Conferenze stampa 10^ giornata | Semplici: “Igor e Kurtic recuperati. Su Di Francesco e Paloschi…”

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Un nuovo turno di Serie A è immediatamente alle porte e lo fanno anche gli allenatori che, oltre a preparare tutte le gare, si apprestano anche a condividere nelle consuete conferenze stampa 10^ giornata tutte le informazioni utili per decifrare le probabili formazioni che scenderanno in campo oltre a indirizzare i consigli fantacalcio per i fantallenatori. Attenzione alle parole dei protagonisti di giornata per togliersi qualche dubbio in vista del momento più ansioso per i fantallenatori: schierare la formazione al fantacalcio.

Ad aprire le danze delle conferenze stampa 10^ giornata è stato Corini. Attesa anche per le parole di Sarri, Conte e Ancelotti per cercare di capire qualche novità di formazione, dopo i pareggi. Ecco allora tutte le conferenze stampa della 10^ giornata.

Conferenze stampa 10^ giornata, le parole degli allenatori

ATALANTA, GASPERINI

www.imagephotoagency.it

“Vediamo oggi, abbiamo avuto pochissimo tempo ma vale per tutti. Oggi questo allenamento diventa decisivo per le scelte di domani, c’è qualcosa da valutare, Palomino e Masiello sono in dubbio”

BOLOGNA, MIHAJLOVIC

www.imagephotoagency.it

Bani? Ci fa molto piacere, anche per il fatto che abbia trovato il gol e che quindi ci può dare una mano in tal senso. Non è proprio una scoperta perché sin dall’inizio è stato ben accolto dal gruppo e si è inserito benissimo. Denswil? Io credo che stia lavorando bene e tutti noi siamo molto tranquilli. Siamo convinti che presto tornerà a far vedere le sue qualità. Questo è un gruppo molto valido”.

BRESCIA, CORINI

www.imagephotoagency.it

Balotelli e Donnarumma possono giocare insieme, a prescindere dalle caratteristiche devo valutare globalmente la situazione privilegiando alcuni aspetti rispetto ad altri. I giocatori più bravi vanno contestualizzati in base a tanti fattori. Gli aspetti da valutare sono tantissimi, cerco di usare i giocatori nel modo migliore. Poi ognuno può avere le sue idee. Chancellor? Da un primo esame ha uno stiramento al flessore, vedremo poi quale sarà la valutazione, difficile vederlo in queste tre partite. Gli infortuni? Oggettivamente siamo stati penalizzati, due centrali difensivi sono fuori. Dessena è importantissimo sotto molti punti di vista, la sua perdita sicuramente ci penalizza. Se qualcuno vuole avere una lettura ampia deve valutare anche questo, cerco di uscire da questo periodo nel miglior modo possibile con i giocatori che ho a disposizione”.

CAGLIARI, MARAN

www.imagephotoagency.it

Rolando Maran non parlerà in conferenza stampa.

FIORENTINA, MONTELLA

www.imagephotoagency.it

“Farete ricorso per la squalifica di Ribery? No. Ha sbagliato. Non credo sia opportuno fare ricorso, la società non lo ha creduto e io sono d’accordo. Chiesa può giocare anche tre partite a settimana, lavora tanto ma ha capacità di recupero da grandissimo calciatore. Qualcosina a centrocampo cambierò, ma non dico di più. Vlahovic sta meglio di Pedro ma deve completarsi nella gestione della partita, Boateng ti dà altre garanzie nella lettura delle situazioni. Di più non dico”.

GENOA, THIAGO MOTTA

Kouamé? E’ un giocatore di una rosa ampia e di qualità, sono convinto che potrà dare una mano alla squadra. Non importa dove gioca ma deve avere la stessa mentalità. Radovanovic? Può giocare sia a centrocampo che dietro. Il cambio non è stato perchè ha fatto male ma perchè avevo bisogno di un cambio più offensivo. Come ha visto Agudelo e Gumus? Bene perchè hanno fatto una buona partita come tutti. Il Brescia ora è passato, dobbiamo lavorare in vista della prossima partita con la Juve”.

