Conferenze stampa 2^ giornata | Mihajlovic: “Orsolini o Skov Olsen? Vi dico chi gioca”

www.imagephotoagency.it

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Il secondo turno di Serie A è alle porte. Protagonisti anche gli allenatori che, oltre a preparare tutte le gare, si apprestano anche a condividere nelle consuete conferenze stampa della 2^ giornata tutte le informazioni utili per decifrare le probabili formazioni che scenderanno in campo oltre a dare risposte importanti anche per i consigli fantacalcio per i fantallenatori.

Attenzione, dunque, alle parole dei protagonisti di giornata utili per indirizzarvi nelle scelte di formazione e magari risolvere qualche dubbio.

Ad aprire le danze delle conferenze stampa della 2^ giornata è stato Italiano, allenatore dello Spezia. Attesa anche per le parole degli altri allenatori per cercare di captare qualche novità di formazione.

Conferenze stampa 2^ giornata, le parole degli allenatori

ATALANTA, GASPERINI

www.imagephotoagnecy.it

“I problemi ci sono stati, li abbiamo avuti anche noi. È l’aspetto che ci dispiace di più, speravamo di iniziare il campionato in altre situazioni. Le mille persone allo stadio sono un segnale, ma la situazione si sta prolungando ancora. Ilicic ha ricominciato, siamo più fiduciosi, ma i tempi non sono così rapidi come qualcuno dice. Il ragazzo si è allenato con buona continuità, se andrà avanti così sarà solo da sistemarlo dal punto di vista fisico”.

“In difesa abbiamo avuto Romero, ma anche in avanti c’è un po’ più di affollamento: non amo molto, ma i giocatori che sono arrivati sono di ottimo livello. In mezzo al campo siamo quelli, siamo un po’ più contati. La società sa benissimo dove siamo un po’ più a rischio. Molto dipenderà dall’inserimento di Miranchuk e dal recupero di Ilicic. In questo momento siamo quasi in affanno, se recuperiamo tutti. Quest’anno ci sono due vantaggi: uno che giochiamo sempre tre partite a settimane, l’altro che ci sono 5 cambi. In questa situazione Malinovskyi giocherà più a centrocampo, così come Pasalic“.

INZAGHI, BENEVENTO

www.imagephotoagency.it

“Per Tello c’è stato un risentimento muscolare, mentre preferiamo non rischiare Barba, già assente a Roma con la Lazio. Kragl, invece, ha avuto un problema al collo e quindi non è convocabile. Lapadula? Gianluca sta bene e può giocare. Da questo punto di vista, i cinque cambi ci daranno una grossa mano. Avremo tre partite in una settimana, ergo ci sarà spazio per tutti. La scorsa stagione, quando abbiamo giocato con la difesa a quattro, abbiamo avuto sicurezza maggiore. Come è noto, sono un allenatore che non è legato particolarmente ai moduli, Quando ci sarà bisogno di cambiare e di variare, lo faremo senza problemi. Di Serio resta con noi. Foulon mi piace e lo reputo un titolare. Con lui, dovremo avere pazienza”.

BOLOGNA, MIHAJLOVIC

www.imagephotoagency.it

Medel è pronto ma non ha 90 minuti nelle gambe, mentre Hickey sta facendo bene, ha personalità e mi piace molto. Ho dei dubbi su chi far giocare domani come terzino, lui sicuramente potrebbe partire dall’inizio, anche se non è ancora completamente pronto. Deciderò domani chi scenderà in campo, sceglierò tra lui, Denswil e Mbaye. Orsolini deve recuperare la condizione fisica, non è al meglio. Sta lavorando bene ma si vede che non è in forma. Ho cercato di farlo giocare per vedere come andava, ha fatto bene la fase difensiva ma lui è uno che deve fare la differenza in avanti e se non sta bene non ci riesce. Domani giocherà Skov Olsen che negli ultimi 20′ a Milano ha fatto meglio di Orsolini. Poli giocherà? Potrebbe giocare come potrebbe anche stare in panchina”

