Conferenze stampa 31a giornata, Semplici: “Il sostituto di Lazzari sarà…”

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Conferenze stampa 31a giornata: passato il turno infrasettimanale, la Serie A tornerà in campo già domani con i 3 anticipi Parma-Torino, Juventus-Milan e Sampdoria-Roma. La partita di cartello è, senza ombra di dubbio, il match dell’Allianz Stadium dove i bianconeri avranno la grande opportunità di chiudere il discorso Scudetto in caso di vittoria e di una sconfitta del Napoli contro il Genoa.

Le conferenze stampa 31a giornata inizieranno con le parole di Ranieri, passando per Allegri e Gattuso i quali potrebbero dare spunti interessanti in ottica fantacalcio, in particolar modo sulle condizioni di determinati giocatori. Bisognerà prestare molta attenzione alle parole degli allenatori perché stiamo per giungere ad un momento cruciale della stagione dove è assolutamente vietato sbagliare.

Conferenze stampa 31a giornata, le parole degli allenatori

ATALANTA, GASPERINI

Questo l’allenatore degli orobici in conferenza stampa: “Più Pasalic di Barrow per sostituire lo squalificato Duvan Zapata: in vantaggio il primo. Sulle fasce Hateboer e uno tra Castagne e Gosens, col primo favorito. In difesa Mancini certo del posto, gli altri due posti se li contendono Palomino, Masiello e Djimsiti. Toloi non ce la fa“.

BOLOGNA, MIHAJLOVIC

 

CAGLIARI, MARAN

Questo l’allenatore del Cagliari in conferenza stampa:Pellegrini sta bene. Devo valutare i ragazzi per condizione e recupero. Voglio mettere in campo la squadra che dà più garanzie, tenendo ovviamente conto di tutto. Padoin? Per un tecnico avere lui ed altri come scelte è una fortuna. Nel momento dei tanti infortuni abbiamo visto quanto conti avere una rosa forte, anche se questo ogni tanto vuol dire panchina per qualcuno”.

CHIEVO, DI CARLO

 

EMPOLI, ANDREAZZOLI

Andreazzoli in conferenza stampa ha elogiato una delle sorprese di questo campionato: “Traore? E’ un’arma, come tutti i suoi compagni. Contro il Napoli la sua ottima prestazione è stata supportata dai compagni, anche loro molto bene. Se lui non trova la condizione ideale per fare quello che ha in testa, non si può esprimere. Ma se tutti concorrono a far funzionare una cosa, diventa tutto più semplice anche per lui. Hanno fatto tutti una prestazione di ottimo livello. Lui impressiona di più perché è un ragazzo, ma deve ancora crescere”.

FIORENTINA, PIOLI

Ecco le parole dell’allenatore dei viola: “Edimilson sta meglio, ma non sarà convocato perché gli manca uno step in più. Chiesa è a disposizione, vedrò se farlo partire dall’inizio o a gara in corso, non ha ancora i 90′ nelle gambe. Muriel invece domenica scorsa ha accusato il fuso orario, in settimana l’ho visto bene, penso possa partire dall’inizio”.

FROSINONE, BARONI

Questo Baroni in vista della gara di domani al Franchi: “Turnover? Devo valutare la condizione di alcuni giocatori, ci sarà qualche innesto ma l’undici titolare sarà simile a quello visto con il Parma. Tutte le vittorie devono essere uno stimolo, soprattutto quando arrivano dopo un’ottima prestazione da parte della squadra. Noi vogliamo fare una prestazione importante al Franchi, cercando di sbagliare poco. La Fiorentina gioca in casa e vuole fare bene, ogni squadra ha dentro motivazioni importanti. Noi dobbiamo solo pensare alla prestazione, dobbiamo stare attenti ma al tempo stesso dobbiamo avere il coraggio di andare a Firenze per giocarci la partita”.

