Sentenza definitiva: Fabrizio Miccoli condannato a 3 anni e 6 mesi di carcere

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Condanna Miccoli – Si apriranno a breve le porte del carcere per Fabrizio Miccoli. L’ex giocatore, nella giornata odierna, è stato infatti condannato dalla seconda sezione della Cassazione a 3 anni e 6 mesi di carcere. 

Stando a quanto si legge nella sentenza, Miccoli circa 10 anni fa commissionò un’estorsione aggravata dal metodo mafioso a Mauro Lauricella, figlio del boss della Kalsa Antonino detto “u scintilluni” (già condannato a sua volta in via definitiva a 7 anni di carcere). Il motivo? Recuperare 12 mila euro dall’imprenditore Andrea Graffagnini.

Accolta quindi la richiesta del sostituto procuratore generale della Suprema Corte, Fulvio Baldi il quale aveva chiesto ai giudici di non accogliere il ricorso presentato nelle scorse settimane dal legale di Miccoli. Il quale, ora, dovrà scontare la pena detentiva: alla luce di quanto emerso, infatti, la normativa in vigore non prevede soluzioni alternativa alla reclusione.

Condanna Miccoli, per l’ex giocatore si apriranno le porte del carcere

Si chiude quindi nel peggiore dei casi la questione per l’ex capitano del Palermo il quale in carriera ha vestito anche le maglie della Ternana, del Perugia, della Juventus, della Fiorentina, del Benfica, del Lecce ed infine del Birkinkara dove poi si è ritirato al termine della stagione 2014/2015.

Per lui, 227 reti e 77 assist in 620 presenze in tutte le categorie in cui ha giocato. Numeri, però, ormai cancellati dalla vicenda e dalla sua ormai nota frase contro il giudice Giovanni Falcone, definito “un fango”. Parole di cui Miccoli si pentì subito pubblicamente. Ora lo aspetta il carcere, all’interno del quale avrà modo di riflettere su quanto accaduto.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!