiare. Paquetà può essere efficace in entrambe le fasi di gioco. La formazione? “Proverò a non sbagliare la formazione iniziale, giocheranno quelli forti ma anche chi entra dalla panchina deve dare il massimo anche se giochi tre minuti. Rebic insieme a Biglia avevo già allenato, è cresciuto tanto rispetto alla Fiorentina quando lo avevo. L’ho trovato più dentro il gioco, prima si estraniava di più. E’ un giocatore di carattere che strappa”.

NAPOLI, ANCELOTTI

www.imagephotoagency.it

“Insigne? Ha fatto un ottimo inizio di stagione, segnando due gol a Firenze, a Liverpool si è sacrificato, ha cambiato posizione. Gli ho fatto notare che ha avuto un attimo di sbandamento ma è finita lì. Quando è felice dà il massimo, ma quando non lo è non riesce a tirare fuori il suo potenziale e gliel’ho fatto capire con un gesto forte come la tribuna a Genk. Sono sicuro che farà benissimo d’ora in avanti. Mertens e Callejon? Il rendimento dei due è ottimo in questo periodo, del rinnovo si discuterà ancora. È stata fatta un’offerta, perché c’è la volontà di tenerli. Poi si dà una risposta, sta a loro prendere una decisione. L’offerta è stata ponderata dalla società. Di Lorenzo sta facendo bene, Manolas si è integrato ottimamente. Sotto il punto di vista degli infortuni stiamo bene, solo Maksimovic non ha recuperato ancora dal malanno muscolare. Da Lozano ci aspettiamo di più ma bisogna considerare che ha fatto sei allenamenti tattici con la squadra e ha bisogno di integrarsi, ancora non l’abbiamo visionato ma ha preso solo una botta. Valuteremo domani se portarlo. Milik sta bene, sfortunatamente non è entrato nelle rotazioni. Ho sentito dire tante cose, se non gli ho dato minuti è perché stato fuori un mese per un problema al retto addominale e ha perso una parte di stagione importante. Ora sta bene ed è fondamentale per noi. Younes? Si è allenato bene, ha avuto un periodo di flessione e ora ha senza dubbio possibilità di giocare. Ruolo Lozano? In avanti può fare tutto, ma credo che la cosa che possa far meglio è l’attacco della profondità perché è velocissimo, quindi lo farei giocare centrale. Nella rosa non abbiamo un calciatore con queste caratteristiche. Deve adattarsi lui e si dovrà adattare anche la squadra. Per domani credo che il problema sia più il viaggio rispetto alla contusione. Chi non si allena bene non gioca”

PARMA, D’AVERSA

www.imagephotoagency.it

Stamattina si è fermato Bruno Alves che non sarà della partita come Laurini. Bruno è un giocatore importante, ho a disposizione due alternative e deciderò chi far giocare. Come sta Grassi? Alberto sta iniziando a lavorare con continuità. Lunedì ha avuto un piccolo problemino, risolto. E’ chiaro che valutiamo: dopo un infortunio così lungo di solito si preferisce farlo rientrare gradualmente, a partita in corso quando i ritmi non sono latissimi. Ha avuto tante problematiche. è una valutazione che faremo domani, pur ragionando sul fatto che Alberto Grassi è un giocatore importantissimo. Ci sarà qualche esperimento dietro? Esperimento no. In rosa c’è un ragazzo che ha fatto due partite con la nazionale albanese quindi nella mia testa devo ragionare sia su Dermaku sia su Pezzella se dovessi accentrare Gagliolo. Le soluzioni sono queste, valuteremo il fatto che Dermaku ha fatto due partite ma è pur sempre un nazionale quindi dà ampie garanzie”.

