Napoli, ufficiale la cessione di Manolas. Rugani e Fazio nel mirino di De Laurentiis

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Cessione Manolas – Tutto fatto. Hanno trovato conferma le indiscrezioni di ieri relative ad un possibile trasferimento di Kostas Manolas all’Olympiacos. Il giocatore nella giornata odierna ha infatti svolto le visite mediche con il club biancorosso che poi, attraverso i propri canali social, ha ufficializzato l’operazione.

Il difensore, che al Napoli percepiva oltre 4 milioni, pur di lasciare immediatamente l’Italia e tornare in patria ha deciso di ridursi lo stipendio: in particolare, ne guadagnerà 2,5 più uno di bonus legato a determinati obiettivi stagionali. Si conclude quindi la sua esperienza nel club azzurro, al quale andranno circa 3 milioni.

“L’accordo per la cessione sarà formalizzato e diverrà efficace con l’apertura della finestra di mercato di gennaio 2022” si legge nella nota diramata dal Napoli, che ora inizierà a valutare una serie di nomi con i quali sostituirlo e rimpolpare il pacchetto difensivo a disposizione del tecnico Luciano Spalletti.

Cessione Manolas, il Napoli pensa al suo sostituto

Con tutta probabilità si cercherà un elemento che accetti di buon grado di fare panchina e che possa dare un contributo importante nelle partite in cui verrà chiamato in causa. Manolas, infatti, in questi mesi ha di fatto rappresentato la quarta scelta per l’allenatore: per lui appena 7 presenze, di cui 4 in Serie A e 3 in Europa League per un totale di 486 minuti trascorsi nel rettangolo di gioco.

In particolare, un nome che piace molto è quello di Daniele Rugani della Juventus. L’ex Empoli, finora, è stato impiegato con il contagocce da Massimiliano Allegri (4 apparizioni) e nelle prossime settimane è probabile che si metta alla ricerca di un’altra sfida da affrontare.

Cessione Manolas, nel mirino c’è Fazio della Roma

In alternativa, resta viva la pista che porta a Federico Fazio: l’argentino è stato tra i primi giocatori che José Mourinho ha voluto epurare, escludendolo dal proprio progetto tecnico. In questi mesi è rimasto quindi ai margini, con il direttore generale Tiago Pinto che proverà a trovargli una sistemazione adeguata.

Al Napoli, nel caso in cui l’operazione dovesse andare in porto, ritroverebbe Juan Jesus il quale ora sta approfittando dell’assenza dell’infortunato Kalidou Koulibaly per ritagliarsi uno spazio importante. Infine, nel mirino c’è pure Armando Izzo che sta vivendo una stagione tribolata al Torino (lo segue pure il Milan). Work in progress quindi in casa Napoli: il restyling della difesa è alle porte.