Conferenze stampa 36^ giornata | Tutte le dichiarazioni degli allenatori di ieri

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Un nuovo turno di Serie A è alle porte. Protagonisti anche gli allenatori che, oltre a preparare tutte le gare, si apprestano anche a condividere nelle consuete conferenze stampa della 36^ giornata tutte le informazioni utili per decifrare le probabili formazioni che scenderanno in campo oltre a dare risposte importanti anche per i consigli fantacalcio per i fantallenatori.

Attenzione, dunque, alle parole dei protagonisti di giornata utili per indirizzarvi nelle scelte di formazione e magari risolvere qualche dubbio.

Ad aprire le danze delle conferenze stampa della 36^ giornata è stato Pioli, allenatore del Milan. Attesa anche per le parole degli altri allenatori per cercare di captare qualche novità di formazione.

Conferenze stampa 36^ giornata, le parole degli allenatori

ATALANTA, GASPERINI

www.imagephotoagnecy.it

Djimsiti e Palomino? Bene, sembra che abbiano recuperato, erano delle semplici contusioni. Oggi erano a posto. Chiudiamo questo campionato e speriamo di chiuderlo nel migliore dei modi. Questi sono test importanti, incontriamo il Milan, la squadra che insieme a noi ha fatto più punti in questo periodo. Sarà una gara di grande stimolo per entrambe, i rossoneri sono la squadra peggiore possibile da affrontare in questo momento”.

BOLOGNA, MIHAJLOVIC

www.imagephotoagency.it

Mbaye centrale? Potrebbe farlo ma lui ha sempre giocato sulla fascia. Si può provare ma il suo ruolo è il terzino destro con una propensione difensiva più spiccata rispetto al terzino sinistro. L’obiettivo è mettere ogni giocatore nelle condizioni migliori per rendere. Rendimento Orsolini, Sansone e Skov Olsen? E’ da tanti anni che sono nel calcio ma una situazione come quella attuale in cui ci troviamo adesso è impossibile da spiegare e così è difficile capire da cosa derivino i loro problemi. A livello fisico però stanno bene. Sicuramente manca la qualità offensiva a cui ci avevano abituati. E loro sono i più dispiaciuti perché non rendono al massimo. Forse troppa voglia di far bene li può fregare. Juwara? Contro l’Inter è entrato perché avevamo degli infortunati. Lui è giovane e continua ad allenarsi con noi. Adesso per me è più importante capire quanto mi può servire Skov Olsen. Adesso che siamo tutti davanti trova meno spazio. Poi la tanta eco sui giornali non voglio che gli faccia credere di essere già arrivato”.

BRESCIA, LOPEZ

www.imagephotoagency.it

“Dopo la sfida con l’Atalanta ho detto: se perdevamo tutte le partite era difficile rimanere. Io ho il contratto e ho la testa giusta per restare. Abbiamo vinto due partite dopo il derby, ne mancano tre. Non abbiamo perso tutte le partite, dunque a questa domanda ci si può rispondere da soli. In queste ultime 3 partite giocheremo ancora in serie A, cercheremo di fare bene e giocheremo con chi sta meglio“.

CAGLIARI, ZENGA

www.imagephotoagency.it

Non ha rilasciato dichiarazioni

FIORENTINA, IACHINI

www.imagephotoagnecy.it

Ribery? Non è stata una sorpresa, è un grande giocatore sotto tutti gli aspetti, è stato un piacere ritrovarlo anche se viene da 7 mesi di infortunio importante. Ci sta dando una gran mano e cerchiamo di portarlo avanti compatibilmente agli impegni ogni 3 giorni e delle fatiche sue e dei suoi compagni. Siamo contenti di averlo con noi, vediamo di volta in volta quale potrà essere il suo impiego, ma siamo consapevoli che ci dà tanto e ce lo teniamo ben stretto”.

GENOA, NICOLA

www.imagephotoagency.it

“Aver vinto contro la Sampdoria ci ha gratificato, soprattutto perché sappiamo di aver gratificato la nostra gente. Abbiamo reso felici le persone che lottano con noi. Contro l’Inter non bisogna fare molto giri di parole, è opportuno che arrivi una squadra così perché ti permettere di tenere alto il livello d’attenzione. So che l’Inter è una squadra incredibile, tosta, organizzata. Ma in queste tre partite noi dobbiamo raccogliere il massimo. Voglio una squadra che riesca ad andare oltre le difficoltà”.

