Conferenze stampa 11^ giornata | Pirlo: “Ecco come sta McKennie. E su Cuadrado e la difesa dico che…”

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

L’11esimo turno di Serie A è alle porte. Protagonisti anche gli allenatori che, oltre a preparare tutte le gare, si apprestano anche a condividere nelle consuete conferenze stampa della 11^ giornata tutte le informazioni utili per decifrare le probabili formazioni che scenderanno in campo oltre a dare risposte importanti anche per i consigli fantacalcio per i fantallenatori.

Attenzione, dunque, alle parole dei protagonisti di giornata utili per indirizzarvi nelle scelte di formazione e magari risolvere qualche dubbio.

Ad aprire le danze delle conferenze stampa della 11^ giornata è stato De Zerbi, allenatore del Sassuolo. Attesa anche per le parole degli altri allenatori per cercare di captare qualche novità di formazione.

Conferenze stampa 11^ giornata, le parole degli allenatori

ATALANTA, GASPERINI

www.imagephotoagnecy.it

Pasalic non sta bene, anche se è rientrato oggi. Miranchuk non è ancora disponibile, speriamo domani o da lunedì. Ilicic non si è allenato perché aveva mal di gola, per domani non ci sarà. Caldara si sta riprendendo abbastanza bene, ci vorranno altri venti giorni. Ruggeri ha qualche fastidio, difficile convocarlo”.

Muriel? “Ha fatto 18 gol, di cui 13-14 dalla panchina. Ci sono giocatori che hanno questa capacità, con un’immediatezza o esplosività diversa. So che il giocatore preferisce scendere in campo subito. Lui è sempre stato sereno, i primi anni è stato così anche Ilicic. Ora se fai un cambio sia quasi una provocazione. Non è facile, ma per me è un giocatore che vale il meglio per la nostra squadra”.

INZAGHI, BENEVENTO

www.imagephotoagency.it

Non ha rilasciato dichiarazioni

BOLOGNA, MIHAJLOVIC

www.imagephotoagency.it

“Non abbiamo scelte, o gioca Vignato o ragazzo di primavera, gioca Vignato. Si sta allenando bene, Sansone è fuori, partirà dall’inizio. Skov Olsen? Si è fatto male ieri di nuovo, forse stiramento. Ripartirà da zero, non sarà convocato”.

CROTONE, STROPPA

www.imagephotoagency.it

Cigarini e Rispoli non ci saranno, Benali è in forse, si allena a tratti e vedremo domani mattina se schierarlo o meno”.

CAGLIARI, DI FRANCESCO

www.imagephotoagency.it

“Ho recuperato anche Klavan e Ceppitelli, che ha solo 5 o 6 allenamenti con la squadra: potrebbe essere inserito a gara in corso, come Pisacane, ma tra i centrali manca Godin. Simeone sta meglio, non è stato con la squadra per diversi giorni ma mi ha fatto una buona impressione a livello di condizione, è il migliore tra chi ha avuto il Covid. Oggi si è allenato anche Nandez che convocherò, a differenza di Pereiro e Tripaldelli, che ha avuto un problemino muscolare sarà fuori per questa e probabilmente anche per l’altra”.

FIORENTINA, PRANDELLI

www.imagephotoagency.it

Ribery? Tutta la squadra, non solo Franck, avrebbe bisogno di sentire fiducia e calore. Ribery ha sempre vissuto su grandi palcoscenici e soffre più di tutti la mancanza del pubblico. Lui è stimolato a far qualcosa in più, mi fa piacere che stia affrontando bene questa difficoltà, noi siamo con lui. Bonaventura? Sarebbe stato in campo già con il Benevento, per me è un titolare anche quando parte dalla panchina: ha personalità, tempi di gioco ed inserimenti. E’ una vera risorsa per me. Ribery dalla panchina? La sua disponibilità è totale, noi dobbiamo recuperare alcuni giocatori sotto l’aspetto fisico, l’importante è che chi va in campo possa dare il 100%. Callejon? Lui come altri giocatori sono calciatori con caratura interazionale, il dubbio semmai è sulla tenuta fisica e sul minutaggio. Per fortuna oggi posso fare 5 cambi. Josè può essere criticato ma col Genoa ha tirato fuori due palle gol. Castrovilli? Fino a ieri ha fatto un lavoro di recupero, abbiamo uno staff medico e di fisioterapisti eccellente, forse il migliore che abbia incontrato in carriera: Gaetano è sceso in campo con noi ieri e sta molto bene, poi deciderò io se farlo giocare o no”.

