Conferenze stampa 20^ giornata | Gasperini: “Castagne non è disponibile. Le condizioni di Gomez. Su Duvan e Caldara…”

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Un nuovo turno di Serie A è immediatamente alle porte e lo fanno anche gli allenatori che, oltre a preparare tutte le gare, si apprestano anche a condividere nelle consuete conferenze stampa della 20^ giornata tutte le informazioni utili per decifrare le probabili formazioni che scenderanno in campo oltre a indirizzare i consigli fantacalcio per i fantallenatori. Attenzione alle parole dei protagonisti di giornata per togliersi qualche dubbio in vista del momento più ansioso per i fantallenatori: schierare la formazione al fantacalcio.

Ad aprire le danze delle conferenze stampa della 20^ giornata è stato Ranieri. Attesa anche per le parole degli altri allenatori per cercare di capire qualche novità di formazione. Ecco allora tutte le conferenze stampa della 20^ giornata.

Conferenze stampa 20^ giornata, le parole degli allenatori

ATALANTA, GASPERINI

www.imagephotoagnecy.it

Come sta Castagne? Abbiamo Hateboer fuori e Castagne non è disponibile. O cambiamo modulo o adattiamo un giocatore sulla fascia. Speravo di poter recuperare Castagne, ma il giocatore non si sente in grado di giocare. Abbiamo chiuso il girone di andata a 35 punti insieme alla Roma, abbiamo un buon vantaggio sul settimo posto. Abbiamo la possibilità anche di incrementare questo vantaggio. Dobbiamo partire con la determinazione di ripeterci, anche se non sarà facile. Siamo dentro alla Champions, è chiaro che rivali come la Roma e chi segue dietro si stanno rinforzando. Noi ci crediamo, vogliamo stare dentro le prime sei. Quarto posto? Vedremo più avanti. Come sta Gomez? Non sta bene, spero di recuperarlo ma non è scontato. Se ritroviamo Duvan di inizio stagione siamo più forti. Mi dispiace non averlo fatto giocare a Firenze, fisicamente sta bene. Caldara? Non pensavo di trovarlo così dopo tanta inattività”.

BOLOGNA, MIHAJLOVIC

www.imagephotoagency.it

Sicuramente in difesa si sente molto la mancanza di Dijks. Nel reparto difensivo siamo coscienti di aver commesso degli errori. Ogni tanto manca concentrazione per questo commettiamo degli errori. Quello è il punto di partenza da cui dobbiamo cominciare a crescere. Non sta a me dire se servirebbe o meno un nuovo difensore. I centrocampisti, a parte Medel, sono tutti disponibili. Dopo l’ultima seduta di oggi Sinisa scioglierà i dubbi. Dominguez? Credo che abbia le caratteristiche sia tecniche che mentali per lavorare sia come mediano che dietro alle punte. Non ci precludiamo niente. Lui è un ragazzo duttile, potrà diventare davvero utile andando avanti. Stiamo facendo un percorso di crescita con tutti i giocatori. Vogliamo limare ogni loro difetto. Stiamo scoprendo di avere ragazzi con grande potenziale e capacità di apprendimento. Skov Olsen è un ragazzo con grande potenziale. Serve pazienza, sia noi che lui. Può diventare molto forte. Barrow? Conoscevamo le sue caratteristiche. Nelle nostre rotazioni può tornare utile sia come prima punta che come esterno. La sua tecnica e la sua mobilità ci hanno davvero impressionato. Senza abbassare il ritmo della corsa riesce a tenere bene il controllo della palla e a fare la scelta giusta”.

BRESCIA, CORINI

www.imagephotoagency.it

Balotelli? Non è stato bene, è tornato da giovedì ma ha effettuato tutte le sedute. Skrabb? Ha fatto una buona settimana, si è sempre allenato. L’ho visto atleticamente bene, penso che potrà fare uno spezzone di gara. Valuterò anche in base alla partita. Dessena? È normale che la partita per lui può essere importante, sono felice di averlo a disposizione”.

