Caso Zarate, Ruzzi accusa Lotito. Il club biancoceleste tuona: “Siamo sotto attacco”

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Il caso Zarate potrebbe scuotere l’ambiente biancoceleste. Il programma televisivo “Le Iene” ha mandato in onda l’intervista all’agente dell’attaccante argentino Luis Ruzzi. Il procuratore ha usato parole forti nei confronti del presidente biancoceleste Claudio Lotito.

Ruzzi ha accusato il patron della Lazio a più riprese in merito alla trattativa che portò Zarate nella Capitale nell’estate del 2008: “Denuncio grandi irregolarità che ha fatto Lotito. Il tutto è nato così. Lotito mi dice: ‘Ti offro 20 milioni di euro di ingaggio in 5 anni e così firmiamo per la Lazio. Quando arrivo nel giorno della trattativa finale, lui dice: ‘Non vi do tutti soldi, ma solo 7 milioni. Gli altri 13 ve li gira un mio amico attraverso un’altra società. Per Lotito è una questione normale. Il perché? Semplice, sul resto dei soldi non paghi le tasse. E’ un prepotente, non basta avere ragione, devi trovare chi te la dà. Si sente proprietario in Federazione. Ha avuto tanti problemi: è finito in mezzo a Calciopoli, nella vicenda del calcioscommesse gli hanno arrestato il capitano e lui lo ha ripreso facendogli un altro anno di contratto. Sono 17 anni che vive con la scorta della Polizia che lo protegge non si sa da chi e la paghiamo noi contribuenti“.

Questa vicenda rischia di rompere l’armonia che si respira in casa Lazio. Il club capitolino, in piena corsa per lo Scudetto, si sente sotto attacco, come ha affermato il direttore della comunicazione Stefano De Martino: “La Lazio è sotto attacco in modo gratuito e ingiustificato per vicende passate e già giudicate diversi anni fa“.

Il caso Zarate non spaventa la Lazio e Lotito, forte delle sentenze che lo scagionano definitivamente. Questo nuovo filone potrebbe portare a nuove querele e denunce nei confronti di Ruzzi.

www.imagephotoagency.it

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!