GENOA, MARAN

www.imagephotoagency.it

“Vogliamo mettere in campo una di quelle prestazioni che sono riusciti a fare quelli che ci hanno preceduto contro la Juventus. I livelli tecnici vanno sovvertiti con l’atteggiamento e lo spirito di squadra che rispecchiano questi colori. Non ci sarà il pubblico, che darebbe un supporto fondamentale, però dobbiamo far sì che tutto questo calore che sentiamo da parte dei nostri tifosi lo portiamo in campo per fare prestazioni sopra le righe, come serve domani”.

INTER, CONTE

www.imagephotoagency.it

VIDAL “Arturo è ancora out. Ha ripreso a lavorare. Ha avuto un piccolo problema muscolare, chiaramente bisognerà riportarlo nelle migliori condizioni rispettando tempi che non sono lunghi ma vanno rispettati. Per quel che riguarda la reazione, l’uscita dalla Champions è stata dolorosa per me e i calciatori. Ci credevamo. Avevamo rimesso in piedi una situazione che dopo la sconfitta con il Real era diventata molto difficile. Dispiace uscire in questa maniera non riuscendo a fare gol. Ora bisgona metabolizzare e alzare la testa. Il morale non è alle stelle, è giusto ci sia dolore per l’uscita, ma sappiamo che bisogna affrontare subito una partita nella migliore maniera possibile”.

ERIKSEN“Voi vedete Eriksen nella partita giocata, ma il compito di un allenatore è portare tutti a miglioramento. Io sto facendo questo con Christian e lui sa che lavoro con onestà intellettuale cercando di migliorare tutti, sia che si abbia 18 anni che se si tratta di un giocatore calcisticamente più vecchio come Handanovic. Sto lavorando con lui per migliorare alcuni suoi aspetti, a volte ci posso riuscire in maniera più evidente e altre meno, ma il mio compito è essere a disposizione assieme allo staff di tutti i calciatori. Magari con lui ci vorrà più tempo, poi sboccerà e mostrerà il suo talento. Quanto alla soluzione, spesso troviamo chi vuole parare i colpi, ma in campionato abbiamo il miglior attacco. Il problema è che in 180′ con lo Shakhtar non abbiamo concretizzato. Trovare squadre chiuse contro di noi significa che c’è grandissimo rispetto nei nostri confronti, verso il nostro sistema visto che tanti si snaturano per fermarci. Al tempo stesso dobbiamo sapere che dobbiamo essere più cinici e cattivi, le occasioni le devi sfruttare per vincere. Questo non è accaduto con lo Shakhtar nelle due partite”.

JUVENTUS, PIRLO

www.imagephotoagency.it

“Una gara difficile come tutte le gare quando si va in uno stadio così importante. Loro sono una squadra molta brava a difendersi e ripartire, perché hanno giocatori rapidi e di spessore fisico davanti e dovremo esser molto attenti e concentrati a fare la nostra partita. McKennie? Si sta inserendo bene e pian pian sta incominciando a capire l’italiano e riesce ad esprimersi meglio con i ragazzi. È un giocatore con grande corsa e grande voglia con ampi margini di miglioramento, però l’inserimento è una delle sue doti principali sta migliorando ma può fare ancora meglio”.

Cuadrado? Un giocatore importante per noi, ma lo è stato anche per le Juventus passate. È un giocatore che sa fare sia la fase offensiva che difensiva anche se gli rimprovero che tante volte manca di concentrazione e lì deve migliorare, perché non si deve adagiare sulle cose belle ma deve restare in partita per 90 minuti. La difesa? Sta crescendo la voglia di andare in avanti. Quando attacchi in avanti anche le squadre avversarie hanno meno occasioni per venire a giocare davanti, quindi devi essere nella nostra testa di prendere la metà campo avversaria cercando di avere un pressing offensivo, quindi la fase difensiva anche quando siamo nella nostra area deve esser aggressiva e mai passiva e stiamo crescendo”.

LAZIO, INZAGHI

www.imagephotoagency.it

“Non so esattamente ancora come sta il gruppo, soprattutto i giocatori che ho impiegato di più. Ieri abbiamo fatto solo scarico, abbiamo ancora due allenamenti e poi valuterò. Immobile è uno di quelli più affaticati. Nelle ultime due partite è uscito, gli ho risparmiato un po’ di minuti. Bisognerà fare delle valutazioni attente, anche su Luis Alberto, Leiva, Acerbi e Luiz Felipe. Reina o Strakosha? Sceglierò di partita in partita. Sono contento di quello che ha fatto Strakosha negli ultimi anni, è un grande portiere, così come sono contento di Reina. Di partita in partita deciderò, ancora non ho fatto una scelta precisa. Sono soddisfatto di come si stanno allenando, ma non avevo dubbi. Il ruolo di Pereira? Penso che sia un giocatore con tanta qualità. Può fare sia la mezz’ala che la seconda punta, è generosissimo e lo dicono anche i suoi valori fisici. Complice l’assenza di Muriqi ci siamo trovati corti in attacco. Si è inserito nel migliore dei modi nel nostro sistema, sono contento di lui”.

