Conferenze stampa 32a giornata, Andreazzoli: “Domani rientrano Acquah e…”

www.imagephotoagency.it

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Conferenze stampa 32^ giornata: messo a referto un altro turno, la Serie A tornerà in campo già sabato con i 3 anticipi Spal-Juventus, Roma-Udinese e Milan-Lazio. La partita di cartello è, senza ombra di dubbio, il match dello stadio San Siro dove i rossoneri devono riuscire a fare più punti in ottica Champions League dopo il periodo poco felice che stanno vivendo. Il match è già iniziato sui social con il botta e risposta tra Acerbi e Bakayoko.

Le conferenze stampa 32^ giornata sono iniziate con le parole di Ranieri, passando per Allegri e Gattuso i quali potrebbero dare spunti interessanti in ottica fantacalcio, in particolar modo sulle condizioni di determinati giocatori. Bisognerà prestare molta attenzione alle parole degli allenatori perché stiamo per giungere ad un momento cruciale della stagione dove è assolutamente vietato sbagliare.

Conferenze stampa 32^ giornata, le parole degli allenatori

ATALANTA, GASPERINI

BOLOGNA, MIHAJLOVIC

Questo è Mihajlovic in conferenza stampa: “Non abbiamo tutti disponibili ma chi lo è può sicuramente giocare ma non stravolgeremo più di tanto. Andrà in campo chi mi darà garanzie. Santander ha fatto tutta la settimana di allenamenti. Ha un tempo di autonomia, ha sempre un po’ di dolore ma lui è uno che non si tira indietro. Ha una grande sopportazione del dolore. Sul’impiego di Dzemaili: “Faccio regali solo a mia moglie e ai miei figli. A me nessuno fa mai regali. I regali bisogna meritarseli e forse io non me li sono meritati.

CAGLIARI, MARAN

CHIEVO, DI CARLO

EMPOLI, ANDREAZZOLI

Questo Andreazzoli in conferenza stampa: “Domani ci aspetta la peggior squadra che si possa affrontare in questo momento nel campionato italiano. È normale che anche io avrei preferito affrontare una squadra di ragazzotti, come Barzagli ha definito la ieri la Juventus, ma non è così. Inoltre per come sono fatto, tendo concentrarmi su ciò che posso fare io e non sugli altri. Per la gara di domani rietrano diversi giocatori, tra cui Dell’Orco, Acquah e Oberlin. Gli assenti? Mi piace concentrarmi su quelli che ci sono e non su quelli che non posso utilizzare che non possono darmi niente. Nikolaou? Mi piace , non lo conoscevo ma ho avuto un impatto simile a quello che mi era capitato con Pajac; è un ragazzo applicato, amato e apprezzato da tutti e spero che abbia la possibilità di esprimere le sue possibilità”.

FIORENTINA, MONTELLA

Questo il neo allenatore dei viola in conferenza: “Questa squadra deve giocare con tre centrocampisti, poi vedremo tra vertici alti e bassi. Sicuramente anche la difesa sarà a tre, per le caratteristiche che ha questa squadra. Federico è moderno e completo. Le cose migliori le ha fatte sulla fascia, partendo da lontano. Lui è un calciatore che può fare tutto, e noi lo aiuteremo in modo che possa determinare, nel corso della partita. Edimilson? Ieri si è allenato per la prima volta, sta bene. Muriel e Simeone? Sono due giocatori che lavorano per la squadra, si danno molto da fare. Credo che possano giocare insieme e fare bene, ma in questa squadra ci sono tante soluzioni. Ritorno al Franchi? Già sono emozionato oggi, non voglio pensare a domani. Questa volta vorrei vivermi il momento con meno distacco perchè sono molto legato.”

FROSINONE, BARONI

GENOA, PRANDELLI

Questo è Prandelli in conferenza stampa: “E’ la partita che tutti vorrebbero giocare. Una partita dove trovi non solo sensazioni forti ma anche momenti forti. Quindi sono felice di poter provare queste emozioni, viviamo per questo. Siamo pronti. Come sta la squadra? Abbiamo cercato di mantenere il nostro modo di fare ma la testa è lì e tutto sono pronti per questo. Chi toglierei alla Sampdoria? Quagliarella

INTER, SPALLETTI

Questo l’allenatore di Certaldo in conferenza stampa: “Lautaro? Sta bene, ha recuperato, è a disposizione. Ha fatto gli allenamenti con la squadra, è pronto a giocare anche dal primo minuto. Differenza con Icardi? Sono due prime punte d’area di rigore, per determinate situazioni, uno sa fare una cosa e l’altro ne sa fare un’altra. E’ chiaro che le loro caratteristiche sono diverse. Mauro attacca di più la porta, è più feroce, ha meno qualità di Lautaro nel venire a prendere il pallone. Dalbert? Se il concetto è far giocare chi non si vede da un po’ ne ho 4-5 da far entrare. Lui è forte, si è allenato bene, tengo in considerazione tutto e poi scelgo. Sempre per l’importanza del risultato”. 

