Conferenze stampa 32^ giornata | D’aversa: “Out Cornelius. Ecco Inglese”

www.imagephotoagency.it

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Un nuovo turno di Serie A è immediatamente alle porte e lo fanno anche gli allenatori che, oltre a preparare tutte le gare, si apprestano anche a condividere nelle consuete conferenze stampa della 32^ giornata tutte le informazioni utili per decifrare le probabili formazioni che scenderanno in campo oltre a indirizzare i consigli fantacalcio per i fantallenatori.

Attenzione alle parole dei protagonisti di giornata per togliersi qualche dubbio in vista del momento più ansioso per i fantallenatori: schierare la formazione al fantacalcio.

Ad aprire le danze delle conferenze stampa della 32^ giornata è stato Inzaghi. Attesa anche per le parole degli altri allenatori per cercare di capire qualche novità di formazione. Ecco allora tutte le conferenze stampa della 32^ giornata.

Conferenze stampa 32^ giornata, le parole degli allenatori

ATALANTA, GASPERINI

www.imagephotoagnecy.it

“Veniamo da un periodo eccezionale di risultati e prestazioni, dobbiamo continuare su questa strada, cercando di prepararci al meglio. Non è facile giocando ogni tre giorni, ma vale per tutti: ci sono delle difficoltà di recupero. Bisogna sempre indovinare la migliore formazione possibile. Per noi è fondamentale fare punti necessari per qualificarci alla prossima Champions. Questo è il nostro grande obiettivo”.

BOLOGNA, MIHAJLOVIC

www.imagephotoagency.it

” Mi rode quando i miei giocatori vengono ammoniti perché spesso non se lo meritano, sono ragazzini, sull’ammonizione di Dijks mi è partita la brocca, ho chiesto scusa e basta. Però non voglio stare zitto e subire perché è tutto l’anno che subiamo, è una cosa che parte da lontano. Vediamo domani che cosa succede. Tomyiasu da centrale? Sì, ci si può pensare quando Mbaye sta bene, ma non si può pensare che possa fare tutta la partita dopo due allenamenti. È una cosa che posso provare, ma dovrei avere tutti a disposizione”.

BRESCIA, LOPEZ

www.imagephotoagency.it

“Chancellor sta bene, ma non so se lo utilizzerò per marcare Dzeko”.

CAGLIARI, ZENGA

www.imagephotoagency.it

Klavan? Sta bene. Radja? Ci rinuncio molto difficilmente, visto che lo ritengo un giocatore fondamentale per questa squadra- Joao Pedro? Finché cammina gioca, e chi lo critica dovrebbe cambiare mestiere. Nel poco tempo che abbiamo avuto a disposizione per lavorare sul campo, abbiamo pensato che Lyko potesse fare anche quel ruolo, così come potrebbe farlo Faragò. Può essere riproposto, è un’alternativa in più che tornerà utile in corsa. Pereiro? Se lo convochiamo vuol dire che sta bene e che è abile per giocare, siamo in questo momento con tutto l’attacco a disposizione: troveremo spazio per tutti”.

FIORENTINA, IACHINI

www.imagephotoagnecy.it

“Non ho problemi a scegliere Terracciano, come ho fatto a Parma. Non ho problemi a dire che Dragowski è un gran portiere. Stanno facendo entrambi il loro. Dobbiamo continuare ad essere squadra, dal primo all’ultimo. Kouamé sta recuperando dal grave infortunio, ci auguriamo che ci possa dare il suo contributo in questo finale di campionato. Ribery è tornato con noi, si allena, sta bene. E’ un giocatore che si fa fatica a tener fuori, per esperienza, abilità e qualità di palleggio. Vedremo le risposte che arriveranno da questi due allenamenti, poi si deciderà”.

GENOA, NICOLA

www.imagephotoagency.it

I giocatori impiegati dal Genoa sono tutti importanti. Abbiamo sempre variato qualcosa sensibilmente anche prima dello stop magari per squalifiche oppure perché qualcuno non era nella condizione giusta. E’ il momento di far capire a tutti che siamo un bocco unito. Vogliamo dimostrare a tutti che squadra, società, giocatori, siamo un blocco, dobbiamo saper sfruttare questo momento. Dobbiamo avere la dedizione per conquistare il successo, ripeto dobbiamo avere il fuoco dentro”.

INTER, CONTE

www.imagephotoagency.it

Lukaku ieri non stava benissimo, oggi sta meglio e mi auguro di averlo già a disposizione. Sappiamo la sua importanza, non è niente di preoccupante ma è giusto fare valutazioni e prendersi zero rischi perché perdere un giocatore ora vuol dire perderlo fino a fine campionato. Spero che lo staff medico faccia le giuste valutazioni. Barella sta migliorando, ci auguriamo di averlo quanto prima, magari con la Roma anche se mi auguro di poterlo avere già prima. Sensi sta recuperando mentre Vecino è tornato ad essere indisponibile. Victor invece sta bene, scalpita, ha recuperato: anche lì, valuteremo con giocatore e staff medico per capire se è opportuno rischiare o aspettare qualche giorno in più”. 