CAGLIARI, MARAN

www.imagephotoagency.it

“Mancheranno Mattiello, Castro, Cacciatore, Ceppitelli, Pavoletti, Ragatzu. Lucas non è riuscito ad allenarsi con continuità, quindi domani non verrà con noi. Cragno? Sta riprendendo gradualmente, sta sommando minuti anche nelle partitelle e certamente ritroverà la condizione migliore soltanto giocando”

FIORENTINA, IACHINI

www.imagephotoagnecy.it

 

GENOA, NICOLA

www.imagephotoagnecy.it

Behrami e Destro? Sono entrati dei giocatori che possono dare un grandissimo contributo a noi. E’ chiaro che sapevamo che si sarebbero messi nella condizione di lavorare più degli altri. Il nostro obiettivo è portarli a lucido il più possibile. Sono soddisfatto di come stanno lavorando ma il gruppo è pensare che ogni elemento può giocare dal primo minuto. Sanabria? Abbiamo fatto tre gol e li hanno fatto i nostri attaccanti. Loro tre sono più avanti a livello di forma fisica. Pinamonti vedremo, non vedo l’ora di averlo ma si allena a parte per un mal di schiena. Destro sta lavorando per essere utile, le partite sono ad un minutaggio dove superi i 90 minuti. Assenza di Criscito? Mancando Mimmo gioca uno fra Goldaniga e El Yamiq può essere chiamato in causa. E’ normale che in una rosa un giocatore può giocare più del compagno ma avere la concezione di gruppo se la mentalità è al top prendi una considerazione incredibile. Schone? E’ giusto ci sia un’aspettativa. E’ come un genitore che ha aspettative per un figlio. Le aspettative devono essere le sue, non le tue. Radovanovic fa molto in campo ma ha caratteristiche diverse da Lasse. Diventa difficile giocare con queste due caratteristiche insieme. Valuteremo perchè abbiamo bisogno di interpreti che abbiano la capacità di aggredire lo spazio. Bisogna crescere, crederci, ho chiesto a tutti di fare uno step successivo. Se mi riconosco alcune capacità, devo andare oltre e non deve essere legato al risultato della partita. Tutti devono essere d’esempio a tutti perchè puoi essere chiamato in causa in gara. Goran può aiutare i compagni a vivere meglio certe situazioni. Togliamo la possibilità di parlare dei singoli. Sostituiamo l’io al noi”.

INTER, CONTE

www.imagephotoagency.it

“Young è già pronto per Lecce? Appena arrivato come si può pensare che possa essere pronto per una squadra che lavora da sei mesi? Si allenerà e dalla prossima settimana lavoreremo per il match contro il Cagliari. Vecino? Non sarà a disposizione per Lecce. Lo scambio saltato Politano-Spinazzola? Ho fatto una scelta tecnica, altre valutazioni le faranno gli altri. Young può giocare su entrambe le fasce? Ashley è super esperto, ha fatto un percorso importante, nello United giocava sia a destra sia a sinistra. Può fare il quinto anche se nasce ala. Sarà affidabile, abbiamo bisogno di questo tipo di calciatori che possano dare maggiori soluzioni”.

JUVENTUS, SARRI

www.imagephotoagency.it

“A Torino Kulusevski? Bisognerebbe chiedere al direttore, ma direi di no. Domani spero di non vederlo, spero doi vederlo bene tra 6 mesi. De Ligt è in condizione di giocare tre partite di fila? Lo ha fatto a inizio stagione, penso che lo possa fare anche ora che si trova in un periodo in cui ha riposato di più. Vedremo come starà oggi, Bonucci ha riposato e Rugani ha dimostrato di essere pronto, quindi non ci sono problemi. Emre Can? Io scelgo in base alle condizioni e alle opportunità, non ci sono preclusioni e il rilancio potrebbe essere possibile sempre e comunque. Turnover? Faremo come abbiamo sempre fatto, chi ne avrà bisogno riposerà. Il turnover è abbastanza logico ma non è semplice da programmare. Tutto viene deciso in base alle conseguenze delle partite precedenti. Douglas Costa pronto? Non so, ieri ha fatto solo una parte di allenamento come tutti quelli che hanno giocato in Coppa Italia. Viene da un periodo di inattività e può darsi che possa accusare il minutaggio elevato dopo tanto tempo. Oggi l’allenamento sarà più sostanzioso, vedremo. Rabiot? Lui ha avuto difficoltà solo in aperiodo di ambientamento, come è normale che sia. Ora sta crescendo anche in fiducia e se continua così non mi meraviglierei di rivederlo in Nazionale, sarebbe solo una logica conseguenza della sua crescita”.

