Conferenze stampa della 31^ giornata: le parole di tutti i protagonisti

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Il trentunesimo turno di Serie A è alle porte. Protagonisti anche gli allenatori che, oltre a preparare tutte le gare, si apprestano anche a condividere nelle consuete conferenze stampa della 31^ giornata tutte le informazioni utili per decifrare le probabili formazioni che scenderanno in campo oltre a dare risposte importanti anche per i consigli fantacalcio per i fantallenatori.

Attenzione, dunque, alle parole dei protagonisti di giornata utili per indirizzarvi nelle scelte di formazione e magari risolvere qualche dubbio.

Conferenze stampa 31^ giornata, le parole degli allenatori

ATALANTA, GASPERINI

www.imagephotoagnecy.it

Ci siamo tutti, possiamo schierarci come meglio crediamo. È una forza, possiamo esprimerci con assetti diversi. Poi la valutazione va fatta in base all’avversario. L’assenza di Ronaldo? È un problema della Juve. Può esserci qualche accorgimento diverso, ma noi pensiamo ad affrontare i bianconeri. Come sta Pessina? Sta bene, si è allenato in maniera individuale. Ieri si è aggregato alla squadra, se gioca te lo dico domani. Possibilità di andare alla Juve? Se ci sono mai state sono state superate, non ho questi pensieri. In questi cinque anni siamo arrivati davanti a tutte le squadre, ma mai davanti alla Juventus. Lo ritengo comunque difficile, la considero una squadra forte“.

BENEVENTO, F.INZAGHI

www.imagephotoagency.it

“Contro la Lazio ci vuole un grande Benevento, sappiamo che è una partita difficilissima. Gli unici assenti saranno Foulon e Moncini, avere tutta la rosa a disposizione può essere un enorme vantaggio. Fisicamente stiamo bene, questo mi lascia ben sperare. Letizia è fermo da tante partite e dobbiamo gestirlo nel migliore dei modi. Dipende dal sistema di gioco che vorrò attuare. Dobbiamo gestirlo con grande intelligenza, ha fatto mezz’ora di buon livello col Sassuolo. E’ chiaro che se gioca a Roma dovrà restare fuori nello scontro salvezza col Genoa. Ci sono valutazioni in corso. Abbiamo calciatori che possono interpretare diversi moduli, come Improta che è una mezzala che si è adattata benissimo come attaccante esterno o addirittura terzino. Non escludo che si possa ripartire dalle due punte, in quel caso Lapadula affiancherebbe Gaich. Mancherà Tuia, ma nel terzetto difensivo posso far giocare tranquillamente Barba e far scivolare Glik”.

BOLOGNA, MIHAJLOVIC

www.imagephotoagency.it

Stanno tutti bene, però ricordiamoci che per esempio uno come Palacio che ha 39 anni magari su tre partite potrebbe mancare di freschezza. Il problema ad ogni modo rimane dietro, abbiamo De Silvestri e Dijks diffidati, Medel e Hickey fuori con quest’ultimo che si è operato e Tomiyasu che non è ancora disponibile. Antov? Se è disponibile si che può giocare, anche da subito. Dipende dalle mie scelte. Vedrò come gestire anche i diffidati visto che ne abbiamo tanti. In queste partite quindi penso che ci sarà spazio per tutti. Barrow? Per noi è un giocatore importante. Stiamo lavorando su di lui come prima punta, ma per ora è ancora meglio da esterno. In questo momento, però, se è disponibile Palacio, gioca lui prima punta. Ma con tre partite in una settimana qualcosa davanti cambieremo“.

CAGLIARI, SEMPLICI

www.imagephotoagnecy.it

Vogliamo una prestazione positiva domani. Carboni ha giocato bene, valuto una possibile conferma. Asamoah è cresciuto molto, può essere uno dei titolari. Valuteremo domani dopo la rifinitura chi potranno essere i titolari. I miei titolari sono 15, i ragazzi si sono fatti trovare pronti e questo è un aspetto determinante per le prossime gare. Ceppitelli lo stiamo valutando, ha fatto solo 2 allenamento e la prossima settimana abbiamo altri due incontri. Valuteremo con qualche allenamento in più il suo impiego. La formazione sarà molto vicina a quella di San Siro, domani dopo la rifinitura vedremo anche con lo staff medico”.

