Napoli, Ancelotti: “Gara da non sottovalutare. Rotazioni? Gioca Chiriches”

www.imagephotoagency.it

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Il Napoli si prepara alla gara di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League contro lo Zurigo. La squadra di Ancelotti viene da uno 0-0 pesante in campionato perché non le permette di mantenere “corte” le distanze con la Juventus capolista che vola in Serie A. Un aspetto che in conferenza stampa Ancelotti ha voluto sottolineare oltre che parlare della gara di domani.

L’allenatore del Napoli ha parlato, oltre che dell’importanza di vincere domani, anche delle scelte di formazione e della difficoltà del napoli di trovare la via della rete quest’anno. Nella conferenza stampa con Ancelotti è intervenuto anche il portiere del Napoli, Alex Meret. L’ex Spal ha parlato della sua crescita e ha ringraziato Ospina e Karnezis “due portieri di esperienza che mi stanno facendo crescere tanto”. Oltre a questo ha parlato anche del paragone con Donnarumma spiegando di non sentirsi inferiore al numero 1 delo Milan.

Tanti i temi toccati nella conferenza stampa di Ancelotti alla vigilia del ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League contro lo Zurigo. Sfida che al momento vede il Napoli favorito per il passaggio del turno dato che, all’andata, è riuscito ad imporsi, in trasferta, col risultato netto di 3-1.

Conferenza stampa Ancelotti per Napoli-Zurigo

LA SFIDA DI DOMANI –La squadra sta giocando un buon calcio e abbiamo voglia di segnare: questi sono i motivi per cui vedere Napoli-Zurigo. Anche perché nel calcio tutto può succedere e la partita non va sottovalutata. Non devo dir nulla ai tifosi: la squadra sta facendo il massimo“.

DIFESA – “La difesa? L’aspetto difensivo mi soddisfa molto, cerchiamo di fare pressione alta e anche gli attaccanti stanno lavorando bene. Se la difesa ha raggiunto solidità è grazie anche al lavoro di squadra. Domani farò un po’ di rotazione: giocherà Chiriches“.

LA FASE OFFENSIVA – “Chi fa l’attaccante sa che ci sono momenti di alti e bassi. Ci sono stati periodi in cui Milik andava bene e Mertens peggio e viceversa. Non è solo una questione di attaccanti. È un problema generale, nei passaggi, nei movimenti e nell’attenzione. Non ci sono particolari alchimie per risolvere questa situazione.Ci sono state delle situazioni in cui i centrocampisti sono andati vicini al gol, mi aspetterei qualche rete in più così come qualche movimento fatto meglio dagli attaccanti e dagli esterni”.

LA STAGIONE DEL NAPOLI – Voto al Napoli? Questa squadra al momento è da 7, spero di poter dare un voto più alto alla fine. Nessun 5 a livello di squadra, magari a livello individuale qualche prestazione è stata un po’ sottotono, spero che non ci siano bocciati. In Italia c’è una squadra che ha dominato e tutte le squadre devono cercare di avvicinarsi dal punto di vista tecnico. La Juve in campionato viaggia come nessuna in Europa ma non cambierei la struttura del campionato con playoff o altro. Credo nella crescita graduale di ogni società”.

 

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!