LAZIO, INZAGHI

www.imagephotoagency.it

Correa ha fatto allenamento lunedì perché è un ragazzo molto generoso, voleva già esserci col Napoli e poi martedì con la Cremonese. Ma aveva ancora fastidio e con lo staff medico lo abbiamo fermato per 3 giorni, oggi cercheremo di prepararlo e vedremo come saranno le sue risposte. Abbiamo un ciclo di partite molto intense, vogliamo solo guardare alla prossima partita che è con la Sampdoria, una gara molto difficile. Gli altri indisponibili: Marusic non è ancora pronto e Cataldi ha avuto un problema con la Cremonese e non ce l’avremo per 15-20 giorni. Ha giocato 3 partite di seguito anche se non era in grado, dobbiamo elogiarlo. Acerbi e Radu sono diffidati e la prossima c’è il derby? Non farò calcoli, li farò solo per la partita con la Sampdoria, che è una squadra solida, fisica e molto organizzata. Può ribaltare l’azione in ogni momento con 4 attaccanti molto bravi. Gabbiadini e Quagliarella saranno osservati speciali. Non ci sarà Lulic domani, ci sarà Jony e siamo in buone mani. Ogni volta che è stato chiamato, ha dato sempre buone risposte”.

LECCE, LIVERANI

www.imagephotoagency.it

Lapadula ha avuto un attacco di dissenteria, un intoppo che sicuramente non fa piacere in vista di una gara come quella di domani. Ma può partire dall’inizio. Meccariello potrebbe giocare a destra, Donati può spostarsi tranquillamente sull’altra fascia. Non voglio sperimentare, non mi piace farlo: valuto solo opzioni certe. Majer? Potrà rappresentare un grande aiuto. Viene da un problema al polpaccio che lo ha costretto a saltare qualche partita. Spero di avere quanto prima tutti a disposizione, anche per alzare la competitività durante gli allenamenti. Quando il posto è assicurato, il livello di abbassa: è un problema comune a tutte le squadre. Il momento di Tachtsidis? Sa di essere in un periodo, ma noi non possiamo dipendere da un calciatore. Babacar? Abbiamo fiducia in lui, crediamo nelle sue potenzialità. Son convinto che basti poco affinché si sblocchi e diventi un valore aggiunto per la nostra squadra”.

MILAN, PIOLI

www.imagephotoagency.it
Donnarumma? È nei convocati, credo possa giocare. Io credo in Suso, è un giocatore che può essere importante. Le critiche devono stimolarci, vanno affrontate con determinazione e carattere. Paquetà è un ottimo giocatore, non può essere soddisfatto come tutti quelli che non sono titolari. Non posso chiedergli gli stessi movimenti di Castillejo. Ma è un ottimo giocatore. Begovic è stato preso come secondo portiere. È un ottimo portiere. Antonio Donnarumma si è fatto trovare pronto quando è stato chiamato in causa. Castillejo deve trovare continuità e sfruttare le occasioni. Ibra sta dimostrando di non essere una figurina. Sta dimostrando di essere un valore aggiunto in campo e non solo, dentro lo spogliatoio. Avere Ibra è una manna dal cielo, vuole vincere anche il torello in allenamento”.

NAPOLI, GATTUSO

www.imagephotoagency.it

“Ci mancano giocatori importanti, che facciano respirare gli altri, in difesa ci mancano Maksimovic e Koulibaly, ora dobbiamo giocare e poi recuperare subito energie. Sia Demme che Lobotka hanno qualità di palleggio, il primo può giocare a due o fare il vertice basso, il secondo anche la mezzala con caratteristiche diverse, ci daranno una grande mano. La qualità negli allenamenti è salita, la palla ora scorre più veloce, aumenta anche la pressione per gli altri, nessuno ha il posto assicurato, chi merita gioca. Non butto però allo sbaraglio i giocatori, devono valutare anche come giochiamo. Fabian? E’ fortissimo, sta facendo bene ed esprime grandi qualità. E’ uno che in quella posizione sa muoversi seppur non sia il suo ruolo Ghoulam l’altro giorno ha provato con noi, ancora non sta benissimo e non è al 100%. Hysaj? Meglio di lui per giocare di reparto come vogliamo ce ne sono pochi, sta facendo delle buone partite. Per tanti anni ha sempre giocato con la difesa a quattro ed è agevolato. Mertens? Si è allenato in campo, ma non è a disposizione al momento. Insigne è il capitano di questa squadra e deve prendersi le sue responsabilità, lui come altri. Sta facendo delle buone prestazioni e penso che non solo lui e anche gli altri stiano dando il massimo. Ho sempre detto che Meret è un patrimonio del club, il suo vissuto e quello di Ospina sono diversi. Meret non riesce a dare continuità ai lavori da dopo la gara con l’Inter, è normale che se prediligo una costruzione dell’azione dal basso in questo Ospina è più avanti. Ci dobbiamo lavorare, in questo momento Meret non è al 100%”.

