Consigli Fantacalcio | 5 sorprese e 5 scommesse della 38^ giornata

www.imagephotoagnecy.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Chi schierare al Fantacalcio 38^ giornata – Siamo finalmente giunti alla resa dei conti per quanto riguarda il campionato di Serie A. Va in scena la 38^ e ultima giornata della massima serie, con gli ultimi verdetti da emettere. Attenzione massima anche in chiave fantacalcio, motivo per cui ti consigliamo di dare uno sguardo alle probabili formazioni.

La nostra redazione si è già incaricata di proporti tutti i giocatori consigliati per il turno in programma nel weekend. Più in generale, è sempre meglio andare a leggere i consigli sul fantacalcio, per tenersi sempre aggiornati sulle ultime novità in arrivo. Occhio sempre alle sorprese e alle scommesse da mandare in campo.

Con sorprese si intendono quei giocatori che solitamente vengono lasciati in panchina dai fantallenatori, ma che potrebbero regalare soddisfazioni in questo specifico turno di campionato. Le scommesse sono invece quei calciatori solitamente portatori di buoni voti, ma impegnati in partite complicate e quindi bisognosi di un’attenta valutazione.

Chi schierare al Fantacalcio 38^ giornata: 5 sorprese e 5 scommesse

Top 5 sorprese

www.imagephotoagnecy.it

Politano (Napoli)

Anche per l’ultima giornata l’ex interista si gioca il posto a destra con Lozano. Ma anche se dovesse partire dalla panchina, il suo apporto contro il Verona è assicurato. Partendo dall’alto di nove gol e tre assist, ai quali si aggiungono 35 dribbling riusciti e 30 passaggi decisivi.

El Shaarawy (Roma)

Il Faraone vuole approfittare dell’ultima giornata per sbloccarsi in questa stagione di ritorno nella Capitale. Finora gli sono mancati gol e assist, ma la gara sul campo dello Spezia – per un ligure doc come lui – potrebbe essere un’occasione speciale.

Traore (Sassuolo)

L’ivoriano si gioca una maglia sulla trequarti per la gara contro la Lazio. Anche quando è entrato dalla panchina ha saputo dare il suo contributo, con i numeri che come sempre non mentono: 5 reti e due assist (non male per un rincalazo) a cui si aggiungono 50 dribbling riusciti e 66 palle toccate in area.

Vecino (Inter)

L’uruguaiano conclude da titolare una stagione per lui costellata da infortuni e problemi di varia natura. Contro la Roma ha segnato l’unico gol del suo campionato e promette di ripetersi contro l’Udinese. Anche per mettersi in mostra in vista di un mercato da protagonista.

Gabbiadini (Sampdoria)

Ultima giornata con ballottaggio incorporato per l’attaccante di scuola atalantina, che ha saputo comunque dire la sua quest’anno. L’annata in blucerchiato parla di due reti e altrettanti assist in 15 presenze (6 delle quali da subentrato) a cui si aggiungono 33 duelli vinti e 23 palle recuperate.

Top 5 scommesse

www.imagephotoagency.it

Gervinho (Parma)

Per lui potrebbe arrivare domenica l’addio al Parma e al calcio italiano. Perciò potrebbe arrivare una chiusura in bellezza della sua avventura in Emilia. A Genova l’ex romanista vuole ritoccare le sue stats: solo cinque reti fin qui, perciò la voglia di riscatto è tanta.

Vignato (Bologna)

Il fantasista è una delle armi a sorpresa che Mihajlovic vuole opporre alla Juventus per darle fastidio nella corsa Champions. L’ex clivense ha fatto bene fin qui: in 30 presenze (di cui 20 partendo dalla panchina) ben quattro assist oltre a 21 dribbling riusciti e 22 passaggi decisivi.

Kalinic (Verona)

Il bomber croato si sta riprendendo quello spazio che solo gli acciacchi gli hanno negato. Il suo Verona chiude la stagione a Napoli, contro una squadra che si gioca il quarto posto, ma all’ex viola potrebbe non importare. Finora per lui appena due gol, ma anche 59 duelli vinti e 41 palle toccate in area.

Saponara (Spezia)

Anche l’ex empolese sta sfruttando il finale di stagione per rilanciarsi. Quello segnato al Torino è il secondo gol di un campionato difficile, con appena 11 presenze. Non mancano i buoni numeri però: 39 duelli vinti e 15 falli procurati, per un giocatore guardato sempre con un occhio di riguardo.

Pereyra (Udinese)

Chiudiamo con El Tucuman, ovvero una delle armi più affilate per l’Udinese nella sfida ai campioni d’Italia neo-eletti. L’argentino proverà a fare bene contro una squadra piena zeppa di sudamericani. E poi ci sono i numeri che parlano per lui: 4 gol e 5 assist non sono male, specie se aggiunti a 36 dribbling riusciti e 116 duelli vinti.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!