INTER, CONTE

www.imagephotoagency.it

Se c’è una squalifica o un infortunio sei obbligato a fare rotazioni o sostituzioni. Soprattutto in questa parte finale in cui si è accumulata un po’ di fatica e i ritmi sono elevati è inevitabile cercare di fare delle rotazioni e alternare dei giocatori. Il fatto di fare grande attenzione accomuna un po’ tutti ora. Bisogna cercare di preparare la partita tatticamente cercando di vedere dove puoi fare male e dove ti possono fare male, nel minor tempo possibile e cercando di alleggerire il più possibile i carichi durante l’allenamento. Eriksen? Ormai è inserito, lui sta cercando di dare il suo meglio e noi stiamo cercando di metterlo nelle migliori condizioni perché è al centro del gioco. In fase di non possesso ha libertà di muoversi dietro le punte, di attaccare lo spazio, di andare a ricevere il pallone, può fare quello che vuole, deve continuare a lavorare in maniera seria e costante come sta facendo”.

JUVENTUS, SARRI

www.imagephotoagency.it

Pjanic ha fatto 46 partite quest’anno quindi mi sembra che si sia visto. Non l’hai visto nelle ultime due partite dove abbiamo fatto scelte diverse. Abbiamo giocato contro squadre che fanno della fisicità la loro arma. Pjanic ha giocato tantissimo, in questo momento ha un piccolo acciacchino come tutti i giocatori sopra le 40 partite. È un acciacco risolvibile: ieri ha lavorato per risolvere questo piccolo problemino, oggi rientrerà in gruppo e domani vediamo se sarà della partita o meno. Infortunati? La Juve ha tanti infortunati da qualche anno ma è anche difficile trovare una causa in comune, abbiamo avuto anche infortuni traumatici e su quello c’è poco da considerare. Chiellini è tornato a correre ieri quindi è stato fermo non tantissimo, Higuain ieri si è allenato a parte e oggi si prova a rimetterlo gradualmente in gruppo, De Sciglio penso che dalla prossima settimana si possa rivedere in gruppo. Quindi la situazione è tipica di una squadra che ha fatto tante partite ma non è così drammatica. Poi abbiamo tanti giocatori pronti ad andare quindi siamo in grado di ovviare”.

LAZIO, INZAGHI

www.imagephotoagency.it

Mancano tre partite, dobbiamo farle nel migliore dei modi. Vedremo i ragazzi come hanno recuperato, chi potrà venire a fare la partita domani. Ho qualche decisione da prendere, ma la prenderò con calma. Per la lista dei convocati aspettiamo ancora, vediamo come andrà l’allenamento di oggi, abbiamo qualche problematica. MarusicAcerbiVavro e Cataldi probabilmente verranno con noi ma non sono al massimo. Gli altri ci saranno, ad eccezione fatta dello squalificato Lazzari, e di LulicRadu e Leiva che per quest’anno non potranno più darci una mano“.

LECCE, LIVERANI

www.imagephotoagency.it

“Tranne Rossettini, che ha avuto un qualcosa di unico, gli altri li valutiamo giorno dopo giorno e stanno con il resto della squadra. Stanno facendo dei progressi e, se ci sarà in ballo qualcosa di importante, potrebbero essere gettati nella mischia. Lapadula? Obiettivamente non si allena a pieno regime dalla partita con il Milan, ci sta dando una mano perché numericamente siamo in difficoltà. Lo ringrazio per lo spirito, ma lo sappiamo che non può essere lo stesso giocatore ammirato prima del lockdown”. 

MILAN, PIOLI

www.imagephotoagency.it

Theo ha caratteristiche importanti per noi, abbina una grande partecipazione alla fase offensiva a una grande fisicità in quella difensiva. Non sarà l’unica assenza, ma Laxalt ha fatto bene contro il Sassuolo e anche gli altri faranno bene. Rinnovo? Fatico a non pensarci, è quello che desideravo e speravo. Ma domani è una partita importante per il nostro futuro, devo rimanere concentrato su questa stagione e solo poi penserò alla prossima. Siamo una squadra solida, sappiamo stare in partita e abbiamo la qualità per trovare il guizzo vincente. Noi e l’Atalanta stiamo bene, dobbiamo insistere e non accontentarci delle piccole soddisfazioni che stiamo avendo. Non dipende solo noi, ma se vinciamo tutte le gare poi vedremo cosa faranno gli altri. Ibra? Il suo apporto è stato fondamentale. Bisogno capire se c’è la volontà di continuare, ma adesso dobbiamo restare concentrati sul finale di stagione. Dopo il 2 agosto vedremo cosa succederà. Le assenze ci sono ma stiamo bene, la squadra è pronta ed è viva, sa che domani dovrà fare una grande prestazione. Mi preoccupa un po’ avere pochi cambi in panchina dietro, ma saremo competitivi. Nel reparto difensivo abbiamo tante assenze, ma nel reparto offensivo abbiamo tanta scelta. Qualcuno giocherà, ma qualcuno di forte lo avremo a disposizione in panchina e sarà pronto per entrare”.

