Aubameyang arriva in Serie A: rottura totale con l’Arsenal

Cessione Aubameyang – Sono ai ferri corti Pierre-Emerick Aubameyang e l’Arsenal, che in queste ore sta valutando addirittura l’idea di cederlo già nella finestra invernale del mercato. Ma cosa è accaduto esattamente? Il motivo alla base dei recenti contrasti tra le parti, al momento, non è stato reso noto tuttavia di recente il tecnico Mikel Arteta ha parlato di “motivi disciplinari”.

La frattura risulta piuttosto grave, come dimostrato dalla decisione presa oggi dai Gunners di revocargli la fascia di capitano e di escluderlo dalla lista dei giocatori convocati per la prossima partita di Premier League, in programma mercoledì sera contro il West Ham. Un provvedimento ufficializzato attraverso un apposito comunicato stampa.

“Dopo aver violato il regolamento disciplinare durante la scorsa settimana, Pierre-Emerick Aubameyang non sarà più il capitano del nostro club e non sarà preso in considerazione in vista della prossima partita. Pretendiamo che ognuno dei nostri giocatori, in particolare il nostro capitano, lavorino seguendo le regole e gli standard precedentemente stabiliti e concordati”.

Cessione Aubameyang, il gabonese nel mirino di diverse squadre della Serie A

L’Arsenal, alla luce di quanto accaduto, ha quindi deciso di non perdonare il proprio tesserato il quale, a gennaio, diventerà di certo un nome che susciterà l’interesse di numerose squadre. A patto, però, che decida di abbassare le proprie pretese economiche (guadagna 15 milioni netti). Se ciò dovesse accadere, vederlo in Serie A potrebbe diventare molto probabile. Sono numerose, infatti, le squadre attualmente alla ricerca di un attaccante che potrebbero fare un tentativo per acquistarlo.

Una di queste è la Juventus, non troppo soddisfatta dalle performance di Alvaro Morata (6 gol e 2 assist in 21 apparizioni complessive) e di Moise Kean (3 gol in 18 presenze). Di recente i bianconeri hanno ripreso i contatti con Wanda Nara al fine di verificare la fattibilità di un trasferimento a Torino di Mauro Icardi tuttavia Aubameyang, nonostante i suoi 32 anni, resta un profilo molto gradito dal rendimento garantito. 

Cessione Aubameyang, l’Inter riflette sul da farsi

In alternativa c’è l’Inter, che nelle prossime settimane proverà a muoversi al fine di regalare al tecnico Simone Inzaghi un altro elemento nel reparto offensivo attraverso il quale consolidare le ambizioni di gloria in campionato e in Champions League. Aubameyang in ogni caso piace molto, anche in virtù dei numeri totalizzati dall’ex Borussia Dortmund: 7 gol in 15 presenze in questa stagione, 92 in totale da quanto veste la maglia dei Gunners. Difficile, al momento, prevede quale altro team si potrebbe inserire nella corsa.

Il Milan, ad esempio, qualcosa di certo farà tuttavia i costi dell’operazione si preannunciano importanti e Paolo Maldini in queste settimane ha dimostrato di voler puntare su profili più giovani. La Fiorentina, dal canto suo, potrebbe farci un pensierino nel caso in cui si concretizzasse la cessione di Dusan Vlahovic: un’eventualità che il presidente Rocco Commisso non vorrebbe prendere in considerazione. E la Roma? José Mourinho si aspetta rinforzi importanti, pure nel reparto offensivo. Sarà Aubameyang la panacea ai problemi giallorossi?

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!