Conferenze stampa 30^ giornata | Roma, Fonseca: “Dzeko gioca. Mkhitaryan e C.Perez? Ecco come stanno”

www.imagephotoagency.it

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Un nuovo turno di Serie A è immediatamente alle porte e lo fanno anche gli allenatori che, oltre a preparare tutte le gare, si apprestano anche a condividere nelle consuete conferenze stampa della 30^ giornata tutte le informazioni utili per decifrare le probabili formazioni che scenderanno in campo oltre a indirizzare i consigli fantacalcio per i fantallenatori.

Attenzione alle parole dei protagonisti di giornata per togliersi qualche dubbio in vista del momento più ansioso per i fantallenatori: schierare la formazione al fantacalcio.

Ad aprire le danze delle conferenze stampa della 30^ giornata è stato Inzaghi. Attesa anche per le parole degli altri allenatori per cercare di capire qualche novità di formazione. Ecco allora tutte le conferenze stampa della 30^ giornata.

Conferenze stampa 30^ giornata, le parole degli allenatori

ATALANTA, GASPERINI

www.imagephotoagnecy.it

“È importante intanto avere tutti a disposizione, un aspetto fondamentale. Godiamo tutti di una buona salute, quindi posso scegliere. Nelle prossime quattro giocheremo ogni tre giorni, sarà il momento più difficile del campionato e, forse, decisivo per stabilizzare il nostro vantaggio. Probabilmente useremo i giocatori di sempre ma dall’inizio possono esserci più varianti”.

BOLOGNA, MIHAJLOVIC

www.imagephotoagency.it

“Io l’ho detto ai giocatori, gli ho parlato chiaro: non voglio fare brutte figure in giro per l’Italia, ai ragazzi ho sempre chiesto la prestazione e quella mi devono dare. Barrow? Se smussa alcune sue particolarità caratteriali diventerà fortissimo: io ci parlo spesso, i giocatori vanno trattati come figli, cominci a spiegargli le cose con le buone, poi semmai con le… cattive. E se un giocatore non capisce, può andare e ne arriva un altro”.

BRESCIA, LOPEZ

www.imagephotoagency.it

Domani torna Chancellor, per il momento. In questo finale non si sta facendo nessun esperimento, si sta cercando di fare bene. Mi sembra esagerato parlare di esperimenti. Se c’è qualche giovane che sta giocando vuol dire che è all’altezza. Non vedo perché non farlo giocare. Se merita gioca, altrimenti no”.

CAGLIARI, ZENGA

In questo momento stiamo bene così e continuiamo così, non vedo un momento di cambiamento perché manca qualcuno: non che a Bologna fossimo tutti quanti schierabili, il dispiacere è che determinate scelte hanno portato a delle forzature che ci hanno privato di alcuni giocatori. Sono molto orgoglioso dei miei ragazzi, citando per esempio un Mattiello che ha fatto 3 partite da 90′ e non so da quando non le faceva, da Lykogiannis che è entrato a freddo, Carboni che passa da sinistra al centro, Nainggolan che nonostante dovesse uscire ha scelto di restar dentro vista la difficoltà, o Ceppitelli e Pisacane che non avrebbero dovuto giocare visti i loro problemi fisici. Ma questo spiega il rapporto con questi ragazzi: le partite si giocano sempre per vincere, a prescindere da chi sia l’avversario”.

FIORENTINA, IACHINI

www.imagephotoagnecy.it

“Giocando ogni tre giorni dobbiamo valutare bene i recuperi dei ragazzi, qualcuno è uscito dall’ultima gara con qualche contusione. Dovremo valutare bene con lo staff medico il recupero fisico. E’ impensabile far giocare sempre i soliti ragazzi quando si scende in campo una volta ogni tre giorni. Andremo in contro sicuramente a qualche infortunio, ma anche gli errori possono capitare. Kouamé? E’ fuori da sette mesi a seguito di un infortunio importante. Lo portiamo con noi, anche per farlo stare con la squadra. Strada facendo vedremo se ci sarà modo di dargli qualche possibilità. Già il fatto che rientri in gruppo è una notizia positiva, siamo contenti”.

GENOA, NICOLA

Non ha rilasciato dichiarazioni

INTER, CONTE

“È importante avere la possibilità di avere abbondanza in rosa perché ti permette di ruotare e creare competizione all’interno del gruppo. È inevitabile che il lavoro che si fa quotidianamente permette ai giocatori di ruotare perché il giocatore che entra sa perfettamente cosa deve fare. Giusto fare rotazioni e che l’Inter ne abbia la possibilità. L’importante che chi entra sa ciò che deve fare. Siamo contenti di riavere Brozovic a disposizione, ha avuto questo piccolo problema al gemello oggi risolto. Inevitabile che rispetto agli altri ha perso qualche giorno di allenamento quindi un po’ di condizione, ma l’importante ha recuperato da un punto di vista fisico e che sia a disposizione. Valuteremo le cose migliori per lui in modo che sia pronto per tornare a giocare”.