NAPOLI, GATTUSO

www.imagephotoagency.it

Non ha rilasciato dichiarazioni

PARMA, D’AVERSA

www.imagephotoagency.it

E’ una vigilia diversa per l’aspetto mentale, perché veniamo da una vittoria e quando ci sono dei risultati positivi l’aspetto mentale è totalmente diverso. Questo comunque non deve togliere nulla su come noi dobbiamo andare ad affrontare la partita di domani perché è vero che abbiamo ottenuto il risultato ma è anche vero che in queste ultime partite, iniziando dalla sfida di domani, dobbiamo cercare di recuperare quello che si è perso in questi giorni“.

ROMA, FONSECA

www.imagephotoagency.it

Zaniolo titolare? Vediamo domani. Nell’ultima partita ha fatto bene, ma non dobbiamo scordarci che non si è allenato prima del match. Vediamo domani, è importante gestire bene la sua situazione dopo 6 mesi di infortunio. Come sta Dzeko? Sta bene, è contento, è motivato. Kolarov e Peres? Loro possono giocare domani”.

SAMPDORIA, RANIERI

www.imagephotoagency.it

Non ha rilasciato dichiarazioni

SASSUOLO, DE ZERBI

www.imagephotoagency.it

Abbiamo tanti giocatori fuori: c’è Romagna che è da tanto. Poi Obiang, Toljan, Defrel, Chiriches e Boga: sono tutti fuori. Però vedendo chi è a disposizione dico che domani possiamo mettere in campo una squadra molto forte. Bisogna fare punti in queste tre partite, dietro ci sono squadre vive e forti: i 48 punti per arrivare ottavi non ci bastano, probabilmente non ne basteranno nemmeno 3 o 4 in più ma ne serviranno ancora di più“.

SPAL, DI BIAGIO

www.imagephotoagnecy.it

“Una partita dove dobbiamo cercare questa prima vittoria per dare un piccolissimo senso a questo finale di stagione. Mi aspetto un Torino che verrà a giocare il suo calcio, senza avere la preoccupazione di fare risultato a tutti i costi. Al di là di questo, mi aspetto una prova positiva da parte nostra e un risultato positivo. Se non arrivano i risultati, viene tutto molto difficile. Quello che è successo nelle ultime nove gare, non succede in una sola annata a una squadra. Non ultimo l’infortunio al Cerri, quando si era finalmente sbloccato e si stava riprendendo. Potrei dire tanto e raccontare ciò che è successo sin dall’1 luglio a oggi, con le diverse responsabilità che si devono prendere tutti. Non mi è piaciuto quello che è uscito sui giornali, dove qualcuno si è permesso di dire che sono contro la società”.

TORINO, LONGO

www.imagephotoagency.it

“E’ positivo che cresciamo nei secondi tempi, stiamo giocando molte partite ravvicinate ma abbiamo birra nelle gambe e nella testa. E quando dobbiamo recuperare un risultato diamo la sensazione di stare meglio. De Silvestri? Ci dispiace perché abbiamo perso un ottimo giocatore e un ottimo uomo, dopo Baselli è il secondo grave infortunio. Ci sarà spazio sicuramente per chi è stato a disposizione come Aina e Singo, che credo e spero abbiano voglia di giocare. Izzo? E’ rientrato completamente in gruppo, è a disposizione. E Zaza? Può avergli dato maggior fiducia e stima, sta giocando con continuità dopo tanto tempo e sta portando grandi benefici con la sua disponibilità al sacrificio. L’ho visto sereno, mi aspetto un’altra prova al servizio della squadra”.

UDINESE, GOTTI

www.imagephotoagency.it

Non ha rilasciato dichiarazioni

VERONA, JURIC

www.imagephotoagency.it

Non ha rilasciato dichiarazioni

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!