CROTONE, COSMI

www.imagephotoagnecy.it

“Quella di Marrone e Benali sono le uniche due assenze. Poi oggi abbiamo spostato la rifinitura al pomeriggio, credo che Di Carmine sia disponibile domani. Cigarini è tornato in allenamento da due o tre settimane, ma la sua condizione è migliorata, l’idea è di utilizzarlo il primo possibile. L’Udinese viene qui per vincere,  questo ormai lo dicono tutte le nostre avversarie, e questo deve essere un motivo per noi in più, ovvero sovvertire le sensazioni degli avversari, che spesso sono suffragati dai risultati finali ma non da quello che si vede in campo. L’Udinese non sarà più motivata dei miei ragazzi. Le motivazioni nostre sono quelle degli avversari”.

FIORENTINA, IACHINI

www.imagephotoagency.it

Castrovilli? Ha avuto un certo tipo di percorso ma come lui altri giocatori. La preparazione in questa stagione è stata particolare. Stiamo lavorando su diversi aspetti per cercare di riportare tutti i giocatori al top. Gaetano sta lavorando bene e sono convinto che lui, come tutti i compagni, ci darà una mano. Ci sono dei ragazzi che hanno avuto degli infortuni e stiamo provando a riportarli in condizione. Parlo di Kokorin che lavora ancora a parte mentre Igor sta tornando e potrebbe anche essere convocato per domani. Ma ci sono anche altri ragazzi che sono già in gruppo da tempo che stiamo provando a recuperare al meglio. Giocheremo tre partite in una settimana quindi avremo bisogno di tutti“.

GENOA, BALLARDINI

www.imagephotoagnecy.it

Il Milan lo affronti se stai bene, da squadra, e se fai una grande partita. Se non sei al meglio, se non sei attento e concentrato rischi di fare una brutta figura. L’assenza di Ibra? La sua assenza non è un forte handicap per il Milan. Nella scorsa stagione, prima del lockdown, era tutta un’altra storia: sembrava dovessero cambiare tutti, non ne azzeccavano una… E invece quando il campionato è ripreso il Milan ha fatto risultati straordinari. Ibrahimovic è un giocatore talmente importante che anche se non c’è si fa sentire e il Milan è un altro Milan rispetto a quello che il Genoa ha affrontato prima del lockdown. Turnover per le sfide salvezza? Noi pensiamo alla gara di domani, poi dopo la partita di domani penseremo alla partita col Benevento. Una gara alla volta“.

INTER, CONTE

www.imagephotoagency.it

Mancano ancora dei punti per arrivare a una meta molto ambiziosa, andiamo a giocarci la partita per ottenere come il Napoli una vittoria. Poi vedremo quale sarà il risultato, non possiamo fare i ragionieri, per esperienza diventerebbe deleterio. Le critiche sul gioco? Ho capito che a prescindere sono io il problema, l’importante è che non tocchino l’Inter. Koulibaly in marcatura su Lukaku? Parliamo di uno dei tre difensori più forti al mondo. Quando ero al Chelsea volevo portarlo a Londra, Romelu è cresciuto tantissimo, ma servirà sempre lavorare di squadra. Situazione infortunati? Perisic è totalmente rientrato da giovedì in gruppo, infortunio smaltito ed è a disposizione. Vidal con Kolarov lavora a parte per smaltire l’edema al ginocchio “.

JUVENTUS, PIRLO

www.imagephotoagnecy.it

Una grossa defezione c’è ed è Cristiano Ronaldo che non sarà della partita, non è riuscito a recuperare da un problema al flessore. Non si sentiva in grado di poter spingere come negli ultimi giorni di allenamento. Dybala giocherà dall’inizio. Questo problema è nato già lunedì dopo la partita, ha fatto un po’ di differenziato ma poi non riusciva a spingere come voleva. Era troppo rischioso portarlo a spingere. Anche le partite con la nazionale l’hanno condizionato. McKennie e Arthur? Stanno tutti bene, si sono allenati regolarmente e con buona intensità e possono essere utilizzati domani “.