JUVENTUS, SARRI

“Un derby è una partita particolare che esula da qualsiasi tipo di discorso logico. Dobbiamo affrontare una squadra stramotivata, il derby è sempre una partita più importante per il Torino che per la Juventus. Chiellini? Al momento si sta ancora allenando con riatletizzatori, non è ancora a disposizione dello staff tecnico. Posso dirti solo le sensazioni sul suo rientro in gruppo, sembra che probabilmente siamo alla fine del suo percorso di riatletizzazione, a breve può essere in gruppo. Spero subito dopo questa partita, o qualche giorno dopo questa partita ma comincia a farsi plausibile il rientro in gruppo”.

LAZIO, INZAGHI

In attacco non ho ancora scelto in maniera definitiva. Domani mattina vediamo, capiremo le condizioni di Leiva e Cataldi. I ragazzi hanno voglia, ma soffrono di qualche problema. Faremo un breve risveglio muscolare, ne sapremo di più. Siamo abituati a vivere con l’emergenza. Ma anche convinto che con qualsiasi schieramento, modulo e giocatore faremo una grande gara. Cataldi e Leiva vengono da infortuni. Il brasiliano sta meglio, oggi ha fatto la prima mezz’ora dopo 25 giorni. Danilo ha avuto una distorsione importante a Bergamo. Non era utilizzabile a Torino, per domani vedremo. Deciderò insieme a loro. Marusic non ci sarà nemmeno con il Lecce, stesso discorso per Luiz Felipe. Adekanye e Moro non ci saranno. Siamo in pochi, ma ho fiducia nei ragazzi. Lazzari? Stamattina non si è allenato, è convocato anche se affaticato. Penso possa essere della partita“.

LECCE, LIVERANI

“Dobbiamo giocare, quando si gioca ogni tre giorni pensare a ciò che è successo non serve a nulla. Bisogna avere positività, possiamo fare risultato con tutti e perdere con tuttiAbbiamo delle qualità e da qui alla fine non molleremo di un centimetro, ce la metteremo tutta e proveremo a fare tutto il possibile per salvarci. Non so se la quota salvezza si sia abbassata, fin quando la salvezza è a 3-4 punti vuol dire che è sempre raggiungibile. Per ora possiamo salvarci”.

MILAN, PIOLI

www.imagephotoagency.it

Ibrahimovic? Forse nemmeno lui sa quanti minuti ha nelle gambe. La sua condizione migliorerà giocando, ieri ha fatto un buon allenamento. Spero di impiegarlo qualche minuto in più con la Lazio”.

NAPOLI, GATTUSO

www.imagephotoagency.it

Non ha rilasciato dichiarazioni

PARMA, D’AVERSA

“C’è qualche situazione da valutare, c’è qualcuno che ha qualche problema e questo farà dipendere anche le mie scelte iniziali su chi andrà per primo in campo e su chi andrà in panchina. Non mancano tante partite, si gioca ogni tre giorni, sappiamo che a livello di concentrazione è un po’ più difficile ma è una condizione uguale per tutti: è l’aspetto mentale che a volte porta a fare di più o di meno e mi auguro che questi due risultati negativi ci permettano di affrontare la partita nel migliore dei modi”.

ROMA, FONSECA

www.imagephotoagency.it

“Come ho detto sempre, noi abbiamo sempre lavorato su due sistemi e possiamo giocare con la difesa a tre o a quattro. Devo dire che però è lo stesso, le marcature preventive non sono state un problema nelle prime due partite, in quella contro l’Udinese sì, ma avevamo un giocatore in meno. Facciamo sempre la marcatura preventiva in tre, senza un giocatore abbiamo rischiato di più nella seconda parte. Possiamo giocare con entrambi i sistemi. Per la formazione vediamo domani. Dzeko giocherà domani, non ha giocato l’altra partita. Mkhitaryan è un’opzione forte, Carles Perez vediamo come sta. Ha giocato bene e corso molto, ma vediamo come sta fisicamente, perchè abbiamo giocato solo due giorni fa. Sono opzioni”.

