Conferenze stampa 30a giornata, Gasperini: “Potremmo arrivare in alto”

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Conferenze stampa 30a giornata, il turno infrasettimanale porta con sè nuove partite di Serie A martedì, mercoledì e giovedì. Si comincia dagli anticipi di Milan-Udinese alle 19 e di Cagliari Juventus alle 21, fino ad arrivare ai posticipi che vedranno protagonisti Sassuolo-Chievo ed Atalanta-Bologna. Molto interessanti in questa giornata gli incroci tra Roma-Fiorentina, Genoa-Inter e Fiorentina-Sampdoria.

Come sempre gli allenatori dei vari club hanno toccato diversi temi nelle conferenze stampa della 30a giornata. Molte squadre hanno ancora diversi obiettivi di classifica da raggiungere e bisognerà vedere quali calciatori potranno essere impiegati: gli impegni sono molto ravvicinati, se si considerano anche la Coppa Italia e le coppe europee, tanto che ogni tecnico deve fare i conti con calciatori diffidati, squalificati ed infortunati da recuperare in questi giorni.

Conferenze stampa 30a giornata, le parole degli allenatori in vista del turno infrasettimanale

ATALANTA, GASPERINI

Parla l’allenatore dei bergamaschi: “L’obiettivo più grande è quello di migliorarci in casa: potremmo arrivare in alto se sapremo sfruttare il calendario casalingo in maniera adeguata. Soprattutto in queste partite dobbiamo trovare soluzioni che ci sono mancate nell’ultimo periodo. Le palle inattive potrebbero esserci utili. Quando vinci le partite in questo periodo fai un salto doppio. Toloi domani non ci sarà e spero che oggi si alleni. Gli altri stanno bene, compreso Ilicic“.

BOLOGNA, MIHAJLOVIC

Parla l’allenatore dei felsinei: “Servirà una grande prestazione, contro l’Atalanta schiererò la migliore formazione possibile, cambierò qualcosa. Dobbiamo pensare partita per partita, così ce la possiamo giocare con tutti. Anche se ora siamo fuori dalla zona retrocessione dobbiamo continuare a dare il massimo”.

CAGLIARI, MARAN

Parla l’allenatore dei sardi: “Tutti disponibili, le scelte sono quelle di dare condizione a Klavan e poi Castro che deve recuperare. Il resto vediamo un po’, abbiamo ancora qualcosa da smaltire però da qui a domani sera ho ancora tempo un allenamento per verificare le condizioni. Romagna ha avuto un infortunio che lo ha fermato per un po’ di tempo e gli ha impedito di lavorare, è rientrato in pieno in gruppo credo 10 giorni fa, per cui ha perso parecchio per questo, non per altro. E’ un giocatore di grande affidabilità, i centrali hanno più o meno le stesse presenze a conferma di quanto li considero. Pavoletti è un riferimento importante per noi, non deve diventare indispensabile. Venerdì abbiamo fatto sì che questa cosa diventasse realtà, la squadra ha trovato soluzioni anche senza di lui. Da qui si riparte da un punto, che è la classifica.

CHIEVO, DI CARLO

Parla l’allenatore dei clivensi: “Dobbiamo avere meno disattenzioni, servono audacia e determinazione come abbiamo fatto sempre“.

EMPOLI, ANDREAZZOLI

Parla l’allenatore dei toscani: “Quando siamo in 15 siamo sufficienti, come ho già detto altre volte. Fra oggi e domani vediamo come smaltire del tutto la gara del weekend. Per me non è un problema“.

FIORENTINA, PIOLI

Parla l’allenatore dei viola: “Abbiamo speso energie ma la squadra sta bene. Chi era disponibile domenica scorsa lo sarà anche per la partita di domani. Anche Chiesa può essere convocato, sta dando segnali positivi“.

FROSINONE, BARONI

Parla l’allenatore dei ciociari: “Viviani e Gori indisponibili. Per ora non posso valutare perchè abbiamo ancora due allenamenti, ci saranno dei nuovi innesti perchè alcuni devono recuperare le energie. Ho visto delle cose positive e domani ci saranno delle conferme. Paganini da mezz’ala è importante per noi, devo valutare bene“.

GENOA, PRANDELLI

Parla il mister rossoblu: “Sono rimasto sorpreso perchè i giocatori si sono scusati subito per quanto accaduto, ci sarà una multa che verrà devoluta al Gaslini. Pezzella può fare una grande partita anche se dispiace non avere Criscito. Siamo contenti della crescita di Favilli che verrà con noi prima di tornare con la Primavera, Sanabria è stato poco con noi nelle ultime settimane, devo ancora definire la formazione. Bisogna capire se Dalmonte e Gunter possono essere a disposizione. Sturaro potrà fare il trequartista, è una buona idea“.

INTER, SPALLETTI

Parla l’allenatore nerazzurro: “Icardi è convocato. Quello svolto da Marotta è stato un lavoro determinante, chi dice il contrario dà una lettura distorta alla cosa, per dare modo a tutte le parti in causa ad un confronto reale e non virtuale. Un confronto che mette Icardi in condizione di essere d’aiuto alla squadra. Poi se la mediazione è stata chiesta per dettare delle condizioni diventa tutto complicato, a guardare e sentire c’è dietro una squadra, una tifoseria e un poco anche l’allenatore. Tutte queste componenti hanno un cuore, orecchie e di conseguenza hanno un valore effettivo. Secondo me la sintesi è che c’è bisogno del sudore, c’è bisogno di essere dentro la squadra. Con dietro altre 10 maglie vale più di Ronaldo e Messi messi insieme, per noi vale moltissimo ma dentro la squadra a sudare, non sa solo attaccato appeso a una gruccia. C’è bisogno di scarpe bullonate e di sudore nel calcio. Icardi dentro la nostra squadra non è in grado di aiutarla ma è in grado di trascinarla, da dentro. Da fuori non è in grado“.