LAZIO, FARRIS (vice di Inzaghi)

www.imagephotoagency.it

La squadra sta bene, si è allenata bene e abbiamo Correa e Lazzari, anche se perdiamo Caicedo. In questo momento della stagione ci stanno le squalifiche, abbiamo qualche giocatore diffidato. Sicuramente, nell’ottica della prossima settimana e delle tre partite consecutive, entreranno in gioco delle rotazioni. Oggi abbiamo ancora un allenamento prima di fare le valutazioni. Simone ci coordina. Inzaghi? Sta meglio, stiamo aspettando solo il suo tampone negativo. Speriamo di dedicargli un altro successo, sarebbe stato bello vederlo in campo con il fratello. Mi sento un po’ il terzo incomodo, ma sarà una bella battaglia “.

MILAN, PIOLI

www.imagephotoagency.it

Sono convinto della crescita di Leao, mi trovo a schierare un giocatore molto migliorato rispetto alla passata stagione per la volontà che mette dentro la partita. Abbiamo un grande obiettivo da raggiungere e tutti siamo sotto esame. Devi essere preoccupato, così prepari meglio l’esame e io ho visto una squadra preoccupata. Mandzukic? Sono felice che Mario stia bene, ha fatto una buona settimana di allenamento, non ha i 90 minuti nella gambe e può dare presenza in area. Leao ci da più profondità e pochi riferimenti agli avversari. Donnarumma? Parlo sempre con i miei giocatori, il nostro futuro è adesso e domani, poi Gigio sa bene quanto sia importante la gara di domani. La verifica più importante è domani, poi sulle altre situazioni ci pensa la società che è sempre molto attenta. Pensiamo solo al campo“.

NAPOLI, GATTUSO

www.imagephotoagnecy.it

non rilascerà dichiarazioni

PARMA, D’AVERSA

www.imagephotoagnecy.it

“Domani giochiamo contro una regione, contro un popolo. Sappiamo le motivazioni, domani è la partita. Chi uscirà vincitore avrò un cammino che potrà essere diverso. Chi vince ha un vantaggio, ma se una perde e poi ne vince tre di fila si tira fuori lo stesso. Dobbiamo andarci in maniera determinata, per uscire noi vincitori dallo scontro. Doppio centravanti? Se avessimo avuto due punte strutturate bene sempre, molto probabilmente anche in passato lo avremmo visto di più. Non sempre è dipeso da una volontà mia, laddove è possibile e la condizione di entrambi me lo permette è una situazione che si può usare”.

ROMA, FONSECA

www.imagephotoagency.it

“Smalling sta molto meglio, quando avrà fiducia ritornerà. Io lavoro per la Roma e non per convincere la gente. Normale che quando si vinca sono in più a stare dalla mia parte e quando perdiamo accade il contrario. L’importante è fare il meglio per la Roma. È importante avere una rosa compatta, alla Roma quasi tutti hanno giocato, è importante avere una rosa unita. Pastore titolare? Dovete aspettare domani”.

SAMPDORIA, RANIERI

www.imagephotoagency.it

“Io sto molto bene qui alla Sampdoria, sto bene con tutti quanti. Io so che settimana prossima parlerò con il presidente di questa faccenda, bisogna solo aspettare. Da parte mia c’è la massima volontà di restare qui e di finire al massimo questa stagione. Valuterò come stiamo, cercherò di fare le scelte giuste e sfruttare tutti al meglio. Noi non siamo una squadra da pareggio e affronteremo una compagine importante, capace e di grande livello. Mi aspetto il Verona che conosciamo, una squadra caparbia e tenace. Quagliarella sta bene fisicamente e moralmente, non mi dà alcun tipo di preoccupazione. Sono felice”.

SASSUOLO, DE ZERBI

www.imagephotoagnecy.it

Rientrano Berardi e Defrel, non so se dall’inizio o a gara in corso. Probabilmente perdiamo Locatelli perchè ha un fastidio e non so cosa mi diranno i dottori, se rischiare o meno. Bourabia lo stiamo recuperando, è venuto in panchina a Benevento. Boga sta diventando più maturo insieme a Traorè, spero abbiano intrapreso in maniera definitiva questa squadra. si devono completare, non dal punto di vista tecnico ma come professionisti, come costanza di impegno, di rendimento e di atteggiamento. Traorè e Raspadori hanno una gestione della gara diversa, ma hanno tanta qualità e non sono alternative, ma sono titolari per noi e contiamo tanto su di loro”.