INTER, CONTE

www.imagephotoagency.it

Antonio Conte non parlerà in conferenza stampa. Nelle prossime ore presenterà la sfida contro il Brescia ai microfoni di “Inter Tv”.

JUVENTUS, SARRI

www.imagephotoagency.it
“Pjanic non ha lesioni ma vediamo. Ieri non era in condizioni di poter giocare, come Higuain, che è uscito da un impatto violento. Ieri non è era ancora a posto, vediamo la situazione oggi. Bentancur ieri ha fatto allenamento, Douglas Costa rientra da 45 giorni di inattività e ha fatto solo un allenamento, vediamo se sarà disponibile per un piccolo spezzone. Bernardeschi? Sta bene, non può essere l’emblema degli errori di Lecce. Ha sbagliato tutta la squadra, non solo lui. De Ligt e Bonucci a riposo? Tutti i giocatori hanno bisogno di riposare, ma in questo momento il riposo non glielo dò. Senza Gonzalo diventa difficile pensare a un 4-3-3. Prima vediamo i giocatori a disposizione, poi vediamo”

LAZIO, INZAGHI

www.imagephotoagency.it

“A ora ho poche notizie, ieri abbiamo fatto solo scarico. Ho visto sul campo solo quelli che non hanno giocato a Firenze. Tra oggi pomeriggio e domani mattina dovrò capire tante situazioni, dopo Glasgow era uguale. Bisogna vedere come hanno assorbito la fatica i ragazzi. Immobile e Leiva hanno degli acciacchi, bisogna valutarli bene. Ha tanta voglia e capisce velocemente. Può fare bene il quinto, ma ha bisogno di tempo. Adesso con il rientro di Lukaku, in qualche esercitazione, può capitare che faccia la mezz’ala. Ma sono contento di lui, è un ragazzo che cerca di imparare ed è molto positivo. Sergej era molto stanco dopo Glasgow. Ho messo Parolo perché la Fiorentina è forte sui calci piazzati e non volevo abbassare la squadra proprio a livello di centimetri. Avevo anche le opzioni Cataldi e Berisha. Berisha? Si sta proponendo e allenando nel migliore dei modi. Il problema è che in quel ruolo ha tanta concorrenza. Milinkovic, Luis Alberto e Parolo sono i titolari, Cataldi è in crescita e Lulic e Jony possono essere utilizzati lì. Deve cogliere al massimo ogni occasione, ma non posso rimproverargli nulla, è un ottimo professionista. Sempre Immobile sul dischetto? Lui è il nostro rigorista. A Bologna non c’era, avrebbero potuto calciare Luis Alberto, Jony o Correa. A Firenze Caicedo ha chiesto il rigore a Immobile, che ha un grandissimo cuore e non si è sentito di dirgli no. Una cosa simile era accaduta anni fa con Keita”.

LECCE, LIVERANI

www.imagephotoagency.it

“Quando giochi tre gare in una settimana e con un allenamento ancora da disputare domani mattina è normale che in questo momento non ci siano molte certezze. Come ho detto alla squadra in questo trittico ci sarà spazio per tutti. Nel nostro spogliatoio ogni partita è una montagna da scalare e sarà così anche per la gara di domani con la Sampdoria, che dispone di giocatori di qualità e del capocannoniere dello scorso campionato. Se faremo una gara al 110% avremo delle possibilità di fare risultato. Non dare continuità di risultati vorrebbe dire sprecare i due pareggi ottenuti con Milan e Juventus. Dovremo andare a Genova con l’umiltà di una squadra che non vuole retrocedere, con fame e cattiveria e con la nostra qualità”

 

