Conferenze stampa 4^ giornata | Juric: “Out Veloso, ecco chi gioca in difesa e in attacco. Su Kalinic e Benassi…”

www.imagephotoagency.it

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Il quarto turno di Serie A è alle porte. Protagonisti anche gli allenatori che, oltre a preparare tutte le gare, si apprestano anche a condividere nelle consuete conferenze stampa della 4^ giornata tutte le informazioni utili per decifrare le probabili formazioni che scenderanno in campo oltre a dare risposte importanti anche per i consigli fantacalcio per i fantallenatori.

Attenzione, dunque, alle parole dei protagonisti di giornata utili per indirizzarvi nelle scelte di formazione e magari risolvere qualche dubbio.

Ad aprire le danze delle conferenze stampa della 4^ giornata è stato Stroppa, allenatore del Crotone. Attesa anche per le parole degli altri allenatori per cercare di captare qualche novità di formazione.

Conferenze stampa 4^ giornata, le parole degli allenatori

ATALANTA, GASPERINI

www.imagephotoagnecy.it

Ilicic viene a Napoli, vedremo se dall’inizio o a gara in corso. Farà parte della squadra. Non ha avuto un infortunio che prevede un tempo di recupero, non ha disperso la capacità di giocare (ride, ndr). Per noi è una grande notizia. Queste settimane sono state determinanti per recuperare giocatori come Piccini e Pessina, abbiamo recuperato quasi tutti i giocatori. Gollini è sulla buona strada. Alcuni nazionali sono arrivati prima, altri dopo: stanno tutti abbastanza bene, poi valuteremo nell’ultimo allenamento di oggi. Porto anche Miranchuk: ha perso un mese, ma ha recuperato l’infortunio”.

INZAGHI, BENEVENTO

www.imagephotoagency.it

Lapadula? La sua condizione sta crescendo. Deciderò se farlo giocare dal primo minuto o a partita in corsa. Abbiamo non solo Lapadula, ma anche Sau e Di Serio, che sono giocatori straordinari che conosco. Tutti gli altri stanno bene. Deciderò all’ultimo. Sau per me è un titolare. Tello? Ho certamente dei dubbi, ma so che posso contare su tutti. Tello potrebbe anche giocare, ma solo in situazioni di emergenza. Viola? Sta bene e credo che dalla prossima settimana possa rientrare in gruppo. Lo aspettiamo a braccia aperte. È troppo importante per noi”.

BOLOGNA, MIHAJLOVIC

www.imagephotoagency.it

“Alcuni ragazzi come Dominguez sono tornati da viaggi lontani, o Tomiyasu che ha giocato tutte le partite o Orsolini che non ha mai giocato. Sono tornati tutti bene. Orsolini aveva un nostro programma personalizzato da seguire ed eravamo in contatto con il preparatore. Orsolini si è messo lui in questa situazione. Non è più il giocatore pre-lockdown e deve ritrovare la condizione per tornare ad esserlo. Barrow? Si ha recuperato e sta bene. Io gli ho detto che ha 3 soluzioni: tornare a fare gol, giocare bene per far gol, non fare gol come sta facendo. Mi aspetto una di queste cose. Lui lo sa ed è importante per noi. A Benevento anche il portiere è stato bravo. Vignato? Vignato sta bene ed è a disposizione così come gli altri. Abbiamo 5 cambi e per le situazione in cui siamo messi forse non abbiamo neanche 5 giocatori da sostituire. Santander? Vale lo stesso discorso fatto per Vignato. Con il Benevento non ha giocato perchè i loro difensori erano grossi e preferivo giocatori più rapidi e tecnici”.

CROTONE, STROPPA

www.imagephotoagency.it

Benali e Riviere? Dobbiamo aspettare ancora per loro due, non sono recuperabili e mi attengo a quello che dicono i medici. Petriccione è duttile e può giocare in più ruoli. Per quanto riguarda invece Reca è rientrato da poco dalla nazionale, ma sta bene ed è rinfrancato da una prestazione straordinaria. Rojas per me è una mezzala, ha dei colpi, ma è un ragazzo del 2002 che arriva da un calcio diverso, del settore giovanile e andremo con la massima calma, anche se ha ottime qualità ”.