CROTONE, STROPPA

www.imagephotoagency.it

Riviere non ce la farà e quindi non sarà della gara, come gli altri infortunati che avevamo in precedenza. Per quanto riguarda Messias può giocare anche in avanti, vedremo. Sarà fondamentale non sbagliare l’approccio, ci troveremo di fronte una squadra con condizione importante e che è già in palla. Sono contento dei ragazzi che sono arrivati, anche di Reca e Pereira che possono darci una mano. La ferocia è alla base di tutto, posso citare per esempio Benali che in questo momento manca più di qualunque altro, perché è un leader e anche negli allenamenti ha una capacità agonistica che fa alzare il livello. Dopo la sosta sia lui che Cuomo, che Riviere saranno nuovamente disponibili. Al di là di tutto, giocando a calcio meglio potremo fare in modo migliore questa categoria”.

CAGLIARI, DI FRANCESCO

www.imagephotoagency.it

“Innanzitutto do un bel 10 all’affare: volevamo fortemente Diego Godin, è stato quasi come un parto ma sono contento che sia arrivato. Ha confermato le mie prime impressioni, domani è convocato ma ancora non so se sarà titolare: è entrato subito in sintonia con i meccanismi nell’allenamento di oggi, ma già il fatto che sia con noi è una grande cosa. Credo che avere un calciatore come Diego che ha giocato a grandissimi livelli e con Simeone sia per noi un gran vantaggio: lui è un difensore vero, lo è dentro, perché può difendere la sua mentalità di difendere anche ai compagni. Avendoci giocato contro, so quanto è valido: pensavo che fosse un difensore solo da ultimi 30 metri, ma mi son ricreduto perché è un difensore completo. Per questo ho accettato fortemente che venisse a Cagliari”.

Tramoni e Luvumbo soono due giocatori giovani, di prospettiva. Il primo ha più esperienza nel calcio europeo, in prospettiva potrebbe lavorare da mezzala ma ora è un esterno offensivo. Luvumbo è un 2002, è un calciatore creativo e fantasioso ma non sarà convocato per questa gara per problemi di transfer. Sono giocatori che vanno aspettati, sicuramente. Despodov? Si è allenato con noi da una settimana, si sta impegnando e sta facendo quello che gli chiedo. Domani è convocato, vedremo da qui fino alla fine del mercato quali saranno le valutazioni definitive”.

FIORENTINA, IACHINI

www.imagephotoagnecy.it

Amrabat? È un giocatore che deve stare davanti alla difesa, non giochiamo sempre a tre, a volte utilizziamo il trequartista. Farà ciò che ha sempre fatto, a volte si troverà anche da solo visto che mi piace alzare anche due centrocampisti. Voglio che attacchino anche dalla mediana. In possesso lui è un giocatore che ha caratteristiche per restare più indietro, gli altri devono creare superiorità numerica. Può comunque interpretare più ruoli.

Kouame? È un attaccante che nel corso della sua crescita, per struttura e fisicità, può diventare un centravanti. Sta migliorando nel legare il gioco, sta crescendo molto e può essere una prima punta a tutto tondo. Lo sta facendo bene, sabato gli è mancato solo il gol.

Condizioni Pezzella e Pulgar? Ho letto di Pezzella che era rimasto fuori per motivi di mercato. È il nostro capitano ed è qui con noi. Aveva saltato anche un’amichevole per infortunio, e non era a disposizione per il Torino. Non so se ci sarà domani, valuteremo domani insieme allo staff medico. Pulgar invece dopo il problema legato al Covid sta cercando di recuperare la condizione migliore”.

Chiesa? L’ho dovuto frenare perché andava troppo forte. Lavora bene e si impegna molto. È qui con noi e non abbiamo sentore di altre cose. Vuole bene alla Fiorentina, è attaccato alla maglia e rende al meglio. Tutto può accadere nel mercato ma può succedere di tutto con tutti i giocatori in ogni squadra.