GENOA, PRANDELLI

Questo Prandelli in conferenza stampa: “Assenza Biraschi? Avrò mille difetti ma quando ci sono delle scelte c’è una motivazione. E’ chiaro che quando le cose funzionano non ci sono polemiche. Nel momento in cui ho deciso di mettere Pereira in quel ruolo è per avere più spinta. Le motivazioni sono queste. Dal punto di vista della serietà, di attaccamento alla maglia e dedizione Biraschi è un giocatore straordinario. Le motivazioni sono assolutamente tecniche. Io penso che lui possa giocare in più schemi. Veloso? Non parlo di singoli. Ho parlato solo di Biraschi perché era una situazione pregressa che dovevamo, forse, chiarire”.

INTER, SPALLETTI

Questo l’allenatore di Certaldo in conferenza stampa: Confermare Nainggolan e Icardi dall’inizio? Non si dice chi gioca e chi non gioca, dipende un po’ dai momenti. Si fanno le cose per cercare il bene dell’Inter. Non è una risposta all’opposto, la matrice è la stessa: in base al momento andare a prendere il meglio per i colori dell’Inter. Zapata squalificato? Noi abbiamo fuori uno forte come Lautaro, giusto anche loro ne abbiano fuori uno. De Vrij e Lautaro? Volevamo aspettare l’allenamento per valutare meglio. Quando si è in equilibrio, bisogna aspettare fino all’ultimo. Tuttavia per domani sarà difficile esserci per tutti e due”.

JUVENTUS, ALLEGRI

Ecco le parole dell’allenatore dei bianconeri: Chiellini molto probabilmente sarà fuori, poi devo valutare bene perché abbiamo una buona condizione fisica. Dybala, Mandzukic e Spinazzola sono a disposizione per domani. Khedira va valutato come condizione fisica ma temevo peggio. Douglas Costa sarà a disposizione per l’Ajax. Barzagli avrà un controllo, ma in una decina di giorni sarà a disposizione. Cuadrado se tutto procede a dovere sarà a disposizione sabato. Perin non ci sarà sicuramente, ha ancora problemi alla spalla. Caceres sarà out tre settimane, Ronaldo non convocato. Deciderò soltanto oggi dopo che faremo l’ultimo allenamento: ci saranno dei cambi sicuramente e tutti avranno spazio anche dalla panchina”.

LAZIO, INZAGHI

Questo Inzaghi in conferenza stampa: “Sono molto soddisfatto di Immobile, come di Correa e Caicedo che giocano molto al servizio della squadra permettendoci di prendere meno gol. Ciro si sta impegnando moltissimo e ha la mia massima fiducia. Devo scegliere chi schierare al suo fianco. Ciro ha fatto 13 gol senza contare quelli in Coppa Italia, è e sarà sempre un valore aggiunto per questa squadra. Sono tutti convocati eccetto Berisha e Lukaku come sapete. Per la formazione ho le idee abbastanza chiare, ma valuterò con calma tutto nella giornata di domani. Potrebbero esserci cambi o forse no. Vedremo”.

MILAN, GATTUSO

Ecco le parole dell’allenatore del Diavolo: Kessié si è allenato con noi. Romagnoli ieri ha avuto qualche linea di febbre, ma oggi si è allenato col gruppo. Conti settimana prossima è dei nostri. Per Paquetá è un po’ più lunga. Venti giorni o un mese, i tempi di recupero sono questi qua. Poi dipende anche dal giocatore, che soglia di dolore ha. Se fare certi movimenti gli può dare fastidio. Ma i tempi sono quelli. Donnarumma tra 4-5 giorni sarà a disposizone, massimo una settimana. Calhanoglu? Si è allenato ed è convocato. Suso sta bene ed è recuperato”.

NAPOLI, ANCELOTTI

 

PARMA, D’AVERSA

Ecco le parole dell’allenatore dei ducali in conferenza stampa: “Chiaramente il tempo per ricaricare le pile è stato poco. Ho deciso quindi che Gervinho e Bruno Alves non saranno nella lista dei convocati per domani, non stanno bene”.