CAGLIARI, DI FRANCESCO

www.imagephotoagency.it

Ceppitelli non sarà neanche convocato, ha un piccolo fastidio muscolare: ma deve comunque continuare il suo programma di recupero, anche se sta migliorando e fa a parte a tutti gli effetti di questa rosa. Sono contento per come si sta ponendo. Sull’altra domanda, ho visto una squadra volitiva: abbiamo voglia di andare a recuperare un po’ di terreno lasciato per strada in questo periodo. Sicuramente Simeone è avvantaggiato dal punto di vista fisico, ma sono molto contento di quello che fa Leonardo, tanto che il ballottaggio esiste. Chi è rientrato dal Sudamerica è tornato molto voglioso di far bene domani a Torino. Mi dispiace ovviamente non aver potuto lavorare con tutti. Bradaric non sarà convocato perché ha poco lavoro alle spalle, ma è un ragazzo intelligente e potrà darci una grande mano. Per quanto riguarda Oliva ha avuto problemi fisici, come sapete, ma mi aspetto da lui una grande crescita perché potrà esserci molto utile. Ounas non ha mai fatto nemmeno una partitella col Napoli, piano piano va messo dentro per sfruttarne la qualità. Riccardo Sottil sta crescendo, ma deve essere più lucido sotto porta, in Under 21 ha fatto gol e spero possa ripetersi. Ounas può essere anche trequartista per me, ha le qualità per farlo. J. Pedro? Sta molto bene, è cresciuto sia di condizione che a livello tattico: è uno di quelli che ho visto molto bene in settimana, ho cambiato sistema di gioco per agevolare anche lui. A me non pesa cambiare, anzi: l’ho fatto anche in passato, perché è giusto agevolare i ragazzi, come in questo caso anche per il nostro capitano. Nandez esterno? Ogni allenatore vorrebbe avere Nahitan, ha grande disponibilità e fa di tutto. Un giocatore a cui puoi dare un po’ di libertà e ti dà equilibrio allo stesso tempo. Avere un centrocampista esterno penso possa dare equilibrio alla squadra, penso sia un giocatore adatto anche per facilitare il ruolo di Joao Pedro”.

FIORENTINA, IACHINI

www.imagephotoagnecy.it

Callejon? E’ un giocatore che ho voluto io, la società mi ha accontentato. È un ragazzo di qualità, ci ho parlato al telefono per convincerlo a sposare il progetto viola. È rimasto ben impressionato. Noi non giochiamo col 3-5-2, nello sviluppo dell’azione alziamo un esterno e Biraghi scivola nella difesa a 4. Oggi i sistemi di gioco rigidi non ci sono. È lì che entra in ballo la posizione di Callejon, soprattutto in fase offensiva. Quando c’è da difendere, come ha fatto a Napoli, può scendere nei 5 di centrocampo. Siamo alla ricerca dei nostri nuovi equilibri, che dobbiamo sviluppare. Sono tranquillo, sono convinto che questo gruppo di ragazzi possa fare un bel lavoro. Pezzella, Ribery e Castrovilli sono disponibili. Borja Valero ancora non è ancora al meglio e purtroppo dovrà aspettare ancora un po’ “.

GENOA, MARAN

www.imagephotoagency.it

È prematuro parlare di modulo e capire chi andrà in campo, vediamo le ultime sedute. Gli ultimi arrivati hanno avuti poco allenamenti con la squadra. Shomurodov ha dimostrato grande applicazione e voglia di imparare ad inserirsi nel calcio italiano“.

INTER, CONTE

www.imagephotoagency.it

Sanchez? Ha un affaticamento muscolare, faremo oggi delle valutazioni durante la sessione di allenamento facendo grande attenzione, considerando che giocheremo sette partite in tre settimane. Se sarà a disposizione è perché avrà dato delle garanzie, prendendosi delle responsabilità. Diversamente preferisco aspettare la prossima partita”

JUVENTUS, PIRLO

www.imagephotoagency.it

Non ha rilasciato dichiarazioni

LAZIO, INZAGHI

www.imagephotoagency.it

“A casa sicuramente rimarranno Lazzari, Immobile, Luiz Felipe, Lulic, Pereira e Radu. Caicedo oggi si è mosso abbastanza bene, così come Milinkovic e Fares: dovrò fare delle valutazioni domani. Parolo in difesa? Marco ha dimostrato che può farlo, è duttile ed è importante per noi. Domani potrà aiutarci sicuramente. Chi al posto di Lazzari? Marusic ha fatto oggi il primo allenamento dopo dodici giorni e Lazzari è fuori. Oggi ci ho provato anche Patric e Parolo, mi sono tenuto più opzioni. Hoedt? Abbiamo fatto delle scelte anche in base alle esigenze del mercato. Hoedt conosce l’ambiente, potrà fare molto bene”.

