Conferenze stampa 19^ giornata | D’Aversa incorona Kurtic, Liverani chiaro su Lapadula

www.imagephotoagency.it

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Un nuovo turno di Serie A è immediatamente alle porte e lo fanno anche gli allenatori che, oltre a preparare tutte le gare, si apprestano anche a condividere nelle consuete conferenze stampa della 19^ giornata tutte le informazioni utili per decifrare le probabili formazioni che scenderanno in campo oltre a indirizzare i consigli fantacalcio per i fantallenatori. Attenzione alle parole dei protagonisti di giornata per togliersi qualche dubbio in vista del momento più ansioso per i fantallenatori: schierare la formazione al fantacalcio.

Ad aprire le danze delle conferenze stampa della 19^ giornata è stato Gattuso. Attesa anche per le parole degli altri allenatori per cercare di capire qualche novità di formazione. Ecco allora tutte le conferenze stampa della 19^ giornata.

Conferenze stampa 19^ giornata, le parole degli allenatori

ATALANTA, GASPERINI

www.imagephotoagnecy.it

Zapata può partire dal 1′? E su Caldara? Su Caldara non posso dire niente, senza ufficialità non dico nulla. Zapata è guarito, è già entrato. Sotto l’aspetto fisico è recuperato, bisogna inserirlo nuovamente. Adesso abbiamo tre partite in 9 giorni”

BOLOGNA, MIHAJLOVIC

www.imagephotoagency.it

Dominguez? Può giocare al posto di Medel? Confermo quanto ho detto una settimana fa. È eclettico, può raccordare i reparti e così possiamo sfruttarlo. Nico è un’opzione per sostituire Medel anche perché ha caratteristiche che altri nostri centrocampisti non hanno e ha grande personalità. Dzemaili può giocare? È a disposizione. La prestazione di Sansone contro la Fiorentina? A noi è piaciuto. Da un giocatore offensivo ci si aspetta il guizzo e il gol, lo sa e lo sappiamo, tanto che in settimana si è allenato di più sul tiro di porta. Però noi chiediamo tanto lavoro difensivo ai nostri esterni e se lo fanno possono perdere un po’ di lucidità”.

BRESCIA, CORINI

www.imagephotoagency.it

L’assenza di Tonali? Ho sempre grande fiducia nei miei giocatori, Mangraviti ha sempre fatto bene. Viviani ha fatto bene contro una super squadra come la Lazio, mi è piaciuto moltissimo. Sarà un’occasione importante anche per lui. Zmrhal? Il campionato è ancora lungo, oggi faccio altre scelte perché vedo giocatori più pronti. Sapevamo che il processo d’adattamento era differente, lui è un esterno da 4-4-2. Il processo è più lento del previsto, vedremo quali saranno i miglioramenti”.

CAGLIARI, MARAN

www.imagephotoagency.it

“Cacciatore e Ceppitelli, oltre a Pavoletti. Cragno viene con noi, ma solo per onor di firma, dato che Ciocci va con la Primavera. Siamo concentrati sul match di domani, con noi viene anche Ladinetti. Joao Pedro? Finora sta giocando da trequartista, visto che giochiamo con i due dietro la punta. Ma è un giocatore davvero molto intelligente, sa sempre dove mettersi. Nandez in questo momento? Credo che la sosta sia stata importante per lui, visto che non tirava il fiato da tanto tempo. Dico che secondo me Nahitan è in netta ripresa, lo vedo molto meglio rispetto anche all’inizio del campionato. Cragno: qual è la situazione? Valutiamo giorno per giorno, mancano ancora diversi giorni alla Coppa Italia e vedremo. Ora viene in panchina per onor di firma, poi si vedrà”.