PARMA, D’AVERSA

www.imagephotoagency.it

Kulusevski? Dejan viene visto in maniera diversa in questo momento. Prima era il ragazzo che veniva dalla Primavera, ora deve essere ancora più bravo. La Juve ha fatto un investimento importante e ora verrà giudicato come un giocatore importante che il prossimo anno giocherà in una big. Il mio consiglio è di dove va in campo per strafare può avere difficoltà, deve andare in campo e giocare in maniera serena e divertirsi. Deve fare ciò che sa fare con le sue armi, in maniera serena per l’età che ha. Siligardi lo sto considerando. La società sa cosa serve, avere più possibilità può evitare qualche infortunio. Kurtic è stato importante, ora non bisogna pensare né al mercato né alla Roma, ma alla partita di domani. La Juve è diversa dalla squadra del girone d’andata, mi auguro di indovinare la formazione e di portare a casa il risultato. La ricaduta di Gervinho? Si era prefissato un minutaggio per evitare ricadute. Durante la settimana ha sentito un riacutizzarsi del problema sul flessore. Inglese e Cornelius? Che parta uno o l’altro difficilmente farebbero novanta minuti. Sotto l’aspetto fisico è più avanti Inglese, vedremo domani”.

ROMA, FONSECA

www.imagephotoagency.it

Florenzi e Kolarov sta pensando a qualcosa di diverso dal 4-2-3-1 domani?
No, giocheranno Spinazzola e Santon. Sono preoccupato in questo momento, devo essere sincero. Per esempio per questa importante settimana abbiamo solo Kluivert a sinistra e Under a destra. Perotti ha un trauma riportato dalla partita di Parma e non è convocato per la trasferta di Genova, difficilmente sarà pronto per la Juve. Dopo abbiamo solo Pellegrini come trequartista, per questo sono preoccupato. Stiamo lavorando con Petrachi per trovare un rinforzo per l’attacco sulle corsie. Abbiamo creato sempre tante situazioni per fare gol, dobbiamo migliorare ancora in questo. Cristante? Credo sia meglio dosarne l’impiego, in questo momento non è facile giocare due partite consecutive per lui. Domani non giocherà titolare. Kluivert? Sono soddisfatto del recupero di Justin, prima dell’infortunio era in un grande momento. Devo dire che è cresciuto tanto in tutte le fasi della partita, per noi è importante. Però anche Perotti che lo ha sostituito ha fatto molto bene. Cetin resta con noi fino a fine stagione. Come stanno Pastore e Mkhitaryan? Pastore sta iniziando a lavorare in campo, sta andando bene. Miky potrebbe essere pronto per il derby. Spinazzola sta bene, si è allenato molto bene e sono felice per questo. Lui mi sembra contento. Non conosco i dettagli della situazione con l’Inter, ma devo dire che se la società ha preso questa decisione vuol dire che hanno fatto bene. Io ho tanta fiducia nel lavoro della società: è vero che mi sarebbe piaciuto avere in squadra Politano, ma mi fido dei miei dirigenti. Se hanno deciso di agire così, hanno fatto bene”.

SAMPDORIA, RANIERI

www.imagephotoagency.it

Ramirez? Sta migliorando di giorno in giorno. Logicamente avendo avuto un problemino al vasto mediale del ginocchio sinistro, ogni minimo contatto gli porta un po’ di dolore. Man mano che passano i giorni, il piccolo problema che sente si attenuerà. Però ci deve convivere. Attacco? A me non piace cambiare per cambiare. Se un giocatore fa migliorare la rosa della Samp ben venga, sennò io mi trovo benissimo con questi ragazzi. Confermato Thorsby? Durante la settimana non scelgo la formazione, lo faccio la sera prima. Il venerdì faccio i tiri in porta e vedo come sta il singolo giocatore. La strada è tracciata ma se vedo che un giocatore che scende un attimo di tono valuto. Non si può mantenere il top della condizione. Come vedo che qualcuno cala, ecco che comincia a prendere del riposo. Io sono sempre aperto alle migliorie della squadra. Ekdal? Sta bene. E’ una questione tecnica. Sto preferendo gli altri due”.