ROMA, FONSECA

www.imagephotoagency.it

“Perotti si è allenato con regolarità e viaggerà con la squadra. Lo stesso vale per Florenzi. Dzeko ha iniziato ad allenarsi con la squadra da due giorni. Oggi abbiamo l’ultimo allenamento di rifinitura e valuteremo se convocarlo. Pastore è pronto per giocare. È motivato e si è allenato molto bene in queste due settimane. Chi darà il cambio a Veretout e Cristante? Pastore o Santon se uno di questi due giocatori non dovesse essere a disposizione. Li abbiamo già provati la”.

SAMPDORIA, RANIERI

http://www.imagephotoagency.it

“La squadra gioca a memoria col rombo. Ha fatto poi il 4-3-3 e 3-5-2. La squadra si sa adattare. Quagliarella? E’ un carattere un po’ particolare ma si sta sciogliendo e mi auguro che domani lo faccia ancora di più. Sappiamo che la vita del goleador è legata alla rete, l’anno scorso è stato capocannoniere, quest’anno magari non lo sarà ma i gol li farà. Sceglierò la squadra che mi dà la convinzione che possa far bene contro la Roma”.

SASSUOLO, DE ZERBI

www.imagephotoagency.it

“Indisponibili? Da Pegolo, che si è fatto male dopo l’Atalanta, a Ferrari che già a Brescia era in dubbio. Chiriches, Mazzitelli, Bourabia. La squadra però è forte al di là delle mancanze, abbiamo una rosa ampia. Anche le altre squadre hanno assenze. Dispiace perché preferisco fare scelte a organico completo. A volte devo farle per necessità. Chiriches starà fermo tanto, si è fatto male anche Ferrari e si va ad aggiungere a Rogerio che è già fermo da tanto. Djuricic? “Sarebbe stato a disposizione per la prima volta a Brescia perché aveva un problema al collaterale. Dal secondo giorno di ritiro in poi non l’ho mai visto. Ora sta bene e lo sto prendendo in esame per farlo giocare domani dall’inizio. Domani viene convocato Piccinini, un ragazzino del 2002, un difensore centrale”.

SPAL, SEMPLICI

www.imagephotoagency.it

Vicari come sta? Si è allenato un po’a parte. Siamo stati attenti a salvaguardarlo per portarlo oggi a completa disposizione. Salamon? E’ aggregato ed è tra i convocati. Domani verrà con noi, anche se ci vorrà un po’ di tempo per rendersi utile alla causa. Ma intanto voglio avvicinarlo all’ambiente”.

TORINO, MAZZARRI

www.imagephotoagency.it

Iago Falque? E’ partito benissimo e titolarissimo, era quello che in ritiro stava meglio di tutti. Poi purtroppo c’è stato questa grave infortunio. Ha dovuto ricominciare daccapo quando è iniziato il campionato e gli altri andavano a mille. Stimo tanto Iago, ma tutti per giocare titolari devono stare benissimo. Lui è uno di quelli che ho visto in crescita, è quasi pronto a giocare dall’inizio. Per ora è meglio che non giochi titolare, è l’unica cosa che vi posso anticipare. E poi con lui bisogna valutare se adottare un modulo ancora più offensivo. Berenguer ha subito una distorsione alla caviglia in partitella”.

UDINESE, TUDOR

www.imagephotoagency.it

“il direttore Pierpaolo Marino ha già detto tutto ieri nella nota che la società ha pubblicato sul sito ufficiale. All’arbitro io non ho detto niente, l’unica cosa accaduta è che cinque minuti prima il quarto uomo mi ha detto di stare un po’ più calmo altrimenti avrei preso il cartellino giallo. Dove giocherà de Paul? Mezzala”.

VERONA, JURIC

www.imagephotoagency.it

“Quelli che c’erano hanno lavorato bene, mentre alcuni li vedrò solamente oggi. Di Carmine? Ha fatto quasi tutto in settimana, è disponibile. Stepinski? Sta migliorando, anche tecnicamente. Nel calcio tutto è possibile. Noi dobbiamo dare il 100%, poi ci sono gli episodi a fare la differenza. Se vogliamo farcela dovremo fare una grande prestazione”.

 

 

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!