Gestione Vlahovic? Valuterò di volta in volta, a seconda della partita e della condizione dei ragazzi chi mandare in campo dall’inizio e chi a partita in corso. Chi sta fuori può essere decisivo tanto quanto colui che parte dal primo minuto. Non vedo un titolare più dell’altro. Cutrone, Vlahovic e Kouame sono tutti titolari. Resteranno tutti qui. Gli attaccanti hanno bisogno di giocare, sono tutti e tre giovani e valuterò di volta in volta. La concorrenza è il sale della crescita del singolo e la voglio.

Ribery, Vlahovic e Kouame insieme? Tutto dipenderà dalla condizione fisica dei giocatori. Anche Borja, Castrovilli e Bonaventura possono giocare da trequartisti. Franck in questo momento è più una punta che un trequartista. Valuteremo nel tempo alcune situazioni nuove, abbiamo preso giocatori per fare questo.

Milenkovic, Pezzella e Caceres? La volontà del presidente e della società è quella di trattenerli tutti, non so niente di diverso”.

GENOA, MARAN

www.imagephotoagency.it

“Agli indisponibili, oltre a Sturaro, Cassata, Criscito e Jagiello, si è aggiunto Perin che è positivo al tampone. Dobbiamo parlare col dottore, visto che era a casa con un po’ di febbre. Ci sarà Marchetti. Il giocatore ha un’applicazione quotidiana. Ho grandissima fiducia in quello che farà Federico. Il fatto che non è tanto che non gioca è uno stimolo. Balotelli?Sarei un pazzo a mettermi a parlare di questa cosa in un momento in questo momento. Devo parlare della squadra, gli altri discorsi li fa chi di competenza. Io devo pensare a far arrivare i ragazzi alla partita di domani.

Destro? Sicuramente è importante. L’applicazione sua era molto seria. Ha ritrovato questo piacere nell’andare a riconquistassi qualcosa. Io credo che per un attaccante trovare il gol e avere la fiducia in sé stessi, dei compagni. La cosa che mi auspico è che sentano la fiducia. Riuscire a dare questa fiducia è un qualcosa che devono sentirsi loro. Luca Pellegrini? Ha il vantaggio che determinati meccanismi li conosceva già. Devono essere tutti pronti a giocare. Luca mi dà un’opzione in più. Deve crescere ma ha già fatto una buona settimana”.

INTER, CONTE

www.imagephotoagency.it

Vidal? Sta bene e si è presentato in buone condizioni fisiche. Lo conosco, ma al tempo stesso ora facciamo cose nuove rispetto al passato quando era un mio calciatore. Arturo ha grande mentalità, può fare tutto: il centrale, l’interno, il trequartista, il play. Siamo contenti di averlo. Hakimi? Sicuramente affrontiamo una squadra secondo me forte e che ha operato molto bene sul mercato. Hanno confermato un allenatore molto preparato, perciò sarà una gara che richiede grande attenzione. Achraf ha potenzialità importanti, inevitabile ci voglia un po’ di tempo per entrare in determinati meccanismi. Non dimentichiamo che noi siamo molto attenti anche alle dinamiche difensive, giocheremo tre gare ravvicinate, alcune le giocherà dall’inizio e altre no. Eriksen valore aggiunto? Lo sono tutti coloro i quali sono qui. Da Christian a Pirola, tutti possono portare un valore aggiunto e sono molto contento di avere questo tipo di calciatori che sono anche ottimi ragazzi. Giocheremo 60-65 partite e tutti devono dare il loro contributo. Perisic? Sono contento che lui abbia questa voglia e questo entusiasmo, aspetti che semplificano il lavoro dell’allenatore”.