FIORENTINA, IACHINI

www.imagephotoagnecy.it

Chiesa? E’ stato fuori un po’ di mesi, quindi devo avvicinarlo alla porta. Rientra da un infortunio, ha perso un po’ di tempo di lavoro, quindi devo accorciargli il campo. Con il passare del tempo potrebbe giocare anche sulla fascia. La stessa cosa però me la dicevano anche di Dybala. Poi è andata come andata, in quel ruolo che gli ho dato. Federico sta lavorando molto bene: domenica si è presentato due volte davanti alla porta, e altre dovevamo servirlo meglio. Ritengo che per il momento giochi punta, poi strada facendo, con la condizione che migliora, andrò anche ad analizzare qualcosa di diverso. Serve che faccia i movimenti adeguati per essere pericoloso in zona porta. Cutrone in campo? Io devo valutare anche chi sta meglio. Sia chi parte dall’inizio, sia chi subentra. Chi sta meglio gioca prima, pii gli altri li porti ad alzare il livello di tenuta. Sul lungo raggio posso anche pensare a qualcosa di diverso, ma oggi devo pensare a fare cose ‘normali’. Quando usciremo da questa situazione potrò pensare a fare modifiche nella squadra. Ad oggi penso più a portare il livello di attenzione sui 95 minuti. L’ho solo salutato ieri sul campo. Oggi valuterò le sue condizioni. Lui è un attaccante, ha delle caratteristiche di un certo tipo per il quale lo abbiamo preso. Un attaccante di profondità, ha margini di crescita importanti e su questo lavoreremo per farlo migliorare”.

GENOA, NICOLA

www.imagephotoagnecy.it

 

INTER, CONTE

www.imagephotoagency.it

“Skriniar e Barella sono squalificati, per Vecino vediamo perché non è successo nulla di particolare e non lo escluderei come qualcuno ha fatto oggi. Forse sapendo anche qualcosa più di me. Vidal o Eriksen? Non è giusto parlare ora di giocatori che sono di altre squadre. Di questo parlerà solo il club. Godin? Il mese di mercato è sempre un po’ particolare e bisogna anche essere intelligenti e capire che ci possono essere tante voci che si possono rincorrere. Va dato il giusto peso, ma per noi allenatori è un mese difficile per gestire certe situazioni. A volte escono notizie non vere e ti trovi a dover preparare una partita mentre escono voci non vere. ma il calcio è anche questo, bisogna fare fronte a questo ed essere intelligenti

JUVENTUS, SARRI

www.imagephotoagency.it

Eventuale assenza di Higuain? Dipende dalle caratteristiche dei giocatori. Dybala parte un po’ più dietro e Ronaldo più decentrato. Higuain ci risolve un problema nell’area, abbiamo sicuramente un valore alto tra i nostri giocatori. Come sta De Ligt? Sta meglio. La sensazione è che il problema al pube lo stia smaltendo, e anche alla spalla. Roma con la difesa a tre? La Roma ha tanti giocatori tecnici e sa strappare il gioco quando riconquista la palla. Può essere pericolosa in una partita con capovolgimenti di fronte e squadre spezzate, ma abbiamo già affrontato squadre con una difesa a tre e per noi non sarebbe una novità. Il nostro potenziale offensivo è elevatissimo, e possiamo continuamente migliorarlo. Sarà una partita difficile, si deve trovare continuità in un periodo. Abbiamo fatto non bene in alcuni spezzoni di gara, adesso dobbiamo proseguire su quanto di buono fatto col Cagliari. Il valore della squadra avversaria è molto alto. Rotazioni? Vedremo. Ramsey? Quando davanti ci sono Dybala e Ronaldo si possono trovare spazi con facilità. Poi ci sono giocatori che trovano spazi più o meno facilmente. Chiaro che Khedira per sue caratteristiche ha questa predisposizione ad attaccare l’area. Anche Rabiot potrebbe farlo bene”.

LAZIO, INZAGHI

www.imagephotoagency.it

Correa? Manca l’allenamento di oggi e dobbiamo ancora valutarlo. Ha un problemino che ieri lo infastidiva ancora, vedremo come andrà la rifinitura. Mi riservo ancora qualche ora, ha avuto un infortunio simile a quello di Cataldi della scorsa settimana. Speriamo di averlo a disposizione per la panchina. Lui è un giocatore generoso. Probabilmente non ci sarà neanche Marusic, mentre Lulic, Jony e Cataldi stringeranno i denti”.