JUVENTUS, ALLEGRI

Parla il mister bianconero: Cristiano ci dà fiducia per l’Ajax, lavora bene tutti i giorni. Douglas Costa è disponibile per l’Ajax. Khedira torna a disposizione da settimana prossima, forse ci sarà per il Milan. Dybala verrà valutato oggi e anche Mandzukic è da valutare a causa della febbre. Perin starà fuori per un problema così come Spinazzola per il ginocchio. Cuadrado sta recuperando. I centrocampisti stanno bene ed ho giocatori freschi come De Sciglio, Caceres e Bonucci. Cancelo deve continuare a migliorarsi, potrebbe fare l’attaccante e devo ancora decidere se schierarci a 3 o a 4 in difesa. Kean sta bene, Cagliari aiuterà a testarne la crescita. Emre Can potrei anche schierarlo in difesa, sta migliorando parecchio specie dopo il problema avuto ad inizio stagione, è un esempio per voglia ed entusiasmo”.

LAZIO, INZAGHI

Le parole del mister biancoceleste tramite sslazio.it: “Sono fortunato perchè ho a disposizione tutti i miei uomini, anche se dovremo valutare con attenzione le condizioni di Pedro Neto, Joaquin Correa e Stefan Radu; decideremo meglio chi schierare in campo dopo questi ultimi due allenamenti“.

MILAN, GATTUSO

Parla il mister rossonero: “Nelle ultime due partite abbiamo creato più occasioni nella seconda parte di gara. Ho notato che Piatek non è stato supportato abbastanza nei primi 45 minuti di entrambe le partite. A Bakayoko serve un po’ di tranquillità. Caldara sta meglio, si sta allenando da 25 giorni. Donnarumma si è preso le sue responsabilità, mi è piaciuto quello che ha detto Conti, c’è unione nel gruppo. Paquetà ha fatto bene 20 minuti? E quindi? C’è chi diceva che avevo litigato con Leonardo perchè l’avevo tenuto fuori una partita, chi dice che non lo dovrei far giocare perchè gioca da un anno e mezzo, mi fate ridere, siete incredibili“.

NAPOLI, ANCELOTTI

Niente conferenza stampa per l’allenatore dei partenopei.

PARMA, D’AVERSA

Le parole dell’allenatore dei ducali: “Ceravolo viene con noi domani, lo valuteremo, così come Bruno Alves. Gervinho non ci sarà. Tutti si allenano con impegno e se c’è qualche infortunio si aprono possibilità per nuovi ragazzi che aspettano il proprio momento“.

ROMA, RANIERI

Le parole dell’allenatore giallorosso: “Under, Pastore e Pellegrini sono a disposizione ma tra virgolette. Uno tra Schick e Dzeko potrebbe finire in panchina, Dzeko ha giocato con un fastidio all’anca ed uno alla caviglia. Sceglierò dopo l’allenamento chi schierare tra Olsen e Mirante“.

SAMPDORIA, GIAMPAOLO

Parla il mister blucerchiato tramite sampdoria.it: “Schiererò l’undici migliore così come avevo detto contro il Milan. Manderò in campo chi credo possa darmi di più, dobbiamo dosare l’impiego di alcuni uomini visto che sono a rischio infortunio“.

SASSUOLO, DE ZERBI

Parla l’allenatore dei neroverdi: “Locatelli domani gioca. A parte Boga, che dovrebbe esserci domani, e Marlon, che si è fatto male nuovamente e non credo che lo recupereremo presto, gli altri stanno tutti bene“.

SPAL, SEMPLICI

Parla l’allenatore degli estensi:Convocati ed indisponibili li vediamo dopo l’allenamento di domani mattina. Turnover? Vedremo domani, qualcuno cambierò perchè siamo usciti un po’ stanchi domenica scorsa da Frosinone per diversi motivi. Jankovic e Regini dall’inizio? Stiamo valutando, stanno trovando una condizione nuova per inserirli nell’11 titolare. Qualche indisponibile? No no, ad oggi si sono allenati tutti. Kurtic può entrare nel giro della rotazione, le partite che ha fatto anche in Nazionale hanno condizionato la sua prestazione, stiamo vagliando se recuperarlo domani o domenica. Lazzari ha bisogno di giocare, ancora non è nella condizione migliore.

TORINO, MAZZARRI

Parla l’allenatore dei granata: “Lo stop di Iago Falque equivale ad una perdita grossissima per noi. Poteva fare la differenza, spero di recuperarlo entro la fine dell’anno. Giocatori come Zaza, Berenguer e Parigini devono far vedere di esser pronti quando chiamati in causa“.

UDINESE, TUDOR

Parla il mister bianconero: “Per me Pussetto non è un’ala pura. Dà il suo meglio quando ha spazio. Teodorczyk partirà dalla panchina, è tornato a disposizione. Samir verrà impiegato piano piano perchè è da diverso tempo che non gioca ma si è allenato molto bene nelle ultime settimane“.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!