SPEZIA, ITALIANO

www.imagephotoagency.it

Alle volte avere una rosa ampia può dare difficoltà ma penso solo nell’organizzare le sedute in settimana, ma quando hai ante frecce a disposizione e puoi scegliere in vari ruoli qualità anche differenti nell’affrontare un avversario può dare una mano. È successo così quest’anno, tutti si sono fatti trovare pronti e hanno dato il contributo. Ho tanti dubbi perché stanno tutti bene, questa vittoria ci ha lasciato tanto e mi auguro, io in primis, di non sbagliare le scelte e chi andrà in campo cercherà di dare il massimo, cosa che per noi non può mai mancare. Salvezza acquisita? “Quando lo sento dire reagisco come sapete. Ventiquattro punti sono un’infinità, otto partite sono tantissime e ci sono ancora tante difficoltà da affrontare, a partire da domani. Dopo tre giorni avremo la partita con la capolista, poi un’altra trasferta. La nostra concentrazione deve essere solo nel pensare di partita in partita e cercare di continuare a fare quello che stiamo facendo“.

TORINO, NICOLA

www.imagephotoagency.it

“Ci fidiamo di Milinkovic-Savic, sta sfruttando l’assenza di Sirigu e a Udine ha dimostrato che ha grande freddezza. Non deve voler strafare, ma solo continuare: credo che debba dimostrare continuità. La sua qualità è la serenità. Nkoulou migliora sempre di più, lo teniamo in considerazione: stava facendo bene e crediamo in lui. E’ importante per noi, a prescindere se partirà dall’inizio o a gara in corso. Singo sta facendo un lavoro mirato, ha un atteggiamento positivo e voglioso. E vale lo stesso discorso di Nkoulou. Mi colpisce la voglia che hanno Baselli e Lyanco di mettersi a disposizione. Daniele ha ancora un po’ di fitte alla caviglia, ma è stato molto presente in questo periodo e come personalità può dare qualcosa in più. Si sta allenando, alcuni giorni è al 100% e altri in cui bisogna gestirlo”.

UDINESE, GOTTI

www.imagephotoagency.it

“Come detto la settimana scorsa, Nuytinck è rimasto a riposo contro il Torino a scopo precauzionale. Non ha un grosso problema, si è unito alla squadra tutta la settimana e, al di là dei normali fisiologici alti e bassi dal punto di vista della condizione fisica di qualcuno, i giocatori sono tutti a disposizione. Abbiamo giocato 30 partite e se i numeri ci dicessero che una soluzione ha pagato molto più dell’altra sicuramente attueremo quella soluzione. Però l’Udinese ha fatto goal con Pereyra attaccante e con Pereyra centrocampista. Non lo ha fatto con Pereyra attaccante e centrocampista. Bisogna valutare la partita nel suo insieme, l’avversario e come stanno i giocatori di volta in volta. Non esiste una ricetta che dà già il risultato”.

VERONA, JURIC

www.imagephotoagency.it

Kalinic e Lasagna? Lasagna mi incuriosisce: lui negli anni ha imparato molto bene ad attaccare la profondità, per cui sfrutta questa sua grande capacità. Io, però, vedo che potrebbe sfruttarne tante altre, al di là della sua grande velocità. Non so quanto ci vorrà, ma io settimanalmente vedo dei progressi da parte di Kevin. Sono fiducioso che possa ampliare il suo repertorio, anche perché c’è moltissima voglia da parte sua. Kalinic invece ha avuto un altro piccolo problema, vedremo nelle prossime ore, mentre Favilli è rientrato. In ogni caso penso che tutti potranno essere utili in attacco da qui alla fine del campionato, a partire dalle tre partite che ci aspettano.

Ora, dopo tanti mesi, in molti si stanno avvicinando a un certo livello, ma tutti possono ancora migliorare. Mi aspetto questo da vari giocatori, come Lasagna, Magnani, Dawidowicz o Lovato, ma non sono certo gli unici. Si tratta comunque di un gruppo che ha tanta voglia di lavorare e lo si vede dagli allenamenti di ogni giorno”

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!