LECCE, LIVERANI

www.imagephotoagency.it

Deiaola sta bene, potrebbe partire dall’inizio. Lapadula invece potrà darci una mano a gara in corso. Mancosu si porta dietro i problemini della scorsa stagione, ha ancora bisogno di tempo. Babacar ha avuto un affaticamento perché sta alzando il livello di preparazione. Meccariello è pronto e sarà un’alternativa valida”.

MILAN, PIOLI

www.imagephotoagency.it

Ibra guida per Leao? Ha capito che dai grandi campioni si può imparare qualcosa, e avere accanto un campione come Ibra potrà crescere velocemente. Il 442? E’ una possibilità, abbiamo provato diverse soluzioni. Ibra ha 90′ nelle gambe? No, però sarò io a scegliere se metterlo dall’inizio o a gara in corso. Per giocare 90 minuti serve qualche partita, normale per chi non gioca da diverso tempo. Dialogo con Ibra? Normale che tra allenatore e un giocatore così importante ci sia dialogo continuo, arriva un giocatore che non si è allenato con la squadra e quindi devo capire cosa serve a lui per fare di più, per la posizione sul campo, è un valore aggiunto e deve essere messo nelle condizioni giuste per farlo rendere al meglio. L’abbiamo preso per migliorare la squadra. E’ al centro del progetto. Piatek via? Se potessi spostare avanti le lancette dell’orologio sarei contento, ma devo convivere con il mercato. Siamo solo concentrati sulle partite di domani, Piatek è convocato e domani è disponibile per giocare. Kessie fa parte del progetto? Faccio delle scelte per chi deve giocare, ma non è che chi non gioca deve per forza andare via. Vale anche per Paquetà, perchè sto facendo determinate scelte. Involuzione di Suso? Non partecipo ai processi mediatici, invito i giocatori a credere in loro stessi. Come affronta le difficoltà determina che professionista sei e che persona sei. Bisogna reagire con orgoglio e convinzioni. Politano piace? Non parlo di chi non è del Milan. Cessione Caldara? Sono state fatte valutazioni dal punto di vista tecnico e fisico, se abbiamo deciso di cambiarlo è perchè pensiamo ad altre soluzioni. Le tempistiche del mercato di gennaio sono strane, non mi riguarda e non mi compete. Mi auguro che arrivi un difensore prima possibile. Bonaventura? Sta lavorando per tornare in condizioni migliori, nelle ultime due settimane ha avuto qualche problemino”.

NAPOLI, GATTUSO

www.imagephotoagency.it

Koulibaly? Ha lavorato 3 giorni, non ci possiamo permettere un’altra ricaduta, ieri abbiamo fatto una risonanza e c’è ancora un po’ di edema, non possiamo rischiare, sappiamo tutti la sua importanza ma non posso mettere giocare che poi stanno 2-3 mesi fuori, mi piace tutelare i miei giocatori. Lunedì inizieremo ad alzare la velocità e vediamo se potrà scendere in campo. Fabian Ruiz? E’ un giocatore importante, dal grande futuro, molto forte, ma dal primo giorno ho detto che mi piace lavorare con le coppie, ogni ruolo. Giochiamo a 3 e ne siamo 4, Gaetano non ha mai giocato lì, ne abbiamo quindi 4 di ruolo, per le coppie ne mancano 2. Fabian è chiaro, preferisce più giocare da mezzala, ma facciamo di necessità virtù anche se con l’Inter ha fatto a tratti buone cose, ma è chiaro che serve del tempo ed alcune cose non le ha, perciò cerchiamo i doppi ruoli. Quando hai tutti i doppi ruoli ti alleni meglio, c’è competitività, qualcuno dà di più… Lozano? E’ molto molto forte, ha fatto 42 gol in due anni, ma deve riempirsi, ha bisogno di scattare continuamente. Non riesce a dare continuità alla corsa, alla velocità, deve crescere come gamba, appena sarà brillante ci aiuterà. Di Lorenzo? Io ho visto un grande Di Lorenzo, al di là della scivolata, ha combattuto con uno difficile da marcare come Lukaku, sono molto soddisfatto. Callejon ha ritrovato brillantezza nel 433? E’ il suo ruolo, con Sarri in quegli anni c’era una macchina perfetta, giocava alla playstation e questi giocatori si sono esaltati con questo metodo. Dal 70′ non riesce ad esprimere più forza, dobbiamo migliorare in questo, a dare continuità”.