JUVENTUS, PIRLO

www.imagephotoagency.it

Convocazione Dybala? Decideremo nel pomeriggio se portarlo o meno a Roma. Questa settimana fha fatto tanto lavoro fisico. Turnover?
Mi sembra presto per il turnover, sceglierò giocatori migliori per la partita con la Roma. Morata? Lui è importante, attacca bene la profondità e può fare reparto da solo. Non è stata una terza scelta ma una delle nostre priorità perché a livello tecnico e tattico era un giocatore che cercavamo.

Khedira? Abbiamo parlato con Khedira e valuteremo nel prossimi giorni, speriamo di trovare una soluzione che sia giusta per entrambi. Arthur?
Viene da qualche mese di inattività perché anche al Barcellona non ha giocato negli ultimi mesi. Ha bisogno di un periodo di ambientamento, domani è a disposizione vedremo se giocherà o meno. Bernardeschi e Douglas Costa? Sono due giocatori d’attacco che possono giocare su entrambe le fasce, però da attaccanti. Bernardeschi non lo vedo da trequartista, lui è d’accordo con me e dovrà dare lì il meglio. Cambieremo gli interpreti ma il modello di gioco non cambierà”.

LAZIO, INZAGHI

www.imagephotoagency.it

“I ragazzi hanno lavorato bene, anche se abbiamo avuto qualche problemino nel reparto arretrato. Non abbiamo fatto in tempo a inserire alcuni nuovi. Partiremo con gli stessi dell’anno scorso, più Reina ed Escalante che sicuramente ci daranno una mano. Questa stagione sarà difficile e complicata, ma vogliamo ricominciare il nostro cammino dopo aver fatto un’annata esaltante. C’è ancora tempo, c’è apertura, lo ha ribadito il presidente in un’intervista, non sarà un problema aiutare questa squadra, sappiamo tutti che questa squadra va aiutata, gli infortuni si sono ripresentati e non muscolari, abbiamo perso Ramos a Frosinone per un intervento sconsiderato di un avversario. Ramos è importante, la sua assenza ci penalizza, anche Bastos e Vavro sono fuori quindi abbiamo 3 difensori più Armini cui va dato tempo, e Parolo cui ho chiesto di provare da centrale difensivo. Ha volontà e spirito di sacrificio, mi ha detto che giocherebbe nei tre dietro senza problemi“.

MILAN, PIOLI

www.imagephotoagency.it

Calhanoglu? Sono gesti tecnici di altissimo livello, l’assist con il tacco è stato un colpo di altissimo livello. Colombo? E’ un ragazzo maturo, se riterrò che sia giusto schierarlo lo farò. Rebic prima punta? Credo che sia un attaccante, per le posizioni e gli equilibri che abbiamo trovato sta facendo più l’attaccante di sinistra, sa andare in profondità con i tempi giusti e può fare benissimo la prima punta. E’ forte, può dare fisicità e qualità. Tonali? I nostri 4 centrocampisti si possono sposare bene tutti come caratteristiche, non vedo delle priorità. Dobbiamo avere centrocampisti che sanno legare bene il gioco in entrambe le fasi, Tonali è giovane e maturo. E’ un ragazzo pronto, ma diamogli il tempo necessario per capire i nostri meccanismi”.

Leao convocato? Si c’è la possibilità, ha fatto pochi allenamenti ma ha bisogno di stare con noi, più sta con noi e meglio è, sia a livello fisico che mentale. Ha grandi potenzialità. E’ disponibile per giocare uno spezzone di partita. Kessie difensore? Ho parlato con Franck, mi ha dato disponibilità. E’ l’unico della rosa che può ricoprire quel ruolo lì, spero non ci sia l’urgenza, ma se ci fosse lui è pronto. Calabria e le critiche? Fa parte del percorso di crescita superare qualche difficoltà, dobbiamo essere bravi a mantenere l’equilibrio, a farci trovare pronti, Davide lo sta facendo.