SASSUOLO, DE ZERBI

www.imagephotoagency.it

Si è fatto male anche Ferrari? Ha una distorsione alla caviglia e non sappiamo quanto sarà il danno, starà fermo anche lui tanto ma comunque quelli che giocano domani sono quelli che hanno giocato col Napoli. Romagna e Peluso hanno dato garanzie, non è detto che avrebbe giocato Ferrari perché non era al 100%, rimane un giocatore importante ma rientrava da un infortunio. Non è un periodo felicissimo perché avere fuori 4-5-6 giocatori dall’inizio dell’anno, giocatori importanti, ma non per prendere scuse ma perché è un dato di fatto. Poi la squadra può sopperire alle assenze, anche quando abbiamo fatto buone prestazioni i giocatori mancavano. Chiriches e Defrel sono venuti per alzare il livello e sono stati pagati tanto e non li abbiamo mai avuti, questo è un dato di fatto. Poi se pensiamo all’organico e alla qualità dei giocatori, comunque domani la squadra sarà in grado di fare una grande partita e di poter fare risultato. Conta di avere Berardi? Lo spero. Sta bene, è un giocatore diverso dagli altri, se non dovesse esserci abbiamo giocatori che possono sostituirlo come ad esempio a Torino con la Juve, senza di lui, abbiamo fatto una grande partita. Si può giocare anche senza Berardi ma non avere il tempo di far rifiatare i giovani, condiziona la crescita del giovane perché Locatelli quando è stato fuori, abbiamo avuto la fortuna di far giocare Duncan, Magnanelli e Obiang e lui in quel periodo ha svoltato, io credo che qualcuno davanti avrebbe bisogno di staccare per rientrare carico dopo. Giocano Peluso e Romagna centrali, per il resto vediamo”.

SPAL, SEMPLICI

www.imagephotoagency.it

Tomovic come sta? Bisogna andare con cautela. Ha fatto la rifinitura discretamente. Reca? Lui è disponibile. O dall’inizio o comunque a partita in corso. Non avrà novanta minuti, ma è importante per noi e ci può dare supporto. Dabo? A Milano ha fatto discretamente. Ora inizia il periodo di adattamento. Lui sta bene e sta dando garanzie. Vedremo domani. Valdifiori? Se non avesse avuto quel problema fisico, Mirko avrebbe giocato già col Milan. Stiamo valutando a centrocampo il suo possibile utilizzo”.

TORINO, MAZZARRI

www.imagephotoagnecy.it

Come ha visto Verdi? Ci sono situazioni che fanno bene a giocatori come lui: quando si commette un errore, se lo capisce subito e si chiede scusa a tutti è una cosa positiva. Voleva dimostrare di aver capito, proprio come piace a me. Il problema è risoltissimo, l’ho visto carico. Baselli come sta? E’ convocato, ma è rientrato da pochissimo: l’ho visto tranquillo nei contrasti, dovremo valutare il suo minutaggio. Dopo Sassuolo avremo Atalanta e la coppa Italia, ci sarà bisogno di tutti. E’ un recupero importantissimo. Gli infortunati? Abbiamo recuperato Baselli e Iago, mentre purtroppo non ho recuperato Zaza e ha fatto differenziato. Ansaldi prosegue il lavoro personalizzato, Parigini dovrebbe rientrare, Bonifazi ha accusato una sindrome influenzale ed è tornato a casa. Aina e Meité? Hanno alti e bassi, ma a Roma entrambi hanno fatto bene. Devono migliroare sulla continuità di rendimento e sulla concentrazione. Sono affidabili e arruolabili per Reggio Emilia. Hanno fatto qualche errore in più, ma dobbiamo lasciarli tranquilli: se sbagliano, è anche perché magari sentono un po’ di più la pressione. Devono avere un carattere più forte”.

UDINESE, GOTTI

www.imagephotoagency.it

Sema è più di attacco? Sì, è il più offensivo. Tudor ha provato a capire se Pussetto era un’alternativa, però il ragazzo mal digeriva quel ruolo, anche giustamente, le caratteristiche sono prettamente offensive. Lasagna? Cercheremo di fargli toccare i primi due palloni positivamente. Il paradosso è che lo avete visto molte più volte voi, è una cosa che probabilmente ha fatto parte del suo percorso. Pure lui, che si avvicina alla maturità, deve superare e migliorarsi”.

VERONA, JURIC

www.imagephotoagency.it

Borini può giocare? Inizia ad inserirsi, ha tanta voglia di fare bene. La squadra ha fatto bene, in questi casi tendi a cambiare di meno. Kumbulla? Tutti hanno fatto passi in avanti, dai più vecchi ai giovani. Marash è un esempio, è un ragazzo molto serio, è concentrato sul lavoro. Deve continuare così. Dove vede Borini? Non da falso nove, può fare l’attaccante puro. Può anche fare il quinto all’occorrenza. È un giocatore che negli ultimi anni ha ricoperto tanti ruoli. Rrahmani sarà della partita? Sì. Pessina sarà titolare? Quando giochi bene cambiare non è facile, oggi facciamo allenamento e vediamo. Lui si adatta bene, sia nel ruolo di centrocampista che in appoggio alla punta”.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!