SAMPDORIA, RANIERI

www.imagephotoagency.it

Quagliarella ha ripreso gli allenamenti. Aspetto l’allenamento di domani ma credo che il dottore lo lascerà venire in panchina. La mentalità della squadra mi soddisfa. A Lecce siamo stati pratici e in questo momento è fondamentale esserlo. Dobbiamo essere solidi, senza fronzoli: è così che si fanno punti. La Sampdoria negli ultimi anni non è mai stata abituata a lottare per non retrocedere, dunque vedere la squadra acquisire questa mentalità e determinazione mi fa ben sperare, ma bisognerà essere sempre vigili”.

SASSUOLO, DE ZERBI

www.imagephotoagency.it

Non ha rilasciato dichiarazioni

SPAL, DI BIAGIO

www.imagephotoagency.it

In queste ultime gare ho visto tante cose positive e la crescita generale della squadra. Normale che brucia molto quello che è successo l’altra sera, così come la sconfitta contro il Cagliari all’ultimo. Ora i ragazzi stanno capendo che nulla ancora è deciso e nemmeno perduto, anche se la vittoria ci avrebbe permesso di accorciare sulle altre. Qualcuno non ha recuperato, qualcuno non è al top come Reca. Vediamo quali decisioni prendere. Diversi sono anche stanchi, domattina deciderò il da farsi prima di fare la formazione. Petagna lo vorrei sempre in campo e l’ho detto anche l’altra volta. Domattina deciderò e valuterò insieme a lui. Tunjov è prontissimo. Su di lui conto molto, anche se non ha ancora giocato. Lui è un interno di centrocampo che può giocare alto nel 4-3-3 sia a destra che a sinistra. Un giocatore che è funzionale a tutto campo e che può ricoprire diversi ruoli“.

TORINO, LONGO

www.imagephotoagency.it

Sirigu, Izzo, Lukic, Rincon e Zaza diffidatiNon mi condiziona, la partita del presente è sempre la più importante e quindi siamo concentrati solo su questa. Non facciamo nessun tipo di calcolo, affronteremo questa gara al massimo e con la miglior formazione possibile. Zaza ha recuperato, sta meglio. Abbiamo ancora un allenamento, vedremo che minutaggio avrà ma è importante averlo con noi. Ansaldi sta sempre meglio, con lui abbiamo fatto una scelta diversa rispetto agli altri. Abbiamo cercato di rimetterlo in squadra allenandosi e con scampoli di partite, vedremo se giocherà dall’inizio o a gara in corso questa volta“.

UDINESE, GOTTI

www.imagephotoagency.it

“E’ chiaro che giocando ogni tre-quattro giorni capita a tutti questo passaggio dell’avere poco tempo tra una partita e l’altra, nel nostro caso di due giorni . A noi capita adesso con il Genoa, capiterà la settimana prossima prima della Sampdoria, e ci ricapiterà, dopo la Juve, contro il Cagliari. Peccato che accada in queste partite importanti e delicate. Però capita a tutti quanti. Abbiamo, quindi, cercato preventivamente di prepararci a questo, effettuando delle rotazioni post Atalanta. E, di sicuro, ce ne saranno altre domani. Lasagna? Abbiamo fatto gli esami che non hanno rilevato nessuna lesione, quindi, scongiurato questo pericolo, rimangono le sensazioni del ragazzo. I tempi strettissimi fanno in modo che valutiamo con grande attenzione le sue sensazioni in relazione anche a quello che faremo oggi pomeriggio nella rifinitura. E, in base a quello che ne risulterà, poi, io prenderò le mie decisioni, sapendo che Kevin ha la necessità di esprimere tutta la sua potenza e, quindi, deve stare bene. È un giocatore che reputo importantissimo per questo finale di campionato e ci presterò particolare attenzione”.

VERONA, JURIC

www.imagephotoagency.it

La salvezza virtualmente raggiunta? Vanno fatti grandissimi complimenti ai ragazzi, hanno fatto qualcosa di stupendo e gran parte del merito va a loro. Sono un gruppo straordinario, molto unito e per tutto l’anno si sono spronati l’un l’altro nei momenti difficili. Se adesso puntiamo ad un posto in Europa? Poche volte capita di trovarsi in una situazione così, è vietato rilassarsi, dobbiamo dare il massimo, sfruttare questa grande occasione e poi vedere come va. Non faccio calcoli sulla formazione, è normale ci siano alcuni elementi reduci da quattro partite consecutive un po’ affaticati, valutiamo come sempre di giorno in giorno. Badu? Sta bene, è un’opzione. Verre? Discorso simile a Zaccagni: sta facendo molto bene e con maggiore concretezza in attacco può fare un ulteriore salto di qualità

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!