JUVENTUS, ALLEGRI

Queste le parole dell’allenatore livornese: “Ci sono molti che riposeranno e molti altri che invece hanno bisogno giocare. Può darsi che qualcuno rimanga proprio a casa. Sarà una buona occasione per chi verrà. Kean? Domani sarà sicuramente titolare e avrà l’opportunità di mettersi in mostra. Poi per martedì vedremo. Ronaldo? Domani difficilmente sarà della partita e quindi non avrebbe senso rischiarlo. Ci sarà la possibilità di far recuperare qualcuno. In porta? Domani gioca Perin. Rugani? Ha giocato un quarto di finale contro una squadra difficile. Tutta la squadra in fase difensiva ha fatto una bella partita, Rugani si è rivelato all’altezza. Bonucci? Non ha nessun problema ma potrebbe riposare. Il punto su Barzagli, Cuadrado e Douglas Costa? Barzagli sarà a disposizione dal fine settimana. È venuto ad Amsterdam perché è una persona importante per lo spogliatoio. Poi penso che stia cominciando a vedere come funzionano le cose dall’altra parte. Cuadrado domani gioca, sta bene e ci sarà. Douglas Costa invece domani non so nemmeno se verrà a Ferrara, perché a fine partita ha avuto un risentimento e oggi si verificheranno le condizioni. Difficilmente ci sarà. Quindi era meglio se lasciava la gamba lì…”.

LAZIO, INZAGHI

Questo è Simone Inzaghi alla vigilia di Milan-Lazio: “La partita di domani sarà sicuramente molto importante per il nostro cammino verso la Champions. I non convocati? Radu non ci sarà, ha problemi alla caviglia e preferiamo non portarlo. Marusic ha avuto un indolenzimento serio contro il Sassuolo e domani mancherà, così come Berisha per un problema al polpaccio e Badelj che è squalificato. Sono le uniche quattro assenze. Mi aspetto più gol da Luis Alberto e Milinkovic che l’anno scorso erano andati in doppia cifra, poi anche Immobile aveva fatto di più. Devo dire però che gli attaccanti ci stanno aiutando molto in fase di non possesso e penso che questi numeri possano migliorare per il finale di stagione”.

MILAN, GATTUSO

Questo Gattuso in conferenza stampa: “Donnarumma dovrebbe rientrare la settimana prossima, Paquetà tra domani e dopodomani andrà a correre sulla sabbia e sta migliorando. Per lui dobbiamo aggiornarci la settimana prossima per capire meglio i tempi. Romagnoli? Sarebbe facile dirlo ora che il periodo non è positivo. Stiamo facendo un ottimo lavoro su questi giovani, e stanno aumentando in esperienza. Borini? Vediamo se domani gioca dall’inizio. Mi piacerebbe rivedere il primo Suso, quello delle prime 15 giornate. Mi piacerebbe rivedere la sua qualità, può darci una grande mano. L’ho visto bene contro la Juve. Ieri stava molto bene, oggi proviamo. Nei giorni scorsi si era allenato un po’ con noi e un po’ da solo, sentiva ancora dolore. Oggi lo valutiamo e speriamo che stia bene, ci può far comodo in questo momento”.

NAPOLI, ANCELOTTI

PARMA, D’AVERSA

ROMA, RANIERI

Ecco le parole dell’allenatore dei giallorossi: Schick e Dzeko? Mi piace giocare con due attaccanti, ma credo che l’Udinese voglia questo, che noi giochiamo con due punte. Ancora devo decidere, ma credo che sceglierò uno solo dei due. Florenzi? Ha fatto allenamento differenziato, oggi si allena con noi e vediamo come sta. Poi deciderò. Potrei anche giocare a tre, staremo a vedere. Cristante? È un giocatore di grande potenzialità. È quello stantuffo che lavora da area ad area. Ha un potenziale gol importante, mi fa piacere averlo in squadra. Kluivert? Abbiamo visto tutti l’Ajax, oggi gli ho detto: ‘Ma chi abbiamo comprato, il fratello? Se tu eri titolare là…’. Si è messo a ridere. Justin è un ragazzo molto in gamba. Non è facile uscire da un progetto dove sono schematizzati. Si sta adattando bene, mi aspetto moltissimo da lui. Così come mi aspetto tanto da El Shaarawy, che oltre a fare bene la fascia fa anche gol. De Rossi? Daniele può giocare e questa è una cosa importante”.