JUVENTUS, SARRI

www.imagephotoagency.it

Dybala è un giocatore straordinario ma visto il blackout che abbiamo avuto a metà secondo tempo dire che anche con lui in campo avremmo perso a San Siro. Douglas Costa dall’inizio? Nelle ultime partite, senza Higuain, lo abbiamo valutato come un inserimento importante a partita in corso. La panchina lunga mi pare un luogo comune, ultimamente è abbastanza corta. I parametri sono buoni, a San Siro ci siamo paralizzati su un rigore e dunque non abbiamo avuto un crollo fisico. Cambi? Vediamo. Qualche botta ma tutti acciacchi recuperabili. Alex Sandro ha fatto uno stop di dieci giorni e dunque il ritorno in gruppo è stato più veloce. Chiellini ha fatto un percorso diverso, ha avuto qualche problemino dopo la sosta perché stare fermo in casa gli ha comportato qualche problema, il suo è per forza di cose un recupero più lungo. Higuain? Non mi sembra fosse arrabbiato per il cambio, aveva sessanta minuti ed era logica si andasse su quella gestione. Sta meglio, è riuscito a fare qualcosa di dignitoso, l’ho visto in crescita rispetto a qualche settimana fa”.

LAZIO, INZAGHI

www.imagephotoagency.it

“Abbiamo la seduta di oggi per valutare. L’avevo detto dopo Lecce, probabilmente in altre situazioni Leiva e Cataldi non sarebbero nemmeno venuti con noi. Avevo questo problema abbastanza importante col polpaccio di Milinkovic, anche ieri è dovuto rimanere a riposo, vedremo oggi come sta. Non avendo Milinkovic, e con Leiva e Cataldi a mezzo servizio, mi rimanevano solo Luis Alberto e Parolo. Vedremo domani, se ci sarà bisogno faremo giocare qualche ragazzo della Primavera,  potrà darci una mano all’occorrenza”. 

Cambio modulo? Bisognerà vedere le condizioni. Abbiamo l’allenamento oggi pomeriggio nell’orario della gara di domani, vedremo chi ci darà una mano. I ragazzi si sono allenati con noi, sono alle prime esperienze in A. Probabilmente avremo bisogno anche di loro”.

LECCE, LIVERANI

www.imagephotoagency.it

Deiola è un ragazzo che sta dando qualcosa di speciale, ha un problema che lo condiziona molto, ha dolore anche negli allenamenti. La sua disponibilità è motivo d’orgoglio, ma non ha i 90 minuti. Majer sta trovando condizione, può diventare una pedina in più: quando si gioca ogni tre giorni va centellinato anche il suo rientro. Lapadula sta andando bene, ma non ha fatto quasi nulla sul campo: per dare un minimo di recupero o avere una data, bisognerà vederlo con gli altri. Meccariello ha un problemino al ginocchio, sente ancora dolore, non so quando rientrerà. Gabriel ha fatto rifinitura, ha recuperato, anche lui stringe i denti, così come Vigorito, che aveva avuto un affaticamento. Non si può essere al 100% giocando ogni tre giorni, la forza mentale fa la differenza, sta a me sceglierli e gestire al meglio”.

MILAN, PIOLI

www.imagephotoagency.it

Kessie e Bennacer? Che il centrocampo sia un reparto molto importante sicuramente sì, le prestazioni di Bennacer e Kessie sono di ottimo livello. Ci stanno dando delle ottime prestazioni. Leao? Ha un grande talento, è innato, però va coltivato e migliorato, sono felice di ciò che sta facendo Rafa, sta dando un apporto importante alla squadra. Non è importante il minutaggio, ma la qualità del minutaggio. Continuando così Leao si toglierà delle soddisfazioni”.

NAPOLI, GATTUSO

www.imagephotoagency.it

Nessuna conferenza stampa in programma

PARMA, D’AVERSA

www.imagephotoagency.it

“Domani non ci sarà Cornelius perché ha avuto un problema muscolare però allo stesso tempo rientra Roberto Inglese dopo un lungo periodo. E’ chiaro che il minutaggio che ha a disposizione non può essere quello di una partita intera ma averlo con noi è una cosa molto importante. Caprari dopo la partita di mercoledì è rimasto a Roma per motivi familiari per due giorni ed è rientrato oggi. Yann ieri ha saltato l’allenamento per un problemino. Valuteremo domani il tutto per poi decidere chi far scendere in campo. Bisogna considerare il fatto che, in questo momento, bisogna mandare in campo coloro che a livello fisico stanno meglio“.