ROMA, RANIERI

Ecco le parole dell’allenatore dei giallorossi: “Santon avrà l’esame strumentale oggi e ho paura che sia qualcosa di importante, anche perché è un ragazzo indistruttibile, gioca con tutto e non si ferma mai. Per essersi fermato deve esserci qualcosa di importante. Per Diego Perotti nulla di grave ma non è disponibile per domani, spero e credo di riaverlo per la prossima partita. El Shaarawy è recuperato, per cui starà con me. Pastore ancora no, sta cercando la migliore condizione fisica, per cui sta lavorando. Florenzi rientrerà con me nella prossima settimana. De Rossi voleva esserci già alla scorsa, è uno che non molla mai e può darci una grossa mano nel finale di stagione. Pellegrini sta bene, ovviamente non ha i 90 minuti. Valuterò se farlo partire dall’inizio o no. Quando è entrato con la Fiorentina ha cambiato la partita, è intelligente e sa giocare in quel ruolo di trequartista. È un pezzo importante della Roma. Chi al fianco di Manolas? Fazio ha fatto un secondo tempo sontuoso, ho rivisto il Fazio dei bei tempi.

SAMPDORIA, GIAMPAOLO

Le parole dell’allenatore blucerchiato: Caprari sta recuperando bene, speriamo di recuperarlo nelle ultime quattro, cinque gare. Barreto ha iniziato a fare qualcosa ma non so quantificare i tempi di recupero. Ekdal non è ancora recuperato, speriamo per la prossima. Defrel gioca. Il ragazzo aveva solo bisogno di recuperare. Non possiamo permetterci di perdere i giocatori. Colley? Sta meglio ed è disponibile. Gabbiadini? Deve ancora migliorarsi dentro a questa squadra. Veniva anche da uno stato influenzale”.

SASSUOLO, DE ZERBI

Queste le dichiarazioni dell’allenatore neroverde: Demiral? E’ giovane, è ancora un po’ irruento, deve ancora crescere ma è una forza della natura. Berardi? Ho letto le dichiarazioni di Magnanelli e Francesco non sbaglia mai quando parla. Il Sassuolo ha bisogno di Berardi, dipende anche da Berardi, sono d’accordo che col Chievo abbia fatto la sua miglior partita. Ha fatto una stagione di sacrificio, deve e può anche essere determinante. Ha giocato due partite intere, forse domani giocherà o forse no, non lo so, perché non possiamo rischiare soprattutto lui”.

SPAL, SEMPLICI

Semplici in conferenza stampa svela chi sarà il sostituto di Lazzari squalificato: “Cambi? Sì, molti hanno speso davvero tanto, ne farò qualcuno. I più stanchi? Dovrei cambiarli tutti e undici allora, valuterò caso per caso le condizioni di ognuno. Il sostituto di Lazzari? Ve lo svelo, sì, gioca Dickmann domaniTurnover per Petagna? Ci penso, ma ci avevo già pensato l’altro giorno, vediamo però. Andrea ha sempre giocato, ci vuole gente fresca. Paloschi sta bene, Antenucci, Floccari, possono sicuramente essere della gara”.

TORINO, MAZZARRI

Ecco le parole dell’allenatore granata: “De Silvestri sembra abbia recuperato ma lo verificherò domani. Non voglio nascondere la formazione questa settimana, ma davvero saprò tutto domani per i pochi giorni di recupero che abbiamo. Viste le indisponibilità di Aina e Lukic ho pochi ricambi. Domani parlerò con tutti e deciderò la formazione all’ultimo momento. Belotti è un ragazzo eccezionale, lavora anche sulla parte tecnica con la voglia di un ragazzino da quando sono arrivati, si sono visti dei miglioramenti esponenziali in lui. In forma come è ora io non l’avevo mai visto, è una forza della natura, spero che continui così. Non deve alzare la testa dal manubrio ora che sta bene, è davvero determinante quando è così.”

UDINESE, TUDOR

Questo è Igor Tudor in conferenza stampa: Sandro? Ha qualche problema fisico, il ginocchio non gli consente di allenarsi ogni giorno. Ma è a disposizione regolarmente. Okaka? E’ pronto, l’ho fatto partire in panchina a San Siro perché aveva fatto la partita precedente. E’ bello mettere tutti gli attaccanti insieme, l’importante è star bene dal punto di vista fisico”.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!