PARMA, D’AVERSA

www.imagephotoagency.it

“Emergenza attacco? La situazione è un po’ simile alla settimana scorsa. C’è Inglese che ha lavorato di più rispetto a Cornelius sotto il punto di vista fisico e quindi è più pronto. Sotto l’aspetto medico va meglio il secondo, dipende molto dai fastidi. Kuckca in attacco? Dipende dalle caratteristiche e dal tipo di partita che vogliamo fare domani. Kucka lo ha fatto bene in passato, avere un terminale in avanti come Inglese e Cornelius mi fa fare delle valutazioni secondo il tipo di partita che vogliamo fare. Bruno Alves ieri si è riaggregato, quello che mi desta un po’ più di preoccupazione e valuteremo fino all’ultimo sono i giocatori come Scozzarella e Grassi e sono valutazioni che faremo all’ultimo. Ci sono diversi acciacchi, quello che dobbiamo fare domani è mettere in campo chi sta bene perché la partita è importante. Iacoponi? Sta meglio, si è allenato con noi oggi. Gervinho non giocherà dall’inizio, ha fatto solo due allenamenti con il gruppo. Averlo comunque a disposizione per 15-20 minuti è certamente importante. Kurtic? Quello che mi auguro è di portarlo a fare la miglior stagione della carriera, perché ha potenzialità enormi. Quello che mi preme di più è non considerare che è arrivato solo ieri, perché domani in campo non c’è una dinastia”. 

ROMA, FONSECA

www.imagephotoagency.it

“Spinazzola non si è allenato con noi in settimana, ha un virus. Solo oggi si allena con noi, penso che non è nella miglior condizione fisica per giocare dall’inizio questa partita. Cristante è pronto, si è allenato con noi questi giorni: sta bene, non è al meglio ma è pronto per essere convocato. Difesa a tre? Vediamo domani, c’è una possibilità. Kluivert?Penso che la prossima settimana inizierà ad allenarsi con noi. Non è pronto per la Coppa. Dobbiamo fare più gol, ma non sono preoccupato dal numero dei gol di Dzeko o degli altri giocatori. Magari Zaniolo ha segnato più gol degli esterni, ma devo dire che quando io faccio l’analisi della squadra per me è importante che la squadra crei situazioni da gol, la mia è una squadra offensiva che crea molte occasioni da gol e questo è importante”.

SAMPDORIA, RANIERI

www.imagephotoagency.it

“Sono sempre infortuni di contusioni. Per cui, come si fermano questi infortuni? Capitano. Capita a chi fa sport. Abbiamo visto Ferrari, Ramirez e Depaoli. Non dobbiamo fasciarci la testa e pensare questa partita. Come sta Quagliarella? Sta bene. E’ il nostro punto di riferimento, ho fiducia in lui. Determinazione di Thorsby? Sì ma io sono soddisfatto di come i ragazzi siano predisposti all’aggressività e al rispetto dei movimenti da fare. Tutti hanno inalzato il grado di aggressività. Arrabbiato con Gabbiadini? Arrabbiato no. A Manolo ho detto di non preoccuparsi. Hanno creato con Quagliarella occasioni da gol, l’importante è trovarsi e creare opportunità”.

SASSUOLO, DE ZERBI

www.imagephotoagency.it

“Cambierà il Sassuolo domani? Berardi e Locatelli sono infortunati. Marlon, Chiriches e Defrel non ci sono così come Duncan. Cambierà il Sassuolo negli interpreti ma abbiamo una rosa forte. Quando hai a che fare con i giovani bisogna avere la pazienza e la lucidità di accettare i momenti di top come stava vivendo fino a Torino e i momenti di basso. Non è il vero Boga ma è successo anche a Locatelli che non ha giocato per 6-7 partite perché mi dava l’idea di non essere al meglio e poi non ha sbagliato più una partita. E così vale per Traoré, Boga, Rogerio, Marlon, così è stato per Obiang anche se è un po’ più grande d’età veniva da un’idea di gioco diversa e ora ha fatto 3 partite, una meglio dell’altra. Mercato su Duncan? L’ho visto poco in settimana e ho parlato con lui solo con la partita di Genova. Io lo adoro, come calciatore e come ragazzo. E’ qui da tanto tempo. La carriera è sua. Il proprietario è il Sassuolo e non è De Zerbi, io posso dare la mia opinione. I risultati si ottengono con i calciatori. Io ho un’idea ma deve essere corrisposta alla volontà del ragazzo, a cosa bisogna fare sul mercato, a tante cose”.