MILAN, PIOLI

www.imagephotoagency.it

Ibra e Kjaer? Stanno procedendo bene con i loro infortuni, la loro intenzione è di tornare il più presto possibile, stanno puntando la gara di mercoledì. Mi auguro di riaverli il prima possibile ma non dobbiamo commettere errori. Stanno bene, i loro allenamenti stanno procedendo molto bene”.

Tonali? “Ha avuto un’estate un po’ complicata, è vero, ma ho visto una crescita costante, ho sempre visto la voglia di migliorare. Non si deve accontentare, ha un matore importantissimo, sia fisico che tecnico. Sono soddisfatto e anche lui, so che può fare ancora meglio ma lo farà, insieme possiamo fare un ottimo lavoro”.

Leao? “E’ molto intelligente ma a volte non trasmette tutta la voglia che dovrebbe avere un ragazzo giovane. E’ molto volenteroso e a volte sembra ciondolare, deve giocare come nel cortile, cercando sempre di fare gol. Sta facendo molto bene, tre settimane fuori non sono poche, deve fare uno sforzo in più ma ci darà grandi soddisfazioni”.

Bennacer? “Isma sta bene, gli abbiamo dato una settimana di allenamenti normali perché il problema lo aveva avuto. Ha lavorato bene, ha recuperato ed è a disposizione”.

Kalulu? “Durante gli allenamenti per via di varie indisponbilità lo avevo provato centrale, aveva fatto buonissime prestazioni, mi ha detto che si trova bene in quel ruolo. Mi è piaciuto, è una bella prova, un jolly difesa ancora più importanti, con possibilità di scelta ancora maggiori”.

NAPOLI, GATTUSO

www.imagephotoagency.it

Non ha rilasciato dichiarazioni

PARMA, LIVERANI

www.imagephotoagency.it

Pezzella è rientrato, Kucka non parte con noi, non ha superato appieno. Giocando ogni ter giorni, quello che voglio è avere giocatori al 100%. Con Kuco abbiamo deciso di fare allenamenti tra domani e lunedì ed essere al 90% col Cagliari”.

Karamoh? “Io quello che ci tengo a dire per Karamoh e i giovani è che lui è tutto l’anno ha giocato i minuti di questa stagione. Ha bisogno di giocare, sbagliare, imparare e capire. Ci vogliamo creare aspettative per far giocare i giovani, poi non si ha la pazienza per aspettarli. Per i giovani il tempo è fondamentale, dobbiamo aiutarlo a crescere perché ha qualità importanti. Essendo un attaccante deve gestire meglio le scelte, quando dribblare, verticalizzare, ma questo glielo darà solo l’esperienza che può fare in campo”.

Inglese? “Roberto sta cercando di recuperare, ha bisogno di giocare. Devo fare delle scelte e fino ad oggi ho premiato Cornelius anche per una condizione migliore. Si giocano il posto, poi ci sono quattro partite in nove giorni e sicuramente l’occasione capiterà per entrambi e poi starà a loro mettermi in difficoltà”.

ROMA, FONSECA

www.imagephotoagency.it

Veretout e Pellegrini? Sì, hanno recuperato. Si sono allenati ieri e oggi con la squadra, si sono allenati bene e giocheranno domani. Le condizioni di Smalling? Chris si è fermato tanto tempo e deve ancora trovare la condizione migliore, sono stati importanti i 45 minuti giocati a Sofia per recuperare la condizione fisica e la fiducia. In questo momento però deve ancora migliorare prima di tornare a fare 90 minuti. Pau ha sempre lavorato bene, giocando in Europa League. Sta lavorando per ritornare a giocare, domani giocherà lui. Mancini? Vediamo, sta lavorando bene, dobbiamo valutarlo durante la settimana, ma io sono fiducioso che Mancini possa recuperare brevemente. Come sta Dzeko? Sta meglio, sta recuperando la condizione fisica migliore. Abbiamo avuto la necessità di farlo giocare quando ancora non era al massimo, ma adesso sta recuperando e in allenamento si vede che sta molto meglio”. 

SAMPDORIA, RANIERI

www.imagephotoagency.it

“Quando si gioca ogni tre giorni devi essere super concentrati in quello che fai e lasciarti alle spalle la partita giocata, qualsisia sia stato il risultato. Lo abbiamo fatto l’anno scorso molto bene, dobbiamo rifarlo anche quest’anno”

SASSUOLO, DE ZERBI

www.imagephotoagency.it

Abbiamo ancora fuori Caputo, Defrel e Chiriches. Vediamo se riusciamo a recuperarli prima della sosta natalizia. Sono giocatori determinanti e non voglio rischiare di perderli per un lungo periodo. Stiamo pagando le assenze.