MILAN, PIOLI

www.imagephotoagency.it

Che problema ha Suso? Non ho dubbi sulla qualità di Suso, però è sbagliare ricondurre le difficoltà del Milan su un solo giocatore. Tutti devono dare qualcosa in più. Kessie ha la postura giusta? Vogliamo la superiorità numerica da dietro, con una costruzione semplice. Domenica con la Roma dal punto di vista tecnico ci siamo mossi poco senza palla, non diamo le soluzioni giuste al compagno. Bennacer un’arma in più? Recuperiamo anche Bonaventura, a parte Caldara e Rodriguez, tutti gli altri sono disponibili e ho qualche soluzione in più. Bennacer è una di queste, credo che cambierò qualcosa rispetto alla gara contro la Roma. Nella mia idea di calcio non c’è un sistema di gioco preferito. Col tempo si capiscono le caratteristiche principali e i giocatori più forti, cercando di metterli nelle posizioni migliori. Per ora rimaniamo concentrati molto su questa partita e sulle prossime due prima della sosta. Dopo quella sosta possiamo pensare a qualcosa di diverso. Paquetà? Non gli sta mancando la voglia, ma deve essere più incisivo”.

NAPOLI, ANCELOTTI

www.imagephotoagency.it
Carlo Ancelotti non parlerà in conferenza stampa.

PARMA, D’AVERSA

www.imagephotoagency.it

“La partita di San Siro va accantonata, non deve esserci una prova di maturità, ci deve essere una squadra che deve fare risultato contro una diretta concorrente. Contro il Verona c’è da interpretare la partita nel migliore dei modi. La partita di sabato va accantonata, domani ci aspetta una gara molto più difficile rispetto a quella di San Siro. Cambi? Valuteremo il recupero dei ragazzi tra oggi e domattina farò delle valutazioni. Sappiamo le loro caratteristiche, concedono poco nel giro palla, sono bravissimi ad aggredirti in avanti; quindi non è una gara semplice e dobbiamo fare di tutto per fare un risultato positivo. Domani al di là della tattica e pur sapendo come giocano, alternando il 3-4-2-1 o il 3-4-1-2, quello che conta è la voglia di portare a casa”

ROMA, FONSECA

www.imagephotoagency.it

“Come nasce l’intuizione di Mancini a centrocampo? Ho pensato che ci servisse un giocatore aggressivo in questa posizione. Tra i difensori centrali che abbiamo lui è bravo anche nella costruzione e ho pensato fosse la miglior soluzione. Florenzi? Lui è il nostro capitano ed è un bravissimo giocatore, ma con il Milan e con il Gladbach ho pensato ad altre soluzioni per la squadra. Giocherà in futuro e non è un problema. Come sta Mkhitaryan? Sta migliorando, è un processo lento. Dobbiamo aspettare più giorni per recuperarlo. Kolarov può riposare? No. Under? Devo dire che è pronto, ma non per giocare dall’inizio. La sua condizione fisica non è ottimale. Può giocare in diverse posizioni, è importante perché è veloce e ci da profondità. Può essere importante in molti momenti. Insisterà su Pastore e Perotti? Qui nessuno può riposare (ride, ndr). Non sto pensando di cambiare molto. Hanno fatto una buona partita con il Borussia e con il Milan”.

SAMPDORIA, RANIERI

http://www.imagephotoagency.it

Claudio Ranieri ha parlato ai microfoni dei canali ufficiali della Sampdoria: “Il Lecce è una squadra ben organizzata, sarà una gara difficile, ma faremo del nostro meglio. Non c’è pessimismo, dobbiamo stare calmi e fare del nostro meglio, perchè è chiaro che la Sampdoria non è abituata a questa posizione di classifica. Domenica ho vista una buona Samp, ad un certo ho messo Caprari perchè ho avuto l’intuizione che la potessimo vincere, poi l’episodio del calcio d’angolo ci ha condannato. Non dobbiamo abbatterci al primo ostacolo, non è una gara decisiva, mi aspetto una Samp che sappia reagire. Vedo un grosso spirito di reazione. Domani parlerò con i giocatori, valuterò i più affaticati e poi deciderò la formazione”