MILAN, PIOLI

www.imagephotoagency.it

Ibra? Ha avuto un problema ma l’ho ritrovato come sempre, sorridente, volitivo, determinato e generoso, sta bene poi è chiaro che ha avuto solo una settimana di allenamenti. Ed è pronto per giocare. Hauge? Ottima impressione, ragazzo sveglio e attento, ha caratteristiche importanti per giocare. Si sta già sforzando con la lingua. Rientro Rebic? Non sarà disponibile per domani, sta meglio e questo è importante, ha evitato l’intervento ma settimana prossima avrà un nuovo controllo per capire quali saranno i tempi di recupero. Kjaer? L’apporto che sta dando dentro e fuori dal campo è sicuramente di alto livelli, stiamo parlando di un professionista ineccepibile, un ragazzo intelligente. Anche il ritorno del capitano ci permette di ritrovare quei meccanismi difensivi su cui abbiamo lavorato”.

NAPOLI, GATTUSO

www.imagephotoagency.it

Non ha rilasciato dichiarazioni

PARMA, LIVERANI

www.imagephotoagency.it

“A livello numerico non abbiamo alzato di tanto gli allenamenti. Sia per i nazionali assenti sia per gli infortunati, la squadra ha lavorato poco insieme. Io credo, invece, che dalla prossima settimana e fino alla prossima sosta, possiamo farlo sperando di non avere altre problematiche tra infortuni e Covid-19 che possono crearci difficoltà. Coloro che erano un po’ più avanti per allenamenti con la squadra erano Osorio, Brunetta e Cyprien. Abbiamo perso Brunetta, Osorio e anche lo stesso Valenti. Cyprien è quello che si è allenato di più, che forse è più pronto insieme a Sohm che è arrivato giovedì. Sono i due più pronti per poter far parte della squadra”. 

ROMA, FONSECA

www.imagephotoagency.it

Pellegrini? Può giocare in diverse posizioni. Contro l’Hellas ha fatto lo stesso ruolo che ha fatto in Nazionale. E’ un giocatore che in queste tre gare ha fatto bene. Non c’è alcun dubbio che Pellegrini sia importante per noi. In questo sistema che adottiamo può fare il mediano, come ala interna e in diverse posizioni. Florenzi? Volevo che Florenzi restasse con noi visto il sistema che adottiamo. Ho parlato con lui, ma ha deciso di giocare in una squadra come il Psg. Lo capisco, ma era mia intenzione restare con lui. Rapporto con Dzeko? Abbiamo un ottimo rapporto, lui si sta allenando bene ed è motivato. Domani gioca Mirante, poi vedremo. Fazio e Jesus? Sono qui con noi, si stanno allenando. Poi deciderò io in funzione della partita. Dzeko e Mayoral insieme? Può accadere durante la partita, dall’inizio è più difficile perché la squadra sta lavorando su un altro sistema di gioco. Villar trequartista? Sta crescendo molto. Per lui è difficile giocare più avanti, ma sicuramene può giocare più indietro e giocherà molto in questa stagione”.

SAMPDORIA, RANIERI

www.imagephotoagency.it

Non ha rilasciato dichiarazioni

SASSUOLO, DE ZERBI

www.imagephotoagency.it

Infortunati? Ne abbiamo tanti ma sono felice perché a 3-4 di loro ho chiesto se avessero la voglia di venire in panchina e tutti quanti mi hanno dato disponibilità e sono contento, è una cosa non da poco, perché vuol dire che ci teniamo alla partita di domani, una gara importantissima, e vuol dire che c’è lo spirito giusto. Defrel? E’ indisponibile. Magnanelli ha avuto un problemino in settimana. Rogerio ha avuto un problemino, Haraslin è indisponibile, Schiappacasse è ancora fuori, Toljan è indisponibile mentre gli altri sono ok. Ayhan? Sta bene, ha recuperato, è un giocatore forte che volevamo già l’anno scorso. In quella posizione non è facile giocare nella nostra squadra, serve un po’ di tempo per capire quello che richiedo, poi ha anche Chiriches e Marlon davanti a lui ma avrà il suo spazio. E’ un giocatore forte come Maxime Lopez che sembra sia con noi da 10 anni per come conosce il calcio. Anche lui ha bisogno di tempo ma non tanto credo. A squadra completa ci siamo allenati da poco, può essere che parta dall’inizio o a gara in corso. Schiappacasse invece sta seguendo un protocollo che lo porterà non brevemente ma ci vorrà qualche mese a diventare un giocatore dal punto di vista fisico completo perché è stato fermo 4 mesi tra Covid e lockdown, dunque prima vogliamo ricostruirlo e poi sfruttarlo perché è un talento della natura”.