SPAL, SEMPLICI

www.imagephotoagency.it

Dabo? Sta facendo le visite mediche e sarà disponibile da lunedì. Mi aspetto che metta in campo le sue caratteristiche. Si tratta di un giocatore fisicamente importante, con esperienza e che può fare bene le due fasi. Per il nostro centrocampo ci può portare vantaggi. Sta discretamente, sicuramente non ha giocato molto, ma si è sempre allenato bene. Ci vorrà tempo, ma sta a noi metterlo nelle giuste condizioni. Reca? Non sarà disponibile, ma verrà con noi a Firenze perché voglio farlo riavvicinare al campo e alla squadra. Tornerà a disposizione con l’Atalanta. Felipe pensi possa giocare l’intera partita? Me lo auguro. Si tratta di un giocatore importante per noi. Kurtic? Lui ha chiesto di andarsene. Alla società è andato bene perché la sua vendita ci permetterà di acquisire altri giocatori. Come ha detto Mattioli, noi avevamo l’interesse di tenere gente vogliosa e motivata a raggiungere la salvezza. Lo ringrazio per quello che ha fatto in questi due anni e gli auguro il meglio. Fares e D’Alessandro a che punto sono? Si stanno avvicinando al rientro. Hanno avuto il via libera per rientrare piano piano. Mia auguro che con il gruppo possano allenarsi tra fine mese e l’inizio del prossimo. Bonifazi a Ferrara? Sapete tutta la stima dell’ambiente nei suoi confronti. Sarebbe un ritorno gradito, altre cose non le dico perché al momento non c’è questa probabilità. Parlare di un giocatore che non c’è mi sembra inopportuno. Se poi ci sarà una probabilità, vedremo”.

TORINO, MAZZARRI

www.imagephotoagnecy.it

 

UDINESE, GOTTI

www.imagephotoagency.it

Su de Paul? Non so se l’aspetto del centrodestra o centrosinistra sia determinante, ma Rodrigo si sta vestendo sempre più di questi panni (da mezzala, ndr) che non aveva ancora messo nel campionato italiano. Ho più volte ripetuto che sono soddisfatto della sua partecipazione alle due fasi. Se poi riesce ad aggiungere delle perle come quella di Lecce tanto meglio. Su Okaka? Credo che lui sia entrato in una fase importante della sua carriera nella maturazione. Ha qualità fisiche utilizzate parzialmente nel suo percorso, in virtù di tante situazioni come il carattere spigoloso e istintivo. Alla soglia dei 30 anni è arrivato al punto di maturare un livello superiore di comprensione del calcio. Lui per primo capisce che non dà contributo solo col gol. Ora ti fa trovare prestazione, tanta sostanza. Ti fa trovare pan di Spagna, poi se riesce a metterci anche la ciliegina tanto meglio”.

VERONA, JURIC

www.imagephotoagency.it

Di Carmine come sta? Pazzini titolare? Ha fatto una buona settimana. Pazzini ieri ha avuto vomito e diarrea, vedrò oggi come starà. Kumbulla giocherà ancora sul centro-sinistra? Vedrò, dipende dall’avversario. Pessina può giocare trequartista? Sono i miei dubbi, vedrò oggi in allenamento. Borini è stata una sua idea? Sul mercato ti propongono sempre qualcosa. Prima voglio che sia ufficiale, poi ne parlerò. Tutino? Ha tutto per giocare in Serie A, se non sbaglio Aglietti aveva detto che sarebbe stato meglio giocasse ancora in B, secondo me aveva bisogno di fare ancora esperienza. Mi dispiace non aver inciso su di lui, ma sono sicuro arriverà in Serie A”.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!