Djuricic ancora punta? Domenica, in quel ruolo, ha fatto benissimo, ma anche Raspadori quando è entrato ha fatto bene. Cambi? Sì, può essere, qualcuno lo vedo appannato e come dico sempre abbiamo la rosa ampia e omogenea. Già da domani potremo vedere qualche cambio quindi, sì. È giusto capire come stanno gli altri e tirare il fiato”.

SPEZIA, ITALIANO

www.imagephotoagency.it

“La gestione che stiamo cercando di fare, soprattutto con quelli reduci da acciacchi, infortuni e problematica. E’ la gestione che penso sia corretta. Adesso Pobega e Verde stanno bene. Saranno della trasferta, saranno a disposizioni. Sono due giocatori di valore e sono due giocatori in più rispetto all’ultima partita. La gestione è uguale per tutti, sanno che in qualsiasi situazione fisica non al 100% verranno gestiti tutti alla stessa maniera. Ed è capitata anche a Verde e Pobega”.

TORINO, GIAMPAOLO

www.imagephotoagency.it

“A Milano avevo optato per Bremer terzo di sinistra perché li la contrapposizione era fisica, di uno contro uno perché al cospetto c’era Lukaku. La seconda partita contro la Samp, che giocava con un attaccante, ho optato per un braccetto palleggiatore, e li ho scelto Rodriguez. Con la Juventus, dove non c’era Morata, ho optato per due palleggiatori, Lyanco e Rodriguez. Io le scelte le faccio in base alla partita, in funzione degli avversari, ma con un occhio sempre al voler giocare. Poi ritengo che i sei difensori di cui dispongo siano tutti meritevoli di poter giocare, e quindi voglio tenerli tutti in caldo. Poi ovviamente ogni allenatore fa le sue scelte. Segre ha sbagliato, ha commesso un’ingenuità, l’ha accusata, io ci ho parlato e dovrà imparare dai suoi errori, però vi garantisco che è un ragazzo sano, serio nel lavoro, fa le cose per bene, quindi è importante che lui abbia capito di aver sbagliato, ma adesso non c’è da crocifiggerlo. La contestazione è figlia dei risultati, ma l’insoddisfazione è anche nostra. In panchina avevo tre difensori per tre difensori, non un cambio utile a meno che non si facesse male un difensore, poi avevo due giocatori con il recupero da Covid senza nessun allenamento, e Lukic che aveva fatto un solo allenamento. E poi avevo in panchina Bonazzoli, Edera ed il ragazzo Vianni”.

UDINESE, GOTTI

www.imagephotoagency.it

“Stiamo recuperando giocatori che iniziano ad allenarsi con continuità, anche se pure domani ci saranno delle defezioni. La vera differenza non sta nei giocatori che sono a disposizione, ma nell’averli nelle migliori condizioni. Per alcuni ci sarà da aspettare ancora un po’. Deulofeu vista l’assenza di Forestieri? Può essere una soluzione sia dall’inizio sia a gara in corso”.

VERONA, JURIC

www.imagephotoagency.it

“Strafelice per Zaccagni. Abbiamo fatto tante cose buone in attacco, sbagliando tanti gol. Di partita in partita, a seconda degli avversari, cerchiamo di trovare il modo di colpirli al meglio. Di Samuel sono soddisfatto. Lui vive per il gol, e ultimamente gli è andata veramente male: avrebbe potuto anche segnare sei o sette gol. Vediamo se sarà titolare, abbiamo tante partite. Dimarco terzo è riproponibile? Ha un piede fantastico, adesso ha trovato continuità. Può fare anche il terzo, poi dipende dalle partite. Quando ci sono lui, Zaccagni e Lazovic quella catena diventa forte, ma devono stare tutti bene. Magnani è recuperato, Lovato anche. Hanno fatto una settimana finalmente normale. Dawidowicz sta bene e sta trovando continuità, e c’è l’opzione Dimarco. Posso sceglierne due più lui o tutti e tre con Dimarco quinto. Lazovic per me è stato il nostro miglior giocatore lo scorso anno, era devastante. In questo momento, dopo l’infortunio e il Covid, non è ancora a quei livelli. Secondo me ha bisogno di allenamenti e di serenità, adesso vediamo se gioca domani. Lui ha bisogno di ritrovare la condizione. Kalinic non credo nemmeno sabato, magari l’ultima se tutto va bene. Oggi ha fatto allenamento Gunter, che è di nuovo disponibile. Vieira deve pazientare un po’, spero di averlo dopo la sosta. Salcedo? Lui ha caratteristiche particolari. In allenamento non ruba l’occhio come in partita, perché è molto competitivo. Ha un grande stacco e voglia di vincere, per domani è un’opzione”.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!