SAMPDORIA, GIAMPAOLO

Questo Giampaolo in vista del derby contro il Genoa: “Caprari è convocato cosi come Barreto che verrà solo in ritiro ma spero di arruolarlo in settimana. Sulla formazione? Sono tutti recuperati tranne Barreto che verrà comunque in ritiro. Ekdal ha avuto dei problemi ma Vieira lo ha sostituito molto bene. Per me è un giocatore forte e non possiamo lamentarci se commette qualche errore perchè fa parte della crescita. Ekdal è un calciatore di esperienza, ha avuto dei problemi ma Vieira ha fatto bene e secondo me non l’ha fatto rimpiangere, fornendo prestazioni di livello. Rinuncerei a qualsiasi cosa per vincere il derby, non ha prezzo, sono disposto a pagare per portarlo a casa. Ricordo il post, dopo che lo abbiamo vinto. Il senso di serenità, pace, soddisfazione. Non oso immaginare cosa voglia dire perderlo. Posso capire, ma mi auguro di non vivere mai quella sensazione. Spero di continuare a giocare questi derby. Nel futuro? Io mi auguro di restare qui“.

SASSUOLO, DE ZERBI

Questo è De Zerbi in conferenza stampa: “Babacar non si è allenato per un problemino, vedremo se partirà dall’inizio, altrimenti ho Djuricic o Matri che offrono garanzie uguali. Gli altri stanno bene, Marlon escluso. Otteniamo meno di quello che meritiamo, pesa per la classifica perché avremmo qualche punto in più, non pochi, che potrebbero farci vivere serenamente questo finale di campionato. Da lì passa il nostro miglioramento, singolo e collettivo. Probabilmente ancora non abbiamo trovato la nostra. Duncan ha saltato i primi giorni della settimana, ma è rientrato a pieno regime, è recuperato

SPAL, SEMPLICI

Questo è Semplici in conferenza stampa: “Non saranno disponibili Valoti per una contusione al ginocchio; Poluzzi per un affaticamento al flessore della coscia sinistra; Jankovic per un affaticamento all’adduttore e Kurtic per un affaticamento al gluteo.  Abbiamo quattro giocatori (Missiroli, Schiattarella, Valdifiori e Murgia) per tre posti, vedremo chi scenderà in campo. A qualcuno magari chiederò durante la gara di sopperire con la mentalità a uno spostamento di ruolo. Valdifiori è un centrale. Rotazioni in difesa? Cionek era stanco e gli ho dato un turno di riposo. Bonifazi l’aveva avuto la volta prima, si sono alternati tutti tranne Vicari, ora abbiamo avuto una settimana di recupero e i ragazzi stanno bene. È pienamente recuperato, la febbre è superata”.

TORINO, MAZZARRI

Questo è Mazzarri in conferenza stampa: “Zaza deve stare tranquillo e giocare come sa, non essere apprensivo e voler strafare. A volte alza il gomito in area e gli fischiano fallo. Deve aiutare la squadra, ha qualità, le deve tirare fuori; Alcune cose sicuramente sono diverse. Belotti attacca più la profondità, Zaza è più da area di rigore, è una cosa abbastanza naturale e abbiamo provato delle cose basandoci su questo. Vedremo se domani daranno i frutti. Damascan è un ragazzo in gamba, sta crescendo, doveva mettere un po’ di muscoli. Ha imparato tanto, domani siamo un po’ in emergenza e se ci fosse bisogno potrebbe giocare. La fase difensiva nostra è buona ma lo abbiamo detto prima di Torino-Bologna e poi abbiamo preso tre gol. Io voglio una squadra equilibrata che sappia fare bene la fase attiva e quella passiva. A Parma non abbiamo fatto gol per limiti nostri. Aina ha avuto qualche problema agli addominali e ha dovuto mettersi a posto, oltre alla squalifica. Comunque certo che è importante averlo a disposizione, sia lui che Lukic, entrambi non li avevo a Parma e sarebbero stati utili. E’ importante avere più soluzioni, dall’inizio o a partita in corso, sapete che per me sono importantissimi i cambi

UDINESE, TUDOR

Questo Tudor in conferenza stampa:Pussetto? Ha avuto questo problema con il ginocchio, ha saltato un paio di allenamenti. Si è ripreso, è tra i convocati. Barak? Lui ha fatto due allenamenti con noi, poi grande pausa di un paio di settimane per un livello che gli permette di giocare. Vediamo se riuscirà a darci una mano nelle ultime partite. Infortunati? Opoku è fuori, Behrami anche. C’è di nuovo una settimana con tre partite, ci mancano un po’ di pezzi. Accettiamo la situazione, andiamo con gli undici più forti domani. Vediamo partita per partita che è poi quello che si deve fare”.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!