SASSUOLO, DE ZERBI

www.imagephotoagency.it

Djuric sta lavorando bene. Quelli che hanno giocato venerdì hanno ripreso ad allenarsi ieri con me. La classifica non è bellissima, abbiamo una gara in meno ma non è una sfida semplice. Oggi abbiamo 9 punti e dobbiamo rialzarci velocemente, non possiamo rilassarci. Infortunati? Possono recuperare per tifare. Bourabia, Chiriches, Mazzitelli, Ferrari, Rogerio, Pegolo sono fuori, più Magnanelli squalificato e dovrebbe essere così anche a Lecce, inutile piangere. Cambieremo qualcosa. Non possiamo fare grandi cambiamenti perché le caratteristiche dei giocatori sono l’aspetto che io vado a rispettare principalmente e anche perché non ci sono molti giorni per preparare la gara. Ci sarà qualcosa di diverso ma non in maniera eccessiva.I principi sono quelli, del sistema di gioco mi interessa poco o niente, mi interessa cercare di mettere i migliori, quelli che determinano, anche un difensore, nelle zone che loro riconoscono, dove possono sentirsi più sicuri”.

 

SPAL, SEMPLICI

www.imagephotoagency.it

Kurtic e Igor? Le condizioni sono buone. Erano usciti per due contusioni a livello muscolare e li avevo tolti per precauzione. Ora hanno recuperato e sono a disposizione. Paloschi titolare? Abbiamo diversi ex. Sarà un aspetto da valutare, perché si è fatto trovare pronto contro il Napoli, dopo tanto tempo che non giocava. Lui potrà essere una delle armi da utilizzare, vedremo domani sera quali saranno le mie scelte. Di Francesco? Si tratta di un infortunio che sapevamo potesse durare due mesi. In questo momento siamo in vantaggio sui tempi. Lui sta bene e si sta allenando, ma bisognerà aspettare dopo la Sampdoria per vedere quando schierarlo. Jankovic? Ha avuto anche lui un problema fisico, ma la prossima settimana sarà di nuovo recuperato”.

TORINO, MAZZARRI

www.imagephotoagency.it

Walter Mazzari non parlerà in conferenza stampa.

UDINESE, TUDOR

www.imagephotoagency.it

Come sta Lasagna? Oggi nessuno sta bene ma domani dovranno essere tutti al top. Per quel che riguarda Kevin è un fuoriclasse nell’attaccare lo spazio. Quando riesce a scattare, come ha fatto con Fiorentina, inter e Milan è pericoloso. È arrivato spesso davanti al portiere ma non è riuscito a segnare”.

VERONA, JURIC

www.imagephotoagency.it

Veloso? Recupera, sarà in campo. Ci è mancato sui piazzati, potevamo essere più pericolosi. Con il Sassuolo qualcosa l’abbiamo concesso, per fare bene qualcosa dovevamo lasciarlo. Il Parma gioca diversamente, ma hanno una velocità davanti spaventosa. Proveremo a stare attenti per non subire in contropiede. Gioca Stepinski? Non lo so ancora. Le concorrenti vanno forte? Lo sapevamo, ci rimane un po’ di rammarico perché potevamo avere più punti. Soltanto con i pali. Ma è quello che è, dobbiamo continuare così, per me l’importante è che la squadra renda così. Non dobbiamo abbassare il livello”. Due attaccanti contemporaneamente? È sempre più o meno lo stesso. Con due attaccanti puri non creiamo. Non abbiamo giocatori che creano per loro. Mi piace avere uno che crea un po’, due così fermi davanti… Se hai Llorente e Tevez della Juve è un’altra cosa”.

 

 

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!