Juventus, Allegri: “Perin e Cancelo titolari. Pjanic? E’ in mano a Cristo”

www.imagephotoagency.it

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Una gara difficile e importante per la Juventus che affronterà domani il Bologna di Sinisa Mihajlovic. Una squadra da non sottovalutare e che con l’allenatore serbo ha fatto vedere di potersela giocare con chiunque e la squadra di Allegri viene da un pesante ko in Champions League che può aver minato le sue sicurezze. Nella conferenza stampa Allegri, alla vigilia del match, ha parlato di Champions ma non solo.

Come sempre non è stato avaro di indizi per quello che riguarda la probabile formazione dei bianconeri domani. In conferenza stampa Allegri ha svelato di avere qualche dubbio di formazione, ma di pensare a schierare probabilmente Perin dal 1′ così come Joao Cancelo; spazio anche alla condizione generale della squadra. Ecco le sue parole.

La conferenza stampa di Allegri pre Bologna

SULLA CHAMPIONS LEAGUE – “Al 79′, dopo un secondo tempo non bellissimo, anzi, brutto, abbiamo incassato due reti. Nella partita di ritorno dobbiamo assolutamente fare meglio. Ma questo non vuol dire che la squadra stia facendo una stagione bruttissima. Perché abbiamo vinto la Supercoppa, siamo usciti dalla Coppa Italia dopo averla vinta per quattro anni di fila e ora c’è la Champions. Ci dobbiamo preparare con serenità e nel frattempo tuffiamoci sul campionato”.

LA CONDIZIONE DELLA SQUADRA – “Ho due centrocampisti e mezzo a disposizione. Perché Pjanic è mezzo ‘morto’. Dobbiamo fare con quello che abbiamo. Domani gioca Perin, Pjanic è in mano a Cristo e non so in che condizione lo trovo, devo valutare se far giocare o riposare Chiellini. Ronaldo? Può darsi che giochi come Dybala e Mandzukic e che ci metti in mezzo Bernardeschi. Cancelo? Domani gioca, non so dove ma giocherà”.

DOUGLAS COSTA – “Una volta ha preso quattro giornate, una volta prende uno per strada. Quando è pronto gioca”.

IL SUO FUTURO – “Non pensiamo a quello che succederà. A fine stagione vedremo cosa siamo riusciti a portare a casa. Vincere il campionato non è semplice, non è che lo Scudetto ce lo regalano. L’anno scorso avevamo 4 punti in meno, il Napoli 10 punti in più. Il mio futuro è il campionato e la Champions”.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!