SPEZIA, ITALIANO

www.imagephotoagency.it

“Dispiace per Marchizza e Maggiore che non ci saranno e sono due pedine importanti per noi. Siamo abituati alle difficoltà ma nessun problema. Nzola? E’ un ragazzo come Galabinov che a livello mentale è cambiato moltissimo. E’ arrivato molto motivato, ha fatto allenamenti da solo che non è uguale al farli in gruppo. Entra facilmente in condizione, è a disposizione e vedremo se utilizzarlo. Ha voglia, è motivatissimo e mi auguro possa dimostrare il suo valore in Serie A: ha le caratteristiche per farlo. Rafael ha avuto un problemino dopo Milano, penso che si possa vedere dall’inizio Provedel, un ragazzo che abbiamo voluto e su cui abbiamo fiducia. Sono convinto che abbia l’età giusta, si è messo a disposizione e sono sicuro sia in grado di darci soddisfazione. Viene a lavorare con tre portieri di valore, c’è competizione e stanno lavorando nel modo giusto”.

TORINO, GIAMPAOLO

www.imagephotoagency.it

Gojak? E’ stato molto seguito dallo scouting, è un calciatore a cui abbiamo dato la collocazione di mezzala, quindi ricoprirà quel ruolo. Oggi lo vedrò per la prima volta, avrò modo di scoprire meglio le sue caratteristiche. Bonazzoli? L’ho allenato per brevi periodi alla Samp, ancora non era pronto e doveva fare le sue esperienze. Dopo il lockdown è cresciuto, si è tolto di dosso l’aria del ragazzino, ha fatto cose egregie nell’ultima parte del campionato scorso. Spero e sono sicuro che possa contribuire alla nostra crescita e del reparto offensivo, che è composto da Zaza, il quale secondo me sta facendo molto bene, oltre a Belotti, Millico ed Edera. Izzo? Dal primo giorno in cui siamo assieme si allena nel ruolo di terzino destro. Poi è arrivato Vojvoda, ed è tornato Singo: in quel ruolo sono in tre, sappiamo tutti che Armando ha quasi sempre giocato da terzo difensivo. Belotti? Io gli chiedo di correre nella metà campo degli avversari, dove vorrei che la mia squadra recuperasse palla in modo da mettere il Gallo il più vicino possibile alla porta”.

UDINESE, GOTTI

www.imagephotoagency.it

Pussetto e Makengo sono arrivati in buona condizione. Si allenavano regolarmente nelle squadre di appartenenza prima dell’arrivo a Udine. Per quanto riguarda Deulofeu ha toccato il pallone la prima volta la settimana scorsa dopo sette mesi e ha cominciato ad allenarsi con la squadra da poco perché in questo periodo abbiamo dovuto fare, visto un caso di positività nel gruppo squadra, qualche allenamento per piccoli gruppi con il distanziamento e questo ha rallentato un po’ il processo di integrazione. Però per quanto riguarda Deulofeu arriva da un percorso di inattività più lungo, ci sarà bisogno di aspettarlo un pochino“.

VERONA, JURIC

www.imagephotoagency.it

“Su Kalinic siamo andati negli ultimi due o tre giorni, gli attaccanti che cercavamo non sono arrivati: per noi è stata una grande occasione, non una pazzia. Devo ringraziare il d.s. dell’Atletico. Se torna quello dei tempi di Firenze avremo un grande giocatore, quando sta bene penso sia un giocatore di alto livello. In difesa probabilmente per la prima volta giocheranno Ceccherini, Lovato ed Empereur. Veloso? Non sarà della partita, ha appena iniziato a correre. Penso sia difficile che recuperi anche contro la Juve, poi vediamo. È il suo solito problema, ci vogliono due o tre settimane perché smaltisca. Ilic? Può giocare anche Vieira. Sulla trequarti ci manca Barak, ma sono due opzioni e bisognerà decidere. Benassi? È un problema serio: a Firenze non trovava spazio, ma ritenevamo potesse darci tanto. È arrivato con un infortunio al polpaccio, che è peggiorato. Ci vuole ancora tanto: lui non corre, dovrebbe iniziare settimana prossima. Magari tra un mese sarà pronto. Di Carmine ha recuperato, anche se non è al top. Molto probabilmente giocherà Favilli. Faraoni e Dimarco arretrati? Sì, queste sono le soluzioni. O partiamo con i tre che ho detto prima, sapendo che non sono al massimo, o arretriamo uno di questi due. Dawidowicz e Magnani? Dawidowicz non riesce a trovare pace, ricade sempre in piccoli problemi. Dobbiamo avere pazienza, non sarà presto, ma mi auguro il prima possibile. Credo molto in Magnani, ma arriva da un anno e mezzo in cui ha giocato poco e secondo me non si è allenato bene. Mi auguro che dalla prossima settimana possa tornare ad allenarsi con la squadra e a crescere insieme a noi”.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!