Brahim Diaz ? Per come giochiamo può stare nei 3 ruoli dietro l’unica punta. E’ un ragazzo intelligente e pronto, utile in più posizioni. Come sta Ibrahimovic? Zlatan l’ho sentito dopo la partita e ieri, sta bene, si sta allenando da casa, molto motivato, si sente coi suoi compagni. La sua assenza pesa ma dobbiamo essere bravi, è un’opportunità per la nostra crescita, dobbiamo ottenere dei buoni risultati per far sì che quando tornerà saremo ancora più forti”.

NAPOLI, GATTUSO

www.imagephotoagency.it

Non ha rilasciato dichiarazioni

PARMA, LIVERANI

www.imagephotoagency.it

Non ha rilasciato dichiarazioni

ROMA, FONSECA

www.imagephotoagency.it

“Se non succede niente fino a domani prima della partita giocherò con Antonio Mirante, Santon, Mancini, Ibanez, Kumbulla, Veretout, Pellegrini, Spinazzola, Mkhitaryan, Pedro e Dzeko. Dzeko si è rifiutato di entrare a Verona? Non è vero”

SAMPDORIA, RANIERI

www.imagephotoagency.it

“L’arrabbiatura per la sconfitta di Torino è passata, sono un positivo e voglio pensare che gli errori commessi contro la Juventus ci servano da stimolo per fare bene sabato contro il Benevento. Affronteremo una squadra che ha stravinto il campionato di Serie B, è in fiducia ma noi dobbiamo far vedere quanto ci è bruciata la sconfitta con i bianconeri e ripartire”.

SASSUOLO, DE ZERBI

www.imagephotoagency.it

Rogerio è fuori per qualche settimana. Haraslin ha avuto qualche problema, anche Traoré ha avuto qualche problema in settimana ma siamo pronti. Haraslin non si è allenato in settimana, Defrel si è allenato, vediamo quanto ha ma il punto è avere Defrel al 100% e quindi averlo una settimana prima o una settimana dopo dà fastidio ma non è determinante, averlo al massimo è determinante”.

SPEZIA, ITALIANO

www.imagephotoagency.it

“Per sabato avremo fuori Marchizza, Mattiello, Mastinu che ha ancora il problema dello scorso anno. Sono questi gli indisponibili. Nzola? Piace a tutti. E’ un ragazzo che ha dimostrato di avere qualità e colpi che possono essere messi in mostra nella categoria ma di proprietà di un’altra squadra”.

TORINO, GIAMPAOLO

www.imagephotoagency.it

Non ha rilasciato dichiarazioni

UDINESE, GOTTI

www.imagephotoagency.it

Non ha rilasciato dichiarazioni

VERONA, JURIC

www.imagephotoagency.it

Una settimana fa eravamo in emergenza, adesso alcuni hanno messo minuti nelle gambe, parlo di GunterTameze e Barak. In difesa siamo ancora in emergenza, ma la condizione è un po’ migliorata. Mi aspetto una partita diversa rispetto a quella con la Roma, in cui giocheremo di più, e loro proveranno a colpire in contropiede. Sanabria? Abbiamo bisogno di amore in attacco, di due giocatori che portino qualcosa in più. Abbiamo perso degli elementi davanti e vogliamo migliorarci. Abbiamo acquistato Salcedo e Colley, che danno freschezza, ma serve una base più forte. Lovato può essere un titolare? No, l’altro giorno ha fatto una bella partita, ha le caratteristiche giuste per noi, ma dipende tutto da lui. Kumbulla è fortissimo perché ha la capacità di imparare tutto sin da subito. Dobbiamo trovare nuovi equilibri. Il suo ruolo naturale è questo, ma lo interpreta diversamente da Amrabat. In questo dobbiamo adattarci a loro. Lui ha caratteristiche interessanti, perché fa entrambe le fasi, difendere e inserirsi. Stepinski penso debba andare a giocare. Lazovic? Ha fatto il primo allenamento con il gruppo stamattina, giocherà ancora DimarcoFavilli penso debba riprendersi, può ancora migliorare tanto“.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!