ROMA, FONSECA

www.imagephotoagency.it

Smalling? Stiamo lavorando per averlo. Sono fiducioso che possa giocare l’Europa League. Giocheremo a 3 e Fazio giocherà domani per sostituire Cristante. Dzeko: vediamo. Non possiamo dimenticare che ha avuto poco tempo per recuperare, ha lavorato molto difensivamente nell’ultima gara. Ho parlato con lui ieri, è un po’ stanco. Voglio parlarci oggi per vedere come sta fisicamente e dopo deciderò. Domani giocherà Fazio, ma penso che Kolarov possa svolgere questo ruolo. Ci ha giocato in passato, può giocarci. Lorenzo Pellegrini? Non sono mai soddisfatto, come sapete. Ho tutta la fiducia in Pellegrini, sapete che mi piace tanto. È un giovane che deve migliorare, non possiamo dimenticare che ha avuto problemi, è stato infortunato qualche volta. Penso che sia un giovane che deve migliorare. Kluivert? Sono situazioni diverse. La scelta di Bruno Peres è una scelta. Di Kluivert non mi è piaciuto l’ultimo allenamento. Ho parlato con lui e per questo non è stato convocato contro il Parma. Penso che Kluivert abbia reagito molto bene, si è allenato molto bene e se oggi lo rifarà sarà un’opzione. Possono tutti giocare domani, vediamo. Su Zaniolo, ho detto sempre che è stato tanto tempo infortunato, ora dobbiamo scegliere il momento giusto per fargli giocare minuti. È una cosa importante, ma la prima cosa è la squadra. Se la squadra sta bene devo pensare alla squadra, è la cosa più importante. Se abbiamo possibilità, Zaniolo giocherà, altrimenti no. Kolarov? Spinazzola è stata scelta. Ha fatto due buone partite, se domani voglio giocare con Kolarov, so che Kolarov è pronto, lavora bene e con qualità. È un giocatore che so che sarà pronto”.

SAMPDORIA, RANIERI

www.imagephotoagency.it

“Ora ci attende una nuova sfida difficile, contro un’altra formazione fisica, di centimetri, bravi nel contropiede e dovremo stare attentissimi a concedere pochi spazi. La mia squalifica può essere giusta perché ho protestato, anche se a volte il quarto ufficiale dovrebbe essere un po’ psicologo e capire certe situazioni. Seguirò la partita dalla tribuna, dietro la panchina, e urlerò ancora più forte per farmi ascoltare dai miei ragazzi: nello stadio vuoto la mia voce si sentirà anche questa volta”.

SASSUOLO, DE ZERBI

www.imagephotoagency.it

Siamo un po’ stanchi, non ho ancora deciso la formazione. Andremo a Roma per cercare di fare più punti possibili. Qualcuno è uscito abbastanza malconcio, altri ne avremo a disposizione contro la Juventus. Qualcun altro può giocare parte di gara oppure dall’inizio. Quella che andrà in campo sarà una squadra che, rispettando la Lazio, deve entrare in campo con la voglia di far punti”

SPAL, DI BIAGIO

www.imagephotoagency.it

“Non cambia molto che si giochi col 4-3-3 o con il 4-4-2 perché bisogna dare a Petagna supporto con più giocatori possibili al di là del modulo. Reca e Di Francesco? Reca quando l’ho messo in campo con l’Udinese avevo una paura terribile che si facesse male. Mi sono fatto il segno della croce. E invece ha risposto bene e anche ieri i dati fisici ottenuti dall’allenamento sono stati positivi. Potrebbe essere della partita domani dal primo minuto. Federico non avevo intenzione di farlo entrare con l’Udinese perché non era in condizione. Ha avuto tre giorni in più rispetto all’ultima partita per recuperare. Sta meglio e potrebbe entrare negli ultimi minuti se dovessi avere necessità”.

TORINO, LONGO

www.imagephotoagency.it

Belotti ha qualità da grandissimo attaccante, quando è in fiducia può segnare in qualsiasi momento. Noi cerchiamo di metterlo nelle condizioni migliori per esprimersi. Tra noi c’è grande dialogo: al di là dei consigli credo che l’utilità di Belotti stia dove lui è convinto di esprimersi al meglio”. Anche Meité e Verdi sono tornati sui livelli di un tempo: “Meité sta fornendo grandi prestazioni. Con lui ho un rapporto schietto, sa cosa penso; non abbiamo ancora visto la sua versione migliore ma insieme stiamo cercando di raggiungere livelli migliori. Verdi si è presentato bene post-lockdown anche se l’infortunio lo ha frenato. Anche lui, nel ruolo giusto e servito palla a terra e più vicino alla porta, può dare il meglio di sé

UDINESE, GOTTI

www.imagephotoagency.it

Jajalo è arruolato per fare l’allenamento di rifinitura nel pomeriggio e, in seguito a quello, faremo le valutazioni del caso“.

VERONA, JURIC

www.imagephotoagency.it

Nessuna conferenza stampa in programma

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!